1

Albano Laziale, discarica: Raggi pronta a firmare ordinanza di riapertura

Pd e M5S disertano la Commissione Ambiente. Massimiliano Borelli (Sindaco di Albano Laziale e Consigliere Città Metropolitana di Roma Capitale): “Ho ribadito , insieme ai Sindaci dei Comuni del territorio presenti, le nostre preoccupazioni, ormai note a tutti (tranne che alla Raggi)”

Nel corso della commissione metropolitana di questa mattina, assenti i consiglieri di maggioranza del M5S e i consiglieri del Partito Democratico, la Dott.ssa Rosanna Capone ha confermato di aver ricevuto l’indirizzo politico da Virginia Raggi di predisporre l’ordinanza di riapertura della discarica di Albano Laziale. Il tutto a poche ore dalla riunione in programma tra i sindaci del territorio ed il Prefetto di Roma.La conferma degli uffici provinciali della riapertura della discarica di Albano è un fatto grave che ci allerta su scelte emergenziali dovute alle incapacità progettuali di Raggi e Zingaretti. E’ profondamente irrispettoso nei confronti dei cittadini non presentarsi alle commissioni delegando anche la responsabilità politica ai tecnici. Siamo solidali con i cittadini che saranno costretti a subire nuovamente le non scelte e le inefficienze prodotte dal movimento 5 stelle alleato in Regione Lazio e al Governo con il Partito Democratico. Così, in una nota congiunta, i gruppi consiliari di Fdi,Lega e Forza Italia in Città Metropolitana di Roma.

Massimiliano Borelli (Sindaco di Albano Laziale e Consigliere Città Metropolitana di Roma Capitale): “Ho ribadito , insieme ai Sindaci dei Comuni del territorio presenti, le nostre preoccupazioni, ormai note a tutti (tranne che alla Raggi)”

“La mattinata è iniziata con la riunione della Commissione ambiente in Città Metropolitana, presieduta da Fulvio Proietti, consigliere del gruppo unico del centro sinistra. – Scrive il Sindaco di Albano Laziale Massimiliano Borelli su Facebook – Assenti la Raggi e il delegato Pacetti, – prosegue Borelli – a riprova che la Città metropolitana la utilizzano solo come carta intestata. La Commissione ha sentito in audizione i dirigenti del Dipartimento ambiente in merito alla cartografia, che sarà presentata al Ministero, contenente le ormai famose aree bianche, dove si potrebbero fare delle discariche o impianti di recupero e trattamento per i rifiuti. I Dirigenti hanno comunicato che la cartografia è stata aggiornata con l’inserimento delle ultime segnalazioni dei Comuni, grazie all’impegno degli uffici, che hanno dovuto lavorare in tempi strettissimi e sotto stress, anche dal punto di vista mediatico. In queste ore verrà pubblicata quindi la cartografia aggiornata. Nel corso della riunione gli uffici hanno confermato che sul territorio del Comune di Roma non vi sono aree bianche e che stanno predisponendo l’ordinanza su richiesta della Raggi. I tempi lunghi per la predisposizione dell’ordinanza sono stati legati alla complessità dell’atto. A seguire c’è stato un incontro con il Prefetto, dove abbiamo avuto attenzione e rispetto. Ho ribadito , insieme ai Sindaci dei Comuni del territorio presenti, le nostre preoccupazioni, ormai note a tutti (tranne che alla Raggi) e la mancanza di una visione della soluzione a lungo periodo. Il Prefetto si è reso disponibile a favorire un dialogo tra i vari Enti coinvolti, prendendo atto dell’assenza ad oggi di un confronto a livello istituzionale. La proposta di Albano non è mai stata portata nelle discussioni presso i tavoli convocati in Prefettura. Adesso vediamo i prossimi sviluppi. Vi terrò aggiornati”