Connect with us

Castelli Romani

Rocca di Papa: il convegno su Chiara Lubich e Guglielmo Marconi

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ROCCA DI PAPA (RM) – Si è da poco concluso l’incontro “Chiara Lubich e Guglielmo Marconi. Grandi personaggi del XX secolo protagonisti dell’era della comunicazione”, svolto presso il Teatro Civico di Rocca di Papa e promosso dall’Amministrazione Comunale, in stretta collaborazione con il Movimento dei Focolari. Presente all’evento la vicesindaco del Comune della Spezia e molte persone che hanno gremito la sala.

“Si è trattata di un’occasione preziosa non solo per approfondire un argomento importante e attuale come la comunicazione – spiega Bruno Fondi, consigliere comunale e uno dei principali organizzatori dell’evento – ma anche per conoscere più da vicino due figure storiche, ovvero Lubich e Marconi. Due personalità un po’ distanti nel tempo, ma che con la loro vita hanno entrambi aperto nuove prospettive per l’umanità, comportando vere e proprie rivoluzioni, soprattutto nel campo della comunicazione.”

“Ascoltando le voci delle persone che hanno conosciuto Chiara Lubich, si percepisce nitidamente quanto amore e speranza abbia seminato nei cuori di tanti – continua la consigliera Lorena Gatta, tra le prime fautrici del convegno – e lo ha fatto anche attraverso il sapiente, e direi profetico, utilizzo di ogni mezzo di comunicazione che lo sviluppo tecnologico ha progressivamente messo a disposizione mentre cresceva il Movimento dei Focolari, con base operativa e spirituale qui da noi a Rocca di Papa.”

“Durante il convegno, è stata più volte evidenziata l’importanza che hanno svolto le città di Rocca di Papa e della Spezia nella vita e nell’opera prima di Marconi e dopo di Lubich – dichiara Veronica Cimino, vicesindaco – Per questo, abbiamo ritenuto di invitare l’Amministrazione Comunale spezzina a partecipare all’evento, invito che è stato subito accolto con entusiasmo. Difatti abbiamo avuto il piacere di ospitare nel nostro paese la vicesindaco, Genziana Giacomelli, a cui rivolgo un sentito ringraziamento.”

“La nostra gratitudine va a anche tutti i prestigiosi relatori che si sono resi disponibili questa mattina – conclude Veronica Cimino – che con le loro parole ci hanno non solo insegnato molto sulle vite di Chiara Lubich e Guglielmo Marconi, ma soprattutto ci hanno trasmesso la loro lucida passione per una universale vocazione: l’unità delle persone. Ringrazio anche tutti coloro che con il proprio contributo hanno reso possibile l’appuntamento di oggi, che sarà cura dell’Amministrazione Comunale far evolvere, magari in altri incontri e occasioni di arricchimento culturale e spirituale, in una prospettiva di comunità sempre più coesa.”

 

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Castelli Romani

Albano Laziale: procedure semplificate per l’occupazione di suolo pubblico e nuove agevolazioni per la sosta a pagamento

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ALBANO LAZIALE (RM) – La Giunta  ha deliberato le misure per favorire la ripartenza sul territorio di Albano Laziale. Sono state introdotte procedure semplificate per l’occupazione di suolo pubblico sino al 31 ottobre 2020 e di un nuovo piano tariffario agevolato della sosta a pagamento.

Questi provvedimenti si aggiungono alla costituzione di uno specifico Fondo Covid-19 di circa 1 milione di euro, votato all’interno della recente approvazione da parte del Consiglio Comunale del Bilancio di Previsione 2020.

La Giunta ha recepito le disposizioni contenute nel Decreto Legge 34/2020, che prevedono l’esonero del pagamento Tosap (Tassa Occupazione Suolo Pubblico) da parte dei pubblici esercizi che effettuano somministrazione di cibi e bevande fino al 31 ottobre 2020. È stato introdotto un regime autorizzatorio semplificato, in base al quale basterà una semplice domanda autocertificata da parte dei richiedenti per allargare spazi già autorizzati o richiederli per la prima volta.

«La giunta ha dato piena operatività agli impegni assunti con associazioni di categoria e commercianti, in occasione dei tavoli condivisi iniziati ad aprile» commenta l’Assessore alle Attività Produttive, Franca Di Matteo.

La Giunta, in accordo con le categorie di rappresentanza dei commercianti, ha anche deliberato il ritorno della sosta a pagamento, a partire da lunedì 8 giugno. Sono state introdotte nuove agevolazioni: la tariffa ridotta di € 0.50 per ogni ora fino ad un massimo di cinque per un totale giornaliero di € 2.50 si applicherà, oltre che alle aree comprese nel settore C (Cecchina e Pavona), anche all’area adiacente la stazione ferroviaria di Albano – Metropark e al parcheggio di Campo Boario. Inoltre è prevista la tariffa minima di euro € 0.50 per tutti i settori.

Il ritorno della sosta a pagamento ripristinerà la naturale rotazione delle auto in sosta, agevolando anche la mobilità sul territorio, oltreché facilitare la fruibilità e l’accesso a tutte le attività commerciali.

L’Assessore al Bilancio, Alessio Colini, dichiara: «Abbiamo definito un efficace pacchetto di misure per consentire ad Albano Laziale di ripartire condividendo un percorso partecipato con i commercianti che ha come obiettivo quello di tornare a riappropriarci e a vivere il territorio dopo il lockdown. Uniti ce la faremo!».

Il Sindaco Nicola Marini conclude: «L’Amministrazione, dando seguito a quanto deciso dal Consiglio Comunale, dopo un serrato confronto con le Associazioni di Categoria, si è dimostrata pronta a definire le prime risposte concrete volte a favorire la ripresa di tutte le attività produttive, imprenditoriali, artigianali e commerciali. A questi primi provvedimenti, ne seguiranno altri che andranno nella stessa direzione. Continueremo inoltre ad assistere tutte le famiglie più disagiate, in particolare quelle che interessano le persone più fragili». 

Continua a leggere

Castelli Romani

Albano Laziale, superenalotto: sfiorato il jackpot di oltre 45 milioni di euro

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ALBANO LAZIALE (RM) – Jackpot del SuperEnalotto sfiorato nel Lazio. Nel concorso di lunedì 1 giugno – anticipo dell’estrazione del 2 giugno, Festa della Repubblica – ad Albano Laziale, in provincia di Roma, é stato centrato un “5” da 35.476,31 euro.

La schedina vincente è stata convalidata alla Tabaccheria di via Vivaldi 22

La caccia al “6”, invece, prosegue e nel concorso di domani verranno messi in palio 46,2 milioni di euro. L’ultimo “6” è stato centrato il 28 gennaio ad Arcola, in provincia di La Spezia, mentre nel Lazio, come riporta Agipronews, il Jackpot manca invece dal 2012 quando furono realizzati due 6, entrambi a Roma, uno da 25,8 milioni a maggio e un altro da 18,8 milioni ad agosto.

Continua a leggere

Castelli Romani

Genzano, vasto incendio in via dell’Aspro: vigili del fuoco in azione

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

GENZANO (RM) – Pomeriggio difficile a Genzano in via dell’Aspro dove è scoppiato un grosso incendio. A intervenire sul posto i Vigili del Fuoco volontari di Nemi. Messe in salvo numerosi ulivi e alberi da frutta. A dare l’allarme un residente.

Continua a leggere

I più letti