Connect with us

Castelli Romani

Genzano, gelo al Consiglio comunale. La maggioranza non ha i numeri e l’opposizione insorge: “Crisi politica in atto. Dimissioni o sfiducia”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

La maggioranza in Consiglio Comunale a Genzano non ha avuto i numeri sufficienti per poter eleggere il nuovo presidente del consiglio dopo che D’Amico ha rassegnato le dimissioni lasciando la squadra di Daniele Lorenzon.

Flavio Gabbarini è uscito dal consiglio “sconvolto e in palese imbarazzo per la figuraccia che sta facendo il sindaco di Genzano il quale dovrebbe dimettersi, per amor proprio e della Città visto che ormai non ha più neppure i suoi che gli votano a favore: “Il problema è che non ci sono i numeri – ha proseguito Gabbarini – c’è una crisi politica in atto. Le continue sostituzioni e dimissioni stanno colpendo un gruppo consiliare che dell’orgoglio di una presunta superiorità aveva fatto la propria bandiera. Ve la ricordate la storia del Re Nudo, un Re noto per la sua: arroganza; per l’iraconda gestione dello stato e dei suoi sudditi e per la sua totale sordità ad opinioni contrastanti”.

Fabio Papalia ha rilasciato un commento a caldo: “Situazione drammatica. Non ci sono altre parole per descrivere quanto accaduto ieri sera in consiglio comunale. Maggioranza assente, ancora una volta. Impreparata, ancora una volta, nell’ affrontare l’elezione del nuovo presidente del consiglio. I numeri in maggioranza non ci sono più. I consiglieri del gruppo 5 stelle ne devono prendere atto e staccare la spina sfiduciando il sindaco. Continuare così non ha più senso. Il paese è fermo e necessità di un amministrazione capace, attenta, presente e responsabile.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Castelli Romani

Nemi, emergenza Covid rientrata: riapre il Comune

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Riaperto al pubblico oggi dalle 12:30 il Comune di Nemi dopo due giorni di chiusura a seguito dell’accertata positività al Covid di un dipendente Comunale. Il Sindaco Alberto Bertucci ha revocato la precedente ordinanza di chiusura e disposto la riapertura. Il Municipio ha riaperto a seguito dell’esito negativo dei tamponi effettuati al tutto il personale comunale.

Continua a leggere

Castelli Romani

Ariccia, spara alla moglie e poi si uccide

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

I corpi di due anziani, un uomo e una donna rispettivamente di 87 e 85 anni, sono stati trovati senza vita questa mattina poco dopo le 9 in un appartamento ad Ariccia, ai Castelli Romani. Si tratterebbe, a quanto si apprende, di un omicidio-suicidio:  è stato infatti ritrovato un biglietto scritto dall’uomo nel quale veniva annunciato il folle gesto.

L’anziano avrebbe sparato a sua moglie e si sarebbe tolto la vita. I carabinieri, giunti subito sul posto, hanno trovato e sequestrato la pistola, detenuta legalmente dall’uomo.

In base a quanto ricostruito dagli investigatori, all’origine dell’omicidio-suicidio ci sarebbe la sofferenza della donna, gravemente malata. Le indagini sono affidate ai carabinieri della compagnia di Velletri.

Continua a leggere

Castelli Romani

Genzano: ballottaggio Zoccolotti contro Rosatelli

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Sarà una sfida tra centrosinistra e centrodestra a Genzano di Roma. Carlo Zoccolotti chiude la prima tornata in vantaggio con il 36,56 per cento mentre Piergiuseppe Rosatelli con il 27,59 per cento. Dato significativo è quello raccolto dai Cinque Stelle che hanno preso soltanto il 5,89 per cento rispetto, ultimi in classifica. Flavio Gabbarini ha raggiunto il 15, 86 per cento e Roberto Borri il 14,10 per cento.

Continua a leggere

I più letti