Connect with us

Calcio

Vivace Furlani Grottaferrata (calcio, I cat.), Crisari entra e decide: “Dedicata a Tommaso e Matteo”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Grottaferrata (Rm) – Ha dovuto sudare più del previsto la Prima categoria della Vivace Furlani Grottaferrata per avere ragione di un Lanuvio Campoleone combattivo. Alla fine i castellani si sono imposti per 2-1 e il sigillo decisivo è arrivato a una manciata minuti dal termine grazie al colpo di testa vincente di Daniele Crisari, da poco entrato in campo. “Probabilmente abbiamo un po’ sottovalutato l’impegno inizialmente e non abbiamo avuto il giusto approccio. La classifica del Lanuvio Campoleone ci ha tratti in inganno e invece loro hanno dimostrato di non meritare i soli cinque punti in cascina. Siamo andati in vantaggio nel corso del secondo tempo grazie alla rete di Capolei, ma gli avversari hanno reagito e trovato il pari sugli sviluppi di un calcio da fermo. A quel punto siamo stati bravi a tornare avanti perché non era per nulla semplice portare a casa i tre punti: devo ringraziare Bono per il perfetto cross dalla destra”. Per l’attaccante classe 1985 si è trattato del secondo gol stagionale dopo quello nel 2-2 contro l’Atletico Lariano: “La dedica è per i miei figli Tommaso e Matteo. Quest’anno sto avendo meno spazio dall’inizio, ma abbiamo una rosa composta da tanti giocatori importanti ed è normale doversi adattare. Poi se va sempre come ieri, la soddisfazione è doppia” sorride Crisari il quale si proietta già al prossimo match che la neo capolista solitaria del girone (stante la caduta del Nettuno contro il Città di Pomezia) giocherà sul campo del Podgora: “Ci aspetta un’altra battaglia, ma stavolta dovremo cominciare la partita con l’attenzione e la determinazione giuste”. In casa Vivace Furlani Grottaferrata, dove è arrivato nei giorni scorsi anche il forte centrale difensivo Manuele Terribili, nessuno si è mai nascosto sulle ambizioni stagionali e anche Crisari non fa eccezione: “Abbiamo un gruppo molto forte, ma ogni partita va giocata al massimo e non si deve sottovalutare nessun avversario perché il rischio di perdere punti è sempre dietro l’angolo”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Calcio

Vicovaro (calcio, Promozione), Copponi applaude il gruppo: “Tutti insieme per un solo obiettivo”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Vicovaro (Rm) – E’ un momento molto positivo per il Vicovaro. La formazione di mister Luciano Orati ha battuto 2-0 il Cantalice nell’andata dei quarti di finale di Coppa Italia, un successo che arriva a tre giorni di distanza dallo squillante 4-1 interno rifilato domenica scorsa in campionato all’Amatrice. “In Coppa abbiamo fatto davvero un’ottima partita – commenta il centrocampista classe 1995 Valerio Copponi, uno dei leader della squadra arancioverde – Il Cantalice aveva eliminato nei turni precedenti squadre come Sant’Angelo Romano e La Rustica, quindi sapevamo di dover giocare contro un avversario forte. Loro hanno fatto un buon possesso, ma noi siamo stati incisivi e attenti per tutta la durata della gara, giocando da squadra e portando a casa un risultato molto prezioso. Nel calcio bisogna sempre tenere alta la concentrazione, ma per la semifinale è quasi fatta”. I gol che hanno deciso il match di Coppa sono stati di Figlioli e Pangallozzi, ma la bella vittoria fa già parte del passato visto che domenica torna il campionato e il Vicovaro è atteso da un’altra durissima sfida: “Giocheremo a Riano, una compagine composta da diversi giocatori di buon livello, in special modo nel reparto offensivo – sottolinea Copponi – Noi, però, sappiamo di non poter commettere ulteriori errori se vogliamo essere protagonisti anche in campionato fino alla fine e quindi scenderemo in campo con l’obiettivo di fare bottino pieno. Tra l’altro a seguire avremo l’altro scontro diretto con il La Rustica quindi sappiamo di essere in un momento molto importante della stagione”. Non sarà semplice riuscire a gestire il doppio impegno campionato-Coppa Italia, ma al Vicovaro hanno tutta l’intenzione di provarci: “La società ha allestito un organico molto importante – rimarca Copponi – Qui c’è un gruppo compatto e tutti, anche i ragazzi che hanno meno spazio, saranno fondamentali per cercare di centrare l’obiettivo finale”.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Calcio

