1

Colonna, in manette coniugi spacciatori

COLONNA (RM) – I carabinieri della Stazione di Colonna hanno arrestato una coppia di coniugi romani, di 35 e 20 anni, incensurati, con l’accusa di detenzione e produzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso. Dopo un prolungato servizio di osservazione svolto tra il territorio di Colonna e San Cesareo, i Carabinieri sono intervenuti in un’abitazione di via degli Olmi e, a seguito della perquisizione personale e domiciliare, hanno appurato, nel sottotetto dell’abitazione, l’esistenza di un vero e proprio laboratorio artigianale di produzione di “Marijuana”, sequestrando due piccole serre con all’interno quaranta piante di “marijuana”, alte circa 150cm cad., lampade alogene, pannelli foto-riflettenti, sistema di ventilazione e di irrigazione. Durante l’operazione è stato rinvenuto, all’interno di un mobile del soggiorno, un ulteriore involucro di 36 grammi di marijuana.

I coniugi sono stati altresì denunciati a piede libero con l’accusa di furto di energia elettrica

I militari dell’Arma infatti, grazie alla collaborazione con il personale dell’ufficio verifiche di “ENEL distribuzione S.P.A.”, hanno scoperto, nell’abitazione, un allaccio abusivo effettuato sul contatore di proprietà della società, grazie al quale veniva evitata la reale contabilizzazione dei consumi di energia elettrica. L’uomo e la donna sono stati messi agli arresti domiciliari, in attesa della celebrazione del rito direttissimo.




Colonna: grande festa per il taglio del nastro del nuovo Tiberio Gulluni

COLONNA (RM) – Giornata inaugurale, venerdì 3 novembre, al “Tiberio Gulluni” plesso scolastico a Colonna dell’I.C Don Milani. Con la conclusione della ristrutturazione dell’edificio e delle aule per i 146 studenti delle 7 sezioni della Scuola Secondaria, il Governatore della Regione Lazio Nicola Zingaretti è intervenuto personalmente con il presidente del Consiglio regionale del Lazio On. Daniele Leodori alla festa organizzata dall’Amministrazione comunale di Colonna, dalla Presidenza scolastica con Docenti e Studenti del plesso stesso; immancabili i ragazzi del Consiglio comunale dei ragazzi di Colonna, cittadini, genitori e i “nonni”, alcuni dei quali hanno dato il loro contributo al “Giardino della Pace”, al “Giardino dei Giusti”, al piccolo orto della Scuola e continueranno a darlo in un proficuo scambio generazionale. Sono stati proprio i ragazzi, “cittadinanza consapevole” – come ama illustrare i futuri cittadini la preside Fabiola Tota, a presentare al presidente Zingaretti il desiderio di avere anche una palestra adeguata alla scuola.

“Se un’idea oggi la posso esprimere – dice il Presidente nel suo intervento prima del taglio del nastro – è grazie all’impegno di quei “nonni” che hanno lasciato in eredità la democrazia, il cui valore va sempre difeso. Avrete la vostra palestra.” “In 4 anni – ha proseguito il Governatore – 1000 scuole nel Lazio sono state ristrutturate, messe in sicurezza o munite di palestra. La Regione Lazio ha raggiunto il pareggio di Bilancio e il futuro si prospetta positivo e più tranquillo. Ci sono meno soldi, ma i “si” si realizzeranno, non facendo debiti ma con impegni di spesa rispettati, consapevoli delle risorse disponibili. Al credito – spiega ancora – meglio una politica impegnata al taglio degli sprechi: per avere soldi per la scuola e le infrastrutture”.

Zingaretti ha annunciato dunque il nuovo Bando “impiantistico” che potrà coronare il sogno degli studenti di avere uno spazio aggiuntivo da usare per lo sport o come Aula Magna. Tra i presenti l’On Bruno Astorre, volano del risultato conseguito – ottenuto quasi “stalkerizzando” Zingaretti che lo cita, appunto, per la premura quotidiana dell’istanza della ristrutturazione della Scuola di Colonna. Insieme con i “nonni” hanno poi piantato un giovane ulivo nel “Giardino della pace” l’aiuola che all’entrata dell’istituto quotidianamente ne ricorda la misura e il rilievo.
Tra gli altri ospiti il Sindaco di Monte Porzio Catone Emanuele Pucci, di Zagarolo Lorenzo Piazzai, di San Cesareo Pietro Panzironi.

