Tivoli, arrestato medico per violenza sessuali su pazienti maschi sedati

TIVOLI (RM) – Numerosi episodi di violenza sessuale su pazienti maschi. Con queste accuse gli agenti di polizia di Tivoli, al termine di un’indagine condotta dalla locale procura, hanno sottoposto agli arresti domiciliari un medico dell’Ospedale della cittadina alle porte di Roma.

La misura è stata disposta dal gip Aldo Morgigni, che ha ritenuto “sussistenti i gravi indizi di colpevolezza”. Le violenze consistevano in toccamenti di parti intime nei confronti di pazienti maschi sottoposti a sedazione parziale durante esami specialistici.




Tivoli, botte e maltrattamenti: in manette marito violento

TIVOLI (RM) – I Carabinieri della Stazione di Tivoli hanno arrestato un 35enne, originario di Palermo e già noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di maltrattamenti in famiglia.

Ieri mattina, a seguito di una richiesta giunta al 112, i Carabinieri sono intervenuti presso l’abitazione dell’uomo, in strada degli Orti, dove vive con la moglie, 40enne romena.

I militari hanno trovato il 35enne in evidente stato di agitazione mentre inveiva pesantemente nei confronti della donna.

Dopo aver calmato gli animi, i Carabinieri hanno ascoltato la 40enne che ha riferito di essere stata picchiata e minacciata dal marito e che già in passato si erano verificate condotte violente, anche ai danni di altri membri della famiglia.

Dopo la denuncia della vittima, i Carabinieri hanno arrestato l’uomo e portato in carcere a Rebibbia, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.




Tivoli, “Tutti in volo” da Monte Ripoli con i ragazzi disabili: un’emozione mozzafiato

Una domenica speciale per 24 persone definite diversamente abili ma al contrario vitali e felici grazie ad ALTIVOLI che con capacita e in totale sicurezza li ha portati “Tutti in volo”
Il 30 giugno 2019 si è svolta la quarta edizione di “Tutti in volo” organizzato dall’ASD Altivoli presieduto da Michele Morabito unitamente all’intero Direttivo, in collaborazione con l’Associazione CMG Onlus e con il patrocinio dell’Aero Club Italia, comune di Tivoli, Centro Maria Gargani Onlus. Una manifestazione evento gratuito rivolto ai ragazzi disabili ai quali è stata data la possibilità di provare l’emozione di volare con il parapendio biposto da Monte Ripoli.

Nel pomeriggio di un domenica ventilata si è perfezionata una delle più belle ed interessanti celebrazioni che si possano ideare: abbattere ogni barriera anche culturale. Sul
Monte Ripoli grazie a questi piloti appassionati ed esperti che hanno tutto tranne che la bizzarria ed in totale sicurezza hanno accompagnato 24 persone diversamente abili proprio come novelli Icaro. 24 persone che hanno dimostrato di essere più sani dei “normali” e che si sono lasciati trasportare dal vento con il mezzo di volo libero più semplice e leggero esistente, derivato dai paracadute guidato magistralmente attraverso con i fasci funicolari. I passeggeri erano pieni di vita, speranza e passione, felici ed ebbri di emozioni e dell’opportunità che gli esperti piloti della Altivoli hanno riservato.

Un volo rassicurato prima di ogni decollo e dopo il morbido atterraggio mentre era facile per le centinaia di persone presenti tra accompagnatori parenti amici e curiosi riuscire a trattenere le emozioni pensando che a mille metri di altezza la disabilità non esisteva. C’erano solo sorrisi ed abbracci. La cosa più bella che si può donare la conferma che la disabilità esiste solo nella mente di chi per forza si dichiara normale. Si percepiva la sintonia, tra lo stupore dei presenti, la gioia dei partecipanti e la passione degli istruttori.

“Le ali oggi le avete voi” ha esordito così una delle guide. Una giornata che ha regalato ai passeggeri le ali, con le quali hanno potuto osservare la terra da un’altra prospettiva e che ha permesso di varcare quel confine immaginario del “non posso” per avere la certezza che di bello nella vita c’è ancora molto. I loro occhi i sorrisi e la felicità era palese anche quando con mani forti e delicate li adagiavano sulla sedia a rotelle con cui erano arrivati sul campo di volo e che per venti minuti avevano lasciato
incustodita.

