Connect with us

Roma

Nemi: aria di cambiamento in Consiglio comunale

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 4 minuti Nominata anche la commissione elettorale con una votazione inattesa

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 4 minuti
image_pdfimage_print

 

di Chiara Rai

 

NEMI (RM) – Consiglio Comunale insediato a Nemi con Alberto Bertucci che ha giurato fedeltà alla Costituzione “per la candidabilità ed eleggibilità del sindaco”. Nominata anche la commissione elettorale con una votazione inattesa: tre voti a Tersigni, 3 a Ibba, e 2 a Frison. Cortuso con due voti non è rientrato tra i componenti effettivi ma in quelli supplenti insieme alla neo eletta consigliere di minoranza di “Ricomincio da Nemi” Patrizia Corrieri. Qualcuno ha votato dunque la nomina del consigliere di Insieme per Nemi Tersigni che è così rientrato in commissione elettorale.

 

Il sindaco in apertura seduta ha fatto un escursus su quelli che ritiene essere stati degli obiettivi raggiunti e sui futuri propositi della coalizione di maggioranza. Bertucci, già assessore alla Scuola e vicesindaco durante la giunta Cocchi, ha detto che nel quinquennio appena trascorso è riuscito a rimettere in sesto un “paese ereditato in una condizione di emergenza” e di aver attributo a Nemi un nuovo volto con una rivisitazione della vocazione turistica accrescendo di fatto la qualità della vita dei cittadini.


Purtroppo il sindaco, nonostante la nostra richiesta di poter scattare foto e/o anche effettuare video durante il consiglio comunale, non ha consentito alla nostra testata di poter fare fotografie o utilizzare strumenti propri della professione giornalistica ma ha delegato tutta l’attività al proprio ufficio stampa. Una azione che non mostra la dovuta attenzione ai principi contenuti proprio nella Costituzione, come quello sulla libertà di stampa ed espressione, sulla quale il primo cittadino ha giurato.


Parlando di lavori strategici il rieletto sindaco ha fatto riferimento ancora una volta agli “imponenti” interventi di messa in sicurezza dei costoni e messa in sicurezza delle strade a nord e sud del Paese (ndr. Il riferimento è ai lavori sulle strade provinciali effettuate dalla Città Metropolitana di Roma Capitale) tunnel e viadotti ma anche via Nemorense e la ormai nota messa in sicurezza della Nemi – Lago avvenuta ormai nel 2012. I lavori di messa in sicurezza che negli ultimi due mesi sono entrati in gran fermento sono stati possibili, ha ricordato il primo cittadino, grazie all’interessamento del consigliere metropolitano Giovanni Libanori, neo eletto consigliere comunale di maggioranza con delega al Bilancio e Ufficio Stampa.


Un altro punto di cui ha parlato il sindaco Bertucci è stato l’isola ecologica che verrà presto realizzata e per cui, a suo dire, è stato già ottenuto un finanziamento (ndr ma non si conosce l’importo ne l’ente finanziatore e tantomeno dove verrà realizzata l’isola ecologica).

 

Poi un cenno ai “disagi urbanistici” del centro canoa nella Valle del lago di Nemi: “Abbiamo un progetto approvato dal Coni – ha detto Alberto Bertucci – che ha riconosciuto l’interesse come centro sportivo ed è previsto anche un finanziamento. Finalmente il centro canoa potrà aprire nella piena regolarità e legalità”. Nessuno, però, ha fatto cenno a tutti gli strumenti, ai pedalò, barche e quant’altro che in questi anni di chiusura del centro lasciato in abbandono, sono stati oggetto di totale razzia.


Altri temi sono stati affrontati come la installazione di un sistema di videosorveglianza che serva da deterrente contro gli atti vandalici, la metanizzazione delle zone sprovviste, la manutenzione e pulizia dei sentieri grazie anche all’enorme contributo di cittadini volontari la riapertura dei bagni pubblici e la prossima convocazione di incontri per poter intercettare fondi europei finalizzati alla valorizzazione della Valle del lago che, tra l’altro, verrà interessata da una prossima realizzazione di una pista ciclabile. Infine una digressione sulla via Francigena non troppo puntuale nei cenni storici e di conoscenza dell’antico percorso.

