1

Roma, movida nel mirino: a caccia nei quartieri di Testaccio, San Saba e Aventino

ROMA – I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno messo in atto mirati dispositivi di controllo alla circolazione stradale, anche con etilometro e drug-test, al fine di garantire maggiore sicurezza lungo le strade dei quartieri Testaccio, San Saba e Aventino nei pressi dei luoghi di ritrovo dei giovani frequentatori della Movida.

I Carabinieri hanno denunciato un 44enne, originario della provincia di Cosenza ma residente nella Capitale, per guida in stato di ebbrezza. L’uomo è stato notato a bordo di uno scooter mentre procedeva a zig-zag lungo via delle Terme di Caracalla ed è stato fermato. Al termine dei controlli è risultato positivo agli accertamenti alcolemici.

In via del Campo Boario, invece, i Carabinieri hanno fermato un 28enne romano, già noto alle forze dell’ordine, poi denunciato per false attestazioni a Pubblico Ufficiale. Durante le operazioni di identificazione, l’uomo ha tentato di eludere gli accertamenti, prima riferendo di non avere al seguito i documenti, poi fornendo ai militari generalità false. I Carabinieri del Nucleo Radiomobile, però, non si sono fatti abbindolare dalle sue scuse e, approfondendo le verifiche sulla sua auto sono riusciti a risalire alla sua vera identità, scoprendo che la sua patente di guida era stata sospesa dalla Prefettura di Reggio Emilia, per precedenti violazioni.




Roma, controlli nei luoghi della movida: 4 arresti e 5 denunce

ROMA – Dalla serata di ieri e per tutta la notte, i Carabinieri della Compagnia Roma Parioli della Compagnia Roma Trastevere, supportati dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, della Compagnia di Intervento Operativo dell’8° Reggimento Lazio, e del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro, hanno eseguito un’operazione straordinaria di controllo nei luoghi della Movida nei quartieri di piazza Bologna, Salario-Trieste, Parioli, Nomentano e nello storico quartiere di Trastevere.

L’attività è stata svolta al fine di garantire un sano divertimento a tutti i frequentatori della zona, verificare il rispetto delle regole e, laddove necessario, contrastare di ogni eventuale forma di illegalità o di degrado e in modo particolare quella dello spaccio di sostanze stupefacenti.

In via Lorenzo il Magnifico, all’altezza di piazza Bologna, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Parioli hanno fermato per un controllo uno studente romano di 20 anni. A seguito della perquisizione personale, nello zaino, i militari hanno rinvenuto e sequestrato 30 grammi di marijuana. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di rinvenire e sequestrare ulteriori 400 g. della medesima sostanza e 360 g. di hashish nonché la somma contante di 2780 euro, ritenuta provento della pregressa attività di spaccio. Il giovane incensurato dopo l’arresto è stato condotto in caserma. Poco prima della mezzanotte, in largo G. Mazzoni, nei pressi dell’Autostazione TIBUS, gli stessi militari con il supporto della pattuglia di vigilanza mista, impegnata nell’ambito dell’operazione “Strade Sicure”, composta da Carabinieri e militari dell’Esercito Italiano in forza all’11° Reggimento Bersaglieri del Raggruppamento Lazio Abruzzo a guida Brigata “Sassari”, hanno bloccato per un controllo, due cittadini nigeriani di 25 e 31 anni, entrambi senza fissa dimora e con precedenti, e trovati in possesso di un trolley con al suo interno 5,560 chili di marijuana, contenuta in un involucro di cellophane. I due trafficanti sono stati arrestati e condotti in caserma e la droga sequestrata.

A ponte Sisto, nel corso di un’attività antidroga, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnai Trastevere hanno arrestato uno studente romano di 30 anni, con precedenti, mentre stava cedendo diverse dosi tra cocaina, hashish, marijuana e feniletilammina a due persone identificate e segnalate alla competente Autorità. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso ai militari di rinvenire e sequestrare 822 grammi di marijuana, 1 g. di hashish e la somma contante di oltre 1500 euro.