Nessuno ha avuto timore di un’esperienza unica, anzi già pronti per la prossima edizione, grazie agli istruttori capaci di trasmette sicurezza. Per qualcuno si è trattato di una gioiosa esperienza da custodire gelosamente e da raccontare a tutti. Circa seicento le persone presenti all’evento tra cui due esponenti di Fratelli d’Italia: la consigliere regionale Chiara
Colosimo e Giovanna Ammaturo, consigliere comunale di Guidonia Montecelio che con il Presidente Sirio Veroli della ASD Alessandro Guidoni, che da anni è vicino ad Altivoli, hanno tentato da tempo di coptare alcuni ragazzi di Guidonia Montecelio frenate loro malgrado da una burocrazia sempre negativa.




Tivoli, elezioni: il MoVimento Cinque Stelle presenta la lista

Appuntamento alle ore 18:00 presso le Scuderie Estensi di Tivoli

Mancano pochissime ore alla presentazione ufficiale della lista di candidati che correranno alle prossime elezioni comunali di Tivoli per il Movimento 5 Stelle con Rosa Saltarelli Sindaco.

Appuntamento venerdì 3 maggio alle ore 18:00 presso le Scuderie Estensi di Tivoli. In allegato la locandina dell’evento con il parterre di ospiti previsti.

La dottoressa Saltarelli è nata a Latina nel 1968, dal 2007 lavora all’Ospedale San Giovanni Evangelista.

La donna sfiderà gli altri candidati Giuseppe Proietti (liste civiche), Giovanni Mantovani (centrosinistra) e Vincenzo Tropiano (Lega).




Tivoli, tragico incidente sulla Tiburtina: muore ex bancario Renato Teodori

TIVOLI (RM) – Un suv travolge una Smart alle porte di Tivoli e a perdere la vita è l’ex bancario Renato Teodori di 69 anni. L’uomo lascia la moglie e due figli. Teodori guidava la Smart con la moglie accanto che è rimasta ferita quando si è visto il fuoristrada invadere la sua corsia. Ferito lievemente il conducente del Bmw un 34enne che ha causato lo scontro fatale. La causa di questa invasione di corsia sarebbe dovuta ad un colpo di sonno, ha spiegato l’uomo agli agenti della polizia locale di Tivoli.

La dinamica dell’incidente, avvenuto intorno alle 8:40 non è complessa. Il Bmw X1 percorreva la consolare in direzione Abruzzo, quando a un certo punto ha invaso l’altra corsia. Proprio in quel preciso momento passava la Smart con Teodori alla guida.

Il Suv ha colpito l’utilitaria nell’angolo del guidatore. La piccola utilitaria è completamente distrutta. I vigili del fuoco del distaccamento di Villa Adriana hanno fatto un ottimo lavoro per estrarre le due persone dalle lamiere. Sul posto anche gli agenti del commissariato tiburtino. Per i soccorsi è intervenuta l’eliambulanza Ares. Il velivolo è atterrato nel parcheggio di un supermercato, vicino al luogo dell’incidente. Teodori è morto sull’ambulanza nel breve tragitto verso l’elicottero che lo avrebbe trasportato a Roma. La moglie ed il conducente del Suv sono stati trasportati all’ospedale di Tivoli.

La Tiburtina Valeria è stata chiusa per oltre un’ora. Il traffico è andato in tilt e si è creata una lunga coda dovuta al provvisorio senso unico alternato disposto dalla Polizia Locale.




Tivoli: sequestrato un fiume di marijuana

 TIVOLI – I Carabinieri del Comando Stazione di San Gregorio da Sassola, sotto egida della Procura della Repubblica di Tivoli, al termine di un’articolata e mirata attività investigativa da cui scaturivano dei decreti di perquisizione personali e locali, hanno  arrestato A.L. e C.P.C. italiani di 54 anni e H.E. albanese di 40 anni, poiché trovati in possesso di ben 71 Kg di sostanza stupefacente di tipo marijuana già ripartita in balle termo-sigillate ed occultate in un deposito in Vicolo di Forma Rotta della loc. Finocchio di Roma, oltre ad una modica quantità di cocaina. L’ingente quantitativo di droga, già predisposto, confezionato e persino pressato “a vuoto”, era così pronto per essere introdotto nel florido mercato degli stupefacenti dell’area est della Capitale. Nel corso delle perquisizioni gli inquirenti hanno rinvenuto e sequestrato anche diverse buste in cellophane, vario materiale per il taglio e la pesatura della sostanza, un congegno per la pressatura “a vuoto” dello stupefacente e la somma complessiva di Euro 5.850,00 frutto dell’illecita attività. La lente investigativa si è poi soffermata su un veicolo in uso agli indagati, una Citroen C4 sottoposta a sequestro, all’interno della quale erano stati artatamente ricavati doppi fondi ad hoc utili ad occultare e trasportare lo stupefacente verso i diversi canali della filiera, così da eludere gli ordinari controlli delle forze dell’ordine.

