Connect with us

Metropoli

Anguillara Sabazia, giallo sul simbolo M5S: Anselmo espulsa? Nessun elettore è informato

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ANGUILLARA SABAZIA (RM) – Giallo ad Anguillara Sabazia che sembra avere perso le Cinque Stelle. Sul sito del Movimento Cinque Stelle nell’elenco dei Comuni italiani a guida pentastellata è scomparsa Anguillara Sabazia. Nessun elettore è informato sulla questione. Anselmo non ha fatto più sapere nulla: è stata espulsa dal Movimento Cinque Stelle e ha omesso di dirlo alla cittadinanza che ha votato per un simbolo che ora non c’è più?

Tutto è iniziato quando lo scorso luglio, è uscita fuori una notizia di cui il sindaco Sabrina Anselmo non aveva mai parlato con nessuno, elettori compresi. Sono arrivate in Comune e ai consiglieri di maggioranza e opposizione delle buste anonime contenenti una sentenza di condanna, pena condonata grazie all’indulto, risalente al 2008 nei confronti dell’attuale prima cittadina.

Anselmo, eletta sindaco a giugno del 2016 con il 55,07% ha “omesso” di dichiarare al Movimento Cinque Stelle (in fase di presentazione della domanda di candidatura) di aver avuto una condanna a un anno di reclusione. Un fatto non di poco conto se si pensa che proprio l’M5S, che non manca occasione di gridare “onestà”, si dice diverso dagli altri partiti politici per essere un movimento con candidati che non hanno alcun precedente. E invece poi è uscito fuori che Anselmo è stata condannata a un anno di reclusione, pena patteggiata e dichiarata estinta per indulto, per aver denunciato “falsamente” lo smarrimento di tre assegni incolpando del reato di cui all’art. 648 cp (Ndr. ricettazione) i successivi prenditori sapendoli innocenti”. Così è scritto nella sentenza emessa dal Gup del Tribunale di Civitavecchia Giovanni Giorgianni depositata a dicembre del 2008.

Questa notizia avrebbe dovuto far saltare dalla sedia gli altri componenti della giunta

Invece il desiderio della poltrona ha prevalso su una questione etica e di principio: Anselmo non ha detto di essere stata condannata e si è ugualmente candidata con il Movimento Cinque Stelle. Insomma la sua squadra l’ha “perdonata” passando sopra i valori dell’”onestà”… quella intellettuale che a questo punto rimangono perlopiù dei semplici slogan utilizzati in campagna elettorale e come se nulla fosse hanno continuato a governare con un elettorato conquistato grazie al simbolo M5S, un simbolo che sembra non esserci più come dimostra il sito ufficiale del Movimento. Come si dice “passata la festa gabbato lo santo”. E l’uomo campa…

Metropoli

Colleferro, iniziativa dall’Amministrazione Comunale: consegnati tablet per studiare a due studenti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

GAVIGNANO E GORGA (RM) – Ora potranno riprendere a studiare nonostante la chiusura della propria scuola a seguito del D.P.C.M. emesso per arginare il contagio da COVID-19.

I Carabinieri delle Stazione di Gavignano e di Gorga, due piccole frazioni del Comune di Colleferro, hanno provveduto alla consegna di due tablet ad altrettanti giovani studenti, un ragazzo ed una ragazza entrambi 13enni, frequentatori dell’Istituto “Margerita Hack” di Colleferro.

I ragazzi hanno ricevuto l’inaspettata visita dei militari che, grazie all’iniziativa promossa dall’Amministrazione Comunale di Colleferro e dal loro professore, si sono subito adoperati, in questo momento emergenziale, per tutelare il diritto allo studio dei due giovani.

Continua a leggere

Metropoli

Canale Monterano, va a fare la spesa nonostante sia positivo al Codiv-19

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

CANALE MONTERANO (RM) – I Carabinieri della Stazione di Manziana hanno denunciato a piede libero per violazione della misura della quarantena, un uomo del posto, risultato positivo al virus, contratto settimane fa in una palestra di Manziana.

Al termine delle verifiche specifiche, i Carabinieri hanno accertato che l’uomo, nonostante l’obbligo di quarantena, era uscito dalla sua abitazione per andare a fare la spesa in un vicino negozio di generi alimentari.

Continua a leggere

Metropoli

Bracciano, famiglie in difficoltà. Il sindaco mette in campo 10mila euro. Tondinelli: “Il Governo cominci a pensare alla devastante crisi economica che stiamo vivendo”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

BRACCIANO (RM) – L’Amministrazione comunale di Bracciano guidata dal Sindaco Armando Tondinelli ha destinato al Coc (Centro Operativo Comunale) di Bracciano la somma di 10mila euro per servizi di acquisto e consegna a domicilio di beni di prima necessità a favore di nuclei familiari particolarmente fragili, attualmente privi di sostentamento economico e più esposti al disagio.

È lo stesso primo cittadino ad annunciare ancora sostegni economici in favore delle famiglie di Bracciano in difficoltà

“Mentre il Governo sta decidendo come fare l’ennesima autocertificazione – dice Tondinelli – noi stiamo pensando alla devastante emergenza economica che silente sta mettendo in ginocchio moltissimi cittadini. A Bracciano, vi assicuro, il nostro sostengo non mancherà mai perché capiamo la tragedia che questo brutale virus ha causato con un bilancio di morti a cui nessuno avrebbe mai voluto assistere e con un conseguente, lo ripeto, devastante tracollo della nostra economia. Questi altri 10 mila euro serviranno a dare risposte immediate ai nostri concittadini in difficoltà a cui va il mio caloroso sostegno e abbraccio virtuale. Come primo cittadino che conosce i problemi sul campo che quotidianamente interessano le famiglie che devono poter mettere del cibo a tavola e garantirsi farmaci e beni primari, rinnovo al Governo un appello al buonsenso: abbiamo bisogno di un segnale concreto di vicinanza, non possiamo permetterci di lasciare indietro nessuno”.

Il Sindaco comunica inoltre il bilancio dei contagi di oggi: “Registriamo oggi – aggiunge Tondinelli – un nuovo caso positivo al Coronavirus. Torno a ribadire con forza che dobbiamo restare in casa perché dobbiamo assolutamente vincere questa guerra. Insieme possiamo farcela, il nostro sostegno è forte più che mai. Sono con voi!”

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

I tweet de L’Osservatore

Le più lette di oggi

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it