Nel corso dei controlli sono stati segnalati per detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale un romeno di 32 anni, un italiano di 22 anni e uno di 21, un romano di 21 e un cittadino russo, domiciliato a Roma di 26. Sono invece 20 le persone sanzionate per l’inottemperanza all’ordinanza anti alcool e anche un esercizio commerciale per complessivi 3130 euro.

Denunciati dai Carabinieri della Stazione Parioli, per furto e detenzione di monetine false, due cittadini romeni di 25 e 32 anni, entrambi con precedenti penali, poiché a seguito di un controllo sono stati trovati in possesso, di circa 100 euro di monete, sottratte poco prima da macchine distributrici automatiche e di una banconota falsa da 50 euro.

Sono stati sanzionati un cittadino polacco di 38 anni e uno romeno di 41, entrambi senza fissa dimora, sorpresi a porre in atto condotte che impediscono la libera accessibilità e fruizione delle infrastrutture ferroviarie e delle relative pertinenze con emanazione del cd. daspo urbano. Contestualmente hanno identificato e sanzionato 3 stranieri, due cittadini del Bangladesh e un romeno, tutti senza fissa dimora, mentre esercitavano l’attività di parcheggiatori e guardamacchine abusivi.

I Carabinieri dell’Ispettorato del Lavoro nel corso di un controllo in un esercizio commerciale, di via Tripolitania, hanno accertato la presenza di 2 lavoratori impiegati non regolarmente. Per questo motivo il titolare è stato sanzionato.

Nel corso dei controlli alla circolazione stradale sono stati denunciati per guida in stato di ebbrezza alcolica due romani di 50 e 24 anni. Sono state elevate diverse sanzioni ad automobilisti indisciplinati, identificate oltre 250 persone e controllati più di 100 veicoli.  




ROMA: ARRESTI E DENUNCE SULLE STRADE DELLA MOVIDA

Redazione
Roma
–  I Carabinieri delle Compagnia Roma Centro e Roma Trastevere, con la collaborazione dei militari dell’8° Reggimento “Lazio”, hanno effettuato una serie di controlli nelle zone di competenza maggiormente interessate dalla cosiddetta Movida. Il bilancio delle operazioni è di 3 persone arrestate – tutte con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti – e di 9 sanzioni amministrative elevate a carico di venditori ambulanti abusivi.

In particolare, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro hanno arrestato un cittadino senegalese di 37 anni, nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti, sorpreso nei pressi di piazza dei Cinquecento mentre stava cedendo dietro corrispettivo in denaro alcune dosi di hashish a due ragazzi minorenni, questi ultimi identificati e segnalati al Prefetto in qualità di assuntori.

Poco dopo, i Carabinieri della Stazione Roma piazza Farnese hanno bloccato un cittadino egiziano di 18 anni che aveva effettuato un veloce scambio con un suo “cliente” in piena piazza Campo dé Fiori. Una volta fermati, i Carabinieri hanno scoperto che il giovane pusher aveva appena consegnato una dose di hashish in cambio di 10 euro. Anche in questo caso l’acquirente è stato segnalato al Prefetto.
In questo contesto, i Carabinieri hanno effettuato anche una serie di controlli agli esercizi commerciali con il prezioso aiuto del personale della ASL: in una tavola calda di via della Mercede gestita da un cittadino del Bangladesh di 45 anni sono state riscontrate gravi carenze igienico-sanitarie e strutturali motivo per cui nei suoi confronti è scattata una pesante sanzione amministrativa.

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trastevere hanno arrestato un cittadino egiziano di 26 anni, senza fissa dimora e già conosciuto alle forze dell’ordine, sorpreso mentre stava intavolando una trattativa per la cessione di alcuni grammi di hashish con un acquirente, anch’egli identificato e segnalato alle Autorità competenti come assuntore di droghe.

