1

COLONNA: TENTA DI SPERONARE I CARABINIERI DURANTE INSEGUIMENTO

Red. Cronache

Colonna (RM)
– I Carabinieri della Stazione di Colonna hanno arrestato un 44enne romano, che abita a Tor Bella Monaca, di professione macellaio, con alcuni precedenti di polizia, che ad un posto di controllo su via Prenestina ha prima invertito la marcia e ad un secondo passaggio ha finto di fermarsi e poi è scappato..

I Carabinieri stavano effettuando un posto di controllo davanti al Capolinea della metro C, in località Pantano, quando hanno notato sopraggiungere un’utilitaria il cui conducente, verosimilmente allo scopo di evitare il controllo, alcune decine di metri prima del dispositivo, ha bruscamente invertito la marcia, allontanandosi in direzione Roma, consentendo comunque ai militari di rilevare la targa parziale. Dopo poco, i Carabinieri hanno notato la medesima autovettura che ritornava nella direzione opposta e pertanto hanno intimato l’alt per controllarla. Il conducente del veicolo, dopo aver rallentato simulando di ottemperare all’ordine, improvvisamente ha accelerato tentando di investire il militare selettore che, per evitare l’impatto si è dovuto buttava a terra, dandosi alla fuga.

I Carabinieri si ponevano rapidamente all’inseguimento dell’autovettura il cui conducente, benché più volte raggiunto, affiancato e ricevuto l’ordine di fermarsi, tentava, con repentine manovre, di speronare l’autovettura militare che solo grazie all’abilità del Carabiniere conducente non rimaneva danneggiata, evitando peggiori conseguenze, considerato che nel frattempo circolavano anche altri veicoli. Dopo lungo inseguimento, giunto in via Prenestina Nuova il conducente veniva costretto verso una zona isolata dove è stato definitivamente bloccato contro il marciapiedi. L’uomo non si è arreso e ha tentato ancora di fuggire a piedi, venendo definitivamente bloccato da entrambi i Carabinieri. Il motivo per cui scappava è da ricondurre al fatto che guidava sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.Arrestato, è stato condotto in tribunale per essere giudicato con rito direttissimo.
 




COLONNA: CON LA XIII EDIZIONE TORNA INTERAMENTE MADE IN CASTELLI ROMANI IL PREMIO LETTERARIO "LA TRIDACNA"

Red. Cultura

Colonna (RM) – Torna il Premio Letterario Nazionale “La Tridacna” e festeggia il XIII anno di carriera con un’edizione tutta a firma Castelli Romani. Il Comune di Colonna ha, infatti scelto come partner l’Associazione Culturale “Photo Club Controluce”, realtà attiva da diversi anni nel territorio castellano con numerose iniziative culturali e un giornale web. “Abbiamo accettato volentieri questa collaborazione, i premi letterari locali non rispondono a interessi economici delle case editrici, ed è proprio grazie a questa trasparenza che si riscopre il vero valore della letteratura” è il commento di Armando Guidoni, direttore editoriale dell’associazione, “in un’attualità fortemente manomessa da un punto di vista intellettuale, c’è bisogno di questi premi” ha continuato il direttore, sottolineando però che, ciò non di meno, la giuria s’impegnerà al massimo e monitorerà costantemente per assicurarsi che tutti i contenuti siano inediti.

I partecipanti avranno tempo fino al 15 di aprile per inviare le proprie opere; come per le edizioni precedenti, si mantengono le tre sezioni di gara:  poesia singola, il racconto breve  e la raccolta di poesia, tutto a tema libero. Per tutti i dettagli, è possibile consultare il bando sul sito del comune di Colonna (www.comune.colonna.roma.it) e di Controluce (www.controluce.it). La opere che si saranno distinte, verranno poi raccolte e pubblicate in un’antologia a cura della casa editrice Edizioni in Controluce.

