Connect with us

Roma

ZAGAROLO, MANCANZA ACQUA: INCONTRO TRA COMUNE E ACEA

Clicca e condividi l'articolo

A fronte di ciò si sono rese necessarie "manovre tecniche" di ridistribuzione delle portate

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Redazione

Zagarolo – In queste ultime due settimane alcune zone urbane di Zagarolo, come corso Garibaldi, viale Ungheria, Valle del Formale, Colle Barco e Colle Lungo, hanno registrato un disservizio idrico non prevedibile che ha causato disagi ai cittadini. «L'Amministrazione comunale si è prontamente attivata- spiega il sindaco di Zagarolo, Lorenzo Piazzai- formalizzando un reclamo ad Acea denunciando le anomalie. Abbiamo fatto seguito, in data 28 aprile, ad un incontro istituzionale con i responsabili del servizio, finalizzato ad avere immediata chiarezza su quanto sta accadendo». Dalla riunione, spiega una nota, è emerso che l'Acea ha registrato un consumo idrico superiore al fabbisogno giornaliero, tale da creare problemi nel serbatoio di Colle dei Frati che alimenta l'intero centro urbano. A fronte di ciò si sono rese necessarie «manovre tecniche» di ridistribuzione delle portate.

Quest'ultime, anzichè svolgersi in estate, sono state anticipate al mese di aprile con inevitabili squilibri sui flussi idrici. In fase di riunione con Acea è stato imposto ed ottenuto dall'Amministrazione comunale di Zagarolo il ripristino standard delle portate nelle zone interessate, nonchè un collegamento istituzionale diretto con i responsabili del servizio per gestire le criticità. L'amministrazione comunale di Zagarolo ha inoltre richiesto: l'attivazione di un telecontrollo per monitorare il serbatoio di Colle dei Frati; l'attivazione di una comunicazione preventiva al fine di avvisare la cittadinanza sulle modifiche di pressione; l'attivazione di un sistema operativo efficace per gestire le numerose perdite sul territorio; l'ammodernamento della rete idrica causa vetustà della stessa. «Ad oggi, dai riscontri ricevuti dalle varie zone, salvo utenze in posizioni collinare o ubicate in grandi complessi condominiali, riteniamo ristabilite le condizioni standard di erogazione- aggiunge l'assessore ai lavori pubblici, Marco Bonini- Invitiamo la cittadinanza, in vista del periodo estivo, ad una razionalizzazione delle risorse idriche, in particolar modo nelle zone extraurbane. Continueremo ad agire con celerità e determinazione mettendo in campo tutte le attività istituzionali necessarie per garantire alla cittadinanza una costante erogazione del servizio idrico».

Roma

Roma, Tor Bella Monaca: 4 arresti e una denuncia in poche ore

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

ROMA – Nel corso di mirati servizi finalizzati alla repressione dei reati inerenti allo spaccio di sostanze stupefacenti nella nota “piazza” di spaccio di Via dell’Archeologia, nel quartiere Tor Bella Monaca, i Carabinieri della Compagnia di Frascati hanno arrestato quattro persone e denunciata in stato di libertà una quinta all’Autorità Giudiziaria, per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente.

Nello specifico, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Frascati, durante un servizio di osservazione, hanno individuato una donna che, supportata da due complici, un uomo e una donna, con il compito di “palo”, cedeva cocaina.

I tre, una volta bloccati dai Carabinieri sono stati perquisiti e trovati in possesso di 11 involucri contenenti cocaina, pronti per essere venduti e della somma di 150 euro, ritenuta provento dell’attività di spaccio.

Sempre in via dell’Archeologia, una pattuglia della Stazione di Roma Tor Bella Monaca ha intercettato un altro “scambio”, tra un altro pusher di nazionalità algerina ed un acquirente. Anche in questa occasione, i Carabinieri hanno rinvenuto 16 dosi di cocaina e la somma contante di 110 euro in contanti.

Infine, nel corso della nottata, un equipaggio dei Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Frascati, in transito nella stessa zona, insospettito dall’atteggiamento di una donna che, alla vista dei militari ha cercato di nascondersi, è stata raggiunta e fermata. La donna, durante le operazioni di identificazione, ha consegnato spontaneamente 4 involucri contenenti cocaina, per un peso complessivo di 2 grammi.