Contemporaneamente, i militari della Stazione Roma Trastevere hanno elevato sanzioni amministrative pari a oltre 5.000 euro nei confronti di un cittadino del Bangladesh di 39 anni sorpreso a vendere bottiglie di birra senza alcuna autorizzazione. Sequestrate 20 bottiglie.
Altri 8 venditori ambulanti abusivi di bigiotteria sono stati sanzionati dagli stessi Carabinieri poiché sprovvisti della prevista autorizzazione. Il totale delle contravvenzioni elevate ammonta a 42.000 euro. Sono stati sequestrati complessivamente 3.500 pezzi di bigiotteria di vario tipo.
 




ROMA, MOVIDA: ARRESTATI 9 PUSHER IN 48 ORE

Redazione
Roma
-– In poco più di 48 ore, i Carabinieri di Roma hanno arrestato 9 persone, tutte con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, nell’ambito dei quotidiani controlli preventivi svolti dai militari nelle principali aree di aggregazione, nei pressi di locali notturni e nei luoghi della cosiddetta “movida”.

Le zone maggiormente interessate dall’operazione sono state quelle del Pigneto, San Basilio, Trionfale, Montesacro, Eur, Bravetta e La Storta.

Al Pigneto, sono stati tre i pusher arrestati dai Carabinieri della Stazione Roma Casal Bertone: si tratta di due ragazze romane di 24 e 27 anni – sorprese dai a vendere dosi di hashish a un minorenne – e un cittadino del Bangladesh di 35 anni, che sfruttava la sua attività di gestore di un minimarket di via Macerata per spacciare dosi di hashish.

Nei pressi della fermata metro “Rebibbia”, i Carabinieri della Stazione Roma San Basilio hanno arrestato un cittadino del Gambia di 20 anni, con precedenti, e un cittadino del Mali di 27 anni, anch’egli con precedenti, entrambi domiciliati nel Centro d’Accoglienza di via Tiburtina 994. I due sono stati bloccati mentre stavano cedendo dosi di hashish da un “cliente” dietro corrispettivo di denaro.

In viale Somalia, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trionfale hanno arrestato un romano di 51 anni, già conosciuto alle forze dell’ordine, sorpreso durante un controllo in possesso di cristalli di Shaboo e di una modica quantità di hashish.

I Carabinieri della Stazione Roma Garbatella, monitorando gli spostamenti di noti assuntori di droga, sono arrivati all’arresto di uno studente 25enne originario di Frosinone. Nel suo domicilio di via delle Vigne Nuove, i militari hanno rinvenuto complessivamente circa 200 gr. di hashish e 20 gr. di marijuana.
Poco dopo, in via Cina, i Carabinieri della Compagnia Roma EUR hanno fermato un 26enne romano, incensurato. Il ragazzo, che era alla guida della sua auto, è stato trovato in possesso di alcuni grammi di cocaina abilmente nascosti all’interno di 10 sigarette “mimetizzate” tra quelle normali nel loro pacchetto.
Di fronte a un bar di via di Bravetta, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trastevere hanno arrestato un romano di 44 anni, con precedenti. A seguito di una perquisizione, i militari gli hanno trovato addosso delle dosi di cocaina: il successivo controllo effettuato nella sua abitazione ha portato al rinvenimento di ulteriori 65 gr. di “polvere bianca“, 42 gr. di hashish, 16 gr. di marijuana e 22 gr. di sostanza da taglio.

Sempre nel piazzale antistante un bar, questa volta ubicato in via di Baccanello, i Carabinieri della Stazione Roma La Storta hanno arrestato un ragazzo romano di 25 anni, anch’egli con precedenti, sorpreso in flagranza mentre stava cedendo dosi di cocaina ad un acquirente. Il ragazzo, alla vista dei militari, ha dapprima rovesciato un tavolo del bar lanciandoglielo contro, poi ha improvvisato una fuga a piedi terminata poco distante. Durante la perquisizione personale, il pusher è stato trovato in possesso di altre dosi pronte per essere vendute nascoste negli slip.
Ingente l’ammontare complessivo di denaro contante sequestrato agli arrestati poiché ritenuto provento dell’attività di spaccio: oltre 4.000 euro.




