1

SSD COLONNA (CALCIO), FEDELI: «LA JUNIORES È CRESCIUTA TANTO, IL PROSSIMO ANNO SARÀ AI VERTICI»

Redazione

Colonna (Rm) – La Juniores provinciale del Colonna sta per chiudere la sua stagione: due partite da giocare con Valmontone in casa e Velletri fuori, poi le fatiche ufficiali del gruppo affidato in corsa a mister Daniele Fedeli saranno terminate. «Vogliamo finire nel miglior modo possibile, confermando i progressi che il gruppo ha fatto vedere nelle ultime settimane – spiega l’allenatore – C’è un aspetto che mi ha molto soddisfatto: l’impegno e l’abnegazione che i ragazzi hanno messo nelle sedute di allenamento settimanali. E’ da lì che è partita la nostra crescita che, infatti, è testimoniata dalle buone prestazioni che facciamo al sabato, anche contro avversari di caratura nettamente superiore». Nell’ultimo turno il Colonna ha sfidato proprio una delle big, quell’Atletico Zagarolo terzo della classe che è stato a lungo messo in difficoltà dai ragazzi di Fedeli. «Siamo andati in vantaggio al 26’ del primo tempo grazie al sigillo di Pizziconi, poi dodici minuti più tardi abbiamo subito il pareggio, mentre il gol del sorpasso locale è stato realizzato alla mezzora del secondo tempo. Ma i ragazzi hanno interpretato molto bene questo impegno e in pieno recupero hanno colpito uno sfortunato palo con Testani, sfiorando il 2-2. D’altronde anche precedentemente con la Gioc Cocciano Frascati (altra squadra di vertice del girone, ndr) i ragazzi hanno fatto un’ottima prestazione, giocandosela per lunghi tratti senza riuscire a racimolare punti». Il prossimo avversario, quel Valmontone che sarà ospite al Tozzi, è decisamente più alla portata. «Loro sono ultimi in classifica, ma non siamo nelle condizioni di sottovalutarli. Mi aspetto che oltre alla solita buona prestazione, stavolta arrivi anche un risultato pieno». Il lavoro di Fedeli potrà ritornare utile nella prossima stagione. «Questo è un gruppo con tantissimi ragazzi nati nel 1997 e dunque ancora in età per fare la categoria nel 2016-17. Sono convinto che con qualche innesto nelle zone giuste la squadra potrà essere protagonista l’anno prossimo».
 




SSD COLONNA (PATTINAGGIO), GIORDANI: «ABBASTANZA CONTENTA DELLA PROVA AL CAMPIONATO PROVINCIALE»

Redazione

Colonna (Rm) – Un poker di atlete al campionato provinciale organizzato dall’ente promozionale Uisp e ormai divenuto uno dei punti di riferimento per molti atleti (piccoli e grandi) del pattinaggio a rotelle. La Ssd Colonna e il settore agonistico diretto da Valentina Giordani hanno risposto presente all’appuntamento tenutosi a Fiumicino. «Alla manifestazione abbiamo portato quattro giovanissime atlete tutte alla prima esperienza di questo tipo, fatta eccezione per Giulia Polverini, una ragazza nata nel 1999 che aveva già affrontato una volta questo impegno. Oltre a Giulia, erano presenti la piccola Emma Romagnoli (classe 2008, ndr), ma anche Anita Frattini (2003, ndr) e Luna Proietti (2002, ndr). Nel complesso – dice la responsabile della Ssd Colonna – le cose sono andate abbastanza bene: l’emozione l’ha fatta da padrona e probabilmente ha condizionato l’esibizione delle nostre ragazze che comunque se la sono cavata discretamente. Un altro fattore condizionante è stato l’orario delle esibizioni, soprattutto per la piccola Emma che è stata costretta ad una “alzataccia” mattutina che può avere influito sulla sua prestazione. Ma per tutte è stata anche la prima vera gara della stagione e quindi era pronosticabile qualche sbavatura». Il calendario del settore pattinaggio della Ssd Colonna diverrà sicuramente più fitto nelle prossime settimane. «Il primo impegno in programma – racconta la Giordani – lo avremo con altre sette ragazze nate tra il 2005 e il 2007 che parteciperanno alla seconda tappa del trofeo “Pattino d’argento” nel week-end del 7 e 8 maggio prossimi. Poi seguiranno altri impegni fino ad arrivare all’importante appuntamento di inizio giugno quando si disputerà, forse presso il centro sportivo del Divino Amore a Roma, il campionato regionale Uisp. Un evento a cui teniamo molto e che stiamo già cominciando a preparare: in quell’occasione dovremo esprimerci al meglio».
 




