1

CASTELLI ROMANI, RUGBY CITTÀ DI FRASCATI SSD, COACH CUTTITTA: “IL NOSTRO OBIETTIVO? CERCARE DI FARE IL MASSIMO”

Sull'agenda del Rugby Frascati ci sono due amichevoli, quella del 16 settembre sul campo della Capitolina e quella del 23 sul terreno di gioco del Latina prima dell'esordio ufficiale in serie B.

 

Redazione

La Federugby ha reso nota la composizione dei quattro gironi di serie B per la stagione 2012-13. Il Rugby Città di Frascati è stato inserito nel gruppo 4, quello comprendente le squadre del centrosud. Assieme ai giallorossi del presidente Antonio Colleluori e dell'amministratore delegato Emanuela Musetti ci saranno Rieti, Palermo, Messina, Primavera Rugby, Colleferro, Gran Sasso, San Giorgio, Benevento, Partenope, Cus Roma e quel Segni che sarà il primo avversario della stagione ufficiale (appuntamento allo Stadio del Rugby di Cocciano il 7 ottobre alle ore 15,30). «Direi che i valori dovrebbero essere grosso modo quelli della scorsa stagione – analizza il coach frascatano Michele Cuttitta -, probabilmente il Benevento ha costruito una squadra importante, ma noi guardiamo in casa nostra senza porci obiettivi, ma cercando di fare il massimo. A livello logistico avremo tre trasferte, le due siciliane e quella di Reggio Calabria, non proprio comode, ma ce lo aspettavamo». Cuttitta, da questa stagione insediatosi sulla panchina frascatana, sta lavorando da poco più di una settimana col nuovo gruppo. «La preparazione atletica è fondamentale per gettare una buona base in vista della stagione. Manca ancora qualche ragazzo all'appello e in questa settimana qualcuno si aggregherà, ma il lavoro fisico è decisivo per sviluppare il rugby che ho in mente». Il primo impatto coi suoi nuovi giocatori, comunque, è stato positivo. «A livello atletico – sottolinea Cuttitta – ho trovato i ragazzi globalmente in buone condizioni. Tra l'altro non ci sono grandi differenze nello stato di forma e questo agevolerà il nostro lavoro». Sull'agenda del Rugby Frascati ci sono due amichevoli, quella del 16 settembre sul campo della Capitolina e quella del 23 sul terreno di gioco del Latina prima dell'esordio ufficiale in serie B. Intanto da questa settimana è iniziata anche l'avventura stagionale dell'Under 14 di coach Giorgio Farina e dei suoi assistenti Simone D'Agostino e Francesco Orlando, mentre dalla prossima partirà tutto il Settore Propaganda.




FRASCATI, PIAZZA DELLA PORTICELLA ACCOGLIE LA FESTA DI SEL

Nel corso della festa sarà possibile firmare in uno degli stand allestiti le proposte di legge di iniziativa popolare su «Disciplina dell'unione civile, del patto civile di solidarietà e norme in materia di unione di fatto» e su "Istituzione del reddito minimo garantito".

 

Redazione

“Le radici del futuro” è il tema della festa di Sinistra Ecologia Libertà di Frascati ai Castelli Romani, che si svolgerà in piazza della Porticella, di fronte al portale monumentale del parco comunale dell'Ombrellino, sabato 1° e domenica 2 settembre prossimi. Un futuro di giustizia sociale, che tuteli il lavoro, la cultura, il welfare e il territorio. E per costruire questo futuro occorre partire dalle nostre radici, dalle conquiste nate dalle lotte per la democrazia, i diritti, le libertà civili e la tutela dell'ambiente condotte della Sinistra in Italia, in Europa e nel mondo. Nel corso della festa sarà possibile firmare in uno degli stand allestiti le proposte di legge di iniziativa popolare su «Disciplina dell'unione civile, del patto civile di solidarietà e norme in materia di unione di fatto» e su «Istituzione del reddito minimo garantito». Due giorni di festa, di incontri, di dibattiti per stare insieme, confrontarsi e ritrovare le nostre radici per il futuro, nella nostra città e nel Paese. Con stand, musica, gastronomia e politica: quella politica fatta nelle piazze, con la partecipazione diretta di tutti e il confronto, di cui oggi si sente spesso la mancanza. Ma che abbiamo ben solida nelle nostre radici.