Gli arrestati sono stati  associati presso la casa circondariale di Roma Regina Coeli a disposizione dell’A.G. competente, avanti alla quale dovranno altresì rispondere, in concorso, dei reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La sostanza sequestrata è stata sottoposta agli accertamenti quantitativi e qualitativi presso i laboratori tossicologici competenti.




Tivoli: grande successo per “In ricordo di Armando Albanesi”. Tante le personalità

TIVOLI – Grande successo per lo spettacolo teatrale “In ricordo di Armando Albanesi” (GUARDA LE FOTO), un grande uomo dalla incomparabile generosità. Condotto dall’attrice e cantante Roberta Albanesi, si è concluso lo spettacolo, organizzato al Teatro Giuseppetti di Tivoli, per ricordare, Armando Albanesi, un grande uomo dalla incomparabile generosità.

Ha continuato ad aiutare ed incoraggiare gli altri, combattendo con coraggio contro la malattia che lo aveva colpito circa due anni fa, mantenendo con tutti il suo immancabile humor ed il suo ottimismo. La serata di beneficenza, denominata “In ricordo di Armando Albanesi” è stata organizzata e coordinata da Virginia Giusti Albanesi, per consentire di continuare a fare del bene affinché neanche la morte interrompa quella generosità del marito soprattutto per la Mensa di Celestino de L’Aquila ed il villaggio Don Bosco di Tivoli.

L’incasso dello spettacolo, infatti sarà devoluto alle due opere sociali alle quali Armando Albanesi era legato da anni. Per una serata all’insegna del buonumore, con il direttore del Palco Matteo Kranner e la conduttrice Roberta Beba Albanesi, si sono alternati gli artisti Antonello Liegi, Franco Tamburini, Roberto Ranelli, Franco Fasano, Pablo e Pedro, Toni Fornari, I figli unici, Nduccio, Andrea Perroni, Lallo Circosta, Riccardo Graziosi, Lallo e e Fusi orari e Marco Capretti.

Tra gli ospiti, oltre a Padre Quirino Salomone della Mensa di Celestino della città di L’Aquila e Don Benedetto Serafini del Villaggio Don Bosco di Tivoli, erano presenti il sindaco di Tivoli Giuseppe Proietti, alcuni Magistrati del Tribunale di Tivoli e rappresentanti dei Carabinieri e della altre Forze di Polizia

E’ intervenuto anche il prefetto Francesco Tagliente, Questore di Roma fino al 2012, legato ad Armando Albanesi da una solida amicizia e che a margine dello spettacolo lo ha definito “un grande uomo dalla incomparabile generosità” ricordandolo anche per quello che è riuscito a fare per gli uomini della Questura di Roma.

Lo ha ricordato impegnato in prima persona, nella organizzazione di tanti eventi di beneficenza e di volontariato sociale istituzionale come la cerimonia conviviale per lo scambio degli auguri con le famiglie dei poliziotti e delle vittime del dovere




Tivoli: ecco le immagini dello spettacolo per Armando Albanesi




Tivoli, ricette false per comprare farmaci vietati: infermiere in manette

TIVOLI – I Carabinieri della Stazione di Tivoli, coordinati dal Comando Compagnia, hanno arrestato, nell’ ambito di un’indagine coordinata dalla locale Procura della Repubblica ed inerente l’utilizzo di ricette mediche false per l’acquisto di medicinali vietati, un 61enne, infermiere presso la A.S.L., con le accuse di ricettazione e detenzione ai fini di spaccio di medicinali contenenti oppioidi.

