Connect with us

In evidenza

È legittimo che sia un privato a stabilire i limiti della libertà di espressione di un’organizzazione politica? Il caso di Facebook che ha chiuso le pagine di Forza Nuova e Casapound

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

La decisione di Facebook di chiudere le pagine di CasaPound e Forza Nuova per incitamento all’odio ha dato il via a un dibattito che va al di là della condotta del colosso americano.

Sul caso specifico i social network hanno un peso sempre più grande nell’arena politica. E’ legittimo, dunque, che sia un privato a stabilire i limiti della libertà di espressione di un’organizzazione politica?

CLICCARE SULLA FOTO PER GUARDARE IL VIDEO SERVIZIO

Il video servizio trasmesso a Officina Stampa del 31/10/2019

CLICCARE SULLA FOTO PER GUARDARE LA VIDEO INTERVISTA

Da sinistra: Giustino D’Uva dirigente provinciale Forza Nuova Isernia e Valerio Arenare componente ufficio politico nazionale di Forza Nuova ospiti a Officina Stampa del 31/10/2019

Intanto è stata fissata al prossimo 14 gennaio 2020 la data per l’udienza davanti al giudice di Roma incaricato di valutare il ricorso urgente presentato dal movimento di Forza Nuova, difeso da due avvocati del calibro di Maurizio Paniz e Carlo Taormina, nei confronti di Facebook e Instagram.

Quello di Casapound e Forza Nuova non è il primo caso del genere, in diversi paesi Facebook ha già chiuso le pagine di gruppi politici o singoli individui che non rispettavano la Policy del social divenuta ancora più stringente dopo gli attentati dello scorso marzo in due moschee della Nuova Zelanda.

Costume e Società

25 Giugno 2009, 15 anni fa moriva Michael Jackson: il mondo celebra il re del pop

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Concerti, mostre, proiezioni e celebrazioni virtuali per onorare la memoria di un artista che ha cambiato per sempre il volto della musica

Il 25 giugno 2009, il mondo della musica e dell’intrattenimento perse uno dei suoi più grandi e influenti artisti: Michael Jackson. Conosciuto come il “Re del Pop”, Jackson ha rivoluzionato la musica pop, lasciando un segno indelebile nella cultura popolare globale. A 15 anni dalla sua scomparsa, fan e artisti di tutto il mondo continuano a ricordarlo e a celebrarlo con una serie di eventi che sottolineano la sua duratura eredità.

Eventi Commemorativi in tutto il mondo

Los Angeles: Una Veglia di Stelle

A Los Angeles, città dove Michael Jackson è morto, si terrà una veglia presso il cimitero Forest Lawn Memorial Park, dove riposa l’artista. Fan provenienti da tutto il mondo si riuniranno per rendere omaggio al loro idolo, lasciando fiori, lettere e altri tributi presso la sua tomba. La veglia sarà accompagnata da un concerto tributo, con la partecipazione di artisti che hanno collaborato con Jackson e che sono stati influenzati dalla sua musica, tra cui Quincy Jones e Usher.

Tokyo: Mostra Interattiva e Flash Mob

A Tokyo, una delle città che ha sempre avuto una profonda ammirazione per Jackson, si svolgerà una mostra interattiva presso il Tokyo Tower, intitolata “Michael Jackson: The Immortal”. La mostra includerà oggetti personali dell’artista, costumi di scena iconici, e memorabilia. Inoltre, un flash mob con centinaia di fan vestiti come Michael Jackson eseguirà alcune delle sue coreografie più famose, tra cui il leggendario “Moonwalk”.

Londra: Concerti e Proiezioni

A Londra, il leggendario teatro Apollo ospiterà una serie di concerti tributo che vedranno la partecipazione di artisti britannici e internazionali. Parallelamente, numerosi cinema della capitale proietteranno il documentario “This Is It”, offrendo al pubblico un’intima visione delle prove del tour che Jackson stava preparando al momento della sua morte.

Celebrazioni Virtuali

Con l’avvento della tecnologia, anche le celebrazioni virtuali avranno un ruolo centrale. Su piattaforme come YouTube e Facebook, verranno trasmessi eventi live, tra cui concerti, discussioni con esperti di musica e sessioni di ascolto collettive degli album più iconici di Jackson. Spotify e Apple Music dedicheranno playlist speciali alla sua musica, permettendo ai fan di tutto il mondo di rivivere i suoi più grandi successi.