La premiazione si terrà durante la seconda edizione de “Il Long Week End della Cultura”, che si svolgerà a Colonna dall'1 al 3 luglio 2016. “È un premio a cui tengo molto, soprattutto come insegnante” afferma Luisella Pasquali, Consigliere delegato alla Cultura,  referente per il premio e organizzatrice della kermesse culturale, “ ringrazio il sindaco Augusto Cappellini per la disponibilità e sensibilità dimostrata nel promuovere questo premio: la  cultura è il primo veicolo educativo. C’è necessità di curare la scrittura fin dall’età scolare, ma bisogna essere responsabili e coerenti con le proprie capacità. Premi di questo genere vanno sì incentivati, ma ancor di più va promossa la competenza: scrivere presuppone, studio continuo e lavoro. La scrittura è nutrimento per l’animo, è essere non apparire”, ci tiene a precisare il Consigliere. Pasquali rivolge, poi, un ringraziamento particolare ai suoi più stretti collaboratori, Luca Vescovi, Antonella Grossi, Marta Monacelli, Antonella Gentili, e agli ideatori del premio Sergio Gulluni e la professoressa Antonietta Chiariello.
 




COLONNA: LA CITTADINA PUNTA SUI LED

Red. Cronache
Colonna (RM)
– L'amministrazione comunale di Colonna ha iniziato il distacco dagli obsoleti lampioni a incandescenza e fluorescenti, per sostituirli con quelli a LED. I nuovi dispositivi d'illuminazione hanno già iniziato a prendere il posto dei vecchi dallo scorso anno, ed è obiettivo dell’amministrazione Cappellini riuscire a sostituire tutta l'illuminazione stradale della cittadina.

"Le lampade a LED, – commentano dall'Ente – oltre ad avere una vita notevolmente più lunga rispetto alle vecchie, possiedono la caratteristica di garantire una bella illuminazione di colore bianco e un basso impatto ambientale. Questo sul lungo periodo, garantirà un buon margine di risparmio: sia perché non saranno più necessari frequenti sostituzioni ma anche perché lo smaltimento dei materiali sostituiti sarà più agevole delle vecchie parti in silicio. Inoltre, la colorazione bianca della luce, è molto più intensa e garantisce maggior sicurezza per gli abitanti".

"Abbiamo iniziato questo percorso perché siamo attenti all'economia delle casse comunali e alla sicurezza dei nostri cittadini" dichiara il sindaco Cappellini, "ma anche perché questa amministrazione vuole confermare l'attenzione e il rispetto per l'ambiente". Oltre al risparmio energetico e quindi in termini di emissioni di Co2, si riduce anche il così detto “inquinamento luminoso” che impedisce la visione del cielo di notte e le osservazioni astronomiche. Infatti, insieme ai vecchi apparecchi d’illuminazione, verranno sostituiti anche i corpi illuminanti, strutture con schermi ottici a maggior efficienza.




COLONNA: AL VIA LA RACCOLTA ALIMENTARE PER LE PERSONE IN DIFFICOLTÀ

Redazione

Colonna (RM) – A Colonna i prossimi18, 19 e 20 dicembre partirà la raccolta alimentare. Un piccolo gesto di solidarietà, per donare un po' di serenità, almeno a Natale, a coloro che si trovano in difficoltà. È con questi presupposti che il Comune di Colonna (Politiche Sociali e Pari opportunità) in collaborazione
con l'Associazione Nazionale Carabinieri in Congedo e le Suore Figlie della Divina Provvidenza, ha organizzato Natale di Solidarietà, una raccolta alimentare per aiutare le famiglie di Colonna in difficoltà e gli ospiti della “Casa della Letizia” di Zagarolo.

