1

BENVENUTO NELLA SQUADRA DE L'OSSERVATORE LAZIALE AD ANTONIO DEL MUTO: NUOVO VIGNETTISTA DEL QUOTIDIANO

Redazione

E' con immenso piacere che la redazione de L'osservatore Laziale dà il benvenuto ad un nuovo ma essenziale componente della squadra: Antonio Dal Muto, esperto vignettista che due volte a settimana creerà ad hoc per L'osservatore laziale delle vignette che saranno esclusivamente pubblicate sulla nuovissima versione sfogliabile "virtual paper"  consultabile su www.osservatorelaziale.com.

La prima uscita di Antonio Dal Muto è prevista per questa domenica 12 maggio. Buon lavoro ad un altro ottimo professionista che entra in redazione!

Alcune informazioni su Antonio Dal Muto

Romano di nascita, Antonio ha poi vissuto ad Ariccia. Ora, vive e lavora a Cesena. E’ maestro d’Arte – Pittura e Disegno – e si è diplomato presso l’ Istituto Statale d’Arte di Marino; Architetto Interior Designer; possiede l’abilitazione all’Insegnamento della Storia dell’Arte e del Disegno; ha  frequentato la Facoltà di Architettura a Firenze; è Critico d’Arte e fumettista

E’ inoltre autore di Storie di Città a Fumetti: Ha realizzato una poderosa – 5 volumi – “Storia a fumetti di Cesena, Rimini, Ravenna e Forlì. Dalle Origini all’Unità d’Italia” pubblicata dalla locale Casa Editrice “Ponte vecchio”.

Il premio Nobel Dario Fo lo ha citato nella sua opera “Storia di Ravenna”.  Ha recentemente pubblicato la “Storia di Ariccia Antica” assieme ai curatori dei testi dott. Alberto Silvestri e d.ssa Maria C. Vincenti, fumetto sponsorizzato dalla Provincia di Roma, Comune di Ariccia (RM) e dall’Archeoclub locale per diffondere la conoscenza del territorio nella popolazione scolastica e non. “Storia di Sarsina Antica. Dalle Origini all’ XI secolo”; “Storia di Castrocaro. Dalle  Origini alla costruzione della cittadella di Terra del Sole”

( tradotte ambedue in lingua inglese dallo stesso autore); “ Storia di Comacchio” e “Storia di Anzio a Fumetti. Dalle Origini a  Nerone” e “Storia di Cervia a Fumetti. Dalle Origini all’Età contemporanea”.

Antonio è anche ritrattista: 

 Sue sono  la “Galleria di uomini illustri legati all’amministrazione comunale cesenate. Dal Risorgimento all’ultimo sindaco in carica (1835 -2008) ” di proprietà dell’amministrazione comunale;

la “Galleria degli abati del monastero di Santa Maria del Monte di Cesena. Dal 1888 all’ultimo abate in carica (1888-1999)” di proprietà del Monastero omonimo;

la “Galleria dei parroci della Parrocchia di Sant’Egidio di Cesena. all’ultimo parroco in carica (1954 – 2009)” di proprietà della Parrocchia omonima.

Ritratto di Gianni Agnelli, di proprietà dell’omonima famiglia;

Ritratto del Premio Nobel Rita Levi Montalcini, di proprietà della stessa;

Ritratto di Marco Pantani, di proprietà della famiglia Pantani ed esposto presso lo “Spazio Pantani” a Cesenatico;

Ritratto di famiglia di Marina Berlusconi di proprietà della stessa;

Ritratti di Ferrari, Agnelli, Montezemolo, Schumacher e Barrichello di proprietà della Ferrari sede di Maranello;

Ritratto di papa Giovanni Paolo II di proprietà della Fabbrica di San Pietro

Ritratto di papa Benedetto XVI di proprietà della Fabbrica di San Pietro;

Ritratto di papa Francesco di proprietà della Fabbrica di San Pietro…