Il sindaco di Colonna Augusto Cappellini ha ringraziato tutti coloro che si sono adoperati per la realizzazione dell’opera per una scuola di valore protagonista di giornate come quella dell’odierna inaugurazione, come “I Care, in cammino con Don Milani” l’evento interregionale con i plessi di Monte Porzio Catone e l’ I.C di Calenzano, i Gonfaloni coi Sindaci di Calenzano, Montespertoli e Vicchio (Fi) o quelle dedicate alla “Legalità”: prodotti di una cittadinanza attiva, cui un esempio primo è stato proprio il “medico condotto” lo scomparso Tiberio Gulluni, uomo di pace e mediatore a Colonna, cui il plesso è stato titolato.




Ssd Colonna (basket): si riparte dalla Promozione, dall’Under 14 e da un gruppetto di mini basket

COLONNA (RM) – Fa parte della grande famiglia sportiva della Ssd Colonna ormai da tanto tempo. Il settore basket, come sempre affidato al responsabile Giuseppe Tufano, è ripartito anche quest’anno con l’intento di ripartire e proseguire la crescita iniziata lo scorso anno. Oltre al gruppo della prima squadra, che sarà allenato dal rientrante Flavio Barucca, il settore basket della Ssd Colonna conterà anche in questa stagione sul gruppo Under 14 di coach Tommaso Ranelletti. «Anche quest’anno abbiamo deciso di svolgere attività promozionale facendo disputare ai ragazzi un campionato Uisp, esattamente come accaduto nella passata stagione – spiega l’allenatore -. Il gruppo è rimasto all’incirca lo stesso: i pochi elementi che sono andati via sono stati rimpiazzati sia dal punto di vista numerico che qualitativo e quindi la squadra potrà fare sicuramente cose buone anche in questa stagione. In ogni caso il risultato del campo non è certo prioritario nell’ambito del lavoro che svolgiamo con questi ragazzi, ciò che conta di più è vederli migliorare dal punto di vista tecnico sia individualmente che come squadra». Nel progetto tecnico che la Ssd Colonna ha preparato per l’Under 14 c’è il futuro “salto” nei campionati federali. «Una scelta che probabilmente faremo nella prossima stagione quando crediamo che i ragazzi saranno pronti per affrontare quel tipo di torneo» conferma Ranelletti che sta allenando la squadra dallo scorso 19 settembre. «C’è tempo prima di affrontare le gare ufficiali che penso saranno programmate per la fine di novembre» osserva l’allenatore. Infine il club del neo presidente Simone Di Girolamo sta provando a ricreare un gruppo di mini basket: qualche adesione c’è già stata nel mese di settembre e l’interesse sembra crescente. «La Ssd Colonna è disponibile a riformare un gruppo di base e forse ci sarà la possibilità di farlo visto che le richieste non mancano» conclude Ranelletti.

 




Ssd Colonna calcio (II cat.), Esuperanzi: “La rivoluzione societaria? Un grande salto di qualità”

COLONNA (RM) – Per la terza stagione consecutiva sarà al timone della prima squadra del settore calcio della Ssd Colonna. Luca Esuperanzi è ormai legato a doppio filo all’ambiente visto che, alla striscia in corso, bisogna aggiungere altri tre anni trascorsi a Colonna prima di provare altre esperienze e poi tornare “a casa”. La sua Seconda categoria si sta allenando dallo scorso 28 agosto per arrivare pronta all’inizio della stagione. «L’anno scorso terminammo il campionato a metà classifica, l’obiettivo dev’essere quello di migliorarsi» dice Esuperanzi. Il gruppo non ha subito grosse modifiche rispetto a quello della passata annata. «Avevamo una squadra giovane e porteremo avanti questo tipo di filosofia. In Prima o Seconda categoria ci si affida spesso a “volponi” o gente che un “curriculum” alle spalle, ma personalmente non ho mai avuto paura di lanciare ragazzi senza grandi esperienze e penso che questo possa avere anche dei vantaggi: spesso i giovani sono più propensi al sacrificio durante gli allenamenti (non a caso anche quest’anno la prima squadra del Colonna sosterrà tre sedute a settimana, ndr) e hanno una “fame” e un entusiasmo maggiori nell’affrontare questo genere di campionati. Credo che la loro crescita non dipenda molto dal tipo di categoria che affrontano, ma dalla voglia di migliorare che dimostrano individualmente». Il Colonna è stato inserito nel girone G. «Era quello che ci aspettavamo e ricalca grosso modo quello della scorsa stagione» sottolinea Esuperanzi che sarà affiancato dal preparatore atletico Giacomo Perno e (come tutto il club) potrà contare sulla collaborazione della Scuola portieri Imparando. L’allenatore della Seconda categoria conclude parlando della rivoluzione societaria che ha quasi totalmente cambiato il volto dirigenziale della Ssd Colonna. «Ho notato sin da subito un grosso salto di qualità – spiega Esuperanzi – Sono arrivate persone competenti e con tante idee, basti vedere il netto cambio di passo che c’è già stato per il settore giovanile agonistico e la Scuola calcio».

