Connect with us

In evidenza

IFA 2018, Samsung presenta le tecnologie del futuro

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Samsung Electronics in occasione della conferenza stampa di IFA ha sottolineato l’impegno dell’azienda nello sviluppo di prodotti e servizi rivoluzionari, destinati a dare il via alla nuova era del “Connected Living”. Samsung ha descritto come le innovative tecnologie basate sull’intelligenza artificiale e sulle soluzioni IoT permettono di rendere più comoda la vita delle persone, eliminare le complessità per migliorare le esperienze quotidiane e garantire maggiore tranquillità con un livello di sicurezza superiore. “Samsung è posizionata in modo unico per offrire ai consumatori una gamma completa di prodotti e servizi AI e IoT all’avanguardia basati sul nostro ampio portfolio di televisori, schermi, sistemi audio, elettrodomestici e, naturalmente, dispositivi mobili”, ha dichiarato HS Kim, Presidente e CEO della divisione Consumer Electronics di Samsung Electronics. “Il nostro obiettivo è dare il via alla nuova era del Connected Living, in cui i nostri prodotti e servizi interagiscono tra loro per rendere la vita delle persone più ricca, intelligente e piacevole.”

– Uno sguardo alle tecnologie del domani

Samsung si impegna attivamente per rendere disponibili per i consumatori i vantaggi offerti dall’intelligenza artificiale e dal 5G. L’azienda ha annunciato investimenti per miliardi di dollari negli ultimi mesi, allo scopo di garantire la continua integrazione delle innovazioni a livello di hardware, software e servizi. Con l’apertura di nuovi centri di ricerca dedicati all’intelligenza artificiale in tutto il mondo, tra cui la recente sede di Cambridge nel Regno Unito, Samsung prevede di impiegare 1.000 nuovi ricercatori nel campo dell’intelligenza artificiale nelle proprie strutture nel mondo entro il 2020, impegnati nella progettazione e nello sviluppo di tecnologie AI incentrate sugli utenti, che apprendano continuamente e migliorino la vita delle persone in un modo sempre più intelligente, utile e personalizzato. Inoltre, un’infrastruttura di rete avanzata è un prerequisito per la nuova era del Connected Living: attraverso il suo ruolo attivo nella definizione degli standard di settore 5G, Samsung sta realizzando l’implementazione delle reti di prossima generazione e prevede entro la fine dell’anno di introdurre negli Stati Uniti il primo servizio a banda larga domestico al mondo basato su 5G.

– La prossima frontiera della qualità d’immagine con la risoluzione 8K

Samsung continua a rivoluzionare il settore degli schermi a IFA 2018 con l’introduzione del modello Q900R QLED 8K, con tecnologia 8K AI Upscaling. Disponibili in tre formati ultra-large (65, 75 e 85 pollici), i televisori Samsung QLED 8K saranno caratterizzati da diversi miglioramenti per la compatibilità con lo standard 8K, tra cui Real 8K Resolution, Q HDR 8K e Quantum Processor 8K, tutti creati per dare vita alle immagini con qualità 8K. Real 8K Resolution può produrre una luminosità massima di 4.000 nit, uno standard utilizzato dalla maggior parte degli studi cinematografici. Q HDR 8K, basato su HDR10+, garantisce un’espressione perfetta dei colori per immagini realistiche, proprio come sono state concepite originariamente dall’autore. Il sistema 8K AI Upscaling del modello Q900R, una tecnologia proprietaria sviluppata con intelligenza artificiale, è progettato per incrementare la qualità sia dell’immagine che del suono, indipendentemente dalla qualità o dal formato dell’originale, alla risoluzione premium 8K. Samsung ha anche annunciato The Wall, uno schermo Micro LED all’avanguardia progettato per le aziende e gli ambienti di visione out-of-home. Con un display a tecnologia “self-emitting” e un design modulare, The Wall è completamente personalizzabile per consentire agli utenti di decidere con la massima libertà come integrare lo schermo nel proprio spazio. Inoltre, Samsung ha introdotto un nuovo modello da 49 pollici nella gamma The Frame con l’aggiunta della funzionalità Easy Discovery, che consente di accedere con facilità a opere d’arte selezionate, che possono essere visualizzate sullo schermo senza dover esplorare centinaia di opzioni. Inoltre, l’Art Store di The Frame continua a espandersi, con oltre 850 opere d’arte di alcune delle più rinomate istituzioni artistiche del mondo, tra cui il Museo Statale di Berlino, il Victoria & Albert Museum e la Tate Gallery. Infine, la qualità del suono continua a rimanere una priorità assoluta, con l’introduzione delle soundbar premium HW-N950 e HW-N850 di Samsung e Harman Kardon. Entrambe le soundbar supportano Dolby Atmos e DTS:X per creare un ambiente audio incredibilmente coinvolgente.

