1

Lanuvio, abbandono rifiuti: ore contate per gli incivili


Red. Cronaca

LANUVIO (RM) – Un contributo di 5mila euro per il Comune di Lanuvio grazie al bando emanato dalla Città Metropolitana di Roma Capitale per le attività di controllo e tutela ambientale utili a contrastare il fenomeno delle discariche abusive.
Soddisfazione da parte dell’amministrazione comunale per aver ottenuto un finanziamento appositamente destinato alla prevenzione e contrasto dell’abbandono dei rifiuti.

 

“Purtroppo al pari di molti cittadini che s’impegnano nella gestione dei rifiuti e nel rispetto delle regole, – commentano dal Comune di Lanuvio – vi sono alcuni incivili, anche provenienti da altri comuni, che abbandonano i rifiuti ai margini delle strade pubbliche.”

Questi luoghi di abbandono, per facilità di accesso, lontananza dalle abitazioni, scarsità di traffico e mancanza di controllo sono, nel tempo, addirittura diventati cronici. Ora grazie a questo finanziamento e alle azioni che l’amministrazione comunale metterà in campo, tali luoghi saranno controllati e gli incivili potranno essere puniti.

Per la partecipazione al bando la Responsabile del Settore Tecnico, Arch. Micol Ayuso, e la Responsabile del Servizio Ambiente, Dott.ssa Liana Velletrani, hanno predisposto un progetto intitolato “Rispetta Lanuvio e il suo territorio”, che ha come obiettivi, la prevenzione dell’abbandono dei rifiuti, l’estensione del controllo, la formazione del personale e la sensibilizzazione del cittadini sull’argomento.

Le attività di prevenzione e di difesa verso l’abbandono dei rifiuti si inseriscono all’interno di una strategia più ampia di tutela dell’ambiente e di una nuova gestione dei rifiuti che l’amministrazione comunale sta sviluppando da diversi anni. Alcuni obiettivi importanti sono già stati raggiunti, quali la realizzazione di un nuovo centro di raccolta dei rifiuti, la riorganizzazione del servizio di raccolta dei rifiuti con l’estensione della modalità differenziata porta a porta su tutto il territorio e il raggiungimento di una percentuale di raccolta differenziata del 70%.
Altri obiettivi fondamentali, che andranno ad arricchire questo quadro di azioni orientati alla tutela dell’ambiente e ad una maggiore consapevolezza per il proprio territorio, sono in corso di studio e saranno avviati a partire da gennaio del prossimo anno.

“Ci riferiamo – commentano ancora gli amministratori – in particolare alla implementazione della tariffazione puntuale dei rifiuti, Tarip, a partire dal 1 gennaio 2018. A tal fine la Giunta Comunale tramite Deliberazione n. 84 del 20 luglio scorso ha approvato la programmazione delle attività da portare a termine, entro la fine del 2017 per avviare il nuovo sistema di tariffazione puntuale, in linea con il principio di contabilizzare la quantità di rifiuti conferiti, affinché chi differenzia di più, paghi di meno.”