Connect with us

Sport

Volley Club Frascati, Calò: “La C femminile può ambire ad una buona posizione di classifica”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Frascati (Rm) – La filosofia del Volley Club Frascati è nota da tempo. Come avviene anche per il settore maschile, anche in quello femminile c’è la volontà di far crescere le ragazze del vivaio e portarle nel gruppo della prima squadra per ampliare il bagaglio delle proprie esperienze. E’ quanto accadrà a Caterina Calò, atleta classe 2005 che è al suo terzo anno di Volley Club Frascati (non consecutivo, visto che in mezzo c’è stata l’esperienza al Volleyro’). “Innanzitutto speriamo che questa stagione possa iniziare e poi finire regolarmente – dice la giovane pallavolista riferendosi all’incognita legata al Covid – Poi personalmente sarà un’esperienza importante quella di poter giocare in una categoria complicata come la serie C. La società ha stretto una collaborazione con la Roma Volley Club per la prima squadra e quindi siamo state accorpate con alcune ragazze provenienti dal sodalizio capitolino: il gruppo può competere per un buon piazzamento in classifica, cercheremo di dare il massimo”. Ma la Calò giocherà ovviamente anche nei gruppi giovanili, vale a dire l’Under 17 e l’Under 19: “Sarebbe bellissimo poter riuscire a fare le finali nazionali in una di queste categorie o con entrambe le squadre. Cercheremo di lavorare con grande impegno per fare una stagione importante”. La classe 2005, atleta poliedrica (gioca da schiacciatrice in C e da centrale nelle due squadre giovanili), parla del suo rapporto con l’ambiente del Volley Club Frascati: “Con le compagne e con gli allenatori mi trovo benissimo e la società ci sta sempre vicina per qualsiasi esigenza”. La Calò, infine, racconta com’è nata la sua passione per la pallavolo: “A sei anni feci una prova con una mia amica che giocava a Marino e da lì mi sono innamorata di questa disciplina. E’ stata proprio una mia scelta visto che i miei genitori avevano fatto altri sport: un amore, quello per il volley, che è cresciuto anno dopo anno”.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Calcio

Cynthialbalonga (calcio, serie D), Di Vico: “Felice per il gol. Non possiamo perdere un colpo”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Genzano (Rm) – Ha regalato alla Cynthialbalonga la quarta vittoria su cinque partite interne (l’en plein è sfumato solo per il pareggio in extremis subito col Castelnuovo Vomano). Francesco Di Vico, attaccante classe 2001, ha vissuto una domenica davvero speciale domenica scorsa nel big match col Notaresco (ex) primo della classe: subentrato all’altro giovane Barbarossa (alle prese con un infortunio), la punta ha segnato il gol decisivo grazie ad un preciso colpo di testa: “Devo ringraziare Mazzei per il perfetto cross, poi sono riuscito ad anticipare il difensore avversario e segnare un gol molto importante”. Un gol da attaccante centrale (il suo ruolo originario), anche se per necessità tattiche mister Venturi lo ha schierato sull’esterno: “Ogni giocatore vorrebbe sempre giocare il più possibile, anche se nel mio ruolo ci sono grandi attaccanti come Cardella e Cardillo e non è facile trovare spazio. Mister Venturi mi ha sempre dimostrato la sua fiducia, anche se spero di poter fare un numero sempre maggiore di minuti prossimamente”. Sulla partita col Notaresco la sua opinione è onesta: “La gara è stata sempre equilibrata, poi gli abruzzesi sono rimasti in dieci a inizio secondo tempo e noi abbiamo sfruttato questa opportunità al meglio. Dovevamo cancellare il pareggio beffardo subito col Castelnuovo e dare un segnale alle concorrenti”. La situazione di classifica del girone F è davvero particolare con tante squadre raccolte in pochi punti: “Non possiamo sbagliare un colpo se vogliamo rimanere lì in alto” dice Di Vico che poi volge lo sguardo al prossimo appuntamento di campionato dei castellani, sul campo dell’Olympia Agnonese ultima in classifica: “Se andassimo a giocare sottovalutando l’avversario faremmo un grande errore – spiega il giovane attaccante – Tra l’altro dobbiamo migliorare il rendimento esterno perché finora qualche punto lo abbiamo lasciato per strada e quindi dobbiamo cercare di fare il massimo”.