Questo è il programma della festa:

Sabato 1° settembre
Ore 18 – Viaggio attraverso i miti, le pratiche magico-religiose e tutti i saperi senza tempo dei Castelli Romani
Presentazione del libro “Erbario e Bestiario fantastico dei Castelli Romani” (Exòma Edizioni), di Andrea Tupac Mollica
Intervengono:
Andrea Tupac Mollica – Autore, coordinatore per i Castelli Romani di Sinistra Ecologia Libertà
Aldo Mencariello – Docente di filosofia al Liceo classico statale “Cicerone” di Frascati
Coordina:
Letizia Moroni – Sinistra Ecologia Libertà di Frascati

Ore 19 – Dibattito
Garantire servizi fondamentali ai cittadini nonostante i tagli della “Spending review”. I servizi pubblici e la STS Multiservizi
Intervengono:
Stefano Di Tommaso – Sindaco di Frascati
Luigi Nieri – Capogruppo di Sinistra Ecologia Libertà al Consiglio regionale del Lazio
Damiano Morelli – Presidente STS Multiservizi (Sinistra Ecologia Libertà di Frascati)
Paride Pizzi – Amministratore delegato STS Multiservizi
Coordina:
Massimo Marciano – Coordinatore politico Sinistra Ecologia Libertà di Frascati

A seguire: serata con musica e gastronomia

Domenica 2 settembre
Ore 18 – Dibattito
Lavoro, welfare, ambiente, giustizia sociale: andare oltre il rigore per battere la crisi
Intervengono:
Filiberto Zaratti – Consigliere regionale del Lazio di Sinistra Ecologia Libertà
Ileana Piazzoni – Responsabile welfare e lavoro di Sinistra Ecologia Libertà del Lazio
Enrico Luciani – Vicesindaco di Civitavecchia (Sinistra Ecologia Libertà)
Coordina:
Massimo Marciano – Coordinatore politico Sinistra Ecologia Libertà di Frascati

A seguire: serata con musica e gastronomia

Sono invitate/i a partecipare le iscritte e gli iscritti a SEL, le cittadine e i cittadini, rappresentanti delle Istituzioni locali, di partiti, movimenti, sindacati e associazioni.
 




FRASCATI, B2F/G: VOLLEY CLUB, LUNEDÌ INIZIA LA PREPARAZIONE

Scafati: "Voglio sottolineare una volta di più che la società Volley Club Frascati, senza fare il passo più lungo della gamba, mantiene sempre i propri impegni senza fare promesse “a vanvera” come già successo in passato da altre parti"

 

Redazione

Vacanze “al lumicino” per la serie B2 femminile del Volley Club Frascati del presidente Massimo Marchionne. Le ragazze di coach Claudio Scafati si ritroveranno lunedì prossimo (ore 18,30) al palazzetto di Vermicino per il primo giorno della preparazione. «Dopo le tradizionali misurazioni antropometriche – spiega il tecnico frascatano – rivolgeremo il discorso di rito al gruppo e poi si inizierà a lavorare. Nella prima settimana ci alleneremo tutti i giorni fino al sabato, mentre nella seconda il gruppo avrà un giorno di riposo al mercoledì. Dalla terza settimana partirà il programma regolare di quattro allenamenti settimanali che porteremo avanti per tutto l'anno». Insomma si fa subito sul serio per le neopromosse frascatane che, come da calendario provvisorio, inizieranno le fatiche ufficiali il prossimo 13 ottobre con la sfida casalinga al Casal Palocco. «I nostri obiettivi? Cercheremo di centrare una salvezza onorevole – rimarca Scafati -, il campionato nazionale è di alto livello e nel nostro girone sono presenti squadre di grande caratura come Divino Amore, Anguillara, Ostia e Cisterna che probabilmente si giocheranno la promozione. Tra le possibili outsider – continua il coach – inserirei Palocco, Roma Centro, Terracina e Roma 7, mentre sulle sarde sappiamo di meno». La rosa della squadra tuscolana è in via di definizione. «Siamo alla finestra – conferma Scafati – per vedere se capita qualche buona opportunità. In questo mercato sono rimasto molto perplesso sia per alcuni atteggiamenti non corretti di parole non mantenute da parte di alcune atlete, sia per le richieste fatte in un periodo economico come questo. Voglio sottolineare una volta di più – conclude Scafati – che la società Volley Club Frascati, senza fare il passo più lungo della gamba, mantiene sempre i propri impegni senza fare promesse “a vanvera” come già successo in passato da altre parti».




