Connect with us

Sport

Dinamo Labico (calcio, I cat.), Benedetti: «La rosa è competitiva, ce la metteremo tutta»

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Labico (Rm) – E’ un momento di campionato non brillante per la Dinamo Labico. La squadra di mister Alfio Nuzzi sembrava aver trovato un buon ritmo prima della sosta forzata per l’aggressione all’arbitro Bernardini in una gara di Promozione. Dopo lo stop, però, i gialloverdi hanno infilato tre sconfitte consecutive tra il recupero di Rocca di Papa, il match interno contro il Real Montelanico e quello di domenica scorsa sul campo dell’Atletico Monteporzio. «Effettivamente quella sosta, numeri alla mano, ci ha fatto male – dice l’esperto difensore centrale classe 1978 Emiliano Benedetti – Venivamo da un bel successo sul campo della Novauto e poi da quello interno col Tor Pignattara, poi qualche infortunio ha complicato la situazione e non abbiamo nemmeno fatto delle buone prestazioni». Domenica scorsa la squadra ha perso 3-0 a Monteporzio ed è scivolata al 14esimo posto del girone F di Prima categoria. «Praticamente ci siamo fatti due gol da soli e quando succedono queste cose è difficile uscirne. La prima mezzora non era andata male, anzi eravamo stati in partita con buona personalità. Dopo il gol dell’1-0 qualcosa è cambiato, anche se a inizio ripresa eravamo tornati in campo con lo spirito giusto. Poi la rete del 2-0 subita in contropiede sugli sviluppi di un nostro calcio d’angolo ci ha definitivamente tagliato le gambe». La società ha già inserito alcuni nuovi elementi all’interno della rosa: si tratta del forte centrocampista Graziano Romagnoli dal Paliano, del terzino destro Ercole Luzzi dallo Zagarolo e dell’attaccante Mario Zuccheri dal Valmontone. «Innesti validi che ci potranno dare un contributo – assicura Benedetti – La rosa è competitiva, dobbiamo mettercela tutta per migliorare l’attuale classifica». Domenica il match interno molto delicato col Casilina fanalino di coda. «E’ una partita molto importante, dobbiamo cercare di non commettere errori» dice Benedetti che è tornato in Prima categoria a distanza di una decina d’anni dall’ultima volta. «Prima il livello era molto più alto e la categoria decisamente più tosta. Ora ci sono tre o quattro squadre importanti, anche se il nostro è un girone molto equilibrato».

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Calcio

Football Club Frascati (Scuola calcio), il ritorno di Sebastiani: “Felice di essere di nuovo qui”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Frascati (Rm) – Un volto noto per il Football Club Frascati. Valter Sebastiani è tornato da poco più di un mese a far parte dello staff tecnico della Scuola calcio del club dei presidenti Claudio Laureti e Stefano Lopapa. “Avevo dovuto lasciare per esigenze lavorative, ma nell’ultimo periodo le cose sono cambiate e quindi sono potuto rientrare in un ambiente che conosco molto bene”. Sebastiani, infatti, aveva già fatto parte dello staff del club tuscolano due anni fa e in precedenza aveva allenato al Centro Calcio Rossonero da dove vengono sia Laureti che una parte dell’attuale staff tecnico del Football Club Frascati. “Con Claudio (Laureti, ndr) ho un rapporto fraterno: è una persona di grande disponibilità con cui c’è un legame strettissimo e non posso che ringraziarlo per questa ulteriore opportunità che mi ha offerto. Appena c’è stata la possibilità di tornare a collaborare, non ci ho pensato un solo momento”. Sebastiani si è aggiunto a Marco Salvatore ed Emanuele Giorgilli che gestiscono “la base purissima” del sodalizio frascatano: “Marco si occupa principalmente dei 2011, Emanuele dei 2012 e io ho preso in carico i Piccoli Amici 2013 e 2014, ma lavoriamo di staff e tra noi c’è grande collaborazione e disponibilità. Loro sono giovani e hanno tanta voglia di crescere in questo percorso da allenatore”. Sui mini-calciatori del Football Club Frascati il parere di Sebastiani è abbastanza chiaro: “Sono ragazzini ben predisposti per fare calcio e, lavorando con costanza, possono togliersi delle soddisfazioni. Per quanto riguarda gli allenamenti, non amo far fare ai bambini un’ora e mezza di sola partitina: anche se sono piccoli, possono iniziare a fare alcuni lavori sulla tecnica che più avanti torneranno loro molto comodi”. Sebastiani, che allena da quasi quindici anni, spiega il motivo che lo ha portato ad occuparsi sempre di Scuola calcio: “I bambini ti trasmettono delle emozioni forti. Al Centro Calcio Rossonero, per esigenze societarie, ho allenato per sei mesi nell’agonistica: è stata una bellissima esperienza, ma la mia passione è trasmettere ai più piccoli l’amore verso il nostro splendido sport”.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Calcio