SSD COLONNA (VOLLEY), OLIVETTI PUNGOLA L’UNDER 16-18: «DOBBIAMO FARE MENO ERRORI GRATUITI»

Redazione

Colonna (Rm) – La seconda parte di stagione della prima squadra del settore volley della Ssd Colonna procede tra alti e bassi. Coach Mimmo Olivetti parla dell’andamento del gruppo che, attualmente, si divide tra i campionati di Under 18 Terza divisione e Under 16 Terza divisione. «Nella competizione maggiore abbiamo perso tutte e quattro le partite giocate (contro Libertas Genzano, Lanuvio, Cave e Zagarolo, ndr), ma a parte quella con Cave non è stato per merito di avversari irresistibili – dice Olivetti – Nel campionato minore, invece, abbiamo vinto due partite su tre (contro Montello e Segni, cedendo nel match con la Roma Otto, ndr), ma al di là dell’esito finale delle varie gare, noto che il gruppo commette spesso lo stesso errore ovvero una serie di sbagli gratuiti che pesano tantissimo all’interno della dinamica di un match». Il tecnico prova a spiegare la natura di questi errori gratuiti. «Non credo che sia un problema tecnico, anche perché il livello delle avversarie complessivamente non è “impossibile”. Penso che si tratti di un limite mentale di questo gruppo che va corretto: di fondo c’è un problema di fiducia che ho già evidenziato in altre interviste, ma soprattutto ho la sensazione che le ragazze non credano fortemente che senza questo numero di errori gratuiti, si potrebbero vincere la maggior parte se non la totalità delle partite che affrontano sia in un campionato che nell’altro. D’altro canto – continua Olivetti – ritengo che non abbiano ancora bene in mente quali siano tutti gli errori gratuiti che ripetono durante le partite: anche per questo stiamo provando una nuova metodologia di allenamento nelle ultime settimane e vedremo a breve se questo porterà a un cambiamento concreto da quel punto di vista». Il coach del Colonna crede nelle potenzialità di queste ragazze e sta provando a far alzare loro l’asticella dei rispettivi obiettivi personali e (conseguenzialmente) di quelli di gruppo. Per quanto concerne il calendario, dovrà rimanere a guardare ancora per alcuni giorni l’Under 18 Terza divisione che tornerà in campo il 2 maggio prossimo contro il Valmontone, mentre stasera sarà la volta dell’Under 16 che avrà una partita molto importante sul campo del Casal Bertone.
 




SSD COLONNA CALCIO (ALL. PROV. B), DINARI: «CERCHIAMO DI CHIUDERE AL MEGLIO LA STAGIONE»

Redazione

Colonna (Rm) – Cinque turni alla fine del campionato, ma gli Allievi provinciali fascia B del Colonna scenderanno in campo solo tre volte. “Colpa” dei ritiri di due squadre (l’incrocio previsto con una delle due regalerà pure punti ai castellani del presidente Giancarlo Urgolo), ma mister Andrea Dinari chiede comunque ai suoi ragazzi un finale di stagione a testa alta. «Siamo al sesto e complessivamente la stagione è da considerare già positiva anche perché a dicembre abbiamo perso qualche elemento e la squadra ne ha un po’ risentito. Siamo stati inseriti in un girone molto duro, con avversari abituati a fare categorie di livello superiore e alla fine il gruppo ha sempre espresso una sua identità. Ora mancano queste tre partite e davanti a noi ci sono l’Atletico Monteporzio (che ha quattro punti di vantaggio, ndr) e la Lupa Frascati (a +6). Cerchiamo di chiudere al meglio e poi tireremo le somme». Nell’ultimo turno gli Allievi provinciali fascia B del Colonna hanno battuto per 4-2 la Vis Roma nel match giocato sul campo amico del “Tozzi”. «Non è stata una partita semplice perché gli avversari, sebbene fossero in una posizione di bassa classifica, hanno provato a giocarsela con coraggio. Siamo andati due volte in vantaggio in un primo tempo per la verità non bello dal punto di vista della prestazione e la Vis Roma ci ha ripreso in entrambi i casi. Poi nella ripresa loro sono calati e noi abbiamo fatto valere la maggior qualità». Per il Colonna sono andati a bersaglio Fornari, Litta, Columbro e Rotariu: un buon viatico in vista del prossimo complicatissimo match. «Sabato (calcio di inizio alle ore 18, ndr) saremo ospiti del Ferentino, seconda forza del girone – ricorda Dinari – Un incontro sicuramente molto difficile, loro sono un’ottima squadra, ma cercheremo di fare la nostra partita e magari portar via qualche punto. Successivamente chiuderemo il campionato con gli importanti scontri con Sora e Vis Artena che sono le nostre più immediate inseguitrici».