 

Degno di apprezzamento il discorso del consigliere di opposizione Carlo Cortuso (Ricomincio da Nemi) il quale si è congratulato con il sindaco e con i consiglieri auspicando che le intenzioni di cui ha parlato il sindaco si concretizzino davvero e che non succeda quello che è accaduto in questi ultimi cinque anni dove poco o nulla è stato fatto dalla giunta Bertucci se non negli ultimi due mesi alla soglia del voto. Cortuso ha anche invitato il sindaco a non ricorrere continuamente alla dinamica di chiamare in causa le vecchie amministrazioni visto che ci sono soggetti che da almeno 20 anni siedono in Consiglio comunale e comunque di addossare tutte le responsabilità al passato. Cortuso ha detto senza se e senza ma che insieme a Patrizia Corrieri sono pronti a “fare una opposizione seria” e attenta anche cercando di dare un contributo in alcune situazioni come lo Sprar dove Ricomincio da Nemi è disposto a contribuire con competenze e corretta informaione.

 

Sul discorso della raccolta differenziata il consigliere Cortuso è stato categorico: “Saremo severi nelle tempistiche con la speranza che questa della prossima realizzazione non diventi una leggenda metropolitana”. Non disposto a compromessi e o complicità neppure rispetto l’argomento cementificazione: “La costringeremo a governare bene”, la chiusura di Cortuso.

 

Il consigliere di Insieme per Nemi Stefano Tersigni non ha inteso sviscerare alcun punto di cui ha parlato il sindaco ma si è limitato a ribadire più volte la sua intenzione di intavolare una opposizione costruttiva e propositiva. Intenti visibilmente ben accolti dalla maggioranza. Certamente l’atteggiamento di Tersigni è stato nettamente ben diverso nell’impostazione da quello dell’ex consigliere ed ex sindaco Cinzia Cocchi che in ogni seduta di consiglio comunale ha sempre fatto opposizione in maniera netta senza troppe “proposte” ma certamente limitandosi a non ostacolare la maggioranza su temi di interesse generale per la cittadinanza come ad esempio la scuola.

 

Si è dunque respirata un’aria di cambiamento in Consiglio Comunale ma è presto per mettere nero su bianco un qualsiasi tipo di critica in proposito.

 

Edy Palazzi è stata confermata Assessore e Vicesindaco con deleghe alla Cultura, al Turismo e ai Gemellaggi, Pietro Pazienza Assessore con deleghe al Commercio, Protezione Civile e Pubblica Illuminazione, Giovanni Libanori: Assessore Lavori pubblici, Ufficio stampa, Bilancio e Relazioni esterne, Gianni Ibba: Assessore a Personale, Viabilità, rapporti con società Acea e Lazio Ambiente, servizi cimiteriali, gestione patrimonio immobiliare, Elio Frison: Agricoltura e viabilità rurale, Calro Massa: Sport, Rapporti con il parco regionale, Lorenzo Cavaterra: Sicurezza sul lavoro e politiche giovanili. Infine il sindaco ha augurato buona serata a tutti i cittadini e non.

 

