Connect with us

Costume e Società

Smartphone e altre “droghe”: c’è chi la chiama “cocaina digitale”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

C’è chi la chiama “cocaina digitale”. In effetti hanno molto in comune.
In entrambi i casi vieni preso, portato in un mondo frizzante di illusioni e finte speranze e poi rilasciato in un senso di vuoto e di apatia.
In entrambi i casi non hai idea di essere dipendente da qualcosa.
In entrambi i casi ti senti molto figo perché hai tanti amici virtuali.
In entrambi i casi inizi a vivere una doppia vita.
In entrambi i casi sei solo.
In entrambi i casi ti dici che smetti quando vuoi.
In entrambi i casi non è vero.
È la prima cosa che fai quando apri gli occhi la mattina e l’ultima prima di addormentarti.
Se scrivi un whatsapp a qualcuno che non risponde immediatamente e vedi la fantomatica “doppia spunta blu” vai in ansia, pensi che non voglia più vederti, che forse hai fatto una gaffe senza accorgerti che hai rovinato inesorabilmente il vostro rapporto e ora probabilmente non
potrai mai più riparare, pensi che in effetti potevi usare un tono diverso quando gli hai scritto che era meglio vedervi giovedì e che un rapporto come quello sarà difficile da ricostruire e poi – finalmente – il tuo telefono trilla: ti ha risposto.
Siamo l’esercito della notifica. Del tweet, del like, del poke, del wave…
Un’enorme folla narcotizzata che lentamente scivola nella sillabazione delle risposte farcite di emoticon senza accorgersi di alimentare un analfabetismo funzionale che, probabilmente, non sarebbe opportuno sottovalutare.
Un tempo i bambini facevano rumore al ristorante. Si sbucciavano le ginocchia. Costruivano la casa sotto il tavolo con gli scialli delle mamme e ci portavano dentro le provviste. I pavimenti erano tappeti di pennarelli dove rischiavi di romperti un dente perché i bambini, un tempo, disegnavano.
Oggi hanno le occhiaie presto, quelle da monitor, e gli occhi pallati che cercano di raccogliere tutte le caramelle per finire il quadro… al ristorante non li vedi e non li senti. Sono buoni. Buonissimi. Troppo. Non si muovono più. Forse tra qualche centinaio d’anni non avremo più bisogno delle gambe, ci basterà telecomandarci in giro per il mondo.
Da qualche parte iniziano a spuntare studi, terapie ad hoc per disintossicarci; e iniziamo a renderci conto che non è poi così facile.  Lo smartphone ci è entrato dentro, è una parte del nostro cervello.
Benedetta tecnologia, ma per favore non abituiamoci al punto di non saper più riconoscere quando stiamo per essere lobotomizzati.

Valeria De Luca

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere
Commenti

Costume e Società

Guidonia commemora il generale Guidoni

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Uno scienziato, un ufficiale un pioniere unico

Il generale Alessandro Guidoni eponimo della Città di Guidonia Montecelio sarà commemorato sabato 27 aprile alle ore 11.00 in via Roma al Monumento che ne ricorda il punto in cui il 27 aprile 1928 perì mentre provava il paracadute sperimentale Freri. Uno scienziato, un ufficiale un pioniere a dir poco unico. Quel salto con il paracadute, da nessuno
ordinato, fu la dimostrazione di quanto fosse vicino agli aviatori che lo avrebbero utilizzato.
Guidoni fu un eclettico prezioso: fu ingegnere navale, aeronautico e ferroviario. Ideò strumenti bellici ma anche la littorina e l’aliscafo, hangar aeronavali e elicotteri. Della commemorazione se ne è fatta carico l’Associazione Sportiva Dilettantistica “Alessandro Guidoni” che da nove anni cura la manifestazione con il patrocinio del Comune con il
Presidente Sirio Veroli e l’intero Direttivo unitamente al consigliere comunale di Fratelli d’Italia Giovanna Ammaturo. Saranno presenti il vice Presidente della Camera On. Fabio Rampelli, il Capogruppo alla Regione di FdI nonché candidato all’Europarlamento Fabrizio Ghera, l’On. Chiara Colosimo, il Signor Sindaco di Guidonia Montecelio Michel Barbet
unitamente agli Assessori e Consiglieri. Presente l’Associazione Arma Aeronautica, l’Associazione Paracadutisti d’Italia, AVIS Tivoli e le Guardie Ambientali d’Italia Sez. Roma Est. Sarà deposta una corona d’alloro e lette alcune pagine del libro sul generale elaborato dal Consigliere Ammaturo nel 2002 per avere cognizione della storia di un uomo che ha contribuito all’aeronautica nel mondo per far sentire ancora di più orgogliosi i cittadini di Guidonia Montecelio

IL CONSIGLIERE di FRATELLI D’ITALIA

Giovanna Ammaturo

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Costume e Società

Single Secret Party, la nuova frontiera del dating è a Roma e Milano

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Addio speed dating, la nuova frontiera per fare nuove conoscenze in totale spensieratezza sono i Single Secret Party.

Già solo il nome è intrigante: ci si incontra direttamente a casa di un “host” che mette a disposizione la sua dimora, ma in pochi e in un’atmosfera intima e sicura. Se a questo aggiungiamo dell’ottima musica dal vivo e qualche buon drink, il gioco è fatto.

Il bello è che l’evento è gratuito e le location sono segrete, i single che riescono ad accaparrarsi i 50 posti a disposizione (per 25 donne e 25 uomini tra i 20 e i 40 anni) scoprono l’indirizzo il giorno stesso dell’evento. Due al momento gli imperdibili appuntamenti, entrambi alle h 21.30: a Roma venerdì 26 e a Milano sabato 27 aprile.

