Connect with us

Gallery

Roma, i predoni della stazione Termini: catturati due componenti della banda

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Assalivano viaggiatori o passanti che si trovavano a camminare soli, aggredendoli e rapinandoli, perlopiù nella rete di sottopassaggi di transito che si districano sotto la stazione Termini

ROMA – La scia di colpi messi a segno nella zona del principale scalo ferroviario della Capitale ha subìto una brusca interruzione grazie ad una spedita attività d’indagine dei Carabinieri della Compagnia Roma Centro, che hanno decapitato una banda di predoni grazie ai fermi di due degli “operativi” del branco.

A finire in manette sono stati un cittadino egiziano di 20 anni ed un cittadino tunisino di 23 anni, entrambi nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti.

Un’importante svolta nell’attività dei militari è stata segnata dalla denuncia di un ragazzo di Anzio di 20 anni, che ha fedelmente descritto, oltre alle circostanze della rapina che aveva subìto, alcuni dei componenti del gruppo che lo scorso 27 gennaio gli sbarrò la strada del sottopassaggio che collega la stazione della metro “Termini” a piazza dei Cinquecento.

Il giovane ha raccontato ai Carabinieri che dopo essere stato affrontato dal branco – composto da giovani ragazzi verosimilmente nordafricani, alcuni “armati” di bottiglie di birra – e preso a pugni al petto, era stato derubato del telefono cellulare e di una catenina che portava al collo. Poi ha snocciolato la dettagliata descrizione dei malviventi con cui era entrato più a stretto contatto.

Grazie agli elementi forniti dalla vittima, la mappatura delle telecamere installate nell’area della stazione Termini e lungo le vie di fuga indicate e l’analisi delle immagini estrapolate dai sistemi di videosorveglianza, i Carabinieri sono riusciti a stringere il cerchio su due giovani – il 20enne egiziano ed il 23enne tunisino – considerati esecutori materiali sia dell’aggressione fisica, sia della rapina.

I predoni sono stati individuati e sottoposti dai Carabinieri a fermo di persona gravemente indiziata di delitto mentre si aggiravano ancora nel loro “terreno di caccia”, la zona di piazza dei Cinquecento.

Sono tuttora in corso ulteriori accertamenti, sia sul loro conto, per verificare l’eventuale coinvolgimento in analoghi casi di rapina, sia per identificare i loro complici.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Marsala, lungomare antistante il monumento dei Mille: partiti i lavori di riqualificazione

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

MARSALA (TP) – Sono iniziati oggi a Marsala i lavori di riqualificazione di un tratto del Lungomare antistante il Monumento ai Mille.

Il cantiere si estende per circa centro metri e comprende sia la sede stradale che i marciapiedi che confluiscono all’incrocio con via Scipione l’Africano (circa 50 metri per lato). Ciò comporterà delle variazioni alla circolazione veicolare, già disposte con provvedimento della Polizia Municipale. In particolare, l’interdizione al traffico – della durata di circa 120 giorni – riguarderà il tratto che da via Girolamo Italia (obbligo di svolta) giunge fino all’incrocio con via Santa Lucia (obbligo di svolta). In via precauzionale, pattuglie della Polizia Municipale sono sul posto per fornire ad autobilisti e e pedoni sui punti di transennamento.

Gli interventi consentiranno di godere di un nuovo look dell’area di accoglienza turistica, così come previsto nel progetto redatto dall’arch. Maxime Angileri e che sarà realizzato con un finanziamento di 340 mila euro assegnato per il 2021 dal Ministero dell’Interno.

Altre palme e aiuole, piante e cestini portarifiuti, nuovi pali con illuminazione a led, questi alcuni degli interventi previsti. In più, sui marciapiedi verranno anche realizzati dei percorsi con sistema “Loges”, riconoscibili dai non vedenti; mentre la carreggiata verrà pavimentata a spina di pesce in entrambe le due corsie di marcia. Interessato anche il piazzale antistante al Monumento ai Mille, attualmente privo di arredi: saranno collocate panche, disposte in modo da rievocare le onde che si infrangono sulla chiglia della nave rappresentata dal Monumento ai Mille; si posizioneranno vasi di grandi dimensioni contenenti differenti specie arboree e si doterà l’area di una rastrelliera per biciclette.