Michael Jackson: Un’Icona Inossidabile

A 15 anni dalla sua scomparsa, l’impatto di Michael Jackson sulla musica e sulla cultura popolare è più vivo che mai. I suoi album “Thriller”, “Bad” e “Dangerous” continuano a essere pietre miliari nella storia della musica, ispirando nuove generazioni di artisti. Le sue coreografie innovative e i suoi video musicali rivoluzionari, come “Thriller” e “Beat It”, sono ancora oggi punti di riferimento per l’industria dell’intrattenimento.

Jackson non è solo ricordato per i suoi successi musicali, ma anche per il suo impegno umanitario. Ha donato milioni di dollari a enti di beneficenza in tutto il mondo e ha utilizzato la sua fama per sensibilizzare su importanti cause sociali, come la lotta contro l’AIDS e la fame nel mondo.

Il 25 giugno è una giornata di riflessione e celebrazione per milioni di fan di Michael Jackson in tutto il mondo. Attraverso concerti, mostre, proiezioni e celebrazioni virtuali, il mondo continua a onorare la memoria di un artista che ha cambiato per sempre il volto della musica pop. Mentre i tributi si moltiplicano, è chiaro che l’eredità di Michael Jackson rimarrà viva per molte generazioni a venire, continuando a ispirare e a emozionare il pubblico di tutto il mondo.

Continua a leggere

Ambiente

Il top dei Comuni turistici di mare e di lago del 2024: la classifica

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Acque cristalline, bellezze paesaggistiche, attenzione alla sostenibilità e alla tutela della biodiversità. Sono le località italiane dove sventolano le Cinque Vele di Legambiente e Touring Club Italiano: 21 comuni turistici marini e 12 località lacustri premiati a Roma in occasione della presentazione della guida Il Mare più bello 2024, curata dall’associazione ambientalista e dal Touring Club Italiano. La guida raccoglie informazioni turistiche e caratteristiche ambientali dei comuni a Cinque Vele, compreso l’impegno nella tutela delle tartarughe Caretta caretta.

A guidare la top five del 2024 è Pollica, Acciaroli e Pioppi, (Sa) il comune cilentano inserito all’interno del comprensorio del Cilento Antico, in Campania. Al secondo posto il comune di Nardò, in provincia di Lecce nel comprensorio pugliese dell’Alto Salento Ionico, seguito da Baunei, in provincia di Nuoro sulla costa orientale sarda. Quarto posto per la località Domus De Maria sul Litorale di Chia, sempre in Sardegna, e quinto posto per Castiglione della Pescaia, nel comprensorio della Maremma Toscana.

A livello regionale la Sardegna è di gran lunga la regione con più comuni premiati con le Cinque Vele: accanto a Baunei (Nu) e a Domus de Maria (Sud Sardegna) figurano, infatti, anche i comuni di Cabras (Or), Santa Teresa di Gallura (Ss), San Teodoro (Ss) Posada (Nu), Bosa (Or). A seguire la Toscana che, oltre a Castiglion della Pescaia (Gr), piazza i comuni di Capraia Isola (Li), Isola del Giglio (Gr), Capalbio (Gr) e Marina di Grosseto (Gr). Quindi la Campania con una pattuglia di comuni tutti in provincia di Salerno: alla prima classificata si affiancano i comuni di San Giovanni a Piro (Sa), Castellabate (Sa) e San Mauro Cilento (Sa). Tre comuni a Cinque Vele per la Puglia con Nardò (Le), Vieste (Fg) e Gallipoli (Le) e una bandiera anche per la Liguria, con i tre comuni delle Cinque Terre (Riomaggiore, Vernazza a Monterosso al Mare in provincia della Spezia) e la Basilicata con Maratea (Pz).

I comuni amici delle tartarughe

Novità di quest’anno, presente anche all’interno della guida il Mare più bello, sono anche i 33 comuni amici delle tartarughe marine segnalati con l’apposito simbolo ‘la tartaruga’ e dove sventolano le vele di Legambiente e Touring Club Italiano. Da Maratea alle isole Tremiti, da San Teodoro a Gaeta passando per Silvi, Caorle e Castiglione della Pescaia, solo per citarne alcuni. Si tratta di quelle amministrazioni che, attraverso un apposito protocollo d’intesa, si sono impegnate a adottare una serie di misure per rendere le spiagge accoglienti anche per le tartarughe che depongono le uova oltre che per i bagnanti. Ad oggi in totale sono 74 i comuni in tutta Italia (guida al momento la classifica la Campania con 22 comuni) che hanno firmato il protocollo, di questi 33 sono quelle in cui sventolano anche le vele di Legambiente e Touring Club Italiano.

