Connect with us

Redazione Lazio

Lazio, semplificate le procedure per l’autorizzazione paesaggistica

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Approvata la nuova modulistica per la richiesta di autorizzazione e compatibilità paesaggistica, sia in procedura ordinaria che semplificata, di competenza regionale. Con l’avvento del nuovo anno, non sarà possibile accettare domande presentate con modelli difformi rispetto al provvedimento recentemente entrato in vigore. In particolare, le istanze di autorizzazione paesaggistica devono essere sempre presentate allo Sportello Unico per l’Edilizia (SUE) del Comune interessato, tranne qualora siano riferite a interventi ricadenti in più Comuni – in questo caso deve essere presentata direttamente alla Regione – oppure sia necessario il ricorso alla conferenza di servizi.

Lo sportello unico per l’edilizia (SUE), infatti, verificherà se le eventuali opere richiedano uno o più atti di validazione: nel primo caso trasmetterà la richiesta e la relativa documentazione direttamente alla Regione, mentre nel caso di più atti di assenso indirà la conferenza di servizi.

“Questo provvedimento interessa le amministrazioni locali, gli operatori del settore e i cittadini del Lazio: grazie alla nuova modulistica si metterà finalmente ordine in un settore delicato e complesso, semplificando le procedure e garantendo chiarezza normativa e maggiore trasparenza”, dichiara Massimiliano Valeriani, assessore regionale all’Urbanistica e alle Politiche abitative.

Cronaca

Rieti, minaccia di morte due persone e ferisce un carabiniere

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

RIETI – I Carabinieri della Stazione di Orvinio hanno arrestato un uomo originario della provincia di Roma, ma dimorante a Paganico Sabino (RI).

Nel primo pomeriggio di ieri la Centrale Operativa ha ricevuto una richiesta di intervento da parte di due uomini, i quali riferivano di essere stati minacciati, anche di morte, da un giovane nel corso di un alterco scaturito per futili motivi nei pressi delle sponde del lago del Turano. 

Una volta giunti sul posto, i militari hanno constatato che il giovane versava in forte stato di agitazione continuando ad inveire con veemenza nei confronti dei due uomini che avevano richiesto l’intervento, oltre che nei confronti dei carabinieri intervenuti. Mente questi ultimi tentavano di riportare alla calma il giovane, quest’ultimo ha improvvisamente estratto una baionetta che fino a quel momento aveva tenuto nascosta all’interno della manica del giaccone, inducendo quindi i militari ad immobilizzarlo per evitare che potesse nuocere anche gravemente alle altre persone presenti. Nel tentativo di divincolarsi il giovane ha ripetutamente spintonato e colpito i militari uno dei quali ha riportato lesioni, fortunatamente lievi.

Per quanto accaduto l’uomo, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato in flagranza di reato e sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione. Al termine dell’udienza di convalida tenutasi presso il Tribunale di Rieti, è stato nuovamente sottoposto agli arresti domiciliari. 

Continua a leggere

Roma

Roma, via Flaminia: “Baraccopoli in espansione”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

XV Municipio, Nardini (Lega), denuncia il degrado

“Continuano a spuntare come funghi nuove favelas sul territorio del XV Municipio. Da qualche mese è in forte espansione una nuova baraccopoli sulla via Flaminia, dall’altra parte della strada rispetto alla già presente bidonville che giace da anni sotto al cavalcavia della stazione Grottarossa. All’interno della vegetazione, lato destro della consolare, in direzione Roma centro, si nasconde un insediamento con diverse catapecchie e la sera anche con numerosi veicoli parcheggiati. Sarebbe il caso che le istituzioni locali provvedessero a far partire un controllo degli abusivi ivi presenti e allo smantellamento della favelas, prima che essa raggiunga, come sempre avviene in questi casi, dimensioni ragguardevoli. Ne vale della sicurezza dei residenti dei quartieri limitrofi, oltre che del decoro della zona in questione. Parole, purtroppo, decoro e sicurezza, difficilmente associabili alla Roma Capitale targata 5 Stelle”. Così in una nota Andrea Nardini, coordinatore Lega del Municipio Roma XV.

Continua a leggere

Redazione Lazio

Concorsopoli Lazio: revocato l’incarico in Regione al sindaco di Allumiere

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Il neo consigliere regionale Marco Vincenzi ha preso le redini del ciclone “concorsopoli” e sta facendo pulizia per resettare una vicenda non chiara: ha revocato l’incarico in ufficio di presidenza in Regione al sindaco di Allumiere Antonio Pasquini. Presto stessa sorte, con tutta probabilità, toccherà agli altri componenti della commissione che ha selezionato la graduatoria del concorso di Allumiere da cui sono stati pescati “fortunatissimi” parenti e amici di… e non solo appartenenti ai partiti Pd, Lega e Cinque Stelle.

Chissà quale sorte toccherà ad altri assunti? Bellia, assessore a San Cesareo eletta nella lista civica Cambiamenti vicina al Pd. Alessandro Aquilante, collaboratore del vicepresidente del Consiglio regionale Giuseppe Cangemi (Lega). Attualmente il suo nome compare nella struttura di supporto al Consiglio autonomie locali (Cal). Sara Bombelli, segretaria del Pd Trieste Salario; Augusta Morini, assessore a Labico, dove il sindaco è stato eletto in una lista civica vicina al Pd.

Al concorso hanno partecipato 625 candidati. I venti più bravi sono stati ammessi alle prove successive e, caso vuole, al ventesimo ed ultimo posto utile per passare alla fase successiva si sono piazzate 85 persone e sono tutte pari merito. Alla fase successiva vengono ammesse 104 persone: i primi 19 e gli 85 arrivati al ventesimo posto. Quasi tutti gli enti che hanno attinto da quella graduatoria hanno assunto nello stesso momento e cioè tra il 14 e il 31 dicembre 2020.

Continua a leggere

I più letti