SSD COLONNA, IL VICE PRESIDENTE TOZZI: «STIAMO GETTANDO LE BASI PER LA PROSSIMA STAGIONE»

Redazione

Colonna (Rm) – La pausa di Pasqua ha solo fatto tirare un po’ il respiro. Ma alla Ssd Colonna si è già tornati in piena attività per affrontare al meglio il finale di stagione nelle varie discipline che compongono la polisportiva, dal calcio al basket, dal volley al pattinaggio e al futsal. Presente, futuro prossimo, ma anche e soprattutto uno sguardo più in là, magari alla prossima stagione come viene a galla dalle parole del vice presidente Claudio Tozzi, presenza fissa all’interno dell’organigramma societario e sostegno prezioso per il presidente del club Giancarlo Urgolo. «Proprio oggi avremo una riunione societaria molto importante in cui tratteggeremo le prospettive in vista della prossima stagione – spiega Tozzi – Un incontro da cui si capiranno le linee guida per il futuro e prima del quale non è opportuno sbilanciarsi sulle stesse. Inoltre nei giorni successivi cercheremo di avere un incontro col Comune e in special modo con il sindaco Augusto Cappellini (tra l’altro anche lui, in passato, presidente del club sportivo di Colonna, ndr) per parlare di una serie di questioni organizzative». Insomma Colonna sta già lavorando per il futuro, anche se il presente racconta comunque di una società viva in cui le varie discipline stanno rispettando a grandi linee i propri programmi: il basket del responsabile Peppe Tufano con la sua prima squadra e il corposo settore giovanile, la pallavolo che ha un settore giovanile sempre propositivo con le ragazze Under 16-18 di coach Mimmo Olivetti a rappresentare “la punta dell’iceberg” e l’attivissima base affidata a Maria Teresa Cannuccia, il pattinaggio che ancora una volta si è saputo trovare il suo spazio grazie alla caparbietà della responsabile Valentina Giordani e il futsal con la squadra di serie D di mister Gigi Capolungo che tiene comunque botta nonostante le difficoltà tecniche. E poi, ovviamente, c’è il settore calcio che lo stesso vice-presidente Tozzi ha seguito (impegni di lavoro permettendo) da più vicino, anche per la presenza tra i dirigenti al seguito del fratello Marco. «La prima squadra – spiega Claudio Tozzi – è in linea con le nostre aspettative, è tornata a coinvolgere diversi ragazzi di Colonna e sta facendo il suo. Nel settore giovanile agonistico il direttore sportivo Giulio Cascioli si sta già muovendo per organizzare le squadre della prossima stagione, mentre il responsabile della Scuola calcio Stefano Cugini sta facendo lo stesso per i più piccoli».




