Connect with us

Cultura e Spettacoli

Torvaianica, grande attesa per il live show dei “Me Contro Te” a Zoomarine

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Ancora eventi ed ospiti nell’ultimo week-end di agosto a Zoomarine, il Parco
divertimenti alle porte di Roma.
Venerdì 30 Zoomarine ospita la Festa di compleanno di una icona italiana, il Cornetto Algida, un protagonista senza tempo dell’estate che compie 60 anni. In programma un evento a tema con la partecipazione di Andrea Paris, il PrestigiAttore noto per la sua partecipazione al programma Sky Italia’s Got Talent.
E agosto si chiude in musica! Sabato 31, l’appuntamento è alle 16:00 alla Radio Subasio Arena (Baia dei Pinnipedi) con il live show di Federica Carta. Giovanissima ma già affermata cantante, da Amici di Maria de Filippi al Festival di Sanremo 2019, Federica ha dimostrato grandi doti artistiche arrivando a collezionare molteplici successi. Tre album pubblicati, la partecipazione ai concerti di Laura Pausini, le sue canzoni scelte come colonne sonore di film di successo, la partecipazione a diverse ed importanti trasmissioni tv fanno di Federica Carta una giovanissima e talentuosa musicista molto amata dal pubblico
giovane.
E gli appuntamenti del week-end chiudono un mese di agosto particolarmente ricco di eventi a Zoomarine che ha presentato un ampio calendario e palinsesto di attività che hanno arricchito il contenuto del Parco. Un programma ricco di attività firmate dal direttore artistico Claudio Cecchetto e organizzate dallo staff del Parco guidato dall’Amministratore Delegato Dott. Renato Lenzi.
“Siamo molto soddisfatti del lavoro svolto. Abbiamo presentato questa estate un’offerta ricchissima e variegata che ha abbracciato ogni fascia di età e di gusto. A Zoomarine si gode il divertimento delle nostre piscine e attrazioni, si scoprono animali unici, si trascorrono giornate di relax e si incontrano i personaggi dello spettacolo più amati dal pubblico” commenta il Dott. Lenzi.
Ed un primo accenno agli eventi di settembre riporta subito in scena gli idoli dei teenagers, i “Me Contro Te”, che a Zoomarine si esibiranno domenica 1° settembre con il live show “Back To School”: un evento a tema in attesa di tornare tra i banchi di scuola da trascorrere tra sfide incredibili, musica, sorprese e tanto divertimento. Per l’evento è previsto un biglietto evento speciale che comprende l’ingresso a Zoomarine per l’intera giornata del 1° settembre, tutti gli spettacoli del Parco, le attrazioni, le dimostrazioni con gli animali e il live show dei “Me Contro Te”, acquistabile solo su www.zoomarine.it
Inoltre fino all’8 settembre Zoomarine organizza i Beach Party con festa in piscina a tema, musica, animazione e proposte food mentre rimane attiva la speciale promozione Torna gratis.
Zoomarine e Aquafelix, i Parchi italiani del Lazio del Gruppo Dolphin Discovery, regalano infatti un biglietto omaggio ai propri clienti per tornare a visitare i 2 Parchi durante la stagione 2019. Una promozione speciale, attiva dal primo agosto e dedicata a tutti coloro che acquistano un biglietto ed hanno voglia di tornare gratis in uno dei due Parchi romani.
La speciale promozione offre infatti l’opportunità ad ogni visitatore pagante di richiedere, nel giorno della sua visita a Zoomarine o Aquafelix, un ingresso omaggio nominale per ritornare gratis un qualsiasi giorno di apertura nella stagione 2019 (ad eccezione del giorno successivo alla visita al Parco e per entrare ad eventi speciali che richiedono un biglietto dedicato o a numero chiuso). La promozione è applicabile a tutti i biglietti validi paganti comprati online o in cassa, vidimati lo stesso giorno della richiesta ed è valido fino all’8 settembre 2019 per Aquafelix e fino al 6 gennaio 2020 per Zoomarine.