FRASCATI BASKET, SI RIPARTE DALLA SERIE C2, GIOVEDÌ L'INIZIO DELLA PREPARAZIONE

Redazione

Il Basket Frascati riparte dalla serie C2. La società del presidente Fernando Monetti era stata anche ripescata per meriti sportivi nel campionato nazionale di Dnc, ma l'inserimento in un girone del sud che prevedeva dodici trasferte tra Sicilia e Calabria avrebbe obbligato il Basket Frascati a enormi sforzi organizzativi ed economici. «Per questo – spiega Monetti – abbiamo scelto di ripartire dal massimo torneo regionale con l'obiettivo di riuscire a riconquistare sul campo la categoria nazionale nel giro di due o tre stagioni. Intanto stiamo lavorando per completare il roster con l'innesto di un lungo, mentre siamo orgogliosi di comunicare che due nostri giovani atleti sono andati in prestito in Dnb: si tratta di Giammò, andato a Scauri, e Fiorentino, che giocherà a Montegranaro». Il girone di serie C2 di cui farà parte la squadra frascatana sarà reso noto lunedì prossimo, mentre giovedì 23 la squadra si ritroverà (ore 19,30) al palazzetto di Vermicino per il primo giorno di preparazione agli ordini del neo tecnico Nevio Ciaralli che sarà affiancato da coach Cristiano Mocci. «Essendo Fernando Monetti il mio cugino carnale, chiaramente il Frascati Basket ha sempre avuto un canale preferenziale – ha sottolineato Ciaralli,ne avevo un impegno per rimanere sulla panchina della squadra femminile del Guidonia dove mi sarebbe piaciuto restare, poi sono cambiate alcune cose ed è nata questa opportunità di ritornare a Frascati che ho colto con grande entusiasmo. Qui ci sono tutte le premesse per fare un buon lavoro». Il coach è stato sulla panchina tuscolana già qualche anno fa e ora trova una società cresciuta e rafforzata. «Conoscendo l'orgoglio di Fernando – dice Ciaralli – sapevo che avrebbe fatto un lavoro puntiglioso e certosino alla presidenza del Frascati Basket. Lui è stato giocatore e quindi sa bene cosa vuol dire per un atleta avere il supporto della società per rendere al meglio. Per esempio nella mia prima esperienza a Frascati non c'era un parquet del livello di questo che ha ora il palazzetto e su cui è un piacere giocare». Chiusura sulle questioni di natura tecnica. «Credo che abbiamo allestito una rosa con il giusto mix tra giocatori giovani ed esperti: sono convinto che il ragazzo che ha qualità, se è bravo, si imponga comunque e non solo perché ha spazio.

 

 

 




RUGBY CITTÀ DI FRASCATI SSD, È INIZIATA LA STAGIONE DI SENIORES, UNDER 20 E UNDER 16

Redazione

Primo giorno di scuola, ieri (lunedì), per il Rugby Città di Frascati. L'impianto tuscolano, oggetto di un ampio progetto di restyling portato avanti dalla società del neo presidente Antonio Colleluori e dell'amministratore delegato Emanuela Musetti, ha riaperto i battenti alle ore 18 per ospitare le categorie Under 16 di coach Angelo Maugeri e Under 20 di coach Alejandro Villalon, poi alle ore 20 è stata la volta del settore Seniores. Per ciò che riguarda il primo XV, il neo tecnico Michele Cuttitta (che sarà assistito da Luca Corona) si è presentato brevemente ai ragazzi presenti al primo allenamento, spiegando loro il programma che avrebbe caratterizzato la prima seduta. Poi via ai primi test fisici e alle prime “sudate” stagionali per i ragazzi che dovranno difendere il nome di Frascati nel prossimo campionato di serie B. Insomma il Rugby Città di Frascati è già al lavoro con le sue squadre “maggiori”: da lunedì prossimo, invece, inizierà le proprie fatiche la categoria Under 14 di coach Giorgio Farina, mentre martedì 4 settembre sarà la volta delle restanti categorie del Settore Propaganda (Under 6, 8, 10 e 12). Tutti gli atleti accorsi presso lo Stadio del Rugby di Cocciano hanno potuto apprezzare il notevole sforzo compiuto dalla società tuscolana per “rimettere a nuovo” il terreno di gioco che alla fine della scorsa stagione aveva perso il suo color verde. Il club del presidente Colleluori ha effettuato un grosso lavoro per rendere di nuovo erboso il campo di gioco e sta studiando alcune soluzioni organizzative per “preservarlo” durante la nuova stagione.
 




