Connect with us

Castelli Romani

Ciampino, movida nel mirino: scattano ordinanze per due pub

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Anche per il mese di luglio sono state adottate ordinanze di polizia, previste dal decreto “Sicurezza”, nei confronti di un esercizio commerciale e di un pub entrambi posti in via S. Francesco d’Assisi, nei pressi della stazione ferroviaria. In particolare, tali ordinanze limitano l’orario di vendita delle attività imprenditoriali, così come già occorso nell’anno 2018, a seguito del verificarsi di una serie continua di episodi, prevalentemente in orario serale e notturno, di disturbo della quiete pubblica e di degrado urbano, comportamenti accertati anche a seguito di specifiche segnalazioni dei residenti della zona. Di fatto, la situazione accertata aveva fatto registrare una compromissione della qualità urbana in termini di garanzia del mantenimento della quiete pubblica e del riposo notturno, con consequenziale detrimento delle condizioni di vivibilità della zona.

Prima dell’adozione delle ordinanze, il Comando di Polizia Locale, la Tenenza Carabinieri di Ciampino e il Commissariato di Marino hanno effettuato per entrambe le attività specifici controlli di polizia amministrativa e di controllo della clientela, riscontrando importanti irregolarità ed accertando, altresì, frequentazioni di soggetti pregiudicati della zona. Durante il corso di questi accertamenti, inoltre, è stato riscontrato che per aggirare il divieto di vendita e somministrazione di prodotti alcolici ai minorenni, un compiacente amico maggiorenne veniva incaricato da un gruppo di giovanissimi di acquistare bevande alcoliche presso il minimarket che venivano successivamente consumate aggiungendole a bibite non alcoliche somministrate dal pub (tecnica del “cocktail fai da te”). 

Successivamente all’adozione delle ordinanze, che hanno disposto per l’attività commerciale la chiusura alle ore 20.00 e per il locale di intrattenimento la chiusura entro le ore 21.00, non si sono registrati ulteriori episodi di disturbo della quiete pubblica e di degrado urbano, garantendo così il riposo e il quieto vivere della cittadinanza, con apprezzata e dichiarata soddisfazione da parte dei residenti del quartiere direttamente manifestata ai tutori dell’ordine. 

I provvedimenti sono stati adottati in linea con quanto previsto dal Decreto “Sicurezza” dell’anno 2018 (D.L. 113/2018 convertito con modificazioni dalla L. 01.12.2018 n. 132) sulla scorta di quanto inizialmente previsto dal Decreto “Sicurezza” dell’anno 2017 (D.L. 14/2017 convertito dalla L.18.04.2017 n. 48) che ha attribuito al Sindaco la competenza, su proposta del Comando della Polizia Locale, di disporre con  ordinanza non contingibile e urgente, provvedimenti di limitazione in materia di orari di vendita al fine di assicurare il soddisfacimento delle esigenze di tutela della tranquillità e del riposo dei residenti (ex. art. 50 c.7 bis D.LGS. 18.08.200, N. 267 TUEL).

In questo contesto, i provvedimenti di natura cautelare sono stati adottati in una logica giuridica di contemperamento degli interessi tra il diritto alla tutela della salute pubblica, del benessere psicofisico e della quiete dei residenti, sicuramente preminenti rispetto al libero esercizio dell’iniziativa economica.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Castelli Romani

Nemi, emergenza Covid rientrata: riapre il Comune

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Riaperto al pubblico oggi dalle 12:30 il Comune di Nemi dopo due giorni di chiusura a seguito dell’accertata positività al Covid di un dipendente Comunale. Il Sindaco Alberto Bertucci ha revocato la precedente ordinanza di chiusura e disposto la riapertura. Il Municipio ha riaperto a seguito dell’esito negativo dei tamponi effettuati al tutto il personale comunale.

Continua a leggere

Castelli Romani

Genzano: ballottaggio Zoccolotti contro Rosatelli

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Sarà una sfida tra centrosinistra e centrodestra a Genzano di Roma. Carlo Zoccolotti chiude la prima tornata in vantaggio con il 36,56 per cento mentre Piergiuseppe Rosatelli con il 27,59 per cento. Dato significativo è quello raccolto dai Cinque Stelle che hanno preso soltanto il 5,89 per cento rispetto, ultimi in classifica. Flavio Gabbarini ha raggiunto il 15, 86 per cento e Roberto Borri il 14,10 per cento.

Continua a leggere

Castelli Romani

Albano Laziale: Massimiliano Borelli eletto Sindaco al primo turno

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ALBANO LAZIALE (RM)Massimiliano Borelli è il nuovo Sindaco di Albano Laziale, eletto al primo turno con una vittoria secca. Vince Borelli che continua un percorso amministrativo dopo due mandati di Nicola Marini. Il neo Sindaco ha festeggiato insieme alla squadra stappando una bottiglia di spumante di fronte alla sezione: “Grazie a tutti coloro che hanno creduto alla mia candidatura”

Sconfitta netta per Matteo Mauro Orciuoli il quale ha affidato a una nota il suo commento sull’esito del voto: “I cittadini di Albano – ha detto il candidato Sindaco di centrodestra – hanno scelto la continuità anziché il cambiamento e la coalizione di centrodestra che rappresento non può che prenderne atto e fare i migliori auguri al nuovo Sindaco Massimiliano Borelli. Ringrazio tutti coloro che mi hanno sostenuto e con i quali ho condiviso un bel percorso che non si interrompe certamente oggi. Grazie a tutte le persone che ci hanno votato e ci hanno manifestato affetto ed entusiasmo”.

Continua a leggere

I più letti