Connect with us

Sport

S. NILO BASKET GROTTAFERRATA (C SILVER), CATANZANI: «LA FINALE PLAY OFF CON FRASCATI? UN ORGOGLIO»

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Reading Time: 2 minutes
image_pdfimage_print

Redazione

Grottaferrata (Rm) – «La finale play off con Frascati è un orgoglio per noi e per tutti i Castelli Romani». Il presidente del San Nilo Basket Grottaferrata Alberto Catanzani è raggiante: la sua squadra ha battuto in gara 3 la formazione di Bracciano per 97-87 in un palasport esaurito in ogni ordine di posto e Frascati ha fatto lo stesso nel match (in campo esterno) con Fonte Roma Eur. Dunque la finale che vale un posto nella C gold (il campionato regionale più importante) sarà tutta castellana. «Un risultato storico per noi, in pochissimi si sarebbero aspettati che a questo punto della stagione saremmo stati protagonisti nella finale promozione – continua Catanzani – Il Frascati è sicuramente una squadra costruita per vincere, ma a questo punto siamo in ballo e vorremmo completare l’opera». Un derby sentitissimo, ma tra due società che hanno sempre dimostrato tanto rispetto per l’opponente. «Che tipo di partita mi aspetto? I coach Stefano Busti e Matteo Catanzani sapranno prepararla al meglio, ma certamente Frascati è una squadra diversa da Bracciano. E’ più fisica ed esperta, sarà una partita tosta come lo è stata la semifinale». Si comincia venerdì con la sfida del PalaCoscia di Grottaferrata, poi mercoledì il ritorno a Frascati e domenica 12 giugno l’eventuale “bella” ancora nella cittadina criptense. «Giocare due gare su tre in casa è un leggero vantaggio – dice Catanzani -, anche se in questo caso la vicinanza tra le due cittadine fa sì che il “peso” del fattore casalingo diminuisca». Catanzani, comunque, ha ancora negli occhi le emozioni di gara3 col Bracciano. «I ragazzi hanno giocato una grandissima partita, iniziando con una concentrazione altissima e proseguendo durante la gara su ottimi ritmi. Vorrei, però, ribadire i complimenti a Bracciano che come noi ha dimostrato di meritare la finale play off. In gara3 i tifosi ospiti si sono comportati con grande civiltà e sportività e questo va rimarcato». Un ultimo plauso va ai coach. «Stefano e Matteo hanno saputo gestire in maniera perfetta il gruppo anche nei momenti delicati della stagione – rimarca Catanzani – e questo è un merito che va riconosciuto loro».
 

Sport

Marino Pallavolo, serie B maschile al debutto. Capitan Barbetti: “Sarebbe importante partire bene”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Reading Time: 2 minutes
image_pdfimage_print

Marino (Rm) – La Pallavolo Marino sta per riassaporare le emozioni dei campionati nazionali. Avverrà sabato quando la squadra del presidente Sante Marfoli giocherà la prima giornata del campionato di serie B maschile in Abruzzo, sul campo della Virtus Paglieta. “Per un gruppo molto giovane come il nostro sarebbe importante riuscire a fare un risultato positivo e a portare via dei punti – dice il capitano e schiacciatore classe 1990 Dario Barbetti – Sappiamo poco dell’avversario e proveremo a prendere qualche informazione in queste ore, ma dobbiamo solo pensare a dare il massimo”. Barbetti ha cambiato ruolo in questa stagione: “Giocavo da opposto, ma ho chiesto io di fare lo schiacciatore principalmente per motivi fisici”. Il capitano ha iniziato il quinto anno nella Pallavolo Marino: “Sono di Morena, ma ormai sono un marinese “acquisito” e comunque nella mia carriera ho giocato quasi sempre ai Castelli, tra l’altro vestendo anche la maglia del Marino prima di tornarci e rimanerci per altri cinque anni. Quando sono tornato, la società mi prospettò il progetto di ritornare in serie B e questo traguardo si è concretizzato nella scorsa stagione. In estate ho ricevuto delle proposte interessanti, ma non mi andava di cambiare società: qui sento la fiducia e la stima dell’ambiente e posso ritornare a giocare nei campionati nazionali”. Lui, Giuseppe Tomei e Salvatore Roberti sono gli unici elementi “over” del gruppo marinese a disposizione di coach Francesco Ronsini: “E’ una responsabilità in più, sentiamo di dover dare l’esempio ai ragazzi più giovani che non hanno alcuna esperienza in categoria. In serie B ho giocato per cinque stagioni anche se ora manco da un po’ e sicuramente ritroverò una categoria un po’ diversa rispetto a quella che ricordo”. L’obiettivo di partenza della Pallavolo Marino, comunque, è chiaro: “Dal mio punto di vista dobbiamo pensare a salvarci il prima possibile perché non sarà facile, anzi essendo stati inseriti in un girone del centro-sud a livello mentale ci sarà bisogno di uno sforzo ulteriore da parte di tutto il gruppo”.