 




Colonna, ladri di appartamento: manette ai polsi per 3 nomadi


 
Redazione


COLONNA (RM) – La scorsa notte, un’auto in sosta, in una zona defilata di via Casilina, nel comune di Colonna, ha spinto i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Frascati, in transito, ad approfondire il controllo. A bordo del mezzo un giovane, 21enne di origini bosniache, a Roma senza fissa dimora, già sottoposto all’obbligo di presentazione alla P.G., che non ha saputo giustificare la sua presenza in quel posto, a quell’ora. Dopo qualche instante, i Carabinieri, alzando lo sguardo verso la finestra posta al primo piano di una villetta, situata qualche metro più avanti, hanno notato due giovani che si calavano da un tubo delle acque piovane, con un sacco a tracolla, e li hanno subito bloccati.

 

In effetti, il 21enne stava fungendo da palo in attesa dell’arrivo dei complici. I due ladri acrobati, entrambi minorenni, di 15 e 17 anni, anch’essi di nazionalità bosniaca, nel sacco avevano vari gioielli e orologi, appena rubati dall’interno della villa, disabitata in quel momento, nonché attrezzi atti allo scasso. I tre sono stati arrestati e rispettivamente, il 21enne è stato trattenuto in caserma in attesa di essere giudicato con il rito direttissimo, mentre i due minori sono stati accompagnati presso il centro di prima accoglienza per i minori di via Virginia Agnelli. L’intera refurtiva recuperata è stata riconsegnata ai legittimi proprietari.




Colonna: standing ovation per il concerto di beneficenza

 

Red. eventi


COLONNA (RM)
– Si è concluso con una standing ovation il tradizionale concerto di beneficenza giunto alla sua XIX edizione, “Una Nota per la Vita”. L’iniziativa a scopo solidale, nata dall’idea dei maestri Antonio Amati e Claudio Ginobi, anche quest’anno ha riscosso grande approvazione da parte del pubblico, presente numeroso per l’esibizione del Coro Polifonico “G. Carissimi”  e generoso per la raccolta fondi.I proventi del concerto, saranno devoluti in favore delle Suore Missionarie dell’Incarnazione, una congregazione nata a Frascati nel 1961 che annovera numerose missioni in Africa, Albania, Filippine, India e Vietnam. Dal 2011 opera al fianco dell’Associazione Caritas Testimonium Servitium Onlus con cui ha realizzato un pozzo in Africa, una sala polivalente nelle Filippine e ora si stanno impegnando per creare un centro di accoglienza per bambini e giovani donne nelle lontana “Terra del Sole” in India.

 

L'”Operazione solidarietà” di Colonna ha avuto un gran successo, sia in termini di pubblico, che in termini di partecipazione attiva alla raccolta fondi. Significative sono state le parole di Suor Claudia, in rappresentanza della congregazione che ha sottolineato quanto grande sia la gioia che si prova nel servire i poveri. Anche la presidentessa della Caritas Testimonium Servitium, SImona Longobardi, è intervenuta per ringraziare tutti i presenti e per il sostegno generoso alla raccolta. Calorosa la partecipazione delle autorità: l’Amministrazione e la polizia Locale di Colonna, il Comandante Maresciallo Sisto Petrucci dei Carabinieri di Colonna e anche la Compagnia dei Carabinieri di Frascati con la presenza del Comandante Melissa Sipala. 
 