Situato a Torvaianica, alle porte di Roma, con i suoi 40 ettari di verde, acqua e attrazioni, Zoomarine è stata 11 anni fa la prima struttura nel nostro Paese a ricevere il riconoscimento di Giardino Zoologico.
Visitato da oltre 600mila persone l’anno e 60mila studenti, il Parco ospita 384 animali di 33 specie diverse.
Zoomarine ha vinto numerosi riconoscimenti internazionali che ne attestano gli elevati standard di conservazione e salvaguardia del benessere animale (tra i tanti un autorevole primato, unico Parco in Italia
e secondo in Europa a ricevere la prestigiosa certificazione della “American Humane”) ed è membro certificato delle più importanti associazioni mondiali del settore, l’AMMPA (Alliance of marine mammal parks e aquariums), l’EAAM (European association for aquatic mammals) e l’EAZA (European Association of Zoos and Aquaria). Ha ottenuto riconoscimenti importanti da TripAdvisor, Parksmania, Le Fonti Award.
E’ guidato da Renato Lenzi, Amministratore delegato Zoomarine e Vice Presidente Europa Dolphin Discovery.
Sviluppa il proprio impegno a favore della ricerca e della salvaguardia dell’ecosistema marino grazie ad una proficua collaborazione con 15 Università italiane e straniere attive in progetti rivolti al benessere e
alla tutela degli animali e alla sensibilizzazione del pubblico sul tema della salvaguardia ambientale.
La proprietà Dolphin Discovery – azienda leader al mondo nel settore dei Parchi tematici con mammiferi marini presente in 10 Paesi con 30 Parchi – continua ad investire notevolmente su Zoomarine, mirando ad introdurre una ampia gamma di novità tali da rendere la struttura tra le più
all’avanguardia in Europa.
Secondo la filosofia della capogruppo e nello spirito di un’esperienza internazionale di successo, Zoomarine offre agli ospiti un’esperienza di visita sempre più interattiva, all’insegna di avventura, emozioni e
divertimento.
I Parchi gestiti da Dolphin Discovery sono in Messico, Anguilla, Tortola, Grand Cayman, Jamaica, St. Kitts, Repubblica Dominicana, Stati Uniti, Argentina e Italia.
In Italia il gruppo Dolphin Discovery gestisce 3 Parchi: Zoomarine a Torvaianica, Acquafelix a Civitavecchia e Acquajoss a Consalice (Ravenna).

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere
Commenti

Cultura e Spettacoli

Napoli, book therapy: appuntamento da non perdere sabato 19 alla biblioteca “Liberamente”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

In arrivo a Napoli la BookTherapy promossa dall’Università Federico II
A.O.U, si inaugurerà sabato 19 la biblioteca “LIBERaMente”.

La lettura come strumento di cura, come strumento di auto-analisi e
come strumento di sollievo dagli affanni e dalla malattia, sarà presentato
il progetto, nell’ambito della terza edizione dell’atelier della salute
nell’Aula Piccola Sud, la BookTherapy, lo spazio dedicato alla lettura
“LIBERaMente” nell’antico ateneo partenopeo Federico II.

L’Azienda Ospedaliera e la Scuola di medicina e Chirurgia dell’Università
degli studi di Napoli Federico II, insieme con la Fondazione Premio Napoli
per promuovere la cultura, ma soprattutto divulgare la convinzione che la
lettura può essere anche usato come strumento di cura.

Il Prof Maurizio Bifulco, responsabile del progetto in sinergia con la
Dott.ssa Gloria Castagnolo, insieme per promuovere l’iniziativa che i libri,
se scelti adeguatamente, possono essere una medicina e rappresentare
un richiamo alla vita, un modo per vivere un momento di svago e di
sollievo durante il periodo di degenza.