Vicovaro (calcio, Prom.), Alessandro Maiorani rilancia: “E’ un Vicovaro sempre ambizioso”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Vicovaro (Rm) – Il Vicovaro non lascia, ma raddoppia. Lo fa con tre colpi di assoluto livello nel mercato di dicembre (il portiere Francesco Maiorani, il centrocampista Filippo Tajani e il bomber Giulio Pangallozzi) e ripartendo da un sesto posto in classifica (ad appena tre punti dai play off e a nove dalla vetta) e dagli ottavi di finale di Coppa Italia che ieri hanno visto la disputa della gara d’andata. Il Vicovaro si è imposto per 2-1 sulla Novauto Pro Roma al “Tancredi Berenghi” e guarda con fiducia alla possibilità di approdare ai quarti di finale: “La Coppa Italia è assolutamente una priorità, esattamente come lo è il campionato – dice il direttore sportivo Alessandro Maiorani – La società non vuole lasciare nulla di intentato e quindi ci auguriamo di poter essere protagonisti in entrambe le competizioni. La sfida di mercoledì è andata bene, ma dopo il doppio vantaggio firmato da Petrangeli e Cecchini, abbiamo avuto l’occasione del 3-0 con lo stesso Cecchini che ha sbagliato un rigore e poi abbiamo subito su calcio piazzato la rete del 2-1 che lascia aperti i discorsi qualificazione”. Maiorani parla più nello specifico delle scelte di mercato del Vicovaro: “Con l’arrivo di Francesco Maiorani, Tajani e Pangallozzi la dirigenza ha chiuso il mercato in entrata, almeno per ora: il primo è praticamente di casa e ha scritto già pezzi di storia importante di questa società, il secondo l’ho “tartassato” nel momento in cui avevo intuito che avrebbe potuto lasciare Palestrina e per il terzo parlano i numeri impressionanti che ha saputo collezionare da qualche tempo a questa parte – racconta il diesse – Dopo alcuni giorni di riflessione la società ha deciso anche che rimarranno tutti i giocatori presenti nella rosa inziale per dare due tipi diversi di segnale: uno alla gente vicovarese per far capire che è arrivato il momento di scrivere o quantomeno di provare a scrivere una pagina importante e unica per questo paese. Tutto questo, però, bisogna farlo insieme e non solo da una parte, nella speranza che chi può dare una mano sia sugli spalti la domenica, sia con un apporto di altro tipo durante l’anno, ci dia quella spinta che serve per raggiungere grandi traguardi. L’altro segnale è al gruppo: abbiamo voluto far capire ai nostri splendidi ragazzi che questa è una società che oltre al progetto tecnico ne ha anche uno morale, ma nello stesso tempo per meritarsi questa maglia bisogna sempre dare tutto dentro e fuori dal campo perché i fatti dicono che ad oggi non stiamo dando il massimo e che quindi è arrivato il momento di cominciare a fare sul serio. Altrimenti si prenderanno altre strade con chi non merita, anche durante l’anno, senza nessun problema. Ci auguriamo che già da domenica, per il match interno contro il Guidonia, ci siano gli spalti pieni come ultimamente sta succedendo: un grande Gruppo Portoghesi sulle tribune e una splendida prestazione dei ragazzi in campo” conclude Alessandro Maiorani.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Sport

Tc New Country Frascati, la preparazione atletica affidata Leonidas Castet piace a soci e agonisti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Frascati (Rm) – E’ uno dei membri dello staff tecnico che il Tc New Country Frascati mette a disposizione dei suoi soci. Leonidas Castet, argentino di nascita ma ormai italiano acquisito, si è fatto sempre apprezzare per la cortesia e la disponibilità e cura la parte della preparazione atletica del circolo di via dell’Acquacetosa. A Castet, infatti, è stata affidata la novità del servizio che il Tc New Country Frascati ha messo a disposizione dei soci: due allenamenti settimanali programmati dalle 19,30 alle 20,30 del martedì e del giovedì. “Si è formato davvero un bel gruppo di lavoro. Ovviamente il livello è abbastanza disomogeneo: c’è la persona più preparata fisicamente, mentre qualcun altro è indietro – spiega Castet – Ma ci si allena con grande impegno e poi qui possiamo contare su una struttura che ci mette a disposizione tutti gli strumenti necessari, sia a livello di macchinari che di spazi. Ad esempio, possiamo contare sulla palestra quando piove o fa eccessivamente freddo (come accade in questo periodo) per sostenere la seduta all’aperto”. Uno strumento molto utile per i soci che fanno lezioni di tennis o nuoto e che possono così “completare” la loro preparazione fisica con due allenamenti mirati e abbastanza intensi. Castet è conosciutissimo nel mondo del calcio a 5, visto che nel recente passato ha avuto importanti esperienze (tra cui quella in serie A col Genzano), ma la sua metodologia è applicabile anche per atleti di altre discipline: “Ovviamente ci sono delle differenze per l’applicazione del lavoro al tennis o al nuoto, ma i concetti sono simili. Per ciò che concerne la preparazione atletica dei soci, alcune esercitazioni tornano utili anche se ovviamente cambiano i carichi e l’intensità”. Castet conclude parlando del suo rapporto col circolo tuscolano: “Mi sono sempre trovato benissimo con tutti e quando c’è stato bisogno della figura del preparatore atletico, qualche tempo fa, non ho esitato ad accettare la proposta del Tc New Country Frascati”.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

Dicembre: 2019
L M M G V S D
« Nov    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

Le più lette di oggi

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it