Virtus Divino Amore (calcio, I cat.), ritorno a Velletri. Il dg Delle Chiaie: “I giochi restano aperti”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Roma – La Prima categoria della Virtus Divino Amore tornerà a giocare a Velletri a distanza di una settimana dal match perso con la Vjs Velletri. Domenica, infatti, c’è la prima giornata di ritorno e la formazione capitolina sfiderà quel Real Velletri che all’andata si impose 3-1 al “Millevoi”: “Quella fu una gara particolare, condizionata da una serie di episodi che poi ci hanno accompagnato spesso nel corso della stagione – dice il direttore generale Manuel Delle Chiaie – Sbagliammo un rigore e tante occasioni e il Real Velletri portò via l’intera posta. Ora cercheremo di riscattare quella sconfitta e anche il k.o. di domenica scorsa contro la Vjs”. Nell’ultimo turno, infatti, la Virtus Divino Amore è stata sconfitta per 5-3 al termine di una sfida a lungo condotta: “Nel primo tempo siamo andati sotto, ma la squadra ha reagito bene ribaltando il punteggio con Quagliariello e Tovalieri. Nella ripresa gli avversari hanno pareggiato i conti, poi noi siamo tornati avanti con un gol di Baylsach su cui i veliterni hanno protestato per un presunto offside e poco dopo l’arbitro ha assegnato loro un rigore molto dubbio che ci è costato il 3-3 e il secondo giallo a Tassinari. Nell’ultima parte abbiamo quindi giocato in inferiorità numerica e, dopo aver sciupato un’occasione per il nuovo vantaggio, siamo stati colpiti due volte”. La Virtus Divino Amore è attualmente quarta (proprio assieme alla Vjs Velletri) a 12 punti dalla vetta, ma a sette lunghezze dal secondo posto con una partita giocata in meno (quella contro il Lanuvio Campoleone il cui recupero è slittato ancora…): “Finora vedo il bicchiere mezzo vuoto, nel senso che speravamo di poter avere qualche punto in più e invece abbiamo lasciato qualcosa per strada. Ma al tempo stesso credo che i giochi siano apertissimi: la Vivace Furlani Grottaferrata, probabilmente, è la candidata principale per il primo posto, ma con le altre possiamo giocarcela”. La Virtus Divino Amore vuole riscattarsi proprio a Velletri e cambiare passo nel girone di ritorno.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Calcio

Ssd Roma VIII (calcio, Under 19 prov.), Zampilloni: “I venti gol? La squadra è più importante”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Roma – Non solo la Prima categoria. La Roma VIII ha festeggiato ben tre titoli d’inverno nel settore agonistico (su cinque campionati…): oltre ai grandi di mister Dino Di Julio, hanno “girato la boa” del girone d’andata da primi della classe anche l’Under 14 provinciale di mister Elio Pecoraro e l’Under 19 provinciale di mister Massimiliano Mancuso. Quest’ultimo gruppo ha vinto con un larghissimo 9-1 contro la Piana del Cavaliere nel match interno di sabato scorso e a fare la parte del leone a livello realizzativo è stato ancora una volta Nicolas Zampilloni, autore di una tripletta che lo ha portato a quota 20 reti complessive. “L’ultima partita non ha avuto storia, c’era troppa differenza tra le due squadre” dice l’attaccante classe 2000 che poi parla del girone d’andata quasi perfetto della squadra: “Abbiamo pareggiato la prima partita in casa del La Rustica e poi ne abbiamo vinte dodici di seguito. Si è creato un gruppo forte e vogliamo continuare a viaggiare su questi ritmi”. Ovviamente importante anche il lavoro di mister Mancuso: “L’allenatore ha una grande grinta, riesce a trasmettercela e noi la portiamo in campo. Ma è fondamentale anche la presenza del dirigente Gabriele Gramiccia”. Sabato inizia il girone di ritorno e l’Under 19 della Roma VIII si troverà di fronte quel La Rustica che è stata l’unica squadra ad averla fermata: “E’ una partita pericolosa, ma giocheremo per vincere come facciamo sempre” dice senza girarci troppo intorno Zampilloni che parla anche della sua splendida stagione: “Sono orgoglioso per i gol che sto facendo: li voglio dedicare a mio nonno Giovanni che mi ha sempre seguito nelle avventure calcistiche. La cosa più importante, però, è il traguardo di squadra e cercheremo di vincere questo campionato. Il mio idolo? E’ Cristiano Ronaldo, per questo ho scelto anche il suo numero di maglia, il 7”. L’attaccante, che nella passata stagione ha militato nell’Under 19 Elite dell’Unipomezia (con cui ha fatto anche un paio di presenze in panchina in Eccellenza) e del Villalba, è ripartito dalla categoria provinciale: “Volevo fermarmi, anche per motivi di lavoro. Ma il calcio mi mancava e così sono ripartito da questo club che tra l’altro è molto ambizioso. Non nego che mi piacerebbe far parte della prima squadra nel prossimo futuro, magari anche in Promozione… Ho già esordito coi grandi quest’anno e quello è certamente un obiettivo per me”.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

Gennaio: 2020
L M M G V S D
« Dic    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

Le più lette di oggi

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it