ROMA MOVIDA: SCATTATE LE MANETTE PER 12 PERSONE

Redazione

Roma – Movida ancora sorvegliata speciale. I Carabinieri di Roma hanno passato al setaccio i quartieri che, più di altri, si animano nei fine settimana effettuando numerosi controlli a persone e mezzi al fine di garantire alle persone in cerca di “sano” divertimento un sereno week-end pasquale. Le attività delle decine di pattuglie dell’Arma delle Compagnie Roma piazza Dante, Roma Centro, Roma Trastevere, Roma Eur, Roma Casilina e Roma San Pietro, impiegate sia in abiti civili che in divisa, si sono concentrate nelle zone del Pigneto, San Lorenzo, Monti e Campo dé Fiori ma anche a Termini, Tor Tre Teste e Montespaccato.
Il bilancio dell’operazione è di 12 persone arrestate: a finire in manette sono stati, in particolare, 11 giovani pusher di varie nazionalità, (quattro cittadini senegalesi, uno del Mali, un somalo, tre del Gambia, un albanese ed un marocchino ) di età comprese tra i 17 ed i 26 anni, ed un cittadino algerino di 36 anni sorpreso a rubare in un’auto in sosta. Oltre un chilo di marijuana sequestrato dai Carabinieri, pronto ad essere venduto al popolo della notte in cerca di sballo. Circa duemila euro invece il denaro contante trovato nella disponibilità dei pusher, probabile provento illecito della loro attività che è stato sequestrato. Quindici sono, invece, i “clienti” degli spacciatori che sono stati segnalati all’Ufficio Territoriale del Governo in qualità di assuntori di droga.
Tra i numerosi arresti spicca quello di un cittadino del Mali di 26 anni, nella Capitale senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine, che in via Ettore Fieramosca angolo Stefano Colonna, nel quartiere Pigneto, è stato sorpreso in possesso di 450 grammi di marijuana, già suddivisa in singole confezioni da 25 grammi, pronte per la vendita.
Un cittadino algerino di 36 anni, invece, è stato arrestato durante un controllo scattato in piazza del Pigneto, sorpreso dai Carabinieri dopo aver rubato una borsa, contenente denaro, due smartphone ed un tablet, lasciata all’interno di un’auto in sosta.
Durante l’operazione sono state identificate più di 100 persone e controllati 35 veicoli.
Gli arrestati sono stati trattenuti nelle varie caserme dell’Arma dislocate nella Capitale, dove rimarranno in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo, gli undici pusher dovranno rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti mentre il ladro di furto, violenza e resistenza a pubblico ufficiale.
 