L'appuntamento è per questo fine settimana: venerdì 18, sabato 19 e domenica 20, dalle 10 alle 17 nella sede dell'ANC (Associazione Nazionale Carabinieri) a Piazza Vittorio Emanuele II di Colonna, dove dalle 10 alle 17, i volontari aiuteranno nella raccolta degli alimenti donati.Ogni contributo è ben accetto, ma si ricorda che per garantire la consegna di alimenti in buono stato ai destinatari, occorre consegnare cibi non deperibili, cioè quelli che possono essere conservati anche fuori dal frigorifero. Dal Comune di Colonna fanno sapere che tutti sono invitati a partecipare, e che è cosa assai gradita espandere l'invito.




COLONNA, CAMPIONATO ITALIANO PATTINAGGIO: UN ERRORE IN FINALE È FATALE ALLA POLVERINI

Redazione

Colonna (Rm) – La stagione della Ssd Colonna si è conclusa la scorsa settimana. A chiudere i battenti è stato il settore pattinaggio della responsabile Valentina Giordani che ha seguito la giovane Giulia Polverini ai campionati italiani Uisp disputatisi a Scanno, in Abruzzo. La 16enne atleta del Colonna ha effettuato delle prove pista prima dell’esordio in semifinale dove ha sfoggiato una splendida esibizione. «In palio c’era un posto nell’ultimo atto della competizione che si sarebbe ottenuto solo con un piazzamento tra le prime venti della semifinale – racconta la Giordani – Giulia è stata bravissima sia dal punto di vista tecnico e poi da quello mentale perché erano tante le difficoltà che poteva incontrare, ma le ha superate brillantemente andando oltre le previsioni e piazzandosi al quinto posto della semifinale». Nonostante si fosse allenata tutto l’anno su un altro tipo di superficie (a Colonna c’è un fondo in gomma, mentre a Scanno si è gareggiato su un parquet) e fosse alla prima esperienza assoluta in una gara nazionale, la Polverini ha buttato tutta se stessa in pista e ha alimentato grandi sogni in vista della finale. «Purtroppo, il giorno dopo, un errore su una trottola ha condizionato la sua finale e l’ha fatta arrivare lontana dai primi dieci posti – racconta la Giordani – Avrebbe meritato quel piazzamento per l’impegno e la dedizione messi durante tutta la stagione, ma in finale il livello era ovviamente altissimo e quell’errore è stato fatale. Magari Comunque non posso rimproverare davvero nulla a Giulia, non aveva certo ambizioni di questo tipo all’inizio della stagione e invece è arrivata fino a Scanno a testa altissima. Magari ha sentito la pressione nel giorno della finale, una cosa comprensibile e che col tempo imparerà a gestire. Vorrei rivolgere un complimento anche ai genitori che l’hanno seguita per queste finali del campionato italiano Uisp offrendomi la massima collaborazione». Per il settore pattinaggio le vacanze saranno brevissime: da settembre si tornerà in pista per far vivere ad altre ragazze le bellissime emozioni provate dalla Polverini a Scanno.
 




SSD COLONNA, CALCIO – CELEBRATA LA DECIMA EDIZIONE DEL “PELLICCIONI”, IL PAPÀ: «QUESTA SARÀ L’ULTIMA»