Continua a leggere

Calcio

Valmontone 1921 (calcio), presentata l’Eccellenza femminile: domenica il debutto in campionato

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Reading Time: 2 minutes
image_pdfimage_print

Valmontone (Rm) – Ieri sera il Valmontone 1921 ha presentato alla città la sua prima squadra femminile che domenica debutterà fuori casa con il Montespaccato nel campionato di Eccellenza. Nel corso dell’evento, svoltosi presso il ristorante l’Osteria del Parco alla presenza di tanti amici del club tra cui Fabio Caselli (ex responsabile area scouting della serie A dell’As Roma femminile), sono stati presentati tutti gli elementi della rosa che ha già esordito ufficialmente domenica scorsa in Coppa Italia con una bella vittoria per 4-2 sul campo dell’Atletico Lodigiani: i due portieri Clementina Delfi e Francesca Maffucci (che hanno la particolarità di essere mamma e figlia) e i giocatori di movimento Marta Lanna, Alice Bertini, Francesca Coladarce, Lucia Lucciola, Ilaria Cicerchia, Marzia Filippi, Benedetta Gonnella, Arianna Terrinoni, Giorgia Carinci, Alessandra Rocchi, Margherita Lanna, Federica Trolli, Noemi Schina, Giulia Cianni, Melissa Del Brusco, Maria Di Cori, Diana Vitullo, Ana Lucia Consalvi, Silvia Leo, Marisa Menichelli, Ilaria Musetti e Federica Petitto. Dopo di loro è toccato a mister Andrea Canale, il responsabile del settore Ettore Cacciotti e il dirigente Alberto Rocchi. “Il calcio femminile per me è il massimo – ha detto Canale – L’obiettivo è fare bene, poi è sempre il campo che parla. Siamo pronti per l’esordio col Montespaccato”. Cacciotti ha ricordato che “il progetto del Valmontone 1921 mi ha convinto perché la società ci crede veramente ed in poco tempo è stato creato un gruppo di 25 atlete”. Il presidente Massimiliano Bellotti ha ricordato “l’entusiasmo delle ragazze che iniziarono l’avventura nella serie D del calcio a 5 qui a Valmontone e che poi negli anni sono riuscite a conquistare l’incredibile traguardo della serie A2. In generale sarebbe opportuno che la Federazione sostenga di più il settore femminile”. La chiusura è stata affidata al patron Manolo Bucci: “Nel progetto che mi ero prefissato uno dei punti fondamentali è stato quello del calcio femminile. Alle ragazze dico di divertirsi e onorare la maglia del centenario del calcio valmontonese”.

Continua a leggere

Sport

Rugby Frascati Union 1949, tutto pronto per il debutto della serie A femminile contro la Capitolina

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Reading Time: 2 minutes
image_pdfimage_print

Frascati (Rm) – E’ un momento che il settore femminile del Rugby Frascati Union 1949 (e non solo) stava aspettando da tempo. Domenica riparte il campionato di serie A dopo il blocco totale della passata stagione a causa della pandemia (che ha riguardato, ad esempio, anche i campionati maschili dalla serie B in giù) e le tuscolane faranno visita alla Capitolina, squadra proveniente dal girone meritocratico. In casa Rugby Frascati Union 1949, pur sapendo che domenica di fronte ci sarà una squadra molto forte e attrezzata in tutti i reparti, c’è consapevolezza che sarà un nuovo esordio per tutte, dopo 18 mesi lontane dalle gare ufficiali. Anche se la condizione non sarà ancora quella ottimale, la vera vittoria sarà di poter nuovamente partecipare in campo per una partita vera. Per le ragazze allenate dalla neo coach Leila Pennetta, dunque, si tratterà di un banco di prova importante, un vero e proprio momento di rinascita. Il gruppo è molto carico, anche se ci sarà qualche assenza pesante tra cui quella della capitana Giulia De Paolis (causa infortunio occorsole in fase di preparazione) e di Martina Farina che è impegnata per motivi di studi a Valencia e che con Alessia Piccolo è stata protagonista in estate di alcuni raduni con la Nazionale Seven. Il Rugby Frascati Union 1949, comunque, è ai nastri di partenza della serie A femminile per il secondo anno consecutivo (considerando anche la stagione interrotta a marzo del 2020) e c’è grande voglia di ben figurare. Oltre alla Capitolina, nel girone 4 delle frascatane ci saranno anche le capitoline dell’All Reds Rugby Roma, le campane di Torre del Greco e le pugliesi del Bisceglie. La formula prevede un girone all’italiana con partite di andata e ritorno al termine del quale la prima (e forse anche la seconda) parteciperà al “barrage” prima delle semifinali e finali scudetto, mentre le altre giocheranno comunque una “coda di campionato” nella Coppa Conference. Intanto al gruppo del Rugby Frascati Union 1949 si è aggiunta Floriana Bernardi, estremo classe 2000 proveniente dall’Amatori Napoli e con un’esperienza in serie A tra le fila del Torre del Greco, e che ha scelto il sodalizio tuscolano per una nuova esperienza di vita e di sport.

Continua a leggere

I più letti