ROMA MOVIDA: NEL MIRINO TREVI, TESTACCIO E TERMINI…IN CENTRO DEGLI AMBULANTI SI PRENDONO A COLTELLATE

Redazione

Roma – E’ il risultato dei servizi predisposti dalla Questura per il fine settimana e che hanno impegnato uomini e donne della Polizia di Stato nei diversi punti nevralgici della città. Gli agenti dei Commissariati competenti per zona e del reparto Volanti, hanno effettuato decine di posti controllo passando al setaccio le zone maggiormente frequentate da residenti e turisti italiani e stranieri che specialmente nel fine settimana affollano le strade e le piazze più in voga della Capitale per partecipare alla così detta “movida”.
Centro storico, Testaccio, Termini e San Lorenzo le aree maggiormente battute dai poliziotti che al termine dei servizi hanno identificato circa 300 persone.
Sei persone invece sono finite in manette.
A Testaccio due pusher, un 28enne italiano e un 30enne turco, trovati in possesso di una quarantina di dosi di hashish, marijuana e cocaina, sono stati arrestati, in due diversi operazioni, dagli agenti del Commissariato Celio e delle volanti. Il primo è stato fermato in via del porto Fluviale mentre era alla guida di un utilitaria, il secondo invece in via Galvani. Per entrambi l’accusa è di possesso ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
Manette anche per un 28enne del Gambia. Ad arrestarlo questa volta, nei pressi della Stazione Termini, gli agenti del Commissariato Viminale. Sorpreso a cedere un involucro contenente 7 grammi di marijuana ad un “cliente”, ha tentato la fuga ma dopo un breve inseguimento è stato raggiunto e arrestato.
A Trastevere, due giovani, entrambi con precedenti di Polizia, infastiditi dalla richiesta dei poliziotti di esibire i documenti, si sono scagliati contro di loro procurandogli delle lievi escoriazioni. Arrestati per oltraggio e lesioni.
Una lite per futili alla base dell’aggressione avvenuta ieri sera in via delle Muratte nella zona del primo Commissariato tra due ambulanti, uno magrebino, l’altro cinese e che ha portato all’arresto di quest’ultimo per il reato di lesioni aggravate. L’asiatico durante la contesa ha estratto una forbice e l’ha conficcata nel fianco dell’altro mandandolo in ospedale. Fortunatamente il fendente non ha leso organi vitali e la vittima, trattenuta in osservazione, è stata dichiarata fuori pericolo dai medici del pronto soccorso
Dovrà rispondere di rapina impropria R.M., marocchino di 36 anni, sorpreso dagli agenti di una volante mentre tentava di asportare oggetti di valore da un autovettura parcheggiata in via Cesare De Lollis a San Lorenzo. L’uomo, per tentare di sfuggire all’arresto, ha aggredito gli agenti ma dopo una violenta colluttazione è stato bloccato




ROMA: ARRESTI E DENUNCE NEI QUARTIER CALDI DELLA MOVIDA

Redazione

Roma –  Movida ancora sorvegliata speciale. I Carabinieri del Gruppo di Roma hanno passato al setaccio i quartieri che, più di altri, si animano nei fine settimana effettuando numerosi controlli a persone e mezzi al fine di garantire alle persone in cerca di sano divertimento un sereno week-end. Le attività delle decine di pattuglie dell’Arma delle Compagnie Roma piazza Dante, Roma Centro, Roma Trastevere, Roma Eur, Roma Casilina e Roma San Pietro, impiegate sia in abiti civili che in divisa, si sono concentrate nelle zone del Pigneto, San Lorenzo, Monti e Campo dé Fiori ma anche a Termini, Tor Tre Teste e Montespaccato.
Il bilancio dell’operazione è di 10 persone arrestate e una denunciata a piede libero: a finire in manette sono stati, in particolare, 8 giovani pusher di varie nazionalità (tre italiani, un cittadino senegalese, un nigeriano, uno della Guinea, un colombiano e uno della Costa d’Avorio) di età comprese tra i 17 ed i 26 anni. Centinaia le dosi di marijuana sequestrate dai Carabinieri, oltre ad alcuni grammi di eroina, pronte ad essere vendute al popolo della notte in cerca di sballo. Cinque sono, invece, i “clienti” degli spacciatori che sono stati segnalati all’Ufficio Territoriale del Governo in qualità di assuntori di droga.
Nei guai è finito anche un cittadino marocchino di 31 anni, nella Capitale senza fissa dimora, che in via Turati ha tentato di scippare la borsa ad una turista tedesca. La refurtiva è stata recuperata e restituita alla donna.
Un cittadino algerino di 39 anni, invece, è stato arrestato durante un controllo scattato in via Macerata, a seguito del quale è risultato essere gravato dall’ordinanza di revoca dell’obbligo di firma a cui era sottoposto con il ripristino della custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Roma il mese scorso.
Infine, un 36enne romano, vecchia conoscenza delle forze dell’ordine, è stato bloccato in piazzale del Verano mentre scorrazzava a bordo di uno scooter 125 risultato provento di un furto denunciato il 30 novembre scorso.
Durante l’operazione sono state identificate più di 100 persone e controllati 53 veicoli. Gli arrestati sono stati trattenuti nelle varie caserme dell’Arma dislocate nella Capitale, dove rimarranno in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.
 




