Connect with us

Sport

Team Coratti (ciclismo): Quartucci vince il memorial “Coratti e Santaroni”, Prata è terzo

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Redazione

Roma – Una grande festa per un appuntamento ciclistico che ormai è molto atteso nell’ambiente laziale e non solo. Il Team Coratti ha organizzato la terza edizione del memorial “Francesco Coratti e Ezio Santaroni – Trofeo Bar Scacco” (dedicata alla categoria Juniores) che si è svolta domenica e ha registrato tanta curiosità e interesse da parte di addetti ai lavori e semplici appassionati. A vincere è stato Lorenzo Quartucci del Team Mocaiana Gubbio che si è infilato nella fuga decisiva a tre (assieme all’altro umbro Bruno Aslani) provocata dallo “strappo” del corridore di casa Matteo Prata, atleta della borgata Finocchio che ha provato a dare lo scossone sulla salita di Monte Compatri e che ha poi chiuso al terzo posto. La manifestazione, infatti, ha previsto un percorso di dodici chilometri da ripetere per sei volte con partenza e ritorno su via Casilina, nei pressi della storica autocarrozzeria della famiglia Coratti: l’unica eccezione era programmata per l’ultimo giro in cui, per l’appunto, c’era la deviazione sulle salite verso Monte Compatri. «Siamo molto contenti di come sono andate le cose dal punto di vista organizzativo – dice Simone Coratti, presidente del team organizzatore – La prestazione di Prata ci ha regalato ulteriore soddisfazione: Matteo ha dimostrato una volta ancora di essere molto abile in salita ed è stato tra i protagonisti della manifestazione di domenica, anche se nel finale gli è mancato il guizzo decisivo. Ma Prata si era comportato egregiamente anche qualche giorno fa sulle dure salite della “3giorni orobica” ad Abano Sant’Alessandro, quindi significa che è in un ottimo momento di forma». Per il Team Coratti, presentatosi ai nastri di partenza con dodici ragazzi, da segnalare anche la buona prestazione di Patrick Favaro che si è piazzato al 15esimo posto. Ora il gruppo capitolino guarda avanti ad un altro appuntamento di grande prestigio. «Domenica saremo presenti alla Pescara-Campo di Giove, una gara in linea di 100 chilometri sempre dedicata alla categoria Juniores – chiosa Simone Coratti -. L’anno scorso fummo protagonisti piazzando due nostri atleti ai primi due posti, speriamo di poterci togliere altre soddisfazioni anche in questa edizione».
 

Sport

United Volley Pomezia (serie B1 femm.), Viglietti: “Stiamo già programmando la prossima stagione”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Pomezia (Rm) – Settimana di sosta per la serie B1 femminile dello United Volley Pomezia che ha osservato il turno di riposo impostogli dal calendario. Le ragazze del presidente Gianni Viglietti (ritratte nella foto di gruppo di Fabio Angelini) devono giocare le ultime quattro partite di campionato, a cominciare dal difficile match sul campo del Volleyrò Casal de’ Pazzi in programma sabato prossimo. Dopo le partite giocate ieri, le pometine si trovano al sesto posto del girone D della categoria con 29 punti e ormai sono tagliate fuori da eventuali discorsi di play off, mentre c’è un vantaggio abbastanza rassicurante sulla quart’ultima posizione (al momento è occupata dal Santa Lucia) che è distante sette punti. “Non siamo riusciti a fare quello che speravamo in questa stagione, ma nelle quattro gare che ci mancano daremo il massimo e cercheremo di fare più punti possibili – dice il presidente Viglietti – La nostra situazione di classifica è abbastanza delineata, ma il gruppo e la società non mollano nulla e hanno tutte le intenzioni di onorare il campionato fino in fondo, anche nel rispetto delle altre squadre del girone che sono ancora in corsa per i loro obiettivi. Le ragazze e lo staff tecnico stanno portando avanti gli allenamenti in modo professionale e scenderanno in campo per fare altre quattro buone partite”. Nel contempo, lo United Volley Pomezia sta già preparando il prossimo campionato di serie B1 in cui si ripartirà sempre con ambizioni di buon livello. “Siamo già al lavoro per allestire l’organico della prossima stagione. Stiamo facendo delle attente riflessioni su quanto visto nell’arco di questo campionato e ragioniamo su come potenziare la nostra rosa. Lo United Volley Pomezia, da quando è salita nella terza divisione della pallavolo femminile nazionale, è sempre partita per fare una buona figura e in questi anni ci siamo tolti delle soddisfazioni importanti. La nostra voglia di continuare a crescere non è affatto diminuita e quindi ci stiamo rimboccando le maniche per ripartire di slancio”.