Redazione

Colonna (Rm) – Una splendida giornata di sport, solidarietà e amicizia nel ricordo di Angelo. Ieri per il decimo anno consecutivo, da quel maledetto 2005, la Ssd Colonna ha voluto commemorare la figura di Angelo Pelliccioni, giovanissimo atleta scomparso prematuramente e mai dimenticato dalla società attualmente presieduta da Giancarlo Urgolo. Gli eventi sono iniziati ben presto con la sfida calcistica tra l’Associazione Carabinieri di Monte Porzio Catone e la rappresentativa Senato Italia, poi spazio ad un triangolare di calcio a 5 con Real Valmontone e Real Preaneste femminile che hanno sfidato i ragazzi speciali dell'Albano Primavera. A seguire si è tenuto l’incontro di calcio a 5 tra due associazioni di non vedenti, la Roma 2000 e l'Asd Marche 2000 che si sono affrontate dimostrando che se si vuole nulla è impossibile. Stand gastronomici (che sono stati presi d’assalto all’ora di pranzo) e la pesca hanno contribuito a raccogliere un po’ di fondi che saranno totalmente devoluti alla società amica dell’Albano Primavera. Attorno alle ore 16, poi, è arrivato il momento più emozionante della giornata: prima c’è stata l’esibizione danzata del gruppo del pattinaggio, poi una giovane artista ha emozionato tutti i presenti cantando il pezzo di Eros Ramazzotti “Sta passando novembre” sul lancio di tanti palloncini da parte dei bambini della scuola calcio del Colonna. In seguito c’è stato il riconoscimento a tutte le associazioni che hanno partecipato all’organizzazione di questo memorial, tra cui i gruppi di amatori che sono arrivati anche dalla Toscana per allestire nel vicino pallone polivalente una mostra di treni in miniatura e i rappresentanti del Museo della Ferrovia della stazione di Colonna con in testa Paola Arena, che hanno aperto la struttura gratuitamente ai visitatori che volevano osservarla (durante la giornata sono state organizzate delle navette che facevano la spola tra campo e museo). E dopo gli interventi commossi del presidente Urgolo, dei rappresentanti del Comune di Colonna (il vice sindaco Alessia Biocco, l’assessore al Bilancio Roberto De Filippis), il consigliere delegato allo sport Agostino Cappellini e l’altro consigliere Gabriella Giuliani) e dei vari partecipanti, la parola è passata al papà di Angelo, Settimio Pelliccioni. «L’ho comunicato solo poche ore fa ai dirigenti del Colonna: non ho una motivazione ben precisa, ma ho chiesto che questa decima edizione fosse l’ultima del memorial dedicato a mio figlio. Questa giornata era nata per ricordarlo, ma anche per permettere ai suoi compagni di squadra e di scuola di rivivere i momenti felici con lui. Ora li vedo grandi e con vite molto diverse da quelle, giustamente da ragazzini, di allora: penso che anche Angelo avrebbe voluto così».
 




SSD COLONNA, CALCIO: DOMENICA LA DECIMA EDIZIONE DEL MEMORIAL “ANGELO PELLICCIONI”

Redazione

Colonna (Rm) – «Siamo agli ultimi dettagli organizzativi, ma è tutto pronto». Il presidente della Ssd Colonna Giancarlo Urgolo lancia quello che per la sua società è uno degli appuntamenti più importanti dell’anno, da quel maledetto 2005. Domenica prossima, infatti, si terrà la decima edizione del memorial intitolato ad Angelo Pelliccioni, atleta prematuramente scomparso e mai dimenticato dalla società casilina. Si inizia alle ore 9 con la sfida calcistica tra l’Associazione Carabinieri di Monte Porzio Catone e la rappresentativa Senato Italia, poi alle 10,15 spazio ad un triangolare di calcio a 5 con Real Valmontone e Real Preaneste femminile che sfideranno i ragazzi speciali dell'Albano Primavera. Alle 11,30 si terrà l’incontro di calcio a 5 tra due associazioni di non vedenti, la Roma 2000 e l'Asd Marche 2000 che si affronteranno dimostrando che se si vuole nulla è impossibile. Non mancheranno gli stand gastronomici e la pesca il cui ricavato sarà totalmente devoluto alla società amica dell’Albano Primavera. Alle ore 16 il momento più importante della giornata: una ragazza si esibirà in due canzoni che erano tra le preferite di Angelo, poi ci sarà la sfilata dell’intera Scuola calcio della Ssd Colonna con il lancio in aria di moltissimi palloncini e la successiva consegna delle targhe a tutti coloro che si sono adoperati per la riuscita dell’evento, il tutto sotto gli occhi del papà di Settimio Pelliccioni, papà dello sfortunato ragazzo. A seguire ci sarà l’incontro di calcio tra i compagni di squadra e quelli di scuola di Angelo che di fatto concluderà la manifestazione. A latere ci sono due importanti e nuove iniziative che il presidente Urgolo ha voluto fortemente inserire nell’ambito della manifestazione. «Dal tardo pomeriggio di sabato – sottolinea il massimo dirigente del Colonna – allestiremo presso il pallone polivalente adiacente al campo sportivo una mostra di trenini in miniatura, realizzata in collaborazione con alcuni gruppi di amatori che arrivano anche dalla Toscana e saranno nostri ospiti per l'evento. A questo va aggiunto un servizio di una doppia navetta gratuita con cui porteremo i partecipanti al memorial al Museo della Ferrovia della stazione di Colonna grazie alla collaborazione di Paola Arena». Il decimo “memorial Pelliccioni” non sarà l’ultimo evento della stagione sportiva della Ssd Colonna: sabato 13 giugno, infatti, si terrà la grande festa di chiusura dell’annata con la partecipazione di tutti gli atleti delle discipline praticate all’interno del club. Nell’ambito di questa giornata, infine, ci sarà la novità del “torneo di torte” con alcune mamme di atleti che si cimenteranno in gustose elaborazioni, sottoposte al giudizio di una commissione composta da professionisti del settore.
 