ROMA, GIRO DI VITE ALLA MOVIDA: NEL MIRINO CAMPO DEI FIORI, PIAZZA NAVONA E PIAZZA DI SPAGNA

Redazione
 

Roma – Fine settimana di intensi controlli, come di consueto, da parte degli uomini delle Volanti e dei Commissariati della Questura.

L’ attenzione è stata rivolta soprattutto ai luoghi della “movida”, il centro in particolare, ma non solo.

I controlli sono stati effettuati nelle notti di venerdì e sabato a Campo de’ Fiori, piazza Navona e piazza di Spagna, luoghi di ritrovo per un elevato numero di persone, ed estesi anche a Prati ed al Tuscolano e ad altre zone più periferiche.

Oltre 120 le persone controllate, 70 i veicoli, 12 gli utenti della strada contravvenzionati per infrazioni al codice della strada.

Proprio nel corso di uno dei controlli su strada effettuati, una pattuglia del Commissariato Tuscolano ha individuato ed arrestato un 41enne italiano, colpito da una misura cautelare emessa dal Tribunale di Roma per furto aggravato.

Erano stati proprio gli agenti del Commissariato Tuscolano ad interessarsi delle indagini.

L’uomo, alcuni giorni prima, si era infatti reso responsabile, insieme ad una complice, una italiana di 28 anni, di un furto di alcune centinaia di euro e di svariati buoni di benzina all’interno di una stazione di servizio. Dall’esame delle registrazioni delle immagini a circuito chiuso i poliziotti erano riusciti a individuare la targa dell’auto a bordo della quale erano giunti e la tecnica utilizzata. Mentre l’uomo, infatti, aveva distratto l’addetto al distributore con la scusa di dover effettuare il cambio dell’olio, la donna aveva “ripulito” l’ufficio interno. Per la donna era già scattata la denuncia, ora anche l’uomo è stato “pizzicato”.

In zona Prati, invece, è finito in manette B.F., un 23enne tunisino che dovrà rispondere di rapina.

L’uomo, nel pomeriggio di ieri, insieme ad un complice aveva avvicinato un uomo appena uscito da un bar della zona e, mentre l’altro giovane gli aveva strappato dal collo una catenina d’oro, l’arrestato aveva provveduto a fermarlo per impedirgli di inseguire il complice. Era stato poi a sua volta bloccato dalla vittima con l’aiuto di alcuni passanti.

All’arrivo degli uomini del Commissariato Prati e del Reparto Volanti stava ancora cercando di divincolarsi per fuggire. E’ stato definitivamente bloccato ed arrestato dagli agenti. Dovrà rispondere di rapina, in concorso con l’altro giovane, che è attivamente ricercato.

Effettuati inoltre dagli uomini della Questura vari controlli amministrativi, che hanno interessato alcuni esercizi commerciali, bar e ristoranti, per la maggior parte in zona centro, dove non sono state comunque rilevate irregolarità.

 




ROMA MOVIDA: CONTROLLI A TRASTEVERE, TESTACCIO, PONTE MILVIO E SAN LORENZO

 
Redazione

Roma – Trastevere, Testaccio, Ponte Milvio e San Lorenzo, queste le zone maggiormente “battute” nella notte appena trascorsa dagli uomini della Questura.

Gli agenti dei vari Commissariati, del Reparto Volanti, dei Cinofili e del Reparto Prevenzione Crimine hanno pattugliato senza sosta tutti quei luoghi maggiormente frequentati da giovani e turisti stranieri, che specialmente nel fine settimana e nelle ore serali danno vita alla “movida romana”.