CASTELLI ROMANI, SI AVVICINA LA PRIMA VENDEMMIA DOCG

Chiara Rai

Conto alla rovescia per la prima vendemmia Docg del vino Frascati dei Castelli Romani. Una denominazione "garantita" che il Consorzio di Tutela del Frascati ha voluto seguire passo dopo passo mettendo in piedi una sorta di "accordo di tutela" con produttori e vinificatori per fare in modo che si attribuisca alla Docg la massima valorizzazione. "Premesso che questa e' una fase molto delicata – dice il presidente del Consorzio di Tutela Mauro De Angelis – perche' le uve sono in maturazione e  quindi potremo valutare il prodotto finale a stretto giro". De Angelis non si sbilancia ma parla di un’annata dove la siccita' ha fatto la parte del leone ma che tutto sommato le uve dei Castelli Romani hanno saputo sopportare e probabilmente gia' i primi di settembre si comincera' a raccogliere le uve gia' pronte, "a giorni – conclude il Presidente del Consorzio Frascati – chiuderemo l'accordo di tutela che in sostanza servira' per ribadire la volonta' collettiva di non sminuire un prodotto di qualita' con prezzi bassi e ottenere un Docg di pregio con una produzione contenuta". De Angelis garantisce controlli serrati da parte del Consorzio e si dice sicuro che lo stesso monitoraggio avverra' per la tracciabilita'. Alla nuova denominazione le cantine riserveranno sopralluoghi nel corso del mese per individuare i vigneti "garantiti" per i quali la vendemmia dovra' essere consumata nel giro di tre o quattro giorni mantenendo salde le caratteristiche di sanita', gradazione e ph richiesti. Soddisfatto Luigi Caporicci Presidente di una delle piu' grandi e storiche cantine vitivinicole dei Castelli Romani la Gotto d’Oro:"Accogliamo positivamente la Docg – dice Caporicci – e ci impegnamo a garantirne la riuscita sia da un punto di vista formale che sostanziale. Gotto d'oro destinerà alla Docg, i vigneti con migliori caratteristiche tratte dalle esperienze degli anni passati, dalla tipologia di conduzione, dai risultati dei sopralluoghi, privilegiando la qualità sperimentata". Quest'anno le uve Frascati potrebbero portare a segno non solo un risultato in termini di qualita' ma anche di quantita'.




FRASCATI VOLLEY CLUB, CI SARÀ ANCHE IL SETTORE MASCHILE: ACCORDO CON LO ZAGAROLO PER LA PRIMA SQUADRA

Redazione

Anche nella prossima stagione il Volley Club Frascati avrà un settore maschile, oltre al “ricchissimo piatto” offerto nel femminile. Lo scorso 3 agosto la Fipav ha diramato i gironi dei campionati di serie C e D regionali e nel maschile, tra i nomi delle varie compagini, spiccava l'assenza del Frascati appena retrocesso dalla B2 nazionale. La società, in realtà, avrà una sua prima squadra grazie ad un accordo con lo Zagarolo, che compare nel girone B assieme a Lazio, Fiumicino, Casal Bertone, Fenice, Monte Porzio, Tuscia Volley, Nepi, Civitavecchia, Tor Sapienza, Bracciano, Hydra Latina, Ferentino e Ladispoli. «L'obiettivo – spiega il direttore sportivo frascatano Pasquale Di Leo – è quello di dare continuità e futuro, per questo abbiamo unito le forze con la società gabina. Per ora il discorso di collaborazione vale per la prima squadra, ma non è escluso che si possa fare qualcosa anche per le giovanili. Da quel punto di vista stiamo verificando solo alcune difficoltà logistiche. La prima squadra sarà allenata da coach Franco D'Alessio, avrà il nome di Zagarolo Frascati anche sulle maglie e giocherà i due terzi delle gare interne di campionato a Zagarolo e le restanti a Frascati. La rosa – conclude Di Leo – sarà sostanzialmente una “mista” dei due vecchi organici, ma anche su questo ci prendiamo qualche giorno per decidere». D'altronde il massimo campionato regionale inizierà a metà ottobre e dunque c'è tempo per definire meglio i dettagli di questo accordo. Ma una cosa è certa: nel ricco piatto del Volley Club Frascati per la stagione 2012-13 ci sarà anche il settore maschile.
 