SSD COLONNA, VOLLEY – OLIVETTI: «ANNO SICURAMENTE POSITIVO, MA POTEVA ESSERE ANCORA MEGLIO»

Redazione

Colonna (Rm) – Il settore volley della Ssd Colonna è agli ultimi scampoli della sua stagione. Le due squadre maggiori di coach Mimmo Olivetti hanno terminato gli impegni nei vari tornei federali e stanno completando il mese di maggio attraverso una serie di allenamenti. «Nei prossimi giorni – dice il tecnico del Colonna – parleremo con la società per capire, innanzittutto, se andare avanti con gli allenamenti anche nel mese di giugno come si usa fare solitamente oppure se chiudere i battenti in concomitanza con la fine delle scuole. Poi cercheremo di capire quali sono i programmi in vista della prossima stagione». Un passo indietro per ripercorrere le gesta di questi due gruppi, o meglio del gruppo di ragazze che ha affrontato nella sua quasi totalità tutte e due le categorie. «Faccio un discorso complessivo e dico che il bilancio è sicuramente positivo – rimarca Olivetti – perché entrambe sia nell’Under 14 che nell’Under 16 abbiamo raggiunto la seconda fase e comunque, più in generale, le ragazze hanno mostrato progressi evidenti rispetto all’inizio della stagione. Nello specifico dei risultati va rimarcato il bel percorso dell’Under 14 che nella seconda fase, dopo aver battuto Genzano fuori casa per 3-1 e aver inflitto un netto 3-0 ad una buona squadra come Mentana, ha avuto un po’ troppo “timore reverenziale” nei confronti della Volley Friends che si è imposta per 3-0. Ma questo dimostra comunque l’ottima competitività raggiunta dalle nostre giovani atlete». Qualità e anche quantità che nel corso dell’anno è cresciuta a dismisura. «Sono partito con un gruppo di dodici atlete – spiega Olivetti – e abbiamo concluso con ben ventidue tesserate, quando spesso e volentieri accade il contrario. E’ anche vero che allenare ventidue ragazze non è semplice e probabilmente limita abbastanza la crescita di ognuna di loro, in special modo quella di coloro che hanno maggior capacità tecniche. La società dovrà valutare anche questa situazione in vista della prossima stagione» conclude il tecnico.
 