Lo spazio dedicato alla lettura è a disposizione di tutti coloro che si recano
al Policlinico, sia per cure ed esami, ma anche per chi accompagna un
proprio caro, è destinato a tutto il personale docente e tecnico-
amministrativo, agli studenti e al personale sanitario.

All’inaugurazione parteciperanno l’Assessore alle Politiche Sociali del
Comune di Napoli, Roberta Gaeta, con le testimonianze degli esperti del
settore biblioteconomico, della Psicologia clinica, del mondo della cultura,
del Corso di Laurea in Scienze dell’Infermieristiche, l’Associazione
Liber@Arte promotrice del Salone del Libro di Napoli e la Fondazione
premio Letterario.

Giusy Ercole

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Cultura e Spettacoli

I Gladiatori di Pompei, l’eccezionale scoperta che ammalia il mondo

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Pompei è più viva che mai. Gli archeologi hanno scoperto un nuovo capolavoro. Due gladiatori al termine del combattimento: uno vince mentre l’altro soccombe ritratti nell’ultimo affresco rinvenuto nel luogo.

Una scoperta senza precedenti fatta dagli archeologi di Pompei che per la prima volta dal 79 d.C. scavano in un’area della città mai indagata fino a oggi

CLICCARE SULLA FOTO PER GUARDARE IL VIDEO SERVIZIO

Il video servizio trasmesso a Officina Stampa del 17/10/2019

Sullo sfondo bianco delimitato su tre lati da una fascia rossa si compone la scena di lotta tra i due gladiatori dalle armature differenti: a sinistra un “Mirmillone” che impugna l’arma di offesa, il gladium, un grande scudo rettangolare e veste un elmo con visiera con pennacchi, il cimiero. A destra un “Trace”, in posizione soccombente, con lo scudo a terra, l’elmo a tesa larga sormontato da un alto cimiero. La rappresentazione delle ferite è estremamente realistica, il sangue scorre e bagna i gambali.

L’affresco misura circa un metro e 10 per un metro e mezzo ed è stato rinvenuto tra il Vicolo dei Balconi e il vicolo delle Nozze d’Argento, era collocato nel sottoscala, forse di una bottega: si intravede l’impronta della scala lignea, forse decorava un ambiente frequentato da gladiatori, forse una bettola con un piano superiore. La scoperta è avvenuta nel quadro della messa in sicurezza dei fronti di scavo di questa zona, il cantiere della Regio V.

E Pompei continua ad ammaliare, riemergendo ogni volta dal passato con i suoi duemila anni di storia, come se fosse ieri.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Cultura e Spettacoli

“I Promessi sposi” sbarcano al teatro di San Cesareo

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

L’ associazione “Marionette senza fili” continua a portare sul palco del teatro Giulanco di S. Cesareo il grande teatro! Venerdì 18, sabato 19 e domenica 20 ottobre infatti (venerdì e sabato ore 21 e domenica ore 18) sarà in scena con lo spettacolo saggio del corso di teatro dei ragazzi “I PROMESSI QUASI SPOSI“, in un adattamento, opera di Angela Pariota che ne cura anche la regia, del celebre romanzo di Alessandro Manzoni. Le coreografie sono realizzate da Manuela Serpetti.

Il direttore artistico Claudio Tagliacozzo conferma: “In questo spettacolo saggio di fine corso “junior” abbiamo preso un capolavoro Manzoniano e Manzoni stesso e lo abbiamo stravolto per permettere ai giovani attori in erba di mettersi alla prova nei panni di un personaggio più alla loro portata.  Alcuni avranno la difficoltà a causa del doppio ruolo affidatogli. 

La storia si ripete: Manzoni scrisse il romanzo nei primi del 1800 ma ambientandolo nel 1600 proprio per rappresentare il conflitto tra storia e morale. Vedremo come i fatti saranno vissuti in chiave moderna e comica. Il tutto sarà svolto in un ambiente semplice ed essenziale per dar rilievo al lavoro dei giovani attori”.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

Ottobre: 2019
L M M G V S D
« Set    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

Le più lette di oggi

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it