Nel corso delle operazioni i poliziotti hanno identificato circa 250 persone e controllato 130 veicoli.

Sul piano della sicurezza stradale sono state elevate una decina di contravvenzioni per infrazioni al codice della strada.

I controlli hanno riguardato anche gli esercizi commerciali.

Nei due bar controllati, uno a Testaccio, l’altro a Ponte Milvio, non sono state comunque riscontrate irregolarità.

Un 51enne romano, F.M., è finito in manette per rapina impropria. Colto in flagrante mentre stava tentando di rubare un’auto a S. Lorenzo, ha minacciato gli agenti con un grosso coltello intimandogli di lasciarlo andare.

Dopo una colluttazione con un poliziotto delle Volanti l’uomo è stato disarmato e  bloccato; perquisito, nelle  tasche aveva altri 2 grossi coltelli a serramanico.

L’uomo, dai successivi controlli effettuati presso il Commissariato “S. Lorenzo”, è risultato avere numerosi precedenti di Polizia per reati contro la persona ed il patrimonio.

Al termine, è stato quindi tratto in arresto. Dovrà rispondere di rapina impropria.




ROMA, SICUREZZA: "MOVIDA" NEL MIRINO DELLA QUESTURA

Redazione

Roma – Quattro arresti e 6 denunce, oltre a 420 persone identificate e 180 veicoli controllati.

Questo l’esito dei controlli straordinari effettuati sul territorio nelle ultime 48 ore dalla Questura di Roma.

Reparto Volanti, e Commissariati per le zone di competenza, si sono “orientati” in particolare in tutte quelle zone maggiormente interessate dalla c.d. “Movida”, nelle ore serali e notturne; Ponte Milvio, Trastevere, Celio, San Lorenzo e Porta Maggiore: questi i quartieri interessati.

Il primo a finire in manette è stato un cittadino brasiliano perché ricercato dalla Procura di Taranto per scontare alcuni mesi in carcere.

Una giovane cittadina rumena è stata fermata in flagranza di reato per furto in danno di un esercizio commerciale di via del Corso e dopo essere stata bloccata è stata accompagnata presso gli uffici di Polizia per le formalità dell’arresto.

Un italiano – B.U. di 54 anni –  è stato invece sorpreso sul Lungotevere Sanzio nel momento in cui con un taglierino stava rubando la borsa di una donna tagliando la cinta della tracolla; bloccato è stato arrestato.

L’equipaggio di una Volante ha poi arrestato per furto un 43enne a bordo di un’auto; nella circostanza a seguito di un controllo scaturito per il passaggio ad un incrocio con semaforo rosso, i poliziotti si sono accorti che all’interno dell’auto vi erano due ruote complete di cerchioni e pneumatici, appena rubati ad un’auto in sosta nella zona di Ponte Milvio.

6 persone le persone denunciate in stato di libertà: 3 per guida in stato di ebbrezza, 2 per resistenza a Pubblico Ufficiale e una per ricettazione.

Quest’ ultimo – un 23enne cittadino tunisino – è stato trovato alla guida di ciclomotore provento di furto.

Sono stati 5 inoltre i cittadini stranieri accompagnati presso l’ Ufficio Immigrazione della Questura per la verifica della loro posizione sul territorio nazionale.




ROMA, IL POPOLO DELLA "MOVIDA" RICORRE AL TAR CONTRO L'ORDINANZA ANTI ALCOOL DI ALEMANNO

Redazione

L'associazione 'Riprendiamoci la notte' ha proposto ricorso al Tar del Lazio per contestare l'ordinanza con la quale il sindaco di Roma il primo agosto scorso ha disposto il divieto di vendita al dettaglio o per asporto di bevande alcoliche dopo le 23, il divieto di somministrazione e di consumo di bevande alcoliche su strade pubbliche o aperte al pubblico transito dalle 23 alle 6 nelle zone della Movida romana. Il ricorso sara' discusso il 30 agosto prossimo. (Fonte Ansa)