SSD COLONNA PATTINAGGIO, CINQUINA DI SUCCESSI AL TROFEO “PATTINO D’ARGENTO”

Redazione

Colonna (Rm) – Il settore pattinaggio della Ssd Colonna ha fatto man bassa di successi. E’ accaduto sabato e domenica scorsa durante la seconda fase del trofeo “Pattino d’argento”, competizione Uisp che nel fine settimana passato si è svolta in una pista all’aperto di via Tre Fontane, in zona Eur.  «Siamo andate con sei bambine della pre-agonistica: cinque di loro hanno vinto e una si è classificata seconda nella categoria vinta dalla compagna di società» dice con orgoglio Valentina Giordani, responsabile del settore pattinaggio colonnese che si avvale della collaborazione di Barbara Palamidesse. «Abbiamo ottenuto un bel successo con la nostra atleta più piccola, Emma Romagnoli, prima nella categoria 2008. Lo stesso è accaduto per Lucrezia Romana Ciambella (2007, ndr) che è al primo anno con noi, ma ha lavorato tanto e sta ottenendo la giusta ricompensa. Primo posto anche per Anna Terenzi tra le 2004 e Anita Frattini nelle 2003. Poi c’è stato il duello “in famiglia” nella categoria 2006 tra Francesca Costantini e Ilaria Sbaraglia con la prima che ha preceduto la seconda salendo sul gradino più alto del podio. Rispetto alla prima fase – commenta la Giordani – ho visto le nostre piccole atlete affrontare la competizione con minore tensione e con più coraggio, siamo molto contenti dei loro progressi. In base a questi risultati e a quelli ottenuti nella prima fase del trofeo, Emma Romagnoli e Anita Frattini dovrebbero quasi certamente aggiudicarsi il “Pattino d’argento” nelle rispettive categorie e per le altre bisognerà fare alcuni calcoli. Le premiazioni avverranno il 13 e 14 giugno prossimo in una sede ancora da stabilire». Maggio, però, sarà un mese intensissimo per il settore pattinaggio della Ssd Colonna. «Già domenica con 16 bambine nate tra il 1999 e il 2009 – dice la Giordani – parteciperemo al trofeo di Castelverde, ospiti di una società quasi gemellata con noi. Il 30 maggio, poi, la nostra Giulia Polverini parteciperà al campionato regionale Uisp e chiuderemo il mese (ma non certo la stagione, ndr) con la partecipazione al “memorial Pelliccioni” organizzato dalla nostra società il 31 maggio».
 




SSD COLONNA CALCIO, IL 31 MAGGIO SI TERRÀ IL DECIMO MEMORIAL INTITOLATO A ANGELO PELLICCIONI

Redazione

Colonna (Rm) – La Ssd Colonna ricorderà anche quest’anno l’indimenticata figura di Angelo Pelliccioni, atleta prematuramente scomparso nel 2005 all'età di 15 anni. L’appuntamento, come sempre, è fissato per il 31 maggio e quest’anno si celebrerà la decima edizione del memorial. «Il programma è molto assortito – dice il presidente Giancarlo Urgolo -: oltre agli incontri che si disputeranno per tutto il giorno, la novità riguarda la mostra di trenini in miniatura che verrà presentata all'interno del palazzetto, in collaborazione con alcuni gruppi di amatori che arrivano anche dalla Toscana e saranno nostri ospiti per l'evento. A questo va aggiunto un servizio di navetta gratuita con cui porteremo i nostri visitatori al Museo della Ferrovia della stazione di Colonna grazie alla collaborazione di Paola Arena. In questa giornata dedicata al nostro Angelo e vissuta nel segno dello sport, del divertimento e di tanta solidarietà, ci sarà spazio per diversi incontri calcistici. Alle 9 l’Associazione Carabinieri di Monte Porzio Catone si confronterà con la rappresentativa Senato Italia nel match di apertura della giornata, poi alle 10,15 spazio ad un triangolare di calcio a 5 con Real Valmontone e Real Preaneste femminile che sfideranno i ragazzi speciali dell’Albano Primavera e alle 11,30 spazio all’incontro di calcio a 5 tra due associazioni di non vedenti, la Roma 2000 e l’Asd Marche 2000 che si affronteranno dimostrando che se si vuole nulla è impossibile. Non mancheranno i consueti stand gastronomici e quello della pesca con i premi donati da tutti i ragazzi della nostra società, ma anche da altri amici che conoscono perfettamente lo scopo della giornata. Tutto il ricavato sia del pranzo che della pesca sarà donato ai nostri amici dell’Albano Primavera. Il primo pomeriggio – continua Urgolo – sarà dedicato a tutti i nostri ragazzi con giochi, sport e divertimento, poi ci sarà un sentito momento in ricordo di Angelo ed infine l'incontro di calcio tra i suoi compagni di squadra e quelli di scuola. La macchina della solidarietà che è sempre presente all’interno della nostra società si è messa in moto da molto tempo per far sì che questa sia una giornata da passare tutti insieme tra sport divertimento e soprattutto per non dimenticare il nostro Angelo. Sarà una giornata molto impegnativa, ma vissuta con la gioia nel cuore perché sapremo di farlo per delle persone veramente speciali. Voglio ringraziare il papà di Angelo, Settimio, che ci ha permesso ancora una volta di ricordare questo ragazzo con un giorno di “festa”. Un grazie speciale va a tutte le associazioni e i gruppi che hanno permesso di riempire questa giornata con tanti eventi e all’Amministrazione comunale. Il mio personale ringraziamento – conclude Urgolo – è rivolto a tutte quelle persone che volontariamente ci stanno dando un grande aiuto ad organizzare e gestire il tutto al meglio. Grazie davvero a tutti».