– Curved Gaming Monitor CJG5

Il nuovo monitor CJG5, nelle versioni da 32 pollici (C32JG5) e da 27 pollici (C27JG5), possiede tutte le tecnologie fondamentali per il mondo del gaming. L’alta risoluzione WQHD, lo schermo curvo, una frequenza di aggiornamento di 144 Hz e un rapporto di contrasto elevato fanno di questo monitor lo strumento perfetto per vivere un’esperienza di gioco estremamente fluida e coinvolgente. Disponibile a livello mondiale nel terzo trimestre del 2018, il modello CJG5 garantisce uno straordinario livello di qualità tecnologica ad un prezzo accessibile. Il nuovo modello CJG5 offre inoltre una risoluzione WQHD (2.560 x 1.440), 1.5 volte superiore a quella full HD, che garantisce immagini nitide e realistiche con neri più profondi, bianchi più luminosi e colori estremamente vivaci, oltre a un rapporto di contrasto elevato pari a 3000:1. Combinando la risoluzione WQHD con un pannello VA curvo e un design minimale privo di cornici su tre lati, il monitor CJG5 consente di creare l’ambiente perfetto per vivere un’esperienza di gioco leggendaria. Inoltre, la curvatura 1800R minimizza l’affaticamento degli occhi riducendo il cambiamento della distanza focale dell’utente e, imitando la visione reale, agevolando il rapido spostamento del punto di messa a fuoco durante i giochi anche per periodi prolungati.

– Elettrodomestici ricchi di idee

In tutto il mondo, la vita moderna si sposta verso l’utilizzo di tecnologie più dinamiche, che svolgono diversi ruoli nell’ambiente domestico. In linea con questa tendenza, la cucina diventa il centro della casa e gli elettrodomestici operano come assistenti personali intelligenti. In definitiva, le persone desiderano soprattutto trasformare la propria vita a casa. Sulla base di questa tendenza costante, Samsung ha puntato a soddisfare le esigenze in rapida evoluzione delle persone con una gamma completa di soluzioni AI e IoT all’avanguardia. Con il frigorifero Family Hub, gli utenti possono godere di un’esperienza Connected Living che rende la vita in cucina ancora più comoda e appagante. Utilizzando il touchscreen di grandi dimensioni come un pannello di controllo, Family Hub permette di controllare facilmente i dispositivi connessi, inclusi dispositivi di terze parti. Con Bixby e Voice ID, è possibile ricevere istantaneamente le informazioni personalizzate di cui si ha bisogno, mentre la funzionalità Meal Planner di Family Hub aiuta le persone a pianificare i pasti raccomandando le ricette più adatte per loro. Dual Cook Flex ha aumentato l’efficienza di cottura per soddisfare le diverse preferenze ed esigenze dietetiche. Con lo sportello flessibile e la funzione Dual Cook, è possibile soddisfare le esigenze di ogni membro della famiglia in modo efficiente. Con la funzione Cooking Guide è anche possibile ricevere suggerimenti sullo scomparto da utilizzare in base agli ingredienti e al tipo di cottura. La rivoluzionaria lavatrice Quick Drive cambia radicalmente in meglio la vita delle persone. Quick Drive è in grado di lavare il bucato in metà tempo senza compromettere le prestazioni di lavaggio, garantendo una maggiore disponibilità di tempo. Inoltre, il sistema Q-rator basato sull’intelligenza artificiale opera come un assistente personalizzato e intelligente, mentre la funzione Laundry Planner riduce al minimo il tempo sprecato per il lavaggio, consentendo di avviare e arrestare il bucato in base alla propria pianificazione.