Continua a leggere

Sport

Cynthialbalonga (calcio, serie D), La Vigna: “Questa squadra meritava una classifica migliore”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Genzano (Rm) – Tre giornate alla fine del campionato di serie D e, anche se la matematica ancora lascia un barlume di speranze, per la Cynthialbalonga il discorso play off è davvero molto complicato. I ragazzi di mister Marco Mariotti, pur vincendo ieri con un largo 5-1 sul Trastevere, sono a sette punti di distanza dalla Romana quinta della classe. “Un po’ di rammarico per come sta andando la stagione indubbiamente c’è – dice il centrocampista classe 1997 Nicolas La Vigna – Siamo una squadra molto forte che meriterebbe di stare nei primi cinque posti, ma purtroppo tra gennaio e febbraio abbiamo vissuto un periodo negativo e condizionante”. La Vigna ha sbloccato il risultato dello squillante successo col Trastevere siglando la sua prima rete con la maglia della Cynthialbalonga. “Dovevamo assolutamente riscattare la brutta sconfitta rimediata nel turno precedente a Budoni e così siamo partiti molto forte nonostante facesse un caldo praticamente estivo. Dopo aver sbloccato il risultato con la mia rete, il Trastevere ha subito pareggiato i conti, ma non ci siamo affatto demoralizzati e anzi siamo tornati immediatamente avanti con El Bakhtaoui, siglando pure la terza rete con Cappai. Nella ripresa un altro sigillo di Cappai e il rigore di Sartor hanno determinato il risultato finale. La dedica per il mio gol? È per la mia ragazza Francesca e per tutta la mia famiglia”. Nel prossimo turno la Cynthialbalonga anticiperà al sabato per la richiesta della Cavese che vuole fare una giornata di festa per celebrare la promozione in serie C: “Ha vinto la squadra più forte, hanno meritato questo successo – dice La Vigna – Ma noi non ci faremo condizionare dall’aria di festa, anzi sarà una partita bellissima da giocare vista la bella cornice di pubblico che sicuramente ci sarà. Nelle ultime partite, comprese quelle con Gladiator e Boreale, vogliamo fare bene”. La Vigna conclude parlando di futuro: “Da quando sono arrivato, sono stato accolto benissimo. Purtroppo ho perso qualche partita per un problema muscolare, ma ora sto bene. A breve parleremo con la società della prossima stagione, spero di proseguire con questa maglia”.


Continua a leggere

Sport

Bvb Rsr Castelli Romani (calcio a 8, serie B), Ragnedda: “La finale play off? Possiamo giocarcela”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Un’altra squadra in finale play off per la “famiglia sportiva” della Bvb Rsr Castelli Romani. Dopo la serie A2, anche il gruppo che milita in serie B si è guadagnato la possibilità di fare il salto di categoria. Nell’ultimo turno, i ragazzi del presidente Kevin Campagna hanno battuto 6-1 la Dr Academy con le doppiette per Marco Selli e Stefano Gatta e reti di Tiziano Bompiani e Flavio Ragnedda. È proprio quest’ultimo, difensore centrale classe 1989 e capitano del gruppo, a parlare della sfida e di questo finale di stagione della serie B della Bvb Rsr Castelli Romani: “L’ultima gara di campionato l’abbiamo condotta molto bene, anche se nel primo tempo abbiamo un po’ faticato per sbloccare il risultato. Una volta andati in vantaggio prima dell’intervallo, siamo riusciti a spezzare l’equilibrio e nella ripresa abbiamo dilagato”. Ragnedda commenta il terzo posto finale della serie B della Bvb Rsr Castelli Romani nel girone di campionato: “Il percorso è stato tutto sommato positivo. Si poteva fare qualcosa in più, ma le squadre che ci sono finite davanti (Real Centocelle e Boca Roma, ndr) si sono dimostrate più continue e comunque sono molto forti”. Proprio il Boca Roma (piazzatosi al secondo posto del girone) sarà l’avversario nella finale play off che varrà il salto di categoria e che si giocherà lunedì prossimo alle ore 22,30: “Nei precedenti abbiamo perso in entrambi i casi per 2-1, ma le partite sono state sempre molto tirate. Sulla carta è normale che siano leggermente favoriti, ma noi siamo consapevoli che ce la possiamo giocare. Inoltre si giocherà in gara unica ed è un po’ diverso”. Ragnedda è al suo primo anno nella famiglia sportiva della Bvb Rsr Castelli Romani: “Ero fermo da un anno come atleta perché mi ero dedicato al ruolo di allenatore (che tuttora ricopre in un altro club di serie A2, ndr), ma sia il presidente Campagna che tutto il gruppo mi hanno accolto a braccia aperte. Ero entrato in punta di piedi e invece ora mi ritrovo capitano di questa squadra e per me è motivo di orgoglio”.


Continua a leggere

SEGUI SU Facebook

I più letti