Connect with us

Castelli Romani

Albano Laziale, primo vero confronto per il Consiglio comunale dei Giovani

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ALBANO LAZIALE (RM) – Si è tenuto giovedì 8 novembre il primo vero confronto del Consiglio Comunale dei Giovani di Albano Laziale all’interno della Sala Consiliare di Palazzo Savelli.

Verso le 17 e 30, coadiuvato dal personale dell’amministrazione comunale tra cui Alessandra Zeppieri assessore alla Pubblica Istruzione, il Presidente Gianmarco Gasperini  ha aperto il consiglio.

I temi affrontati in 7 punti all’ordine del giorno risultano essere molto importanti per il futuro sociale della Mater Urbis. Approvato all’unanimità (14 voti su 15 di cui uno assente) il regolamento interno sul funzionamento del Consiglio introdotto dal Vicepresidente Mirko Mariano e quello sul funzionamento delle Commissioni Consiliari.

I giovani consiglieri si sono concentrati sulla proposta del progetto “Ripetizioni” spiegata da Valerio Ermani

Partendo da un sondaggio che sarà effettuato all’interno di tutti gli istituti primari, secondari di primo grado e nei primi due anni delle scuole secondarie di secondo grado, l’amministrazione comprenderà quali le maggiori carenze, quanti studenti usufruiscono delle ripetizioni e quanti necessiterebbero di un potenziamento durante l’orario post scolastico. Ciò, a fronte della cernita di alcuni studenti tra i migliori delle scuole James Joyce, Ugo Foscolo, Leonardo Murialdo che, dietro compenso economico o decurtamento delle ore di alternanza scuola lavoro, presteranno aiuto ai proprio compagni.

In seguito interviene Filippo Piluso che presenta ai colleghi tre proposte importanti per l’integrazione sociale: Campo Legambiente con richiesta di riqualificazione, Campo promozionale cortometraggio e il progetto Street Basket. Il Campo Legambiente, che si svolgerà in 14 giorni durante la stagione estiva, si ripropone di riqualificare la sentieristica, di avanzare attività di monitoraggio ed etichettatura delle specie arboree e floreali nell’area del Bosco dei Cappuccini in concerto con il parco regionale dei Castelli Romani. Invece, il cortometraggio si attuerà con l’ausilio di un corpo di volontari patrocinato da Legambiente specializzati in regia, fotografia, recitazione. Il corto, che occuperà 4 giorni e che si propone obiettivi pedagogici, avrà come sfondo la storicità della cittadina laziale: Porta Pretoria, Anfiteatro Romano, Villa Doria Alta, Tomba degli Orazi e Curiazi. Ma Piluso indica anche la via dello Sport come viatico di integrazione tra atleti disabili e normodotati. L’idea si concretizza nello sport integrato e più precisamente nello street Basket. Il progetto è stato scritto insieme alla Polisportiva CastellInsieme che ha individuato il campo di Via Donizzetti come luogo ideale per i ragazzi che potrà essere anche restaurato nelle sue attrezzatore ludiche.

Infine la consigliera Vanessa Monnati ha portato l’attenzione dei presenti sul corso di formazione “Orientamento Professionale e scolastico”. Parte dalla delibera n. 221 del 2016 grazie alla quale nascono i servizi integrati per il lavoro ed arriva alla rivalutazione del progetto Albano Lavora. Quest’ultimo mira a supportare i cittadini tra i 17 e i 21 anni durante l’avvicinamento al mondo lavorativo attraverso moduli di progettualità e di valutazione delle competenze da attuarsi in modo gratuito e in collaborazione con le scuole presenti sul territorio.

L’INTERVISTA a Gianmarco Gasperini (Presidente del Consiglio comunale dei Giovani di Albano Laziale)

Gianpaolo Plini

 

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Castelli Romani

Ariccia, Anas pronta per i lavori: chiusura del traffico sul ponte dopo Natale

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Anas ha consegnato oggi i lavori per l’intervento di consolidamento strutturale e conservativo del ponte monumentale “Pio IX”.

La pianificazione dei lavori ha avuto come priorità la riduzione dei disagi alla circolazione stradale sul territorio comunale, al fine di non recare danno all’economia locale, già fortemente provata dal periodo del lockdown. Anas, infatti, interverrà in un primo momento sulla viabilità alternativa per poi procedere alla chiusura al traffico del ponte a gennaio 2021, dopo le festività natalizie.

Da inizio novembre saranno realizzati, a carico di Anas, interventi di implementazione della sicurezza sulla viabilità comunale, mediante l’esecuzione di opere di risanamento del piano viabile e di rifacimento della segnaletica orizzontale. In particolare gli interventi di ripristino riguarderanno la viabilità alternativa. Le attività successive dedicate agli interventi strutturali sul ponte di Ariccia riguarderanno invece le strutture. Verrà inoltre eseguita una nuova pavimentazione stradale, adeguando la piattaforma al fine di realizzare un nuovo sistema di smaltimento delle acque.E’ stato definito un cronoprogramma dei lavori particolarmente serrato onde ridurre al minimo i tempi di realizzazione delle opere previste che consentirà al termine dei lavori il ripristino della viabilità ai mezzi pubblici e a quelli turistici. vSoddisfatto il Sindaco di Ariccia Gianluca Staccoli: “Si tratta di un intervento fondamentale per la rinascita della nostra Città. Lavoreremo a fianco all’Anas affinché l’obiettivo sia raggiunto nel più breve tempo possibile”.

Continua a leggere

Castelli Romani

Nemi, dopo un anno l’albero mozzato non è stato ancora estirpato: via dei Corsi nel degrado

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

NEMI (RM) – Ormai è passato quasi un anno da quando l’albero pericolante in via dei Corsi a Nemi è stato tagliato, ma le transenne che dovevano essere momentanee sono rimaste lì a circondare delle radici che vanno assolutamente estirpate per rendere fruibile la strada percorsa da tutti i residenti di Parco dei Lecci e per coloro che da via dei Corsi raggiungono la via De Sanctis che porta al centro di Nemi.

Quell’albero mozzato al centro della strada, già di per sé stretta, è pericoloso e impedisce ai mezzi più grandi il passaggio con tutti i disagi che ne derivano. Che aspetta il Comune di Nemi a rimuoverlo?

Continua a leggere

Castelli Romani

Rocca di Papa, un operatore della mensa positivo: attivate procedure sanitarie

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Un caso di positività ha riguardato un operatore del centro cottura della mensa scolastica dell’istituto comprensivo di Rocca di Papa, sono state attivate tutte le procedure sanitarie per la sanificazione dei locali e la quarantena e monitoraggio degli operatori secondo la vigente normativa.
Sarà garantito regolarmente il servizio di mensa scolastica, attraverso l’attivazione di un centro cottura alternativo, così come il regolare svolgimento dell’attività didattica in tutti i plessi scolastici dell’infanzia e della primaria ad eccezione delle classi già poste in quarantena.

Continua a leggere

I più letti