Continua a leggere

Cronaca

Fiera del turismo a Stoccolma: l’Italia tra i protagonisti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

La sede ENIT di Stoccolma, Svezia, ha partecipato all’edizione 2021 dell’evento B2B Travel News Market con una postazione personalizzata gestita dalla responsabile ENIT per l’area nordica Anna Andersson.

L’evento viene organizzato annualmente (ad eccezione dell’anno scorso causa pandemia) dalla principale testata di settore in Svezia, la Travel News (travelnews.se), ed è ormai uno dei momenti più importanti nell’arco dell’anno per incontrarsi con il con gli operatori e media di settore svedesi.

Travel News Market 2021 ha registrato oltre 120 espositori accogliendo oltre 850 visitatori professionali in appuntamenti prefissati. Oltre all’ENIT erano presenti vari operatori italiani nonché la prestigiosa istituzione svedese in Italia la Villa San Michele di Capri. Presente anche la MSC crociere

 A conclusione della giornata una cerimonia di premiazioni; la testata ha individuato le destinazioni più desiderate per il 2022, classificate in varie categorie, basandosi su un indagine Nordic Bench ad hoc (1.500 interviste), evidenziando numerose destinazioni italiane in varie categorie e risultando vincitrice, nella categoria “miglior destinazione vacanza premium – una settimana al sole”, la destinazione Sardegna.

Continua a leggere

Cronaca

Vaticano: visita in Finlandia di Mons. Gallagher

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Il Ministro degli Esteri finlandese Pekka Haavisto ha incontrato a Helsinki il Segretario per i Rapporti con gli Stati della Santa Sede Paul Gallagher nella sua recente visita in Finlandia.

Nella riunione del 12 novembre scorso, Haavisto e Gallagher hanno discusso temi di politica estera, concentrandosi su questioni di attualità relative al Medio Oriente e al Corno d’Africa, nonché sulla mediazione ed il dialogo.

Ritengo importante che ci impegniamo in un dialogo con la Santa Sede su temi dell’agenda globale come il cambiamento climatico e le migrazioni. La Santa Sede è anche un attore importante nelle questioni legate alla mediazione, ad esempio”, ha affermato il ministro Haavisto.

Il Segretario per i Rapporti con gli Stati Gallagher ha visitato anche il Parlamento dove ha incontrato i membri della Commissione Affari Esteri. Ha anche celebrato una messa nella cattedrale di Sant’Enrico a Helsinki per la comunità cattolica che in Finlandia conta circa 15.000 membri. Lì ha incontrato anche i diocesani ed i rappresentanti del clero luterano e ortodosso.

Paul Richard Gallagher, 67, è arcivescovo di Hodelm e Segretario per i rapporti con gli Stati della Segreteria di Stato, posizione alla quale è stato nominato l’8 novembre 2014, di fatto il ministro degli Esteri della Santa Sede. Parla correntemente l’italiano, il francese e lo spagnolo, oltre all’inglese, essendo nato a nel 1954. Cresciuto al collegio San Francesco Saverio di Woolton, è stato ordinato sacerdote nel 1977 e ha conseguito il dottorato in medicina presso la Pontificia accademia ecclesiastica a Roma. È membro del corpo diplomatico della Santa Sede dal 1984, cominciando la sua attività in Tanzania, Uruguay e nelle Filippine.

Su nomina di Papa Giovanni Paolo II, è stato membro della diplomazia della Santa Sede presso il Consiglio d’Europa; quindi nunzio apostolico in Burundi, in Guatemala, in Australia.

Continua a leggere

I più letti