Continua a leggere

Sport

Atlante Eurobasket Roma, ancora vittoria: stavolta in trasferta a Chieti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Continua la striscia vincente dei capitolini in un match emozionantissimo contro la Lux Chieti

L’Atlante Eurobasket Roma non si ferma più: chiude nel migliore dei modi il trittico di partite in soli 8 giorni, cogliendo il successo anche a Chieti e tenendo aperta la striscia di tre vittorie consecutive in un match combattutissimo.

La Lux Chieti Basket 1974 schiera in quintetto Meluzzi, Williams, Santiangeli, Sorokas e Bozzetto; per i romani, orfani di Viglianisi a causa dell’infortunio rimediato a Cento, consueto starting five con Romeo, Gallinat, Bucarelli, Cicchetti e Olasewere.

I romani partono con uno spettacolare alley oop finalizzato da Roberto Gallinat, prima di subire gli attacchi degli abruzzesi; coach Pilot è costretto a chiamare timeout sul 11-8, dopo 4:10 dall’inizio della gara che vede un Meluzzi già autore di 6 punti. Al rientro tuttavia l’attacco romano spara ancora a salve, coi padroni di casa ad allungare fino al +8 del 16-8, fino al libero realizzato da Cicchetti. La vena offensiva degli abbruzzesi però non viene arginata: Chieti allunga fino al 24-13, prima che a

1:30 dal termine del primo quarto Eugenio Fanti non rimette mentalmente in partita i romani con una tripla dall’angolo. 4 punti consecutivi di Daniele Magro e risposta dei padroni di casa: la prima frazione termina col punteggio di 28-20.

La situazione falli dei lunghi capitolini (con Cicchetti e Magro con due personali) spinge coach Pilot a varare un quintetto piccolo, con Lorenzo Bucarelli da quattro tattico; la mossa dà i suoi frutti, con l’Atlante Eurobasket Roma ad erodere lentamente il vantaggio di Chieti. Santiangeli risveglia i padroni di casa dopo il parziale di 7-1 piazzato dai romani (guidati proprio da Bucarelli), diventando il primo giocatore ad arrivare in doppia cifra nel match, ma Janko Cepic gli risponde con la tripla del 34-32 a 4 minuti e mezzo dall’intervallo: i romani sono in partita, con Jamal Olasewere che a sua volta scollina quota 10 punti. Il fallo tecnico rimediato a 3 minuti dalla fine della seconda frazione consente però un nuovo allungo agli abruzzesi, che tornano a +7; due triple consecutive di Fanti e Olasewere però non permettono la fuga, e il canestro sulla sirena di fine quarto ancora di Magro manda le due squadre negli spogliatoi sul punteggio di 43-42 per i padroni di casa.

Alla ripresa delle ostilità i romani passano in vantaggio alla prima azione, grazie a Jamal Olasewere; piazzano un parziale di 9-4 nei primi 4 minuti, interrotto dalla tripla di Meluzzi. Nonostante la gara si faccia confusionaria, con vari errori da entrambe le parti causati dall’agonismo e dalla voglia di lottare su ogni pallone di entrambe le squadre, le facce dei romani sembrano più determinate, tenendo sempre l’inerzia dalla propria parte nonostante la vicinanza nel punteggio. Solamente nell’ultima azione del quarto, Chieti si riporta avanti chiudendo la terza frazione sul 60-59.

Apre le danze nell’ultima frazione Sodero, con il canestro del 62-59, prima di una serie di sorpassi e controsorpassi che vedono protagonisti Magro, Santiengeli, Romeo e ancora Sodero. Gli ultimi 5 minuti iniziano con le squadre sul 69 pari. A 3:28 dal termine, Chieti si trova in vantaggio per 71-70 Al rientro in campo dopo il timeout, Paulius Sorokas segna i due liberi successivi al fallo di Romeo, ma arriva il nuovo pareggio di un Roberto Gallinat che sale in cattedra con un gioco da 3 punti. Ancora due liberi segnati da Gallinat e i romani si portano sul +3; ai liberi segnati dall’americano dopo il canestro di Sorokas se ne sommano altri 2, così come arriva un altro jumper per il lituano che lascia i romani sopra di 1. Timeout di coach Pilot per superare la pressione dei padroni a tutto campo; missione compiuta e inevitabile fallo su Gallinat, freddissimo dalla lunetta che porta nuovamente l’Atlante Eurobasket Roma sul +3 a 14 secondi dal termine. Sorokas non ci sta a perdere il personale duello individuale con lo statunitense: realizza i due punti del -1 e, dopo altri due liberi di Gallinat e uno segnato da Bucarelli, sul -3 manda a bersaglio la tripla della disperazione che porta il match sulla sirena all’overtime, sull’83 pari.