A FRASCATI E A ROMA LA NOTTE EUROPEA DEI RICERCATORI 2012. UNA VERA E PROPRIA CARICA DI ENERGIA.

Redazione

Grande attesa per La Notte dei Ricercatori che quest’anno si svolgerà non solo a Frascati ma anche Roma, in alcuni tra i luoghi più strategici per la ricerca. L’appuntamento è per il 28 settembre quando la comunità scientifica tornerà ancora una volta in campo per dialogare con il pubblico. Come sempre, saranno i ricercatori i protagonisti di una notte frizzante e ricca di iniziative e sorprese, tutte all’insegna della scoperta e del contributo che la ricerca offre quotidianamente alla collettività. Spettacoli, laboratori, musei, esperimenti, osservazioni, incontri. Una staffetta di eventi tra la capitale e l’area dei Castelli Romani per aprire ancora una volta il grande sipario della conoscenza. Adulti, ragazzi, bambini, studenti, curiosi, tutti potranno partecipare e diventare, per una notte, un po’ scienziati. Ad organizzare la 7° edizione della manifestazione sarà, anche quest’anno, l’associazione Frascati Scienza insieme ai maggiori Istituti di Ricerca Italiani, le tre università romane e l’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù. L’iniziativa è promossa dalla Commissione Europea e, fin dal 2005, coinvolge ogni anno migliaia di ricercatori e istituti di ricerca in tutti i paesi europei. L’obiettivo è creare occasioni di incontro tra ricercatori e cittadini, in un contesto informale e stimolante, per diffondere la cultura scientifica e la conoscenza delle professioni della ricerca. L’area di Frascati rimane protagonista indiscussa, rappresentando, da oltre 50 anni, il centro di importanti attività di ricerca di livello internazionale, tanto da essere da molti definita la città della scienza. Evento centrale della Notte dei Ricercatori sarà, come sempre, l’apertura al pubblico dei grandi centri di ricerca della zona dei Castelli, ma non solo. Quest’anno infatti, apriranno le loro porte anche alcuni luoghi romani della ricerca scientifica, come i musei delle tre grandi università e alcuni laboratori di un importante ospedale della capitale.
Sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, il progetto è promosso dalla Commissione Europea e coordinato e realizzato da Frascati Scienza in collaborazione con Comune di Frascati, ASI, CNR, ENEA, ESA-ESRIN, INAF, INFN, INGV, EGO/VIRGO, Università Tor Vergata, Università Roma Tre, Università Sapienza, Ospedale Pediatrico Bambin Gesù, Associazione Tuscolana di Astronomia (ATA), Ludis, G.Eco, Accatagliato. L’iniziativa ha inoltre il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri, Regione Lazio – Assessorato alla Cultura Arte e Sport, Provincia di Roma, Comune di Roma – Assessorato alla Cultura, Comune di Grottaferrata, Comune di Monteporzio Catone, Parco dei Castelli Romani. Sono partners: Linde, STS Multiservizi.
 