SSD COLONNA VOLLEY, L’UNDER 16-18 DI COACH OLIVETTI HA INIZIATO I CAMPIONATI DI SECONDA FASE

Redazione

Colonna (Rm) – Una netta vittoria e una sconfitta controversa. La prima squadra femminile del settore volley della Ssd Colonna, che di fatto si dividerà su due campionati da qui a fine anno, ha iniziato la seconda fase della sua stagione con due risultati agli antipodi. L’Under 18 Terza divisione ha esordito nel nuovo campionato con una rocambolesca sconfitta interna contro Genzano, un k.o. che non sembra essere piaciuto a coach Mimmo Olivetti. «Giocavamo contro un avversario che era alla nostra portata – dice il tecnico del Colonna – e avremmo potuto fare meglio. Abbiamo vinto in maniera piuttosto comoda i due set che ci siamo portati a casa e perso malamente gli altri tre che hanno consentito a Genzano di conquistare la vittoria finale. Abbiamo commesso dei palesi errori di concentrazione, di fatto buttando via la partita che era tutt’altro che impossibile da giocare». Nel prossimo turno, la squadra di Olivetti affronterà il Lanuvio in campo esterno: gara prevista domenica alle 11,30. «Sinceramente non conosco i prossimi avversari – sottolinea Olivetti -, ma dalle informazioni che mi arrivano si dovrebbe trattare di una compagine di medio livello, insomma un test non comodo». La stessa squadra del Colonna, di fatto, viene fatta giocare anche nel campionato Under 16 Terza divisione, decisamente più “alla portata” (almeno a livello di età) delle ragazze di Olivetti. «Nella gara d’esordio di questo campionato abbiamo battuto il Segni per 3-0 in una gara senza storia. Avevamo già affrontato quegli avversari nella prima parte di stagione, sono una squadra con delle difficoltà che non doveva impensierirci e così è stato. Nel prossimo turno, previsto dopo la Pasqua (il 30 marzo, ndr), saremo ospiti della Roma Otto che da quello che mi dicono dovrebbe essere la squadra più forte del girone. Un test vero». Olivetti conclude auspicando che «la squadra faccia il meglio possibile in questo finale di stagione. Abbiamo cambiato alcuni ruoli e trovato un nuovo assetto per la squadra, vedremo che tipo di risposte darà il gruppo, ma dobbiamo cominciare a lavorare intensamente per gettare le basi in vista della prossima stagione».




SSD COLONNA CALCIO (II CAT.), CAPITAN CETRONI: «QUESTO GRUPPO SI PUÒ TOGLIERE SODDISFAZIONI»

Redazione

Colonna (Rm) – Il Colonna ha trovato un buon passo. Quando mancano circa due mesi alla fine del campionato di Seconda categoria, la squadra del presidente Giancarlo Urgolo e di mister Luca Esuperanzi è in undicesima posizione, ma ha già ipotecato la permanenza in categoria e per capitan Fabio Cetroni deve vivere il finale di stagione con uno spirito ben chiaro. «Credo che la squadra abbia meno punti di quelli che meriti – dice il centrocampista classe 1975 che a inizio carriera ebbe anche un’esperienza tra i professionisti col Tempio – Il gruppo è composto da diversi ragazzi di Colonna ed è mediamente giovane, credo che in futuro questa squadra potrà togliersi delle soddisfazioni. E nelle prossime settimane cercheremo di conquistare altre vittorie e finire il campionato nella migliore posizione possibile». Ieri il Colonna ha vinto per 2-1 sul campo del Roma Est grazie alle reti di Bocci e Trucchi. «Abbiamo avuto un ottimo approccio alla gara – dice Cetroni –, siamo andati meritatamente al riposo in vantaggio di due reti. Nella ripresa gli avversari hanno messo la partita più sul piano agonistico, provando con lanci lunghi a metterci in difficoltà. In realtà, anche dopo il gol del 2-1, non abbiamo mai sofferto e abbiamo gestito bene la partita». Nel prossimo turno il Colonna ospiterà il Castel San Pietro: «Sarà la prima di due gare casalinghe (l’altra sarà col Futura, ndr) in cui possiamo fare bottino pieno, soprattutto se vogliamo migliorare la nostra classifica e accorciare le distanze con quelle che ci sono davanti» dice Cetroni che penserà al suo futuro solo a fine campionato. «Bisognerà vedere come mi sento e quali sono i miei stimoli. Non nascondo che a dicembre mi sia arrivata anche qualche proposta da squadre di categoria superiore, ma qui sono a due passi da casa e quello anche è un fattore importante». Chiusura su Luca Esuperanzi. «Non lo conoscevo e all’inizio c’è stata poca sintonia forse perché il mister voleva puntare più sui giovani, ma ora c’è un buon rapporto».




