Connect with us

Castelli Romani

Rocca di Papa: arriva il festival dello street food

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

L’appuntamento è al Parco la Pompa di Rocca di Papa dal 3 al 6 settembre

L’appuntamento è al Parco la Pompa di Rocca di Papa dove, dal 3 al 6 settembre, si parte con la prima data romana del festival itinerante dedicato al cibo di strada e alla cucina dal vivo, con una proposta culinaria variegata, pensata per soddisfare tutti i gusti, e con street chef professionisti provenienti da tutto il territorio a bordo dei loro risto-stand, attrezzati per deliziare il pubblico con ricette tipiche, preparate e cotte al momento.

Protagonista indiscusso dell’evento è il food&beverage di qualità, accompagnato da attività ludiche e piacevoli passatempi: oltre alle vere e proprie perfomance di show cooking, ci aspetta un weekend ricco di magia tra dj set e sottofondi musicali e tra spettacoli acrobatici e di giocoleria con gli artisti circensi del Circo Bianco che, soprattutto nella serata di sabato 4, si esibiranno in spettacolari numeri funambolici.

Da segnalare l’area riservata a Virtual Experience, che ci accompagnerà attraverso un’esperienza immersiva in mondi fantastici, un’esperienza esclusiva e del tutto innovativa in un evento di street food: verrà allestito uno spazio dedicato alla realtà virtuale a cui, in totale sicurezza, potranno partecipare tutti, adulti e bambini. E, proprio per divertire questi ultimi, verrà inoltre creata una maxi area con giostre e giochi, un vero e proprio luna park per ragazzi di ogni età.

Padelle Roventi si distingue per i design brandizzati e accattivanti, immediatamente riconoscibili dai food truck e dalle cucine mobili allestite in camioncini o Ape Car. Ce n’è per tutti i gusti! Hamburger classici e rivisitati, arrosticini abruzzesi, caciocavallo silano, porchetta d’Ariccia, bombette pugliesi e – per chi non ama la carne – panini gourmet come quello con polpo grigliato e scelte vegan e vegetariane. Il tutto accompagnato da una ricca selezione di birre artigianali, in varie tipologie, colori e gradazioni.

Un universo a parte poi quello della pasta! Maccheroni, tonnarelli, pici, trofie, condita coi celebri intingoli che l’hanno resa popolare in tutto il mondo: dalla cacio e pepe alla gricia, dall’amatriciana alla carbonara, dai semplici sughi alle più sofisticate salse tartufate.

E per i più golosi, quale miglior modo per concludere il pasto se non un dolce delle migliori pasticcerie napoletane o siciliane?

Fiere Roma offre uno street food di ristorazione, nel quale è la qualità a fare la differenza. Come in un ristorante a cielo aperto, con cucina a vista, street chef qualificati e pizzaioli professionisti metteranno in mostra le loro doti culinarie, pronti a stupirvi con spettacolari cooking show.

Portando in tour la tradizione dei piatti italiani, le tipicità locali e regionali, e con uno sguardo aperto alla cucina internazionale, Fiere Roma offre pietanze bio e a kilometro zero, materie prime pregiate direttamente dal produttore al consumatore.

L’obiettivo è portare tra la gente le eccellenze del cibo di strada, organizzando eventi innovativi che coniugano il buon cibo al sano divertimento, attraverso 4 format d’intrattenimento portati in tour per altrettante tipologie di street food e creati per soddisfare le più svariate esigenze alimentari e appagare anche i palati più raffinati.

Mission ispiratrice del progetto è la volontà di stimolare una cultura del prodotto gastronomico e allo stesso tempo produrre un’etica alimentare, educando il cittadino a un consumo consapevole e permettendo la fruizione di cibi sani e genuini, di origine protetta e controllata, con lo scopo di innalzare la dignità culturale del cibo di strada, elevandolo a vera e propria arte culinaria.

L’evento è organizzato con un ben strutturato piano di sicurezza anti-Covid, che prevede ingresso contingentato, l’uso della mascherina e di igienizzanti, il divieto di assembramenti con annesso distanziamento dei tavoli e con precise norme da seguire per il servizio presso gli stand.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Castelli Romani

Nemi, bando per addetto stampa: per Stampa Romana è illegittimo. Chiesto il ritiro in autotutela

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

NEMI (RM) – Stampa Romana ha chiesto al Comune di Nemi di ritirare in autotutela il bando per il conferimento dell’incarico professionale di addetto stampa del Comune al corrispettivo di 1.850,00 euro lordi.

