1

NEMI, SICUREZZA: MACIGNO SULLA STRADA NEMI – LAGO

C.R.

Nemi (RM) – Si tratta niente meno che di un macigno. Un macigno pesante sulla strada Nemi Lago, probabilmente franato con il maltempo della notte appena trascorsa.

Se fosse caduto mentre passava una persona o un automobile ci sarebbe uscito con tutta probabilità un morto.

Il masso gigantesco si trova proprio addossato sul guard rail, ancora sporco di terra. L'evento si è verificato in prossimità della ormai famigerata frana che ha provocato la chiusura della strada per ben quattro anni.

E’ rotolato giù dal costone, non vi sembrerebbero esserci ipotesi più accreditate di questa. La Provincia, dato che trattasi di arteria provinciale, è al corrente del grave accaduto? E i Vigili del Fuoco, sono stati informati? Il comune cosa dice?

Sulla Nemi Lago ci passeggiano le persone, ci passano gli automobilisti e i ciclisti. Si sono chiuse strade per fenomeni ben meno gravi di questo. Neppure si contano più le volte che è stata aperta e chiusa la strada Olimpica di Castel Gandolfo, dove un ragazzo perse la vita proprio a causa di una frana. Ma un macigno del genere, davvero fa paura e preoccupa soprattutto perché ad essere a rischio è la pubblica incolumità.

Quando ci sarà un sopralluogo della Provincia per verificare la stabilità del costone? Chi si prenderà la responsabilità di dire: “Tranquilli, passate pure per la Nemi – Lago, è una strada sicura!”. Per favore non giochiamo con la vita dei cittadini!