SSD COLONNA (PATTINAGGIO), GIORDANI: «BENE I RAGAZZI A POMEZIA». EMMA BIVI SECONDA

Redazione

Colonna (Rm) – Buona la prima. Il settore pattinaggio della Ssd Colonna ha fatto il suo esordio in gare ufficiali in questa stagione: è accaduto lo scorso fine settimana al Palasport di Pomezia dove si è tenuta la prima parte del trofeo “Pattino d’argento”, una manifestazione organizzata dall’ente promozionale Uisp a cui Colonna partecipa da diversi anni. «Sono abbastanza contenta di come sono andate le cose – commenta la responsabile del settore pattinaggio Valentina Giordani, accompagnata dalla neo collaboratrice Sofia Oranges (mentre l’altra “storica” tecnica Barbara Palamidesse, in dolce attesa, era assente nell’occasione, ndr) – Abbiamo portato cinque atleti a Pomezia e tutti erano praticamente privi di una grande esperienza da gara, ma hanno pattinato in maniera abbastanza precisa, tenendo a bada la tensione emotiva della competizione». Ilaria Acciari e Giulia Lesdi hanno gareggiato nel gruppo C dei 2007, mentre Emma Bivi e Lucrezia Romana Ciambella hanno partecipato alla gara del gruppo D dei 2007, così come Francesco Andrea Frattini che però era l’unico maschietto della sua categoria e dunque non aveva concorrenza. «Il miglior piazzamento l’ha ottenuto Emma che ha concluso al secondo posto della classifica generale – rimarca la Giordani -, ma come detto da tutti e cinque abbiamo avuto delle buone indicazioni. Per quanto riguarda Francesco Andrea, nonostante nella sua gara non ha avuto la concorrenza di altri maschietti, ha fatto un esercizio piuttosto pulito dal punto di vista tecnico: d’altronde ha messo i pattini da poco e sinceramente è più avanti della media dei ragazzini della sua età che cominciano a praticare questa disciplina». Lo stesso Palasport di Pomezia ospiterà anche il secondo appuntamento del trofeo “Pattino d’argento” il prossimo 13 marzo. «In quell’occasione Colonna sarà presente con due atlete del gruppo D del 2006, vale a dire Ilaria Sbaraglia e Sara Giuliani: anche a loro questa gara sarà utile soprattutto per fare esperienza» conclude la Giordani. Il gruppo agonistico del pattinaggio si concentrerà poi sull’importante appuntamento di inizio aprile quando sono in programma le finali del campionato provinciale Uisp.




SSD COLONNA (BASKET), MIGLIO E LA CRESCITA DELL’U13: «UNA SQUADRA DALLA TENUTA MENTALE NOTEVOLE»

Redazione

Colonna (Rm) – Che il primo anno di agonistica sarebbe stato duro, era abbastanza pronosticabile. Ma il gruppo Under 13 del Basket Colonna ha comunque dimostrato di avere buone qualità come conferma coach Alessandro Miglio. «Innanzitutto va specificato che questa squadra gioca quasi totalmente sotto età, visto che il grosso del gruppo è composto da ragazzi del 2004 e solo qualcuno del 2003. Una scelta ponderata dalla società che ha voluto far “saggiare” ai nostri giovani atleti le difficoltà di un campionato federale anche per gettare le basi in vista della prossima stagione. E le risposte sono state incoraggianti». Non tanto a livello di risultati e di classifica, anche perché il Colonna immaginava di trovare problemi sotto quel punto di vista, ma per un aspetto Miglio è davvero molto felice e non esita a rimarcarlo con forza. «La nostra Under 13 ha una tenuta mentale invidiabile, forse è il miglior gruppo del Colonna da questo punto di vista. Da parte dei ragazzi c’è grande volontà di imparare e crescere e soprattutto non si fanno buttar giù da qualche risultato negativo. Tra l’altro se all’inizio della stagione prendevano scarti pesanti, ora le nostre gare sono praticamente tutte punto a punto e questo anche è un chiaro segnale di crescita. Infine voglio fare un pubblico applauso anche ai genitori che hanno sempre sostenuto in maniera costruttiva questi ragazzi e lo staff tecnico-dirigenziale che ci lavora. Finora è stata sicuramente una stagione molto positiva per tutti questi aspetti». Nello scorso week-end l’Under 13 ha combattuto a testa alta nel torneo di “tre contro tre” svoltosi alla Stella Azzurra, dove hanno partecipato numerosi club di Roma e provincia. «Un buon allenamento – conferma Miglio – poi martedì prossimo ci ritufferemo nel campionato ospitando una squadra di Tor Bella Monaca. L’obiettivo per questo finale di stagione è migliorare su tutti i dati con cui si può fare un confronto rispetto all’inizio dell’annata e in primis punti fatti e subiti».
A Miglio è affidata anche la conduzione tecnica dell’Under 15 che ha già quasi concluso le fatiche ufficiali della sua stagione: sabato con la gara casalinga contro Libero Sport termina il campionato, anche se ovviamente il gruppo continuerà a fare tornei per cercare di oliare i meccanismi e avvalorare il proprio percorso di crescita.




