Connect with us

Roma

LANUVIO, SUPERATA DEFINITIVAMENTE L'EMERGENZA ARSENICO

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 2 minuti Galieti: "Siamo riusciti a scongiurare l'emergenza arsenico, impedendo che in questi mesi fossero chiusi i rubinetti dei nostri concittadini."

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Redazione

Lanuvio (RM) – Grazie all' entrata in funzione dell’ultimo dei quattro potabilizzatori previsti a Lanuvio dal Piano di rientro nei limiti del D.lvo 31/2001, viene definitivamente superata l'emergenza arsenico su tutto il territorio comunale. L’attivazione del potabilizzatore denominato "Madonna delle Grazie" era programmata per la fine del mese di luglio, ma grazie all'operato dell'Amministrazione Comunale e ai lavori eseguiti da Acea Ato2 è già in funzione entro da fine aprile.

" Siamo riusciti a scongiurare l'emergenza arsenico, commenta soddisfatto il Sindaco di Lanuvio Luigi Galieti, impedendo che in questi mesi fossero chiusi i rubinetti dei nostri concittadini. I nostri consigli sul come affrontare i mesi dell'emergenza sono stati ascoltati dal gestore e questo ci ha permesso di gestire la situazione senza privare nessuno dell'acqua e di concludere in tempi record la realizzazione dei potabilizzatori". Viene così scongiurata l'accensione del pozzo Martufi, che sarebbe stata necessaria con l'innalzarsi delle temperature e che avrebbe erogato acqua con valori di arsenico al di sopra della norma. A partire dai prossimi giorni, comunica in una nota il Primo Cittadino, inizierà un breve periodo di verifica del potabilizzatore con conseguenti riassetti di rete e manovre di stabilizzazione che potranno provocare disagi e/o interruzioni della fornitura elettrica. Si ricorda che è possibile segnalare eventuali guasti o disservizi sulla rete idrica al numero verde Acea: 800 130 335. Al fine di scongiurare il verificarsi delle suddette problematiche, si invita tutta la popolazione ad un consumo idrico destinato esclusivamente al consumo umano, evitando utilizzi impropri quali l’innaffiamento di orti/giardini, il riempimento di piscine private ed altro. Tali fenomeni, conclude la nota sindacale, comportano un forte incremento dei consumi che possono provocare disagi a tutte le altre utenze e potrebbe richiedere ulteriori interventi d’emergenza. Tutta la popolazione è chiamata, per tanto, ad evitare sprechi e ad adottare comportamenti volti a perseguire interesse collettivo.

LEGGI ANCHE:

Cronaca

Roma, Eur: sorprese a fare la spesa gratis. Arrestate due sorelle

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

ROMA – I Carabinieri della Stazione di Roma EUR hanno arrestato due sorelle, entrambe cittadine romene, di 20 e 27 anni, e domiciliate presso l’insediamento nomadi di via Melibeo, con l’accusa di furto.

Le due donne sono state sorprese da un addetto alla vigilanza di un negozio di articoli per l’igiene della casa nei pressi di via del Tintoretto, mentre occultavano numerosi articoli in due borse, cercando di superare le casse senza pagare.

I Carabinieri, chiamati dalla vigilanza, hanno accertato che le due sorelle erano riuscite ad occultare all’interno delle due borse diversi prodotti, per un valore complessivo di circa 1100 euro.

Entrambe sono state accompagnate in caserma, in attesa del rito direttissimo. La merce recuperata dai militari è stata restituita al direttore del negozio.

Continua a leggere

Gallery

Roma, ponte di ferro: ipotesi commissariamento modello ponte Morandi

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Benvenuti (Ecoitaliasolidale): “Necessario ripristinare subito il collegamento fra Marconi, Ostiense e Testaccio”

ROMA – Per ripristinare lo storico ponte che caratterizza non solo l’area Ostiense, ma che collega Marconi agli altri quartieri  interrotto dopo l’incendio che lo ha lesionato, si sta ipotizzando da parte del neo Sindaco Gualtieri la richiesta a Palazzo Chigi ed al Ministero dei Trasporti del commissariamento modello Morandi.

“Sta di fatto che il ponte deve essere ripristinato al più presto. – Dichiara  in una nota Piergiorgio Benvenuti, Presidente del Movimento Ecologista Ecoitaliasolidale – Facciamo appello alla nuova amministrazione di Roma  -prosegue Benvenuti- affinchè si proceda alla bonifica degli argini del Tevere da baraccopoli abusive ed al rispetto della legalità, e che venga,   con la massima urgenza ripristinato il ponte. L’interruzione del traffico veicolare sta creando forti disagi per un ampio quadrante della città, per il commercio di Marconi, Ostiense e Testaccio, oltre ad un picco di  inquinamento determinato dalle file interminabili di traffico che si crea  quotidianamente a causa dell’interruzione”.

Continua a leggere

Metropoli

Guidonia Montecelio, preferisce il carcere alla convivenza con la moglie

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

GUIDONIA MONTECELIO (RM) – Il militare di servizio alla Caserma della Tenenza Carabinieri di Guidonia Montecelio, nella serata di ieri, ha creduto, per un attimo, di essere vittima di uno scherzo, quando un cittadino albanese di 30 anni, già conosciuto poiché agli arresti domiciliari per pregressi reati, si era appena presentato in caserma chiedendo di poter essere accompagnato in carcere.

Il 30enne ha spiegato ai militari di non essere più in grado di reggere la convivenza forzata con la moglie e, quindi, esasperato dalla situazione, ha preferito evadere presentandosi spontaneamente dai Carabinieri per chiedere di scontare la sua pena dietro alle sbarre.

I militari hanno “esaudito” il suo desiderio, arrestandolo con l’accusa di evasione, e l’Autorità Giudiziaria, informata sulla situazione, ha disposto il trasferimento in carcere.

Continua a leggere

I più letti