Connect with us

Roma

BRACCIANO, CUPINORO NUOVO LOTTO "VAIRA 1": PARTITO IL RICORSO AL TAR

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 7 minuti Il 24 dicembre è stato presentato ricorso presso il TAR del Lazio contro il parere favorevole di compatibilità ambientale rilasciato dalla Regione Lazio

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 7 minuti
image_pdfimage_print

Redazione

Bracciano (RM) – Presentato ricorso al  Tar contro il parere favorevole di compatibilità ambientale rilasciato dalla Regione Lazio in relazione al nuovo lotto di discarica, denominato “Vaira 1”, nel Comune di Bracciano in località Cupinoro. “Il 24 dicembre, tramite il nostro legale, Avv. Valentina Stefutti, – dichiara in una nota Ciro Pisacane presidente del Forum Ambientalista –  abbiamo presentato ricorso presso il TAR del Lazio contro il parere favorevole di compatibilità ambientale rilasciato dalla Regione Lazio in relazione al nuovo lotto di discarica, denominato “Vaira 1”, nel Comune di Bracciano in località Cupinoro”. La nota del Forum Ambientalista prosegue: “In maniera tristemente simile a molte discariche del Lazio, Cupinoro, propone rilevanti problemi in relazione all’insostenibile pressione ambientale derivante da decenni di smaltimento di rifiuti non trattati. La situazione di Cupinoro assume una particolare gravità perché, negli ultimi anni, il conferimento dei rifiuti è proseguito in forza di autorizzazioni che hanno semplicemente ignorato un articolato sistema di vincoli e di divieti di natura ambientale e paesaggistica che impedisce, in quell’area, la realizzazione o l’ampliamento di discariche e di impianti di trattamento dei rifiuti. Con il provvedimento favorevole di compatibilità ambientale rilasciato per il nuovo lotto “Vaira 1”, la Regione ha, ancora una volta, evitato di prendere atto di tali divieti, producendo un atto di illegittimità macroscopica. Per questo abbiamo ritenuto necessario e, in considerazione delle finalità della nostra Associazione, doveroso impugnare la valutazione di impatto ambientale relativa alla discarica “Vaira 1” determinati a perseguire l’obiettivo di scrivere la parola fine sull’attività di smaltimento dei rifiuti nell’area di Cupinoro. Non si tratta di un problema circoscrivibile alle dimensioni della nuova discarica, alla provenienza dei rifiuti da smaltire o alla loro natura, peraltro, allo stato attuale, solo presunta, di rifiuti “trattati”. 
Molto più semplicemente, il sito di Cupinoro, inserito in una Zona a Protezione Speciale, area di interesse archeologico e paesaggistico, non può e, in considerazione di un quadro normativo e di pianificazione di evidenza monumentale, non deve essere più utilizzato per il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti, indipendentemente dalla loro provenienza, quantità e qualità.  Sulla base di tali motivazioni riteniamo che anche gli altri impianti previsti in tale sito, quali il digestore anaerobico e il TMB con la produzione di CDR e FOS, non debbano essere realizzati e che le ricadute ambientali delle vecchie discariche, esaurite e in esaurimento, vadano monitorate con attenzione nei prossimi decenni.  – La nota conclude – La Regione Lazio non può trovare ulteriori alibi né nascondersi dietro mere dichiarazioni d’intenti: la logica della discarica va superata e l’intero Lazio riconvertito alla raccolta differenziata spinta, attuando reali politiche di prevenzione e favorendo, nel primario interesse alla tutela della salute e dell’ambiente, la realizzazione di un sistema di impianti finalizzato al recupero di materia e al riciclo; non farlo significa assumersi la responsabilità di continuare a deturpare il territorio e avvelenare  i cittadini che lo abitano”.

LEGGI ANCHE:

06/11/2013 BRACCIANO, OGGI LA PROTESTA DEI CITTADINI DI BRACCIANO ALL’UNIVERSITA’ AGRARIA

 05/11/2013 BRACCIANO, AMPLIAMENTO DISCARICA CUPINORO: IL FALLIMENTO DELLA POLITICA

 03/11/2013 BRACCIANO, RIFIUTI: A CUPINORO PROSEGUE LO SVERSAMENTO DELLA "MONNEZZA"

 28/10/2013 BRACCIANO, CUPINORO: IL COMITATO BRACCIANO STOP DISCARICA DICE NO AI RIFIUTI DI ROMA.

 26/10/2013 BRACCIANO, CUPINORO: LANCIATA LA MOBILITAZIONE DAL BASSO

 26/10/2013 BRACCIANO, CUPINORO: LE PROTESTE SI FANNO SEMPRE PIU’ SERRATE

 24/10/2013 BRACCIANO, DISCARICA. "BUONGIORNO MONNEZZA": LE TELECAMERE DELLA RAI SBARCANO A CUPINORO

 23/10/2013 BRACCIANO, DISCARICA EXTRA LARGE: VIETATO ABBASSARE LA GUARDIA

 23/10/2013 BRACCIANO, CUPINORO: BOTTA E RISPOSTA TRA DIPENDENTI E PRESIDENZA DELLA BRACCIANO AMBIENTE SPA

 21/10/2013 BRACCIANO, CUPINORO: LA BRACCIANO AMBIENTE RISPONDE ALLA LETTERA DEI 26 DIPENDENTI

 21/10/2013 BRACCIANO, PROTESTA CUPINORO: 4 MANIFESTAZIONI ED UNA DIRETTA RAI CONTRO LA DISCARICA

 20/10/2013 CERVETERI, GESTIONE RIFIUTI. ASSOTUTELA ATTENDE RISPOSTE "VELOCI"

 19/10/2013 BRACCIANO, CUPINORO: "LA QUESTIONE SI FA SERIA"