– Esperienze mobile di nuova generazione

Samsung ha inoltre presentato a IFA il suo smartphone più potente mai realizzato, Galaxy Note9. Annunciato all’inizio di questo mese a New York e in grado di offrire una capacità di 1 TB, Galaxy Note9 è stato progettato per chi desidera il meglio del meglio, con prestazioni della batteria senza confronti e una fotocamera intelligente che aiuta gli utenti a scattare la foto perfetta, in qualsiasi situazione. La S Pen, marchio di fabbrica della serie Galaxy Note, è stata rivoluzionata per il modello Note9, diventando un telecomando Bluetooth che consente di scattare selfie e perfino controllare le diapositive di una presentazione, anche quando ci si trova a una distanza di 10 metri dallo smartphone. Le persone hanno bisogno di un telefono che non le deluda e Galaxy Note9 è pensato proprio per questo: la batteria da 4.000 mAh di Galaxy Note9, la più grande in dotazione su un telefono della serie Galaxy, assicura l’autonomia necessaria per poter parlare, scambiare messaggi, giocare e guardare film dalla mattina alla sera; Galaxy Note9 è disponibile con due opzioni di archiviazione interna: 128 GB o 512 GB. Inoltre, grazie alla possibilità di inserire una scheda MicroSD fino a 512GB, Galaxy Note9 è in grado di offrire una capacità di 1 TB, per essere certi di avere sempre abbastanza spazio per le foto, i video e le app; Galaxy Note9 è uno smartphone estremamente potente, con un processore da 10nm all’avanguardia e il supporto per le più elevate velocità di rete disponibili sul mercato (fino a 1,2 gigabit al secondo) per lo streaming e il download senza rallentamenti. Include inoltre un sistema di raffreddamento sviluppato da Samsung e un algoritmo di regolazione delle prestazioni basato su intelligenza artificiale per garantire prestazioni elevate, ma al tempo stesso stabili. Grazie alle sue avanzate caratteristiche per l’utilizzo professionale, Galaxy Note9 è anche compatibile con Samsung DeX. Basta collegare un singolo adattatore HDMI a uno schermo per rendere l’esperienza Galaxy Note9 del tutto simile a quella offerta da un PC. Non solo: Galaxy Note9 offre la massima produttività, ma senza compromessi per la sicurezza, grazie alle più complete funzionalità di configurazione, distribuzione e gestione disponibili sul mercato, offerte dalla piattaforma Samsung Knox. Nell’ambito di IFA è anche stato presentato il nuovo Galaxy Watch, che con una maggiore durata della batteria fino 80 ore, elimina la necessità di ricarica giornaliera. Il nuovo smartwatch unisce l’aspetto di un orologio tradizionale alle più avanzate tecnologie smart. Galaxy Watch introduce una tecnologia migliorata per la batteria, che assicura un’autonomia di diversi giorni con una singola ricarica. Con l’aggiunta della connettività LTE, gli utenti di Galaxy Watch ora possono anche rimanere connessi senza eseguire il tethering a uno smartphone. In linea con la crescente attenzione delle persone per il benessere, Galaxy Watch dispone di un nuovo sistema di monitoraggio per la gestione dello stress, di un cardiofrequenzimetro e di una funzione di monitoraggio del sonno, oltre a proporre esercizi di respirazione che aiutano a rimanere concentrati.

 

Francesco Pellegrino Lise

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere
Commenti

Cronaca

Guidonia, caso cave: il congelamento della Regione non risolve il problema

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

GUIDONIA (RM) – Duemila anni di storia per una pietra locale che è servita anche per costruire il Colosseo a Roma. L’ultima opera in corso è la grande moschea di Algeri.Appuntamento questa mattina con l’emendamento salva-cave in Consiglio regionale dove sarà votata la legge di semplificazione. La situazione potrebbe essere congelata per un tempo utile a varare un «piano strategico per il rilancio e la riqualificazione del settore estrattivo».

