1

Omicidio Isabella Noventa: conferma delle condanne. Nessuno sconto

VENEZIA – Per l’omicidio di Isabella Noventa la Corte d’Assise d’Appello di Venezia ha confermato le pene comminate in primo grado ai padovani Freddy Sorgato, alla sorella Debora e all’amica veneziana Manuela Cacco.

I primi due sono stati condannati a 30 anni per omicidio premeditato, 16 anni la pena confermata per la terza imputata, accusata di favoreggiamento.

La sentenza è stata letta oggi in aula bunker a Mestre; i tre imputati sono in carcere dal febbraio del 2016.

La sentenza di primo grado, con rito abbreviato, risaliva al giugno 2017. Isabella Noventa, il cui corpo non è mai stato trovato, venne uccisa la notte tra il 15 e il 16 gennaio 2016.

Stando alla confessione di Freddy Sorgato, l’autotrasportatore e ‘fidanzato’ della donna, arrestato un mese dopo, la 54enne segretaria di Albignasego (Padova) sarebbe morta mentre i due si trovavano nella casa dell’uomo, a Noventa Padovana, in seguito ad un rapporto sessuale estremo, terminato con il soffocamento di Isabella.