Metropoli

Colleferro, stretta su dipendenze e uso dei social: ragazzi impegnati

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Nei giorni scorsi, i Carabinieri della Compagnia di Colleferro in collaborazione con l’Associazione per la Cura delle Dipendenze Patologiche (ACuDiPa) hanno tenuto sette conferenze, rivolte agli studenti delle Scuole Medie (L. Da Vinci di Colleferro – Leone XIII di Carpineto Romano – IC L. Da Vinci di Labico) e delle Scuole Superiori (IPSIA di Colleferro – IIS e ITCG “A. Gramsci” di Valmontone – ITIS “S. Cannizzaro” e IIS “G. Marconi” di Colleferro, organizzate con la collaborazione delle rispettive Direzioni Scolastiche nell’ambito delle attività di formazione della “cultura della legalità”.
Gli incontri tenuti dal Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Colleferro, accompagnato dai Comandanti di Stazione di Valmontone, Labico e Carpineto Romano, e dalla Dott.ssa Sara Nocera, Emergency Supporter, rappresentante dell’Associazione ACuDiPa,, impegnata nell’attività correlate alla cura delle dipendenze patologiche.
Hanno partecipato alle conferenze complessivamente oltre 1000 alunni dei citati plessi scolastici che insistono sul territorio, con i quali i relatori si sono intrattenuti diverse ore ed hanno stimolato la riflessione sull’importanza del rispetto delle regole nella vita di tutti i giorni, sul bullismo e cyberbullismo, sull’uso consapevole dei social e pericoli della rete ed infine sulle dipendenze giovanili, in particolare alcool e droga.
Le conferenze, iniziate con il saluto e il ringraziamento dei Dirigenti Scolastici, hanno riscosso grande interesse da parte dei giovani con numerose domande e interventi durante i quali i relatori hanno sottolineato che l’osservanza delle regole di vita, diritti e doveri – un binomio inscindibile, va considerata come un’opportunità per crescere insieme, non come un limite al proprio essere.
L’attività si inserisce nel quadro delle iniziative intraprese dal Comando Provinciale Carabinieri di Roma che ha come obiettivo la promozione e lo sviluppo della cultura della legalità nell’ambito di tutti gli istituti di istruzione della provincia.

Continua a leggere

Castelli Romani

Rocca Priora, sospesa la scuola d’infanzia: sopralluogo della Asl

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Una notizia che lascia alquanto esterrefatti: è stata sospesa temporaneamente la scuola comunale “servizi per l’infanzia” a seguito osservazioni del Servizio Igiene e Sanità
Pubblica ASL ROMA 6. L’8 febbraio c’è stato un sopralluogo ed erano presenti presenti 18 bambini di età compresa tra i due e i tre anni.

L’Azienda Sanitaria ha osservato che i locali in cui viene svolta l’attività educativa non presentano i requisiti igienico-sanitari previsti dalla normativa vigente per il servizio in corso e quindi è stato ritenuto opportuno provvedere a rimodulare in modo parziale il servizio,ottenendo, se previsti dalla normativa vigente, i relativi nulla osta necessari allo
svolgimento dell’attività. Nel frattempo la scuola resta chiusa.

Addirittura per l’attività della scuola, non risulta essere mai stato rilasciato nullaosta igienico-sanitario ai sensi della normativa vigente. L’unico atto prodotto dal servizio Sanitario è quello risalente al 17/04/2001 relativo al progetto di recupero del Palazzo M. Giacci.

Di chi sono le responsabilità? Intanto si auspica che la scuola riapra presto!

Continua a leggere

Castelli Romani

Velletri, partono i lavori per il parcheggio multipiano

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Via le auto durante il cantiere

Dal giorno 26 febbraio 2024 inizieranno i lavori per la realizzazione di un parcheggio multipiano in via Madre Teresa di Calcutta, pertanto non sara’ piu’ possibile sostare nella predetta area.
Per gli utenti che intendano usufruirne, sara’ disponibile il parcheggio dell’area ex amore, con tariffe agevolate e servizio di bus navetta per il collegamento con il centro storico.

Si tratta di una struttura di cinque piani nella zona dell’attuale parcheggio in via Madre Teresa di Calcutta (vicino all’ospedale pubblico Colombo). Sfruttando la disposizione del terreno, il progetto risulta poco impattante con un edificio che ospiterà 400 posti auto. Oltre a una serie di servizi che migliorano l’accessibilità e la mobilità.

Infatti un piano sarà dedicato alla logistica con la possibilità di smistare le merci tra mezzi più grandi e mezzi più piccoli alimentati elettricamente per evitare che il centro venga invaso da mezzi grandi e impattanti. Inoltre sono previsti una serie di locali da destinare alle attività ricreative  compreso un campo da padel e spazi dove sarà possibile svolgere attività culturali.

Continua a leggere

SEGUI SU Facebook

I più letti