SSD COLONNA, CANNUCCIA: «LA TAPPA CASALINGA DEL “TORNEONE” DI MINIVOLLEY? SARÀ UNA FESTA»

Redazione

Colonna (Rm) – Il primo grande “evento” del 2016 per il settore minivolley della Ssd Colonna è in arrivo. Sabato mattina, infatti, ci sarà il “traffico” dell’ora di punta presso il pallone polivalente di via Sant’Andrea: in programma c’è il torneone organizzato dalla Federazione e ospitato dalle varie società, in questa occasione dal Colonna. «Affronteremo le squadre di Marino e Grottaferrata che poi accoglieranno le prossime tappe nei loro impianti – racconta Maria Teresa Cannuccia, responsabile del settore mini-volley del club castellano – Sarà un’occasione di grande festa, un semplice “approccio” a quella che sarà la vera pallavolo negli anni futuri per questi bambini. Saranno allestiti diversi “mini-campi” e ci sarà un’intera mattinata dedicata al volley». Al di là dell’esito dell’evento, il cui risultato di campo non avrà alcun peso, il gruppo minivolley sta già regalando soddisfazioni alla Cannuccia. «Le ragazzine mi seguono e si applicano. Quello che facciamo durante la settimana è soprattutto un lavoro sui fondamentali attraverso il gioco e il divertimento, tanto per capire le basi della pallavolo».
Chi fa già un po’ più sul serio sono i gruppi Under 12 e Under 13 femminili che sono guidati dalla stessa Cannuccia. Nell’ultima partita la squadra “più giovane” ha sconfitto il Labico con un secco 3-0 confermando di essere tra le migliori compagini della categoria. «Questo gruppo attualmente è al primo posto in classifica con uno score notevole di sei gare vinte in altrettante partite e soprattutto facendo segnare in tutti i casi il punteggio di 3-0. Lo avevo detto presentando la stagione che questo gruppo, avendo diversi elementi che già hanno fatto la categoria l’anno scorso, poteva farci togliere diverse soddisfazioni e le ragazze stanno confermando quelle attese. Qualche difficoltà preventivata in più per l’Under 13 che naviga a metà classifica e che deve crescere e capire un po’ di più questo campionato». La selezione maggiore giocherà di nuovo sabato in casa contro il San Nilo Grottaferrata mentre l’Under 12 avrà la prossima partita martedì prossimo sul campo dell’Olevano.




SSD COLONNA (VOLLEY), OLIVETTI SPRONA L’UNDER 16: «CRESCITA EVIDENTE, MA SERVE PIÙ AUTOSTIMA»

Redazione

Colonna (Rm) – L’Under 16 femminile di volley della Ssd Colonna sta per chiudere la sua prima parte di stagione ufficiale. Le ragazze di coach Mimmo Olivetti hanno quasi concluso il campionato di categoria, poi con lo stesso gruppo si dedicheranno ai “nuovi” tornei di Terza Divisione Under 16 e Terza Divisione Under 18. «Le ragazze hanno evidenziato dei buoni progressi – spiega Olivetti -, ma è evidente che c’è ancora tanto da lavorare. In particolare il gruppo deve crescere in autostima perché le potenzialità ci sono, ma le ragazze spesso non sono convinte di loro stesse. Su questo tipo di “difetto” è meno facile lavorare, ma sul lungo termine siamo certi di poter vedere dei cambiamenti che tra l’altro alcune atlete hanno già evidenziato. A livello tecnico, inoltre, ci dev’essere una crescita individuale di ogni giocatrice». Nell’ultimo turno la squadra ha battuto con un netto 3-0 il Segni. «Una gara senza mai storia in cui il livello dell’avversario non era testante» spiega Olivetti che ripensa invece a quella di tre settimane fa contro il Labico primo in classifica. «Abbiamo perso 3-1, ma è stata una sfida molto tirata in tutti i parziali. E devo dire di essere stato comunque contento della prestazione delle ragazze: hanno provato ad “osare” una giocata meno elementare e per questo, magari, sono state penalizzate nel punteggio. Ma è così che si cresce a mio parere». Dopo la gara di stasera a Zagarolo, le ragazze del presidente Giancarlo Urgolo concluderanno il campionato affrontando sabato 20 febbraio l’Olevano in casa e mercoledì 24 febbraio il Colleferro in campo avverso. «Poi inizieremo la seconda parte di stagione con questa esperienza nei due campionati di Terza Divisione. Mi auguro, anzi sono certo di trovare soprattutto nel torneo Under 18 un livello di avversari probabilmente fuori portata per le nostre ragazze. Ma il nostro gruppo – conclude Olivetti – ha bisogno di giocare tante partite e magari di “prendere schiaffi” che potranno essere formativi».