Connect with us

Roma

RICOSTRUZIONE DEL PCI: A MARINO LAZIALE PARTE L'ALTERNATIVA AL PD

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 2 minuti Aversa: "Alle porte della prossima campagna elettorale per le amministrative in Italia e anche a Marino, noi Comunisti vediamo il PD come la forza a cui noi siamo alternativi."

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Redazione

Marino Laziale (RM) –  untuali, alle 19.00, di sabato sera, metà del locale alle Vascarelle di Marino era pieno di compagni e compagne e sostenitori che hanno accolto l’invito e, contribuito, con la presenza, con le idee e col sostegno economico a confermare il ruolo dei Comunisti a Marino Laziale. Alla presenza del segretario della Federazione Castelli PCdI, Giovannino Sanna, il vicesegretario della sezione Stefano Enderle ha reso noto che la sezione ha superato trentacinque iscritti al partito.

Poi è toccato al segretario comunista, Maurizio Aversa, sottolineare il percorso per la Ricostruzione del PCI in Italia e a Marino. “Il 5 dicembre a Roma, il coordinamento nazionale che sta perseguendo la ricostruzione del PCI, ha confermato il percorso congressuale che nelle prossime settimane in tutta Italia porterà alla nascita del partito con tantissimi, migliaia, compagni e compagne provenienti dal Pdci, da Rifondazione Comunista e da tante altre organizzazioni comuniste, o anche non iscritti a nessuna organizzazione. Le fondamenta discriminanti – illustra Aversa – sono almeno tre: la questione della Pace che, come dimostrano le vicende ultime sull’Isis-Daesh, sono nate, costruite e utilizzate dalle forze capitalistiche internazionali che, grazie a questa ideologia di sfruttamento, persegue l’imperialismo come obiettivo per imporre lo stesso sfruttamento degli uomini sul pianeta. La seconda questione, attiene all’Europa e all’Euro. E’ chiaro che sempre il capitalismo, gli interessi finanziari internazionali, come quelli del padronato italiano, sono alla base della realizzazione di questa Europa. Nel tempo trascorso, anche noi comunisti abbiamo creduto fosse possibile modificare questa Europa e questi meccanismi dell’Euro. Oggi diciamo che ciò non basta più. Come abbiamo detto nell’iniziativa di questa primavera a Palazzo Colonna con Vladimiro Giacchè, ora diciamo che occorre o un’altra Europa o uscire da questa gabbia. Così come occorre ridefinire la nostra sovranità nazionale uscendo dall’Euro. Infine – continua il segretario comunista – la terza questione è quella attinente alla politica delle alleanze. Anche qui, il giudizio più marcato che ormai abbiamo acquisito, come dice Nicola Tranfaglia, è di un PD non più di sinistra se mai lo fosse stato; oggi, e proprio alle porte della prossima campagna elettorale per le amministrative in Italia e anche a Marino, noi Comunisti vediamo il PD come la forza a cui noi siamo alternativi. Perché gli orientamenti delle politiche che persegue sono comunque ricondotte solo ed esclusivamente ad eseguire i dictat governativi che danni  stanno facendo contro i cittadini deboli, contro i giovani, contro le politiche sociali. Per non dire della questione morale che ormai ha devastato non solo la destra ma anche il partito renziano in tutto il Paese. Per questo – conclude Maurizio Aversa – la linea che stiamo perseguendo da tempo a Marino è una unità ed una proposta politica imperniata sull’unità della Sinistra.”.

 

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Castelli Romani

Castel Gandolfo, iniziati i lavori al parcheggio di via Giovanni Paolo II

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Castel Gandolfo – Da oggi sono ufficialmente iniziati i lavori di manutenzione straordinaria presso il parcheggio multipiano situato in Via Giovanni Paolo II, adiacente alla sede ASL Roma 6. L’intervento, realizzato dalla Città Metropolitana di Roma Capitale, comporterà alcune modifiche temporanee alla viabilità interna e il divieto di sosta per consentire il corretto svolgimento delle operazioni.

I lavori prevedono la manutenzione straordinaria delle aree interne del parcheggio, inclusi importanti interventi sull’impianto elettrico, al fine di garantire maggiore sicurezza e funzionalità alla struttura. Questo parcheggio è un nodo di scambio fondamentale per i numerosi utenti che quotidianamente si recano agli sportelli e ai poliambulatori della ASL.

Il Sindaco di Castel Gandolfo, Alberto De Angelis, ha espresso il suo apprezzamento per l’intervento: “Ringrazio la Città Metropolitana, nelle persone del Sindaco Gualtieri e del Vice Sindaco Sanna, per questo intervento che permetterà di mettere in sicurezza e valorizzare questo nodo di scambio che quotidianamente viene molto utilizzato dagli utenti che si recano agli sportelli e poliambulatori della nostra Asl”.

I lavori saranno eseguiti con la massima celerità possibile per ridurre al minimo i disagi per i cittadini. Ulteriori aggiornamenti saranno forniti periodicamente per informare la popolazione sull’avanzamento dei lavori e su eventuali ulteriori modifiche alla circolazione.

Continua a leggere

Castelli Romani

Rocca Priora, incastrato il ladro seriale delle auto

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Arrestato dai carabinieri il ladro seriale che rubava dentro le macchine parcheggiate in sosta vicino ai negozi in pieno centro a Rocca Priora. Per due giorni si sono ripetuti furti all’interno di alcune auto che l’uomo forzava dopo aver visto i proprietari scendere per fare degli acquisti nella zona di via San Sebastiano in centro. I Carabinieri della locale stazione dopo aver ricevuto tre denunce da due uomini anziani e un perito informatico della zona, che avevano visto sottrarsi telefonini , tablet , iPad e altri oggetti dalle loro auto. Si sono appostati e l’altra mattina lo hanno fermato in flagranza di reato mentre tentava di aprire la macchina di un ottantenne del posto. Il ladro è stato arrestato e ritrovata tutta la refurtiva asportata precedentemente dalle auto in sosta davanti ai negozi in centro.

Presso il Tribunale di Velletri c’è stato il processo per direttissima per la convalida dell’arresto che è stato eseguito dal giudice monocratico. Il 35enne egiziano, già conosciuto alla Giustizia per furto, ricettazione e altri reati, ha patteggiato la pena ed è stato rimesso in libertà al momento. Con divieto di avvicinamento a Rocca Priora e altre prescrizioni imposte dalla magistratura.

I cittadini vittime dei furti hanno ringraziato a lungo i carabinieri del posto per essere intervenuti velocemente e aver identificato e arrestato l’autore ritrovandogli in casa sua sempre nella cittadina dei Castelli tutta la refurtiva che è stata restituita ai legittimi proprietari .

In particolare un iPad di lavoro molto importante per il perito informatico che lavora per importanti aziende del settore.

Continua a leggere

Roma

Roma, metro Piramide: la banchina degli impuniti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

È senza soste l’impegno della vigilanza nelle stazioni metro di Roma.
Ma come potete vedere dalle foto le difficoltà maggiori avvengono in questo preciso momento presso la stazione Piramide della Linea B (sono circa le 18) dove un folto gruppo di borseggiatori bosniaci, si ostina a restare sulla banchina incurante degli avvisi della Guardie Giurate predisposte al servizio che li stanno invitando a lasciare la stazione.
Una situazione a dir poco incresciosa che mostra in pieno i limiti di un sistema giuridico che rischia di confermare sempre di più il concetto di “impunità” per chi si macchia di tale reati.

Continua a leggere

SEGUI SU Facebook

I più letti