“Il comune di Nemi cerca un addetto stampa per un incarico di un anno – fanno sapere da Stampa Romana – Il compenso è di 1800 euro senza alcuna indicazione se si tratta di compenso mensile o annuale per una prestazione da lavoro autonomo. È una selezione solo per titoli, negando un chiaro principio selettivo che Stampa Romana rivendica, cioè avere una selezione anche per colloqui con un membro della commissione giudicante scelto tra i giornalisti. Per queste ragioni chiediamo al Comune di Nemi il ritiro in autotutela del bando”.

Continua a leggere

Castelli Romani

Marino, passione auto d’epoca: tutto pronto per il motor show

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

MARINO (RM) – Domenica 20 giugno 2021 verrà allestito un park straordinario per la mostra di auto d’epoca a Castelluccia Marino. Occuperanno la piazza antistante al parchetto Chinea, la manifestazione si terrà dalle ore 16:00 alle 21:00.

L’evento denominato “Motor Show a piazza Chinea” è organizzato dal Comitato di Volontariato del Parco delle Molette ed è patrocinato dal Comune di Marino e vedrà l’esclusiva partecipazione del Club Drivers U.S.A. con 20 auto da esposizione.

Le auto d’epoca d’interesse storico sono per molti una grande passione, difficile resistere al fascino delle linee sinuose e delle cromature sfavillanti tipiche delle vecchie ed eleganti signore a quattro ruote.

Il Comitato promotore offrirà una degustazione a tutti gli ospiti con sottofondo musicale e proietterà all’aperto la partita di calcio che si disputerà in quella serata.

“Un’opportunità da non perdere per fare un viaggio nel passato – afferma l’Assessore alle Attività produttive Ada Santamaita – Vi aspettiamo numerosi!”.

Continua a leggere

Castelli Romani

Castelli Romani ed agricoltura: un binomio vincente

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

La visita della vicepresidente della Commissione Agricoltura Maria Spena alle aziende agricole del territorio

Tra le principali entrate economiche dei Castelli Romani figura il settore turistico ed alimentare che, con l’inizio della buona stagione e l’allentarsi delle restrizioni anti-Covid, hanno ricominciato a respirare.  “Quello tra agricoltura e Castelli Romani è un binomio ancora vincente, che intendo continuare a tutelare in sede istituzionale e mediante la presenza sul territorio”, ha detto l’Onorevole Maria Spena, vicepresidente della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati, nel corso della sua recentissima visita ad alcune aziende agricole del territorio. Infatti, alcuni investimenti del Pnrr saranno dedicati al comparto agricolo, il quale è già stato oggetto di varie iniziative parlamentari nel corso della legislatura.

I Castelli Romani “sono rinomati per i vini e la qualità delle produzioni stimolata dal tipo di suolo, vulcanico e ricco di sali minerali. Una qualità che – continua l’onorevole sentita per l’occasione da L’Osservatore d’Italia – sarebbe impossibile garantire, però, senza una tradizione tramandata di generazione in generazione e senza la passione che anima sempre più giovani castellani (e non) a lanciarsi in esperienze imprenditoriali nel settore primario. Troppo spesso ci si imbatte nei pregiudizi di chi è convinto che l’agricoltura sia un’attività legata al passato, arcaica e persino superata. Non c’è nulla di più lontano dalla realtà. Lo dimostra il fatto che nemmeno la pandemia ha fermato la crescita inarrestabile di imprenditori agricoli under 35”, conclude Spena.

Accompagnata da Jacopo Solaini, il quale si è detto “onorato di relazionarsi con le eccellenze del territorio”, la vicepresidente dalla Commissione Agricoltura si è confrontata dapprima con i proprietari della Riserva della Cascina (azienda agricola biologica) di Ciampino, poi con i padroni dell’azienda La Torretta di Grottaferrata ed infine con i giovani contadini Fabio, Fabrizio e Simone dell’Orto naturale del lago Albano. Tra i diversi temi affrontati, si è discusso dei primi decreti attuativi in arrivo per sbloccare il Fondo filiere, dell’incremento del Fondo di solidarietà nazionale per ristorare i danni provocati dalle gelate di aprile e delle sfide per l’agricoltura previste nel Pnrr. “Questo territorio ha mantenuto intatta la sua vocazione agricola – ed in particolare vinicola – che le ha consentito di essere conosciuto in tutto il mondo per la qualità dei prodotti”, ha dichiarato la deputata prima di congedarsi.

Continua a leggere

I più letti