1

RUGBY CITTÀ DI FRASCATI SSD, PRESENTATO IN COMUNE L’EVENTO “FRASCATI CITTÀ DA RUGBY”

Redazione

Frascati (Rm) – Si è tenuta nel tardo pomeriggio di ieri presso la sala del Consiglio comunale di Frascati, la conferenza stampa di presentazione dell’evento “Frascati città da rugby”, manifestazione sportiva internazionale organizzata dalla società Rugby Città di Frascati e prevista per venerdì 14 marzo nella cittadina tuscolana. Assente il presidente del club giallorosso Antonio Colleluori, trattenuto fuori dall’Italia per motivi di lavoro, a fare gli onori di casa c’erano il consigliere e direttore amministrativo del club Claudio Gori oltre al vice-direttore generale Vincenzo Di Fonzo e (in platea) il direttore generale Pierluigi Gentile. Al tavolo della conferenza il Comune di Frascati era rappresentato dal sindaco Stefano Di Tommaso e dal consigliere con delega allo sport Matteo Filipponi che hanno affiancato l’ex azzurro di rugby (e frascatano doc) Franco Bargelli. Presenti in sala altri gloriosi atleti del Rugby Frascati di ieri e di oggi tra cui l’ex Nazionale Paolo Paoletti e Andrea Di Domenico, presidente della squadra dei “Senatores”. Nel corso della conferenza Gori ha presentato il progetto “Sostegno” che avvicina il gioco del rugby alla solidarietà, requisito fondamentale nel rugby così come nella vita. In quest’ottica sarà importante la collaborazione della cooperativa Arcobaleno di Frascati e dell’associazione Agenda Onlus di Grottaferrata che insieme alla società di rugby Città di Frascati si sono impegnati alla costituzione di una squadra di rugby composta da atleti diversamente abili con l’obiettivo di  farli partecipare alle “Special Olimpics”. Emozionate l’omaggio che il sindaco Di Tommaso ha voluto fare a Gori (in qualità di rappresentante della società Rugby Città di Frascati) con la consegna di una medaglia del Comune di Frascati. Particolarmente toccante, invece, l’intervento di Franco Bargelli, commosso per il  messaggio trasmesso dalla manifestazione e per l’idea di solidarietà, unione, senso di appartenenza evidenziata da sempre nel rugby. L’obiettivo della giornata evento del 14 marzo è quello di valorizzare la storia e la cultura del Rugby Frascati dal 1949 ad oggi con la volontà di aprire le porte alle associazioni dei disabili. La manifestazione si svolgerà tra il campo Mamilio e quello di Cocciano. Nel campo del Mamilio, proprio perché legato alla storia di questo sport nella cittadina tuscolana, si terrà esclusivamente la partita tra gli Old Frascati e Old Rugby Etruschi. Sul campo di Cocciano, oltre ai vari match, ci sarà la dimostrazione della squadra in carrozzina dell’Asd Ares-Romanes Wheelchair Rugby. In chiusura di giornata invece ci sarà il “Trofeo Sostegno” tra il club argentino Tilcara squadra A e B, le rappresentative del Rugby Segni e del Rugby Città di Frascati. 
Alla manifestazione parteciperanno molti ex giocatori della Nazionale Italiana di rugby che hanno in qualche modo contribuito a far conoscere questo sport al grande pubblico e non mancheranno di partecipare al “terzo tempo”, il cui servizio sarà garantito dai ragazzi delle associazioni Arcobaleno e Agenda Onlus. In una giornata così fitta di impegni ci saranno anche i Ladri di Carrozzelle a deliziare chi vorrà partecipare. L’evento, nelle sue diverse fasi, sarà ripreso dalla emittente Dmax, canale televisivo ufficiale del torneo delle Sei Nazioni. Per il programma dettagliato si può consultare il sito www.rugbycittadifrascati.it.