I Carabinieri hanno fermato l’uomo a bordo del suo veicolo ed hanno eseguito un accurato controllo, rinvenendo tre scatole contenenti 84 pasticche da 80 mg di “oxicodone sandoz”, e una scatola contenente 28 pasticche da 20 mg di “depalgos”, potenti antidolorifici contenenti l’ossicodone, una sostanza oppiacea,

La successiva perquisizione a casa dell’infermiere, a Vicovaro, ha permesso ai Carabinieri di trovare 5 ricettari medici, vari timbri riportanti intestazioni ed emblemi dell’azienda sanitaria, dove il 61enne lavora, e timbri con nominativi di medici impiegati presso la citata struttura.

I militari sono riusciti quindi ad accertare che l’arrestato, venuto illecitamente in possesso dei ricettari medici, al fine di trarne un profitto mediante la vendita di medicine altrimenti vietate, compilava falsamente le ricette per potersi assicurare le sostanze vietate presso le farmacie dell’area tiburtina.

Il materiale rinvenuto è stato sequestrato unitamente ai medicinali che saranno sottoposti ad analisi tossicologiche.

L’arrestato è stato accompagnato presso la propria abitazione e sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa di essere giudicato con rito direttissimo dall’Autorità Giudiziaria competente.




Tivoli, contro la violenza sulle donne: Claudio Amendola da voce alle vittime

TIVOLI (RM) – La sala del complesso “Santuario di Ercole vincitore”, a Tivoli, era gremita per il convegno “Belle e dannati”, organizzato dall’associazione “Il laboratorio del possibile”.

La presenza delle autorità cittadine, dal sindaco Giuseppe Proietti, con gli assessori Maria Luisa Cappelli e Urbano Barberini, al comandante della locale stazione dei Carabinieri, e soprattutto la partecipazione di Claudio Amendola che ha letto alcuni brani, tratti da storie vissute di violenza familiare, hanno coinvolto molte persone, che hanno seguito partecipi l’incontro.

Magistralmente condotti dalla presidente dell’associazione, Daniela Di Camillo, hanno portato i loro contributi alcuni professionisti che collaborano con il laboratorio, che lo scorso 28 novembre ha inaugurato uno sportello d’ascolto, per offrire un servizio diretto sul territorio, un luogo che sia un riferimento per le donne che hanno bisogno di una consulenza psicologia, legale, o semplicemente per una parola amica.

Come è stato evidenziato nel corso del convegno, non bisogna attendere le violenze conclamate per lanciare un allarme, di come oltre la violenza fisica, siano gravi le violenze psicologiche. Si è parlato della violenza assistita, come un bambino che vive una situazione di violenza in casa, una volta adulto è più soggetto a vivere la violenza domestica come una situazione normale. Per questo motivo si deve intervenire nelle scuole, per crescere una generazione migliore.

Per rendere visibile il concetto della violenza, alcune ragazze hanno sfilato con abiti da sposa e un trucco che simula le ecchimosi e le escoriazioni che spesso compaiono sul volto delle vittime. Perché l’inizio è per tutti uguale, un sogno, che parte con l’abito da sposa, e che presto si trasforma in un incubo.

A Claudio Amendola abbiamo chiesto le sue impressioni riguardo l’argomento, in una video intervista esclusiva.

Silvio Rossi




Tivoli: arrestati due pusher di pasticche depalgos

TIVOLI (RM) – Nel corso di alcuni controlli antidroga, coordinati dalla Compagnia di Tivoli, i Carabinieri della Stazione di Tivoli Terme hanno arrestato, in fragranza di reato, nel comune di Guidonia Montecelio, località Collefiorito, due cittadini, del posto, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacente. I due sono stati fermati, in via Mughetti, a bordo di un furgone, e a seguito della perquisizione veicolare e personale, sono stati trovati in possesso di 28 pasticche di “depalgos” un medicinale oppioide, tre volte più potente della morfina, volgarmente chiamato “antidolorifico da sballo” e spacciato come sostanza stupefacente. La successiva perquisizione domiciliare ha consentito di rinvenire ulteriori 39 pasticche della medesima sostanza, nonché materiale utile al confezionamento. Dopo l’arresto i due pusher sono stati condotti al regime degli arresti domiciliari, presso la propria abitazione, a disposizione della Autorità Giudiziaria.