1

RACING CLUB CALCIO, FRANZÈ APPLAUDE I SUOI GIOVANISSIMI REG. B: «UN OTTIMO AVVIO DI STAGIONE»

Redazione

Ardea (Rm) – I Giovanissimi regionali fascia B del Racing Club hanno colto due vittorie (e altrettante sconfitte) in questo inizio di campionato. Nell’ultimo turno i ragazzi di mister Jody Franzè hanno battuto per 2-0 il Cynthia grazie alle reti di Russo nel primo tempo e di Scarpineti a pochi minuti dal termine. «Ho rivisto la gara che, come faccio sempre, abbiamo ripreso con videocamere – dice il tecnico del Racing Club – e ho avuto la conferma che abbiamo fatto una bellissima gara dal punto di vista del gioco. I ragazzi hanno cercato di applicare quanto facciamo in allenamento, per esempio l’indicazione di iniziare a giocare palla a terra sin dal nostro portiere. Abbiamo corso praticamente un solo pericolo su un tiro dalla distanza, per il resto abbiamo sempre fatto la partita sbloccandola su uno schema da calcio piazzato e ottenendo una vittoria meritatissima». Franzè si dice estremamente soddisfatto anche dell’avvio di campionato dei suoi Giovanissimi regionali B. «Abbiamo sempre mostrato un bel calcio – dice l’allenatore – e anche le due sconfitte rimediate non le meritavamo affatto. Anzi, anche un pareggio ci sarebbe stato stretto. Per questo dico ai ragazzi di continuare a lavorare come stanno facendo finora perché la strada è quella giusta». Sugli obiettivi della stagione, però, è ancora presto per pronunciarsi. «E’ la nostra prima volta tra i regionali e quindi l’obiettivo di partenza deve essere necessariamente quello della salvezza. Ma come concetto, cerco sempre di trasmettere ai miei ragazzi la voglia di vincere ogni partita e poi vedremo a che punto della classifica saremo arrivati». Nel prossimo turno il Racing Club è atteso dalla dura trasferta di Latina. «Loro hanno un punto in più – dice Franzè -, ma è chiaro che fanno parte di un club professionistico e dunque avranno indubbiamente una squadra attrezzata. Sono convinto, però, che i miei ragazzi andranno a Latina per cercare di conquistare il bottino pieno, poi sarà il campo a dare il suo verdetto».