Colonna, gemellaggio con La Planche: i colonnesi ospiti delle famiglie francesi

Redazione

COLONNA – Il sindaco Augusto Cappellini insieme a una delegazione di cittadini colonnesi sarà ospite delle famiglie di La Planche. Il progetto si inserisce all'interno del programma di gemellaggio con la cittadina francese, con cui a distanza di due anni dall'ultima visita, torna il rendez vous.
Da questo venerdì e fino al 3 novembre, una rappresentanza di Colonna incontrerà gli amici di Francia con una delegazione che vuole rappresentare i vari componenti dei cittadini colonnesi. E così, oltre alla delegazione istituzionale, nelle persone del sindaco Cappellini e all'Assessore Pubblica Istruzione e Terza età, Adele Nardella e a diversi cittadini, ci saranno anche i delegati del Centro Anziani, dei Commercianti e dei ragazzi. Il gruppo di Colonna non sarà sistemato in strutture alberghiere, bensì sarà ospite delle famiglie degli amici francesi.
"Non vediamo l'ora di partire" ha affermato il sindaco Cappellini, "l'esperienza del gemellaggio, oltre ad aver rappresentato un arricchimento culturale, lo è stato anche dal punto di vista umano. In un momento storico in cui le basi su cui si fonda l'Europa sembrano scricchiolare, esperienze come queste sono un messaggio di fratellanza tra popoli" e conclude "coglieremo l'occasione per rilanciare l'invito per il prossimo anno".
Oltre al momento istituzionale presso il Comune di La Planche, il primo cittadino Jean-Paul Richard ha in serbo un programma che prevede attività culturali, la visita a Mont Saint-Michele, quella ai cantieri navali di Saint-Nazaire sulla Loira Atlantica, tour enogastronomici e infine, alla vigilia della partenza, ci sarà la riunione presso il “parlamentino” di Nantes per decidere insieme i prossimi sviluppi del progetto di gemellaggio




Colonna: ispettori e telecamere per tutelare l'ambiente

Red. Cronaca


COLONNA (RM)
– Il Sindaco Augusto Cappellini ha firmato il decreto con il quale ha nominato i quattro ispettori ambientali i Patrociello Vittorio, Perozzi Daniela, Perozzi Federica e Tatulli Giuseppe. I quattro neo Ispettori Ambientali inizieranno il loro servizio nei prossimi giorni, con azioni di controllo nelle quali saranno identificabili dai giubbini colorati e dall'apposito tesserino di riconoscimento. Gli ispettori nominati sono stati ritenuti idonei dalla commissione presieduta da Patrizio Onesti, comandante della Polizia Locale di Colonna, dopo aver sostenuto un colloquio seguito al corso di formazione. Nei mesi scorsi, infatti, gli aspiranti ispettori ambientali hanno dovuto frequentare un corso di 20 ore sui temi della differenziazione dei rifiuti, le modalità operative e le normative relative al ruolo di pubblico ufficiale. Gli ispettori ambientali ora svolgeranno un’opera di prevenzione, fornendo informazioni utili ai cittadini su come gestire la raccolta differenziata; controllo, delle  discariche abusive o abbandono di rifiuti fuori dai contenitori; infine repressione, là dove necessario, segnalando le eventuali  trasgressioni al Comando di Polizia.

La loro collaborazione diverrà ancora più importante fra pochi mesi, quando su tutto il territorio di Colonna sarà estesa la raccolta porta a porta. Aiuteranno inoltre nel controllo dei parchi pubblici, il monitoraggio della pulizia delle strade rispetto alle deiezioni canine e tutto ciò che riguarda la cura dell'ambiente.

Per fronteggiare il fenomeno dei rifiuti migranti e dell’abbandono al di fuori degli appositi cassonetti, il Comando di Polizia Locale oltre agli ispettori ambientali, dai prossimi giorni si avvarrà di telecamere mobili acquistate appositamente per videosorvegliare il territorio. Tutti i cittadini sono chiamati a dare il proprio contributo della difesa del decoro e del bene comune, segnalando infrazioni direttamente al Comando di Polizia Locale, agli ispettori ambientali oppure nell'apposita sezione dell’app Municipium in dotazione al Comune di Colonna.
 




COLONNA: AL VIA IL SERVIZIO DI COLLEGAMENTO CON LA METRO C

Red. Cronaca

Colonna (RM) – Il servizio navetta che collegherà il Comune di Colonna e quello di Monte Compatri con la linea Metro C fermata Monte Compatri – Pantano inizierà le corse mercoledì 30 marzo.

Quattro le fermate "a richiesta" previste nel territorio di Colonna: in via di Santa Chiara all'incrocio di via Marmorelle Nuova, a Largo San Rocco di fronte a Belvedere, in via Roma angolo via della Stazione e sulla strada provinciale Frascati/Colonna angolo via Colle Sant'Andrea.