RUGBY CITTÀ DI FRASCATI SSD, LA SERIE B NON RIESCE NELL’IMPRESA – VILLALON: «ONORE AL CUS ROMA»

Redazione

Frascati (Rm) – La serie B del Rugby Città di Frascati ci ha provato. Ma il Cus Roma capolista del girone D di serie B si è dimostrato più forte e meritevole del primo posto in classifica. Il big match sul campo dei capitolini si è concluso sul 27-14 per i padroni di casa che, cogliendo anche il punto di bonus, hanno aumentato il loro distacco a undici punti e messo una seria ipoteca alla loro partecipazione ai prossimi play off promozione. L’altro posto se lo contenderanno lo stesso Frascati (ancora secondo), il Messina (staccato di due soli punti) e il Colleferro (a meno sei dai giallorossi, ma con una gara da recuperare). «Siamo più che soddisfatti per la prestazione contro il Cus – dice Alejandro Villalon, il vice di coach Luciano Bronzini -. Siamo stati costretti, a causa di alcune assenze tra l’altro in posizioni fondamentali, a mettere in campo una formazione con molti ragazzi fuori ruolo. Ma la squadra ha risposto con un atteggiamento estremamente positivo e in alcuni momenti ha provato a mettere in difficoltà il Cus, che si è confermata una squadra molto forte e meritevole del primo posto in classifica». Villalon sottolinea come capitan Palozzi e compagni faranno di tutto per ottenere il secondo posto in questo finale di stagione. «Non va mai dimenticato che l’obiettivo iniziale di questo gruppo era la salvezza e la crescita dei tanti giovani che ne fanno parte e che abbiamo cresciuto nel nostro vivaio – rimarca il tecnico argentino -. Questo non vuol dire che in questo finale di stagione ci accontenteremo di quanto fatto finora: sono sicuro che i ragazzi proveranno con tutte le loro forze a centrare il secondo posto». A partire dal match interno di domenica prossima contro il Viterbo, una sfida non semplice. «Ma quest’anno non ci è mai capitato di vincere facilmente – ricorda Villalon -. Tutto quello che abbiamo ottenuto è frutto di un grande impegno e quindi, come abbiamo fatto finora, anche le gare che rimangono le giocheremo come fossero delle finali».




RUGBY CITTÀ DI FRASCATI SSD, LA SOCIETÀ ANNUNCIA IL NUOVO CDA

Redazione

Frascati (Rm) – In una settimana di relativa calma (stante l’impegno dell’Italia nel Sei Nazioni e la pausa di alcune attività ufficiali, come il campionato di serie B), l’attenzione del Rugby Città di Frascati si sposta “fuori dal campo”. Con un comunicato sul proprio sito ufficiale (www.rugbycittadifrascati.eu) il presidente Antonio Colleluori ha reso noto che l’assemblea del 19 febbraio scorso ha nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione del club frascatano. Nella carica di massimo dirigente compare sempre lo stesso Colleluori, mentre i consiglieri saranno Giuseppe Biazzo, Claudio Gori, Ugo Campello, Alessandro Coricarlitto. Il presidente ha voluto ringraziare i consiglieri uscenti Giorgio Rubini, Cristiano Costanzo ed Emanuela Musetti «per la collaborazione accordata dalla costituzione della società ad oggi. Con il nuovo Cda – spiega Colleluori – abbiamo voluto premiare la professionalità e l’esperienza, elementi essenziali per la crescita». Il massimo dirigente del Rugby Città di Frascati ha poi sottolineato come Gori, già direttore amministrativo del club tuscolano, sia «un manager Kpmg ed un professionista esperto in gestione societaria ed amministrativa oltre che un uomo cresciuto nel rugby a Frascati». Alessandro Coricarlitto, già presidente della sezione Old, «rappresenta per noi la storia e l’esperienza sportiva e testimonia la volontà della società di enfatizzare tali valori fondamentali per il nostro progetto di crescita», mentre Ugo Campello «ha già partecipato attivamente alla governance della passata gestione del Rugby Città di Frascati, dimostrando buona esperienza». Colleluori ha poi voluto rimarcare che, in questi primi mesi di stagione, «oltre che dedicarci all’ordinaria attività sportiva, abbiamo investito molto sulla razionalizzazione della gestione amministrativa e dei costi della società: i brillanti risultati ottenuti, per i quali ringrazio tutti i collaboratori del movimento, ci consentiranno probabilmente di ridurre le quote d’iscrizione per la prossima stagione agevolando le famiglie in un momento di grave congiuntura economica». Il presidente, infine, ha evidenziato che «con il nuovo Cda ci poniamo l’obiettivo di presentare quanto prima il nostro ambizioso programma di attività sportive e non per le stagioni successive».