I Carabinieri hanno sequestrato lo stupefacente ed hanno denunciato in stato di libertà la donna, per il reato di detenzione ai fini di spaccio. 

Continua a leggere

Metropoli

Guidonia Montecelio, cantiere sulla Nomentana: presto l’illuminazione pubblica ma ancora incerti i tempi di fine lavori

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

GUIDONIA MONTECELIO (RM) – Il Comune di Guidonia Montecelio si farà carico dell’allaccio in rete relativo alcuni lampioni presenti sulla via Nomentana installati nel 2017 e ad oggi ancora non funzionanti a causa di un rimpallo di competenze tra Città Metropolitana e amministrazione comunale.

Il primo cittadino Michel Barbet ha confermato che l’amministrazione comunale provvederà a breve a stipulare il contratto con Enel per poi cercare di ridarlo in carico all’Ente sovracomunale.

L’intervista al Sindaco Michel Barbet a Officina Stampa del 21/01/2021

Un tratto di strada, quello della Nomentana, fino ad oggi rimasto al buio nelle ore notturne, dove nel tratto compreso dal raccordo anulare fino a Guidonia Montecelio nelle frazioni di Colleverde e Poggio Fiorito non mancano disagi alla circolazione a causa del perdurare dei lavori finalizzati alla posa di cavi dell’alta tensione da parte della società di distribuzione dell’energia elettrica Areti del Gruppo Acea.

Il video servizio sul “cantiere della discordia”

Il cantiere, aperto lo scorso mese di novembre, sarebbe dovuto durare circa venti giorni ma durante gli scavi sono venuti alla luce dei reperti archeologici che hanno comportato l’intervento della Soprintendenza Archeologica attraverso la presenza costante di un archeologo durante i lavori, la cui attività di supervisione, ha inevitabilmente rallentato i tempi, a causa delle numerose valutazioni che la situazione ha richiesto.

Un cantiere rimasto fermo durante le festività natalizie ripartito lo scorso 11 gennaio e che ad oggi provoca ancora file chilometriche di traffico automobilistico, si sono stimati addirittura 15 chilometri di coda nelle ore di punta.

Disagi dunque negli orari in cui i pendolari si recano e rientrano dal lavoro ma anche per chi deve andare a prendere i figli a scuola o a fare la spesa che subisce tempi di percorrenza di pochi chilometri superiori a un’ora.

Una questione che ha visto scendere in strada molti cittadini per protestare contro il perdurare del cantiere insieme ad alcuni rappresentanti della Lega, tra cui la Consigliera comunale a Guidonia Arianna Cacioni, il Dirigente regionale per la Lega Fabrizio Santori e il Senatore William De Vecchis.

Il confronto tra il Sindaco Michel Barbet, il Dirigente regionale della Lega Fabrizio Santori e la Consigliera comunale della Lega Arianna Cacioni

Mentre non si conoscono ancora i tempi per il fine cantiere dovrebbe quindi a breve essere illuminato questo tratto di strada che rappresenta un potenziale pericolo per gli automobilisti soprattutto nelle ore notturne.

Continua a leggere

Metropoli

Guidonia Montecelio, bonificata l’area della Pista d’Oro

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

GUIDONIA MONTECELIO (RM) – In questi giorni i curatori fallimentari che gestiscono il terreno della Pista d’Oro hanno provveduto a far pulire e bonificare l’area a loro spese.

“Dopo una serie di incontri anche sul posto tra la nostra Amministrazione ed i gestori dell’area, che ringrazio per la loro disponibilità, – dichiara il Sindaco di Guidonia Montecelio Michel Barbet – si è provveduto in un primo momento a mettere in sicurezza il piazzale allontanando gli occupanti abusivi e successivamente ad installare i New Jersey e provvedere alla pulizia e alla bonifica dai rifiuti che erano stati sversati sul posto. Un lavoro di sinergia che ha portato alla risoluzione di una problematica che affliggeva molti nostri concittadini”

Continua a leggere

I più letti