FRASCATI, NUOTO: LA CONSOLI (TC NEW COUNTRY CLUB FRASCATI) NON BRILLA AI CAMPIONATI ITALIANI RAGAZZI

Redazione

C'era grande attesa nel gruppo agonistico del nuoto del Tc New Country Club di Frascati per l'ultima gara stagionale prima delle “ferie agostane”. Purtroppo per Ilaria Consoli le cose non sono andate benissimo ai campionati italiani della categoria Ragazzi svoltisi allo Stadio del Nuoto di Roma nello scorso fine settimana. La giovane atleta tuscolana, classe 1998, doveva gareggiare in tre specialità, quelle preferite dei 100 e 200 dorso e anche quella dei 200 misti. «Non abbiamo visto la migliore Ilaria in piscina – dice onestamente il responsabile tecnico del circolo Daniele Tavelli -, forse ha sentito troppo la tensione e non è riuscita a dare alla gara la giusta interpretazione emotiva anche perché sono convinto che il suo stato di forma era quello giusto». Tavelli rafforza questa tesi facendo un'ulteriore specifica. «E' vero – spiega – che Ilaria ha ottenuto il suo miglior risultato nei 100 rana dove si è classificata al ventiduesimo posto sfiorando per sole due posizioni la qualificazione alla finale di specialità. Ma è pur vero che se avesse nuotato abbassando il tempo di mezzo secondo, come è tranquillamente nelle sue capacità tecniche, avrebbe centrato l'obiettivo anche perché gli altri concorrenti non hanno fatto prestazioni mostruose. Nei 200 rana le cose non sono andate meglio e alla fine dei conti le cose migliori le ha fatte vedere nei 200 misti». Proprio su questa gara si sofferma il ragionamento di Tavelli. «In quella specialità ha nuotato più serena – sottolinea il tecnico – e non è un caso che nel suo terzo 50, quello della rana, abbia nuotato sugli stessi tempi della campionessa italiana della specialità. Segno che il suo non era un problema di condizione, ma di approccio mentale all'evento». Ora le meritate vacanze per l'atleta che ha rappresentato il Tc New Country Club alla rassegna dei campionati italiani. «Stacchiamo tutti la spina – dice Tavelli – poi assieme a Ilaria con grande serenità analizzeremo le cose che non sono andate allo Stadio del Nuoto provando a riprendere il cammino di crescita compiuto».

tabella PRECEDENTI:

02/08/2012 FRASCATI, NUOTO: TC NEW COUNTRY CLUB FRASCATI, LA CONSOLI AI CAMPIONATI ITALIANI
25/07/2012 FRASCATI NUOTO, BENE LA PIERSANTI (TC NEW COUNTRY CLUB FRASCATI) AI CAMPIONATI REGIONALI JUNIORES


 




FRASCATI SCHERMA, FANTASTICA DOPPIETTA OLIMPICA: ANCHE ASPROMONTE È ORO A SQUADRE

Redazione

Due ori (e un quarto di finale) su tre competizioni. Questo il ricchissimo bilancio dell'avventura degli atleti del Frascati Scherma alle Olimpiadi di Londra: dopo l'oro di Ilaria Salvatori nella prova a squadre del fioretto femminile, Valerio Aspromonte ha fatto il bis imitando le ragazze assieme ai suoi compagni Baldini, Cassarà e Avola. Il biondo fiorettista che difende anche i colori delle Fiamme Gialle voleva fortemente riscattare l'eliminazione ai quarti di finale della prova individuale e forse proprio la tensione per l'esito di quella gara non lo ha fatto rendere al meglio nell'assalto dei quarti di finale contro la Gran Bretagna. Fatto sta che Valerio ha perso di una stoccata gli assalti con Kruse (7-8) e Halsted (5-6), patendo ancor di più la sua seconda sfida con Davis (4-9). «Anche per questo e per il fatto che Valerio soffre un po' gli atleti statunitensi, in semifinale il ct Cerioni ha scelto di inserire al suo posto Avola» racconta il presidente del Frascati Scherma, Paolo Molinari. Una scelta rischiosa (visto che in caso di infortunio di uno dei tre atleti non sarebbe stato possibile effettuare un altro cambio), ma vincente da parte del commissario tecnico tanto che Avola si è ben disimpegnato sia nella semifinale con gli Usa (vinta 45-24) sia nell'ultimo atto col Giappone (battuto 45-39). «Comunque è arrivato l'oro e per noi aver conquistato due primi posti coi nostri due atleti – sottolinea Molinari – è davvero motivo di grandissimo orgoglio. Ora concediamo a Ilaria e Valerio le meritate vacanze, poi a settembre organizzeremo per loro una grande festa. In questo senso ho avuto già il sostegno del sindaco di Frascati Stefano Di Tommaso che si è complimentato per i grandi traguardi ottenuti». Due medaglie d'oro in tre giorni per il Frascati Scherma: un'emozione storica.

tabella PRECEDENTI:

03/08/2012 FRASCATI SCHERMA, LONDRA 2012: FANTASTICA SALVATORI, È UNO STORICO ORO NEL FIORETTO A SQUADRE



FRASCATI SCHERMA, LONDRA 2012: FANTASTICA SALVATORI, È UNO STORICO ORO NEL FIORETTO A SQUADRE

Redazione

La Salvatori conquista la medaglia più pregiata per un atleta vincendo assieme a Valentina Vezzali, Elisa Di Francisca e Arianna Errigo la prova del fioretto a squadre femminile. Una superiorità quasi imbarazzante quella del “Dream Team” che ha stracciato la concorrenza sin dal primo match con la Gran Bretagna (piegata 42-14) per passare poi alla semifinale con le transalpine (un 45-22 senza storia) e arrivare all'ultimo atto con la Russia, stravinto per 45-31. Ilaria, portacolori del Frascati Scherma e dell'Aeronautica Militare, ha svolto alla grande il ruolo di “riserva” che le era stato assegnato dal ct azzurro Stefano Cerioni. Per “guadagnare” la medaglia, infatti, c'era bisogno per regolamento che partecipasse almeno ad un assalto: l'occasione della vita per la frascatana doc è arrivata al settimo assalto della finale con le russe quando il commissario tecnico della Nazionale l'ha inserita al posto della Errigo sul punteggio di 30-12 a favore delle azzurre. Ilaria ha sofferto un po' gli assalti della forte Shanaeva perdendo il confronto diretto per 9-5, ma lasciando comunque un vantaggio rassicurante alle sue compagne Vezzali e Di Francisca che hanno completato l'opera. «Il mio obiettivo era quello di entrare – ha detto l'allieva di Fabio Galli dopo i festeggiamenti per la medaglia –, è stata una giornata storica». Ovviamente orgoglioso il presidente del Frascati Scherma Paolo Molinari. «Per la nostra società (nata nel 1954, ndr) è la prima medaglia d'oro alle Olimpiadi: una gioia incredibile, la vittoria di tutto un movimento che da anni è sempre protagonista sulle scene internazionali». E mentre per festeggiare Ilaria si sta pensando già di organizzare qualcosa di speciale a settembre, il Frascati Scherma aspetta un finale “olimpico” col botto per un altro suo rappresentante: domenica, infatti, c'è la prova a squadre di fioretto maschile con Valerio Aspromonte che dopo l'eliminazione ai quarti di finale dell'individuale vuole il riscatto assieme ai suoi compagni di squadra Baldini e Cassarà.

La lettera che il Sindaco della città di Frascati Stefano Di Tommaso e il Consigliere delegato allo sport Matteo Filipponi hanno scritto a Ilaria Salvatori, dopo che ha conquistato l’oro olimpico a Londra.

«Cara Ilaria, a nome dell’Amministrazione Comunale e della Città di Frascati esprimiamo la più grande soddisfazione e ci complimentiamo per la tua seconda medaglia ad una olimpiade. Dopo il bronzo di Pechino, è arrivata adesso la medaglia più bella: la medaglia d’oro. Un’esperienza sicuramente esaltante, che va a coronare un sogno, dopo i lunghi mesi passati ad allenarti con determinazione e concentrazione, insieme alle tue altrettanto fantastiche colleghe.

La stessa concentrazione che abbiamo ammirato quando sei andata in pedana, entrando quasi a freddo alla settima frazione e tirando con un’atleta abile come la Shanaeva, che dalla sua aveva il fatto di aver già sciolto la tensione di partecipare ad una finale olimpica. Le tue favolose cinque stoccate, insieme a quelle delle tue compagne, hanno contribuito a raggiungere questo importante risultato, che come ha detto il Presidente del Coni Petrucci è stato “un bello spot per l’Italia”. E noi tutti davanti alla Tv abbiamo fatto il tifo per voi e per te che, a 36 anni dalla medaglia d’argento a Montreal del nostro caro Stefano Simoncelli, sei la prima atleta frascatana a vincere un oro olimpico.

Il nostro augurio adesso è che dopo un meritato riposo, tu possa godere di altre simili, ineguagliabili vittorie, facendo grande nel mondo il nome dell’Italia, di Frascati, di Cocciano, dell’Associazione Frascati Scherma, con il suo straordinario medagliere, a cui siamo legati e riconoscenti per il lavoro svolto dal Presidente Paolo Molinari, da tutti i dirigenti e gli atleti, e i cui eccezionali risultati vedono te come esempio emblematico, e del Gruppo Sportivo Aereonautica».