 18/10/2013 BRACCIANO, DISCARICA CUPINORO: LA PROTESTA ARRIVA AL CONSIGLIO REGIONALE DEL LAZIO

 17/10/2013 ANGUILLARA, DISCARICA CUPINORO: IL CONSIGLIO COMUNALE STRAORDINARIO

 16/10/2013 BRACCIANO, CUPINORO: SUL CONSIGLIO COMUNALE INFUOCATO ARRIVA LA NOTA DELL'AMMINISTRAZIONE

 16/10/2013 BRACCIANO, DISCARICA CUPINORO: CONSIGLIO COMUNALE INFUOCATO

 15/10/2013 ANGUILLARA, DISCARICA CUPINORO: CONSIGLIO COMUNALE STRAORDINARIO APERTO

 15/10/2013 BRACCIANO, DISCARICA CUPINORO: DOMANI LA PROTESTA SOTTO LA SEDE DEL CONSIGLIO REGIONALE DEL LAZIO

 14/10/2013 BRACCIANO, DISCARICA CUPINORO: I CITTADINI DICONO NO A UNA MALAGROTTA BIS

 12/10/2013 ANGUILLARA, DISCARICA CUPINORO: "IL SILENZIO DEGLI INNOCENTI"

 10/10/2013 BRACCIANO, CUPINORO: SABATO IL PRIMO INCONTRO APERTO TRA AMMINISTRAZIONE E CITTADINANZA

 10/10/2013 BRACCIANO, RIFIUTI CUPINOROPOLI: FUOCO INCROCIATO TRA CARONE E SALA

 08/10/2013 DISCARICA CUPINORO: I SINDACI DI ANGUILLARA, BRACCIANO, CERVETERI E LADISPOLI SI SONO INCONTRATI CON NICOLA ZINGARETTI E MICHELE CIVITA

 08/10/2013 BRACCIANO, CUPINOROPOLI: PEZZILLO – TONDINELLI: “LA DISCARICA SARA’ ILLEGALE”

 07/10/2013 ANGUILLARA – SCEGLIAMO ITALIA CHIEDE LA CONVOCAZIONE URGENTE DI UN CONSIGLIO COMUNALE APERTO PER RIBADIRE NO ALLO SCEMPIO DI CUPINORO


 

Metropoli

Canale Monterano, salvo il fico del Marchese del Grillo

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

La pianta secolare dopo essere parzialmente crollata era rimasta gravemente danneggiata

CANALE MONTERANO (RM) – Salvo il fico centenario, rimasto danneggiato per cause naturali la scorsa settimana, meglio conosciuto come fico “di Don Bastiano”, presso il Convento di San Bonaventura a Monterano. Una vera e propria “icona” monteranese celebre, anche, grazie al film ‘Il marchese del Grillo’.

La pianta, situata all’interno del convento di San Bonaventura a Monterano nei giorni scorsi è crollata. Il grosso fico durante la notte tra il 25 e il 26 giugno ha subito il distaccamento di parte del tronco e dei rami ad esso collegati.

L’amministrazione comunale di Canale Monterano insieme alla Riserva si sono attivati immediatamente facendo rimuovere le parti schiantate o spezzate e facendo operare una potatura specifica delle parti sopravvissute. Così, grazie alle cure operate secondo le indicazioni prescritte dal tecnico forestale della Riserva Naturale, Dott. Fabio Scarfò, la pianta è stata salvata e ora gode nuovamente di un aspetto sano e bello.

“Vogliamo ringraziare la competente Soprintendenza per il supporto fornito dall’Assistente di zona Sig. Luigi Vittorini – commenta il Direttore della Riserva Naturale Regionale Monterano, Fernando Cappelli – e l’Azienda Agricola Camilletti Cesare, affidataria del servizio, per l’attenzione e la cura nei dettagli dimostrata nell’attuazione dell’intervento.”

“Incrociamo le dita – aggiungono il Sindaco di Canale Monterano, Alessandro Bettarelli e il Consigliere delegato alla Riserva Giovanni D’Aiuto – ma sembra che il peggio sia passato. L’augurio è di vedere il fico di San Bonaventura presidiare con la sua maestosa vecchiaia la navata di San Bonaventura per almeno altri cent’anni”.

Continua a leggere

Metropoli

Anguillara, si ribalta betoniera: un ferito

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Traffico in tilt sulla Braccianese all’altezza di Anguillara Sabazia a causa di autobetoniera che si è rivaltata al km 12. Sul posto è intervenuta la squadra VVF di Bracciamo con l’ausilio dell’ autogru. Nessun altro mezzo è stato coinvolto, le cause dell’accaduto al momento restano imprecisate; è stato necessario l’intervento dei soccorritori VVf affinchè la persona venisse estratta viva ed ancora cosciente dalla cabine del mezzo industriale .La stessa è stata affidato al personale del 118 e trasportata al pronto soccorso.

Continua a leggere

Roma

Roma, piazza Venezia: non si fermano all’alt dei Carabinieri e vanno a sbattere

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

ROMA – Due ragazzi 19enni romani, a bordo di una moto, non si sono fermati all’alt di una pattuglia dei Carabinieri della Stazione di Roma San Lorenzo in Lucina, questa notte, in piazza Venezia e si sono dati alla fuga, fino a raggiungere il Lungotevere Tor di Nona, dove hanno perso il controllo scivolando a terra, per fortuna senza farsi male.

Il conducente del veicolo è stato sottoposto a test con etilometro dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, poiché in evidente stato di ubriachezza, risultando positivo all’esame, con tasso superiore al limite di legge per cui la patente gli è stata ritirata. Entrambi dovranno rispondere anche dell’accusa di resistenza a pubblico ufficiale.

Continua a leggere

I più letti