Connect with us

Calcio

Rocca Priora (calcio, Prom.), Ponzo: “Il k.o. di Monte San Giovanni? Non è stato tutto negativo”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Rocca Priora (Rm) – Lo “scotto” del debutto. Il Rocca Priora ha esordito con una sconfitta nel campionato di Promozione: la squadra del presidente Marco Rocchi ha ceduto per 2-1 sul difficile terreno del Monte San Giovanni Campano, nonostante la momentanea rete del pari realizzata da Federico Ponzo. “E’ chiaro che avremmo voluto un risultato diverso, ma non è stato tutto negativo – dice proprio l’esterno offensivo classe 1993 – Abbiamo iniziato la partita con qualche affanno, poi siamo andati sotto sugli sviluppi di una palla inattiva, ma siamo stati bravi e caparbi nel reagire immediatamente trovando il pareggio. Poi nel finale di primo tempo, ancora su una situazione da fermo su cui dobbiamo migliorare al più presto, il Monte San Giovanni Campano è tornato in vantaggio. Nella ripresa il match è stato sempre equilibrato, anche se il nostro De Bernardo ci ha tenuto in partita parando un rigore a Macciocca, poi nel finale abbiamo tentato di acciuffare il pareggio e magari con un pizzico di buona sorte in più avremmo anche potuto conquistare un punto, ma la gara d’esordio sul campo di un avversario molto attrezzato ci ha comunque lasciato la convinzione di potercela giocare anche in questa categoria”. Ponzo è tornato a giocare in Promozione a distanza di diversi anni dopo l’unica esperienza con la maglia del Casilina. “Quell’anno ero “under” e poi successivamente sono andato a giocare all’estero, ma ho ritrovato un campionato sempre complicato e difficile da affrontare. Inoltre siamo stati inseriti in un girone estremamente competitivo con la presenza di squadre molto blasonate e con trasferte decisamente scomode. Noi, però, abbiamo un bel gruppo e siamo fiduciosi di poter riuscire a centrare il traguardo della salvezza”. Nel prossimo turno il Rocca Priora esordirà tra le mura amiche del “Montefiore” per ospitare il Roccasecca che ha impattato all’esordio con l’Atletico Morena (0-0). “Sappiamo bene che la nostra permanenza in categoria passa dalle sfide casalinghe, quindi domenica daremo il massimo per cercare di smuovere la classifica” conclude Ponzo.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Calcio

Lutto nel mondo del calcio: morto Diego Armando Maradona

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Morto Diego Armando Maradona

Continua a leggere

Calcio

Palestrina (calcio, Eccellenza), Mattia Marini: “Legatissimo alla famiglia Cristofari e a questo club”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Palestrina (Rm) – Il Palestrina (come molti altri club d’Eccellenza e non solo) è ancora ai box, in attesa di capire come si svilupperà la stagione 2020-21. “E’ estremamente complicato prendere decisioni in questo particolare momento storico – dice il difensore classe 1986 Mattia Marini – Però speriamo di sapere presto qualcosa.

Ora si va incontro ad un ulteriore abbassamento delle temperature che, unito all’attuale divieto di poter anche fare la doccia e gli allenamenti di gruppo, rende difficile una ripresa a stretto giro di posta. Speriamo da gennaio di poter tornare ad allenarci e poi di riprendere con le gare ufficiali, anche se poi bisognerà capire le modalità con cui si vorranno finire i campionati. Ad esempio, credo che giocare il solo girone d’andata non avrebbe senso.

E’ pur vero che comprimere il campionato in pochi mesi e magari fissare diversi turni infrasettimanali potrebbe portare problemi organizzativi, visto che siamo sempre dilettanti, ma anche fisici con un maggio rischio di infortuni. Insomma trovare una soluzione è difficile, ma la prima cosa da fare sarebbe quella di adeguare i protocolli altrimenti è impossibile terminare questa stagione”. Marini è al suo quarto anno di Palestrina ed è diventato uno dei punti di riferimento all’interno dello spogliatoio arancioverde: “Il mio primo anno qui fu quello della vittoria del campionato di Eccellenza, ormai dieci anni fa. Poi sono tornato in occasione dell’anno di Promozione in cui subentrò anche l’attuale tecnico Cristiano Di Loreto, un top allenatore per queste categorie.

Mi trovo benissimo in questo club e sono legatissimo alla famiglia Cristofari: con capitan Giovanni è nato un forte rapporto di amicizia che va anche oltre quello sportivo”. Marini conclude con una valutazione tecnica sull’organico del Palestrina che era stato formato prima dello stop: “Una squadra dai valori molto importanti che ha aggiunto gente come Laghigna o Abbondanza a un’ossatura di valore ed altri nuovi arrivati estivi come Binaco. Ma è chiaro che l’incertezza di questa stagione non può farci sbilanciare: speriamo solo di poter tornare a dimostrare al più presto sul campo il nostro valore”.



Continua a leggere

Calcio

Cynthialbalonga (calcio, serie D), Cardella: “A Giulianova una vittoria importante, avanti così”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Genzano (Rm) – Un mese di stop forzato da gare ufficiali non ha fatto male alla Cynthialbalonga. La squadra di mister Mauro Venturi si è imposta per 2-0 sul campo del Real Giulianova, sfida che si sarebbe dovuta giocare da calendario il 25 ottobre e che era slittata anche lo scorso 8 novembre, prima data scelta per il recupero.

A decidere il match sono state le reti di Federico Cardella (su rigore) e del giovane Alessandro Barbarossa che nel giro di due minuti (tra il 30’ e il 32’ della prima frazione) hanno definito il risultato conclusivo. Gli azzurri, inoltre, sono rimasti prima in dieci (espulso Rosania a inizio ripresa) e poi addirittura in nove (doppia ammonizione a Di Cairano a metà secondo tempo), ma hanno limitato i rischi al massimo e portato a casa tre punti molto pesanti.

“Una vittoria fondamentale – dice Cardella – Dopo un mese di stop da gare ufficiali la squadra ha dimostrato di stare bene anche dal punto di vista fisico, ma questo è un gruppo che si allena con la massima serietà e poi abbiamo un preparatore come Mauro Taraborelli che è il numero uno in questa categoria. A Giulianova non abbiamo cominciato benissimo, ma dopo un pericolo corso abbiamo iniziato a prendere campo e creato occasioni per passare in vantaggio.

L’uno-due messo a segno dopo la mezz’ora è stato micidiale per gli abruzzesi, poi nella ripresa abbiamo sempre avuto il pallino del gioco in mano e non abbiamo rischiato nulla nemmeno giocando in doppia inferiorità numerica”. Per l’attaccante classe 1994 è il secondo sigillo stagionale: “Ma il mio stile di gioco è quello di mettermi a disposizione della squadra, dello staff tecnico e della società – rimarca Cardella – Le soddisfazioni personali passano in secondo piano”. La Cynthialbalonga tornerà in campo domenica per il big match interno contro il Città di Campobasso: “Affronteremo una delle favorite per la vittoria finale, sarà una gara affascinante e di grande stimolo. Ci mancheranno Rosania e Di Cairano, ma speriamo di riavere Spano e Carruolo (assenti in Abruzzo, ndr). In ogni caso tutte le partite sono importanti e noi cercheremo di dare continuità al risultato di ieri” conclude Cardella.



Continua a leggere

I più letti