Nell’overtime Chieti rimette la testa avanti al primo possesso, ma l’Atlante Eurobasket Roma, piegata, non è spezzata e si rialza: al libero di Bozzetto che porta il punteggio sul 84-83, risponde ancora Gallinat con 5 punti consecutivi che riportano i capitolini avanti. Arriva quindi il colpo di coda dei romani: due liberi di Bucarelli, due di Gallinat e due di Romeo scrivono la parola “Fine” sul match.

A fine match, le riflessioni di coach Pilot: “Abbiamo in pratica dovuto vincere la partita due volte, dopo il fantastico canestro di Sorokas. In molti si sarebbero disuniti, ma non è stato il caso del nostro gruppo, che è rimasto concentrato durante l’overtime, completando una prova di spessore”.

Il finale:

LUX Chieti Basket 1974 – Atlante Eurobasket Roma 91-95 d.t.s.

LUX Chieti: Meluzzi 16, Sorokas 29, Sodero 4, Ihedioha 4, Williams 13, Bozzetto 5, Santiangeli 20, Migliorelli n.e, Mijatovic n.e., Favali n.e., Insegno n.e., Arnold n.e.

All. Sorgentone

Ass. All. Di Chiara, Perricci

Atlante Eurobasket Roma: Olasewere 21, Ludovici n.e., Gallinat 22, Cepic 6, Fanti 11, Cicchetti 3, Bischetti n.e., Magro 10, Staffieri 1, Romeo 6, Bucarelli 15

All. Pilot

Ass. All. Crosariol, Zanchi

Continua a leggere

Sport

Tuscania supera Galatina 3/2 e si insedia in vetta al girone blu

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Nona vittoria consecutiva per la Maury’s Com Cavi Tuscania che a Montefiascone supera 3/2 Efficienza Energia Galatina e si porta in vetta, seppur insieme a Grottazzolina, Pineto e alla stessa Galatina, al girone blu della serie A3 Credem Banca.

Al fischio di inizio dei signori Grassia e Carcione Paolo Tofoli schiera così i suoi: Marsili in cabina di regia con Boswinkel in diagonale, Skuodis e capitan De Paola bande laterali, Cioffi e Ceccobello centrali, libero Pace.

Il coach salentino Stomeo risponde con Parisi al palleggio in diagonale con Giannotti, Elia e Musardo al centro, Lotito e Maiorana laterali, Torchia libero.

Parte in equilibrio il primo parziale fino all’ace di Musardo che porta Galatina sul 15/12 e costringe Tofoli a chiamare il primo time-out. Segue un lungo scambio concluso da Giannotti 12/16. Triplo Boswinkel, Tuscania torna sotto 15/16 e questa volta è Stomeo a fermare il tempo. Ancora Boswinkel, l’opposto olandese trova il mani fuori del muro, 17 pari. De Paola commette invasione, Tofoli chiede il video-check: le riprese danno ragione al secondo arbitro 18/20. Ace di Elia con l’aiuto del nastro 18/21, Tofoli ferma per la seconda volta il tempo. Errore di De Paola dai nove metri 19/22. Giannotti mette a terra il 19/23. Attacco vincente di Ceccobello su una palla slash 21/23. Boswinkel murato, primo set-ball per gli ospiti 21/24. L’attacco di Ceccobello finisce fuori, il primo parziale va a Galatina 21/25.