«Ma ormai la crisi c’è e a dimostrarlo sono i 51 licenziamenti già partiti. La responsabilità nella risoluzione della situazione è tutta in capo al Comune. Il sindaco Barbet continua a rispondere ai lavoratori con il disco rotto “noi agiamo secondo le norme”.

Per i sindacati il tavolo di crisi si dovrebbe attivare al Mise. I lavoratori sono accampati in tenda davanti al Municipio e lì rimarranno ad oltranza.

La nota sul silenzio di Di Maio

“Quello che sta accadendo a Guidonia Montecelio è assolutamente preoccupante. In questi giorni, circa 2000 operai e le loro famiglie vivono una quotidianità in bilico, attualmente tutte le attività sono sospese, e gli operai esausti in piazza a scioperare. La storia della Cave di Guidonia Montecelio è anche questa: da una parte c’è una Regione Lazio che, senza alcuna distinzione politica, sta cercando di risolvere il problema mettendo sul tavolo tutte le possibili soluzioni immaginabili. Dall’altra c’è un’amministrazione comunale, quella a guida M5S, che invece, non adempie al mandato elettorale e a quello legislativo, nascondendosi sempre e costantemente dietro un ‘no’. Ma a pagare sono loro, gli operai, ancora una volta, in questi casi non pagano gli imprenditori e la loro incapacità manageriale, non è la politica a pagare e la loro bandiera, ma sono solo gli operai e le loro famiglie! Chi in quel lavoro non vedeva mai crisi, oggi nella piena inconsapevolezza a fine mese deve fare i conti con una rata di un mutuo, un figlio studente universitario, magari anche fuori sede, e a tutti gli ostacoli quotidiani della vita. Molti di loro si sono rivolti a noi, anche per parlare delle loro necessità o semplicemente per sfogare la loro rabbia, molti di loro sono nostri assistiti, dove ogni giorno pur di sfogare la propria preoccupazione ci aggiornano su eventuali accaduti delle ultime ore. Nei loro occhi non c’è solo rabbia, nei loro occhi si legge preoccupazione, incredulità soprattutto paura. Di tutto questo, cosa ne pensa il governo, cosa ne pensa il ministro Di Maio? Finora solo silenzi istituzionali, mentre gli operai vogliono sapere che fine faranno. A loro Iniziativa Comune e Confeuro esprime solidarietà e sono vicini in questa battaglia per il diritto al lavoro”. Così, in una nota, il presidente di Confeuro, Andrea Michele Tiso, e il portavoce di Iniziativa Comune, Rocco Tiso.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Cronaca

Palermo, il sindaco su visita di Papa Francesco: “Grazie a 1.500 dipendenti di comune e aziende”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

PALERMO – Sono stati oltre 1.500 i dipendenti del Comune e aziende direttamente impegnati prima, durante e dopo la visita del Papa, soprattutto quelli della Polizia Municipale (circa 600 unità), della RAP, della Protezione Civile, del Coime.

A questo si aggiungono tutti quelli che hanno lavorato in sinergia con la Curia, la Prefettura e la Questura per l’organizzazione con le sue imponenti misure di sicurezza e quelli dell’area del verde che ora interverranno per il ripristino del prato al Foro Italico.

 

“A tutti questi lavoratori va un grande ringraziamento da parte di tutti noi. La città ha dato prova di grande sensibilità e maturità – ha detto il sindaco – certamente espressioni anche del grande affetto per Papa Francesco.

Collaborazione

Il Comune, in una straordinaria sinergia con tutte le istituzioni coinvolte, ha collaborato ad un evento che ha certamente una portata storica per la nostra città, per le parole che il Papa ha pronunciato su tanti temi, dalla mafia, al ruolo della Chiesa nella società, all’importanza del dialogo e dell’accoglienza, al contrasto del “populismo che non ascolta il popolo.

Una visita che è stata un successo ed una nuova prova dello spirito accogliente dei siciliani, di cui lo stesso Papa ha dato oggi riconoscimento con le parole pronunciate a Piazza San Pietro.”

Sicurezza

Sul fronte della sicurezza, ha funzionato alla perfezione la macchina organizzativa, garantendo che i diversi momenti della giornata, con la presenza in città di oltre 100 mila fedeli, si svolgessero senza intoppi.