Vista la particolarità e l’unicità dell’iniziativa, il sold out è praticamente certo! L’idea è tutta di Meetic, il servizio di dating più affidabile ed efficace in assoluto, tanto che solo in Italia ha già fatto incontrare più di 1 Milione di coppie**.

Grazie alla collaborazione con ComeHome, l’innovativa applicazione per organizzare feste a casa che vanta una community composta al 95% da single, i Single Secret Party sono diventati realtà e sicuramente si trasformeranno in un appuntamento fisso a cui decine e decine di single non mancheranno assolutamente: l’atmosfera casalinga è ideale per approcciare un potenziale nuovo partner, a maggior ragione se la colonna sonora è azzeccata proprio come in questo caso.

Perché si sa, l’apice del romanticismo in una coppia appena nata è trovare la propria canzone, la colonna sonora di una vita, il brano che sarà per sempre un modo per ricordare quel particolare momento condiviso con una persona speciale.

La musica è un ottimo strumento per imparare a conoscere l’altro e creare momenti unici e irripetibili, assistere a un concerto insieme poi, può creare davvero ricordi indelebili! Ed è per questo che l’elemento centrale dei primi due Single Secret Party è proprio la musica, con due house concert a tutti gli effetti.

I 100 single romani e milanesi che riusciranno ad accaparrarsi un posto, verranno accolti direttamente dai padroni di casa, che daranno un caloroso benvenuto nelle loro dimore per creare da subito quell’atmosfera serena e divertente tipica delle feste casalinghe. Da lì in poi, complice anche l’open bar e l’ottima musica, sarà puro divertimento e condivisione, risate e relax per tutti, condizione perfetta per fare nuove conoscenze.

Ed è così che Meetic coccola i suoi carissimi single, rimanendo al loro fianco non solo online, ma anche nella vita reale: l’obiettivo, in fondo, è dare inizio a qualcosa di vero.

Non è un caso se, ad oggi, gli eventi targati Meetic hanno superato di gran lunga quota 600, con un totale di almeno 18mila single coinvolti in tutta la Penisola. Tra appassionanti viaggi, ottime cene e aperitivi di ogni tipo, corsi di cucina e show cooking, eventi culturali, mostre, concerti, quiz game e spettacoli di cabaret, trovare il partner ideale sarà un gioco da ragazzi! Data l’esclusività dell’evento e il conseguente numero chiuso per i partecipanti, occorre registrarsi al più presto, prima dell’annunciato sold out.

Per farlo basta seguire tutte le istruzioni sul sito ufficiale Meetic o inviare una simpatica mail a eventimeetic@meetic-corp.com dimostrando di essere la persona giusta per partecipare al primo Single Secret Party della Penisola.

F.P.L.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Costume e Società

Vacanze pasquali, italiani in vacanza… tempo permettendo

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Il conto alla rovescia è già iniziato. Mancano pochi giorni e gli italiani potranno godersi il meritato relax con il primo vero ponte di primavera. Qualcuno ne approfitterà per volare verso mete esotiche Maldive e Caraibi tra le destinazioni più ambite anche se meno economiche. La maggior parte resterà in Italia alla scoperta delle bellezze del nostro stivale.

Il video servizio sulle prossime vacanze pasquali trasmesso a Officina Stampa del 18/4/2019

A guastare la festa, però, la dinamicità atmosferica tipica primaverile con frequenti acquazzoni, temporali e qualche sprazzo soleggiato, su poche zone.

Continua infatti su questa linea la previsione delle feste pasquali e di tutte le prossime vacanze. La causa sarà ancora una volta l’insistenza di un flusso atlantico proveniente da Ovest che permetterà alle perturbazioni (come sta accadendo oramai da settimane) di raggiungere a più riprese l’Italia e tutto il bacino del Mediterraneo.

Si prospettano quindi feste bagnate con il rischio che molti italiani cambieranno, all’ultimo minuto, i piani per festeggiare sia la Pasqua che la Pasquetta.

Le previsioni ci dicono che il giorno Pasqua inizierà con il bel tempo quasi ovunque eccetto qualche nube bassa o annuvolamento innocuo su gran parte del Paese, ma in modo particolare sul versante Tirrenico. Tra l’ora di pranzo e il primo pomeriggio avverrà un netto cambiamento: si svilupperanno temporali sulle zone interne di tutta l’Italia con piogge improvvise ed occasionalmente anche delle grandinate laddove i fenomeni risulteranno intensi. Precipitazioni previste anche su Toscana, Lazio, Campania, Sardegna, Sicilia e Appennino Centro-Meridionale (abruzzese, molisano e lucano). E a Pasquetta la situazione non dovrebbe cambiare di molto. Si assisterà ancora ad una instabilità diffusa con temporali e acquazzoni concentrati nelle ore pomeridiane.

Le grosse sorprese saranno acquazzoni improvvisi, ma ovviamente tra un rovescio di pioggia e un temporale faranno capolino ampi spazi di sereno, sebbene ahinoi non ovunque.

Al momento le zone che potrebbero beneficiare del sole potrebbero essere Romagna, Marche, Abruzzo, Molise, Basilicata e Puglia. Le temperature, tra Pasqua e Pasquetta, rimarranno stazionarie con valori tipicamente primaverili.

Intanto, secondo l’indagine di Codacon e Trivago, gli italiani sceglieranno come mete preferite la Sicilia, la Toscana, la Liguria e la Puglia. Quest’ultima la regione più gettonata dai vacanzieri. Merito sicuramente il patrimonio ambientale e storico culturale del tacco d’Italia ma anche di un ricco palinsesto di eventi presentati al salone internazionale del turismo di Berlino e sicuramente delle previsioni metereologiche favorevoli.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

Aprile: 2019
L M M G V S D
« Mar    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

Le più lette di oggi

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it