Connect with us

Metropoli

Anguillara Sabazia, scuola via Verdi: al via le nuove verifiche

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

ANGUILLARA SABAZIA (RM) – Nuova indagine strutturale e di verifica della vulnerabilità sismica per la scuola elementare e materna di via Verdi ad Anguillara Sabazia dopo che è stata chiusa dalla ex amministrazione comunale M5s di Sabrina Anselmo che ha poi visto trasferire i piccoli alunni in dei container risultati inadatti per lo svolgimento delle lezioni.

“Il conferimento dell’incarico professionale per approfondire le prove di vulnerabilità sismiche sul plesso scolastico di via Verdi commissionato dall’amministrazione Angelo Pizzigallo che ringrazio pubblicamente rappresenta il primo passo per sgombrare quella coltre di nebbia sulla legittimità della chiusura, unica rispetto agli altri edifici con lo stesso coefficiente statico, che poi ha generato la vergogna dei containers sui quali sta indagando l’Anac da me sollecitata con esposto”. Dichiara il Consigliere comunale di minoranza Sergio Manciuria a margine della pubblicazione della determina comunale di incarico di nuove indagini affidato alla società Minnucci e associati srl per un corrispettivo di 34mila euro.

Indagini che interesseranno l’edificio composto da 2 piani fuori terra, per un totale di 16 aule, ivi compresi dei locali adibiti ad uffici, un locale palestra e 2 vani adibiti a mensa. I due piani dell’edificio sono collegati tramite un corpo scala interno. L’edificio presenta esternamente 3 corpi scala di emergenza in acciaio strutturalmente indipendenti rispetto al corpo di fabbrica. È presente, inoltre, un vano ascensore esterno, anch’esso strutturalmente separato dal resto. L’edificio è costituito da due differenti corpi di fabbrica, in comunicazione tra loro, ma strutturalmente indipendenti.

“Unica perplessità sulla determina – ha aggiunto Manciuria – è la mancanza del fattore temporale per il quale chiederò pubblicamente contezza al Sindaco e all’Assessore Guidi nel prossimo consiglio comunale del 30 dicembre per stabilirne tempi certi e limitati: dopo circa due anni va scoperto il “vaso di pandora” nel più breve tempo possibile per rendere giustizia alle sofferenze degli alunni, docenti e genitori coinvolti nello scandalo di via Duca degli Abruzzi. Approfitto dell’intervento concesso – conclude il Consigliere comunale – per augurare di cuore a tutta la cittadinanza di Anguillara un sereno e soprattutto salutare Natale in famiglia e con i propri cari”.

Durante la consiliatura Anselmo venne incaricato l’ingegner Andrea Scopetti di svolgere le verifiche tecniche della vulnerabilità sismica su diversi immobili comunali adibiti a plessi scolastici e nonostante i risultati delle diverse strutture scolastiche erano risultati simili venne chiusa solo via Verdi.

La nuova amministrazione comunale guidata dal Sindaco Angelo Pizzigallo ha quindi ritenuto necessario procedere a nuove verifiche finalizzate ad un livello conoscitivo “LC” superiore rispetto a quanto eseguito dalla precedente amministrazione.

Metropoli

Guidonia Montecelio, bonificata l’area della Pista d’Oro

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

GUIDONIA MONTECELIO (RM) – In questi giorni i curatori fallimentari che gestiscono il terreno della Pista d’Oro hanno provveduto a far pulire e bonificare l’area a loro spese.

“Dopo una serie di incontri anche sul posto tra la nostra Amministrazione ed i gestori dell’area, che ringrazio per la loro disponibilità, – dichiara il Sindaco di Guidonia Montecelio Michel Barbet – si è provveduto in un primo momento a mettere in sicurezza il piazzale allontanando gli occupanti abusivi e successivamente ad installare i New Jersey e provvedere alla pulizia e alla bonifica dai rifiuti che erano stati sversati sul posto. Un lavoro di sinergia che ha portato alla risoluzione di una problematica che affliggeva molti nostri concittadini”

Continua a leggere

Metropoli

Guidonia e Fonte Nuova: traffico in tilt sulla Nomentana a causa del “cantiere della vergogna”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Siamo al fianco dei cittadini di Roma, Guidonia Montecelio e Fonte Nuova che da più di un mese ormai vivono ostaggio di un cantiere che ha paralizzato il traffico sulla consolare nel tratto in gestione alla Città Metropolitana di Roma Capitale, arrivando addirittura alla soppressione delle fermate del trasporto pubblico locale L’intervento di Areti in corso, finalizzato alla posa di cavi dell’alta tensione che sta interessando l’area in prossimità di Colleverde-ParcoAzzurro al km 15 della Nomentana, avrebbe dovuto essere programmato con più cura e tenere conto dei ritrovamenti archeologici già emersi in zona in occasione di precedenti lavori. Quelli che sta mettendo in campo l’ex Provincia di Roma non sono soluzioni, ma palliativi che sfidano la pazienza e l’intelligenza dei residenti, verrebbero impiegate ora due squadre di lavoro quando le attività di cantiere sono state sospese per una lunghissima pausa natalizia e l’istituzione del senso unico di marcia su via Nomentana. Quello che abbiamo chiesto con un’istanza urgente presentata dai consiglieri provinciali Antonio Proietti e Carlo Passacantilli è una rapida risoluzione della situazione, per questo abbiamo anche ufficialmente scritto alla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Roma, la Provincia di Viterbo e l’Etruria Meridionale la quale ha risposto per ora solo in forma interlocutoria, chiedendo un intervento immediato per la messa in sicurezza dei ritrovamenti, la conclusione del cantiere ed il ripristino della normale circolazione.

Lo dichiarano il senatore William De Vecchis, responsabile organizzativo della Lega Lazio, il dirigente della Lega Fabrizio Santori e il capogruppo al consiglio comunale di Guidonia Montecelio, Arianna Cacioni.

Continua a leggere

Metropoli

Bracciano, ospedale: paziente ricoverata in medicina trovata positiva al Covid-19 nonostante i tamponi negativi

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Sospesi i ricoveri presso il reparto

BRACCIANO (RM) – Oggi presso l’Ospedale di Bracciano si è riscontrata una positività al Covid-19 di una paziente ricoverata nel reparto di medicina che era risultata negativa a ben due tamponi in entrata al reparto.

Sono quindi stati effettuati tutti i controlli con tamponi antigenici e molecolari su tutto il personale e su tutti i pazienti del reparto di medicina.

Gli operatori sanitari sono risultati tutti negativi mentre si sono riscontrate 4 positività tra i ricoverati del reparto di medicina.

Per sicurezza sono stati sospesi i ricoveri presso il reparto e i 4 pazienti sono stati isolati ed è in corso il trasferimento presso le strutture Covid.

Il dipartimento di prevenzione sta già intervenendo per quanto riguarda il conctac tracing.

Continua a leggere

I più letti