SSD COLONNA CALCIO, II CAT – DI GIROLAMO: «COL PANTANELLO ANAGNI VITTORIA FONDAMENTALE»

Redazione

Colonna (Rm) – E’ durato otto lunghissimi turni il digiuno della Seconda categoria della Ssd Colonna. La squadra del presidente Giancarlo Urgolo ha battuto in casa per 3-2 il Pantanello Anagni e ha sensibilmente aumentato le proprie chance di salvezza. A parlare dell’incontro è Simone Di Girolamo, bandiera del Colonna e assieme a Marco Tozzi dirigente responsabile della squadra fino a un paio di settimane fa, quando c’è stata una soffertissima decisione. «Come società abbiamo chiesto a mister Francesco Gandolfo di fare un passo indietro. Era l’ultima cosa che avremmo voluto fare per la stima e l’ottimo rapporto che ci ha sempre legati al mister. Purtroppo il gruppo aveva bisogno di una scossa perché si stava “appiattendo” troppo. Le colpe di mister Gandolfo per questa difficile situazione di classifica sono pressochè nulle, i ragazzi dovevano essere responsabilizzati in qualche maniera così in panchina andrò io fino a fine stagione». La vittoria col Pantanello è una purissima boccata d’ossigeno. «Stiamo giocando con diversi elementi della Juniores perché la rosa è stata falcidiata da infortuni e altre problematiche – specifica . Domenica siamo andati in vantaggio con Falchetti, abbiamo subito il gol del pari e siamo tornati in vantaggio con un bel gol di Colangelo. Nella ripresa Vinci prima ha segnato il 3-1 e poi ha sciupato una ghiotta opportunità per chiuderla, gli ospiti hanno accorciato le distanze e nel finale è stata decisiva una parata di Duranti». La vittoria consente al Colonna di avere quattro punti di vantaggio sulla coppia di coda composta da Virtus Gavignano e Castel San Pietro Romano. «Sono un buon margine, ma non possiamo stare tranquilli perché le due ultime della classe hanno dimostrato di essere “vive” – dice Di Girolamo – Nel prossimo turno, tra l’altro, affrontiamo la trasferta con l’Atletico Zagarolo che è quarta della classe e in piena corsa per un posto in Coppa Lazio, mentre all’ultima riceveremo l’Atletico Genazzano che non sembra avere grandi stimoli di classifica. Non immaginavamo di essere in questa situazione, ma dobbiamo assolutamente salvarci».