Sarà possibile usufruire del collegamento  tutti i giorni esclusa la domenica. Il costo del biglietto è di 80 centesimi di euro e sono previsti anche abbonamenti mensili, ma in occasione dell'inaugurazione Corsi & Pampanelli, l'azienda responsabile del servizio, ha deciso di offrire gratuitamente i primi quattro giorni di corse, fino a sabato 2 aprile.

Da lunedì 4 aprile invece sarà d'obbligo munirsi di regolare titolo di viaggio acquistabile presso la cartolibreria Cerioni in via Frascati 4 e l'edicola Mercede in piazza Vittorio Emanuele 20, oppure direttamente a bordo ma per un costo di 2 euro

 




COLONNA: ARRIVA IL COLLEGAMENTO CON LA METRO C

Red. Cronaca
Colonna (RM)
– Benefici per l'ambiente e per le tasche: arriva il collegamento di trasporto pubblico locale con la Metro C.

Entro fine mese i cittadini di Colonna potranno usufruire delle navette di collegamento con il capolinea della linea C della metropolitana di Roma. La linea di trasporto pubblico locale (TPL), attivata per 6 mesi in via sperimentale, è stata resa possibile grazie alla sinergia con il Comune di Monte Compatri e finanziata dalla Regione Lazio. La Regione ha finalmente riconosciuto l'importanza del servizio per l'utenza pendolare che gravita sulla capitale.

Oltre al collegamento con la Fermata Monte Compatri/Pantano, il servizio sarà utile anche nella direzione opposta, e cioè verso Monte Compatri, dove i cittadini potranno raggiungere il CUP (ASL RMH).
Saranno circa 27 le corse durante l'arco della giornata, diverse le fermate nel territorio colonnese. A breve si avranno dettagli e orari definitivi, mentre il 18 marzo alle ore 16 presso l'Aula Consiliare del Comune di Colonna si terrà la presentazione per i cittadini.
"Grande soddisfazione da parte di quest'Amministrazione" commenta il sindaco Augusto Cappellini "dopo mesi di lavori finalmente siamo riusciti a garantire questo servizio ai colonnesi".
"Un servizio molto importante che darà ai nostri cittadini pendolari la possibilità di potersi muovere verso la Capitale risparmiando i costi dell'automobile a fronte di una mobilità sostenibile" conclude l'assessore ai trasporti Giuseppe Galati.
 




COLONNA: TENTA DI SPERONARE I CARABINIERI DURANTE INSEGUIMENTO

Red. Cronache

Colonna (RM)
– I Carabinieri della Stazione di Colonna hanno arrestato un 44enne romano, che abita a Tor Bella Monaca, di professione macellaio, con alcuni precedenti di polizia, che ad un posto di controllo su via Prenestina ha prima invertito la marcia e ad un secondo passaggio ha finto di fermarsi e poi è scappato..

I Carabinieri stavano effettuando un posto di controllo davanti al Capolinea della metro C, in località Pantano, quando hanno notato sopraggiungere un’utilitaria il cui conducente, verosimilmente allo scopo di evitare il controllo, alcune decine di metri prima del dispositivo, ha bruscamente invertito la marcia, allontanandosi in direzione Roma, consentendo comunque ai militari di rilevare la targa parziale. Dopo poco, i Carabinieri hanno notato la medesima autovettura che ritornava nella direzione opposta e pertanto hanno intimato l’alt per controllarla. Il conducente del veicolo, dopo aver rallentato simulando di ottemperare all’ordine, improvvisamente ha accelerato tentando di investire il militare selettore che, per evitare l’impatto si è dovuto buttava a terra, dandosi alla fuga.

I Carabinieri si ponevano rapidamente all’inseguimento dell’autovettura il cui conducente, benché più volte raggiunto, affiancato e ricevuto l’ordine di fermarsi, tentava, con repentine manovre, di speronare l’autovettura militare che solo grazie all’abilità del Carabiniere conducente non rimaneva danneggiata, evitando peggiori conseguenze, considerato che nel frattempo circolavano anche altri veicoli. Dopo lungo inseguimento, giunto in via Prenestina Nuova il conducente veniva costretto verso una zona isolata dove è stato definitivamente bloccato contro il marciapiedi. L’uomo non si è arreso e ha tentato ancora di fuggire a piedi, venendo definitivamente bloccato da entrambi i Carabinieri. Il motivo per cui scappava è da ricondurre al fatto che guidava sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.Arrestato, è stato condotto in tribunale per essere giudicato con rito direttissimo.