Secondo set. Tuscania prova subito l’allungo. Muro di Skuodis su Maiorana, Stomeo ferma il tempo 7/3. Muro di Ceccobello su Elia 8/3. Attacco vincente di De Paola, Galatina chiede di verificare se ha toccato la rete. Il video-check dà ragione agli ospiti 8/5. Attacco vincente di Boswinkel, 11/6, massimo vantaggio Tuscania. Attacco fuori di Boswinkel e muro su Skuodis e Galatina si riporta sotto 14/12, Tofoli ferma il tempo. Maiorana sbaglia dai nove metri 17/14, nel Tuscania in campo Catinelli per Ceccobello per il servizio. Invasione a rete di Cioffi, Galatina prima si riporta in parità 2poi si porta sopra grazia all’ace di capitan Lotito 20/21. Tofoli ferma il tempo. Skuodis spara fuori, al suo posto Tofoli fa entrare Gradi 20/22. Maiorana trova il mani fuori del 21/23. Muro di Boswinkel su Maiorana dopo un’azione prolungata, 23 pari. Stomeo chiama il time-out. Giannotti mette a terra il primo set-ball. Per Galatina in campo Buracci al posto di Parisi. Muro di Ceccobello per il 24 pari. Errore in attacco di Boswinkel 24/25. De Paola annulla il secondo set-ball 25 pari. Giannotti spara fuori, set-ball Tuscania 25/26. Lo stesso Giannotti annulla. Cioffi mette a terra una palla slash su servizio di Boswinkel, Tuscania si aggiudica il secondo set 28/26.

Terzo set, nella Maury’s Com Cavi Tuscania Gradi al posto di Skuodis. Muro di Cioffi su una pipe di Lotito, Tuscania prova subito ad allungare 7/4, Stomeo ricorre al primo time-out. Due errori di misura di Tuscania, Galatina si porta a +2, 9/11. Tofoli ferma il tempo. Ace di Marsili, Tuscanai di nuovo avanti 16/13. Maiorana fuori misura, Stomeo ferma il tempo 17/13. Cesare Gradi trova il mani out del muro, 18/13, massimo vantaggio Tuscania. Boswinkel, 19/14. Stomeo cambia Parisi con Buracci 20/15. Nel Tuscania in campo Catinelli per il servizio. Buracci sbaglia dai nove metri e Stomeo chiude il cambio 23/18. Boswinkel trova le mani esterne del muro, primo set-ball Tuscania 24/20. L’attacco di Maiorana finisce sull’asta, a Tuscania il terzo parziale 25/21.

Quarto set. Parte in avanti Tuscania 4/2. Ace di Marsili, 9/7, Stomeo ferma il tempo. Attacco vincente di Boswinkel, nel Galatina Lentini per Maiorana 12/10. Si va avanti punto a punto. Lentini mette a terra il 13/15, Tofoli chiama il time-out. Muro di Marsili su Lentini 15/16. Ancora una palla slash risolta da Ceccobello 17 pari. Catinelli in campo per il servizio 18 pari. Galatina di nuovo avanti 18/20, Tofoli ricorre al secondo time-out. Parisi mette a terra il 18/21. Muro di Marsili su Lentini 20/21. Nel Tuscania in campo Skuodis per Gradi 21/22. Primo tempo di Musardo, primo set-ball Galatina 22/24. L’ace di Parisi porta in parità gli ospiti 22/25.

Tie-break. Si parte punto a punto. L’attacco di Elia finisce sul nastro, Stomeo ferma il tempo 5/2. Muro di Ceccobello su Lotito, Tuscania va al cambio campo sull’8/3. Elia mette fuori un primo tempo, Stomeo chiama il time-out 9/3. Tuscania allunga decisamente, 12/3. Delizioso pallonetto di Boswinkel, primo match-ball Tuscania 14/3. Lentini annulla. Cesare Gradi mette a terra il 15/4 e regala a Tuscania il primo posto in classifica.

MAURY’S COM CAVI TUSCANIA – EFFICIENZA ENERGIA GALATINA 3/2

(21/25 – 28/26 – 25/20 – 22/25 – 15/04)

Durata set: ’27, ’34, ’31, ’29, ’13

MVP: Hidde Boswinkel

MAURY’S COM CAVI TUSCANIA: Stamegna, Marsili 6, Pace (L1), Menichetti, De Paola (cap) 14, Gradi 9, Boswinkel 41, Catinelli, Skuodis 5, Cioffi 5, Ragoni, Ceccobello 10, Zibella (L2). All. Tofoli, vice Barbanti. Ass. Victor Perez Moreno

EFFICIENZA ENERGIA GALATINA: Apollonio (L), Parisi 2, Musardo 10, Giannotti 30, Lotito (cap) 16, Gallo, Maiorana 7, Elia 9, Torchia(L), Conoci A., Conoci F., Antonaci, Lentini 2, Buracci 1. All. Stomeo, vice Bray

Arbitri: Luca Grassia e Vincenzo Carcione di Roma

Continua a leggere

I più letti