1

LUTTO NEL MONDO DELLO SPETTACOLO: MORTO L'ATTORE RICCARDO GARRONE

di Angelo Barraco
 
Roma – Lutto nel mondo dello spettacolo. E’ morto a quasi 90 anni Riccardo Garrone, celebre attore, registra e doppiatore italiano. Una carriera lunga 60 anni, iniziata nel 1949 con il celebre “Adamo ed Eva” di Mario Mattoli. Le eccellenti qualità recitative e la spiccata ironia gli permettono sin da subito di ottenere ruoli importanti e di collaborare con registi di prestigio. Dopo l’importante esordio, l’attore gira “Tormento del passato” di Mario Bonnard. Ma con il passare del tempo il numero di film in cui recita cresce a dismisura, esattamente come la sua bravura e la sua fama e registi come Federico Fellini e Luigi Capuano lo vogliono al loro fianco. Con Fellini collabora in “il Bidone”, nel 1955. Fondamentale è anche la collaborazione con il maestro Mario Monicelli, ne “Il medico e lo stregone” e “Padri e figli”. Nel 1957 collabora anche con Dino Risi ne “Belle ma povere” e nel 1958 in “Venezia, la luna e tu”. Nel 1960 invece recita in quello che viene considerato il caposaldo del cinema italiano, “La Dolce Vita” di Federico Fellini. Collabora con numerosissimi registi in 60 anni di carriera, tra cui Ettore Scola in “Se permettete parliamo di donne”. Recita anche in un film di Lucio Fulci nel 1964, intitolato “I due pericoli pubblici”. Ma non mancano le collaborazioni con De Sica, Vanzina, Tinto Brass e tanti altri. L’ultimo film risale al 2013. Ha firmato la regia a due film nel 1974 e 1975 e ha fatto da doppiatore in diversi lavori. Non sono mancate nella sua carriera le esperienze teatrali. Come dimenticare il suo volto nella lungimirante pubblicità del caffè insieme a Laurenti, Bonolis, Solenghi e Brignano. Dal 95 al 2014 ha accompagnato le giornate di milioni di italiani.