Sembra aver funzionato la massiccia attività di sensibilizzazione svolta preventivamente: sono state “solo” 350 le vetture rimosse, nonostante la vastità dell’area interessata e nonostante per manifestazioni simili di arrivi anche a mille interventi.

I numeri

600 agenti e ufficiali della Polizia Municipale presenti sul territorio in occasione della visita papale.

A dar manforte al Corpo palermitano sono stati altri 30 poliziotti municipaliarrivati da altre città; 10 sono arrivati da Caltanissetta, 9 dai Corpi della provincia di Palermo, (Contessa Entellina, Corleone, Gangi, Montelepre, Trabia) 7 dalla provincia di Messina (Caprileone, Floresta,Militello Rosmarino) e 4 da Sciacca.

Hanno dato il loro apporto anche 15 vigili dell’Anvup l’associazione dei vigili palermitani in pensione con in testa il suo presidente Edoardo Donzelli che hanno prestato servizio in piazza Castelnuovo ed in via Decollati

Il dopo evento

Sul fronte della pulizia, puntualissimo l’intervento del personale di Rap che già nelle prime ore del mattino di oggi ha concluso le operazioni di pulizia straordinaria per riportare alla normalità le strade della città coinvolte dalla visita di Papa Francesco.

Messe in campo per ripulire le zone ricadenti su Crispi- Cala, Foro Italico, Porta Felice, Maqueda , Vittorio Emanuele, Politeama, Libertà, oltre 50 operatori afferenti all’area Igiene del Suolo con al seguito tre spazzatrici per ogni turno; 4 operai afferenti l’area Raccolta Differenziata con autocarro a vasca, 3 squadre di cui una munita di una gru e 2 di autocarri a vasca.

A tutto questo vanno aggiunti gli interventi preliminari che hanno portato a rimuovere circa 100 cassonetti RSU, 60 contenitori per la raccolta differenziata stradali (carta, vetro e plastica), 20 contenitori per abiti usati, 600 cestini gettacarte (in alcuni casi sostituiti i cestelli con sacchi trasparenti come misura di sicurezza) nell’area coinvolta dalle manifestazioni

In azione

Stamattina uomini e mezzi in campo per la ricollocazione dei cassonetti rimossi con relativa pulizia delle postazioni (già concluse le attività in centro, in itinere zona Brancaccio), svuotamento cestini, ritiro rifiuti abbandonati su strada anche con l’ausilio di pala meccanica per le discariche di rifiuti.

Per il riposizionamento dei cestini gettacarte e delle campane RD si presume di ultimare la loro ricollocazione entro 4 giorni.

“L’azienda nei due giorni precedenti – spiega l’Amministratore Unico Giuseppe Norata – è stata impegnata in diverse attività, nonchè in bonifiche straordinarie, presidi per il ritiro di rifiuti di indifferenziato e rimozione di ingombranti abbandonati su strada. Si pensi che soltanto nell’area coinvolta dalle manifestazioni sono stati segnalati e rimossi 300 ingombranti, bonificate diverse discariche tra cui via Tiro a Segno, via Lettighe, via Antonio Ugo e via Mignosi. Oggi abbiamo cercato con grandi sforzi di riconsegnare nel più breve tempo possibile la città ripulita ai palermitani e ai turisti . L’obiettivo era infatti non solo di preparare la città a questo importante evento ma di ripristinare il tutto rapidamente”.

In campo da parte di tutte le aree operative dell’azienda oltre 80 operatori, nonché un rappresentante di Rap nella due sale operative rispettivamente della Questura e quella della Protezione civile.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Cronaca

Marsala, attivati altri 16 parcometri

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

MARSALA (TP) – Installati nuovi parcometri a Marsala. Agli 8 già operativi, l’Amministrazione Di Girolamo ne ha aggiunti altri 16, da oggi funzionanti nelle vie in cui la sosta è a pagamento.

I 24 parcometri accettano sia denaro contante che bancomat/carta di credito. Inoltre, per la sosta sulle strisce blu è pure possibile il pagamento online tramite l’applicazione MyCicero.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

settembre: 2018
L M M G V S D
« Ago    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

L’Osservatore su Google+

Le più lette

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it