L’iniziativa ‘comuni amici delle tartarughe’ rientra nel progetto Life Turtlenest che mira a tutelare gli habitat di nidificazione della Caretta caretta aumentando le probabilità di successo riproduttivo e tenendo conto di clima e antropizzazione. Nato grazie al sostegno del programma Life dell’Unione Europea, il progetto è coordinato da Legambiente e riunisce 13 partner di 3 diversi Paesi (Italia, Spagna e Francia). In prima linea insieme ai comuni amici delle tartarughe anche le aree protette (34 quelle che ad oggi hanno firmato il protocollo), entrambi premiati oggi a Roma.

Continua a leggere

Costume e Società

Maturità 2024, preparativi, ansie e tradizioni della “Notte prima degli esami”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Con l’avvicinarsi degli esami di maturità, migliaia di studenti italiani si preparano a quello che molti considerano il primo vero banco di prova della loro vita. I ragazzi dei vari licei, dal classico allo scientifico, dal linguistico al tecnico, stanno affrontando le ultime settimane di studio intenso, cercando di bilanciare ansie e speranze per il futuro.

Gli studenti del liceo classico stanno ripassando febbrilmente latino e greco, cercando di ricordare tutte le regole grammaticali e le innumerevoli versioni studiate nel corso degli anni. I compagni dello scientifico, invece, si concentrano su matematica e fisica, risolvendo problemi complessi e cercando di mantenere la calma di fronte alle equazioni differenziali.

Nei licei linguistici, gli alunni ripassano le strutture grammaticali delle lingue straniere studiate, affinando le loro abilità di comprensione e produzione scritta. Nei licei artistici, i ragazzi passano ore nei laboratori, perfezionando i loro progetti finali, mentre nei tecnici e professionali, la pratica si mescola alla teoria con esercitazioni pratiche che simulano situazioni lavorative reali.

La “Notte prima degli esami” è un rito di passaggio che accomuna generazioni di studenti. Alcuni seguono la tradizione e dedicano la notte alla veglia e al ripasso, mentre altri preferiscono distrarsi per alleviare la tensione. La scelta dipende spesso dalla personalità e dalle abitudini di ciascun alunno.

Molti ragazzi organizzano piccoli gruppi di studio con i compagni di classe, cercando di chiarire gli ultimi dubbi e sostenersi a vicenda. Altri optano per una serata più rilassata, magari guardando un film o ascoltando musica per calmare i nervi.

Non mancano poi le superstizioni. Alcuni studenti indossano un capo di abbigliamento particolare, considerato portafortuna, o portano con sé amuleti e talismani. Altri seguono riti scaramantici, come ripetere formule o gesti specifici per allontanare la sfortuna.

Tra le tradizioni più diffuse c’è quella di ascoltare la celebre canzone di Antonello Venditti “Notte prima degli esami”, un classico che riesce a creare un senso di solidarietà e appartenenza tra gli studenti, facendoli sentire parte di qualcosa di più grande.

La notte prima degli esami è un momento di riflessione e bilanci. Gli studenti ripensano al loro percorso scolastico, ai sacrifici fatti e ai successi ottenuti. L’ansia è inevitabile, ma è accompagnata da una forte determinazione a fare del proprio meglio.

Per molti, l’esame di maturità rappresenta una porta verso nuove opportunità, che si tratti dell’università, del mondo del lavoro o di altre esperienze di vita. Le speranze sono tante, così come le paure, ma la consapevolezza di aver dato tutto rende il momento più sopportabile.

In conclusione, la maturità 2024 vede i ragazzi dei vari licei italiani prepararsi con impegno e dedizione, affrontando le proprie paure e cercando conforto nelle tradizioni e nella solidarietà dei compagni. La notte prima degli esami resta un momento magico e indimenticabile, un rito di passaggio verso l’età adulta che, tra ansie e speranze, segnerà per sempre il ricordo di questi giorni.

Continua a leggere

SEGUI SU Facebook

I più letti