Prescrizione, il governo lavora a un disegno di legge

Un disegno di legge del governo sulla prescrizione, da approvare in Consiglio dei ministri giovedì, insieme alla riforma del processo penale. E’ l’opzione principale cui si starebbe lavorando in queste ore, dopo la scelta di non inserire il “lodo Conte bis” nel decreto Milleproroghe.  

A quanto spiegano più fonti parlamentari di maggioranza, l’idea sarebbe quella di recepire l’intesa raggiunta da M5s, Pd e Leu in un disegno di legge ad hoc, anche se il testo è ancora in fase di discussione.

Resta però in campo, anche se al momento è considerata meno probabile, l’ipotesi di tradurre l’accordo in un emendamento alla proposta di legge Costa sulla prescrizione che è già all’esame della commissione Giustizia della Camera ed è in calendario in Aula il 24 febbraio. 

Intanto il governo e i relatori hanno dato parere contrario al lodo Annibali, l’emendamento di Italia viva al Milleporoghe che mira a rinviare di un anno l’entrata in vigore della riforma sulla prescrizione.

In mattinata la Lega ha annunciato che intende sottoscrivere l’emendamento renziano.

Il lavoro in commissione procede: il voto sul ‘lodo Annibali’ è atteso nel corso della seduta. Intanto Italia Viva ha votato a favore di un emendamento di Riccardo Magi (+E) per sospendere fino al 2023 la riforma sulla prescrizione. L’emendamento è stato votato anche dalle opposizioni. Il resto della maggioranza ha invece votato contro. L’emendamento è stato bocciato con 42 sì e 44 no.

“Sto lavorando senza fare la sponda a chi la vuole per alzare i toni. Vado avanti per la mia strada”, ha detto il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, rispondendo ai giornalisti a margine di un convegno all’Anac sulle posizioni di Italia Viva relativamente all’ipotesi di una mozione di sfiducia nei suoi confronti. Sul veicolo normativo del Conte bis “stiamo facendo valutazioni anche sulle dinamiche parlamentari e i tempi”.,ha aggiunto il ministro sul veicolo legislativo del lodo Conte bis sulla prescrizione.

“La decisione del Governo di non inserire il Lodo Conte sulla prescrizione nel Mille Proroghe mi sembra un gesto di buon senso, che evita forzature e spaccature. Lo apprezzo. Quando arriverà la legge sulla prescrizione in Aula noi voteremo coerenti con le nostre idee e il garantismo che ci caratterizza. Adesso concentriamoci sull’emergenza crescita, sulla produzione industriale, sui dati negativi del Pil. L’Italia ha bisogno di ripartire dall’economia”. Lo annuncia il leader Iv Matteo Renzi su fb. 

“Iv ha voluto il governo con i 5s, a parole è nata per allargare il campo democratico ai moderati contro Salvini, oggi è la principale causa di fibrillazione di questo campo e fa un favore al leader della Lega. Io lo chiamerei un fallimento strategico che non va scaricato sugli italiani”. Così il segretario del Pd Nicola Zingaretti a margine di una iniziativa a Roma. “Mozione di sfiducia a Bonafede? C’era una volta una bella trasmissione di Arbore, con il grande comico Catalano… se un partito presenta una mozione di sfiducia al governo di cui fa parte la risposta è nelle cose. Io credo che siano appunto parte di un insopportabile teatrino della cattiva politica di cui gli italiani non ne possono più. Nel merito della prescrizione, penso che la soluzione sia a portata di mano se c’è volontà politica”, ha aggiunto il segretario dem.