Connect with us

Senza categoria

Regionali Sicilia: Musumeci allunga al 41%

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Reading Time: < 1 minute
image_pdfimage_print

Alle 8 è iniziato lo spoglio delle elezioni regionali di domenica in Sicilia. Dopo 94 sezioni scrutinate su 5.300, il candidato del centrodestra Nello Musumeci è al 41% (9.155 voti) mentre il contendente del Movimento 5 Stelle Giancarlo Cancelleri è al 33% con 7.454 voti. Seguono Fabrizio Micari con il 18% e 4.063 voti. Quindi Claudio Fava con il 5% e 1.244 voti. In coda l’indipendentista Roberto La Rosa allo 0,6% con 148 voti.

Fino a pochi mesi fa doveva vincere M5s. Oggi sembra vincente #Musumeci e il cdx unito. Abbiamo invertito le previsioni@Radio1Rai

— Renato Brunetta (@renatobrunetta) 6 novembre 2017

 

Polemica sulla replica dell’intervista di Maurizio Costanzo a Silvio Berlusconi mandata in onda su Canale 5 che Roberto Fico, deputato M5S e presidente della Vigilanza Rai ha definito come “Grave scorrettezza la replica dell’intervista di Berlusconi su Canale 5” “La replica dell’intervista di Maurizio Costanzo a Berlusconi andata in onda questa mattina su canale 5 è una grave scorrettezza. In questo caso a essere tradito è lo spirito delle norme che regolano una campagna elettorale. Ci sono dei principi e dei valori, e c’è il buon senso che dovrebbe ispirare l’attività delle emittenti radiotelevisive, che in questo senso hanno una forte responsabilità. Si tratta di mezzucci di bassa lega compiuti non a caso il giorno stesso di una elezione così importante, nella vana speranza di influenzare il voto. Per fortuna i cittadini non sono…. come le televisioni di Berlusconi credono”.

 

Senza categoria

Atletico Roma VI, Colasanti e la comunicazione: “I nostri ragazzi fanno i pro…vinciali”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Reading Time: 2 minutes
image_pdfimage_print

Roma – E’ una delle “colonne dirigenziali” dell’Atletico Roma VI. Giordano Colasanti (nella foto di Massimiliano Cervera) non è solo il responsabile della comunicazione del neonato club capitolino, ma è anche una delle figure di riferimento per il club del presidente Luigi Paoletti e del vice Pietro Buccella. “Con Luigi ci siamo conosciuti “da genitori” due anni fa, quando i nostri figli hanno cominciato a giocare insieme nel gruppo della Roma VIII che oggi compone per la gran parte l’attuale Under 16 dell’Atletico Roma VI. Lui ha già avuto importanti esperienze nel mondo del calcio e ha dimostrato di poter ricoprire molto bene anche la carica di massimo dirigente di una società. Con Pietro ci conosciamo da più tempo, anche in quel caso per via dei nostri figli che giocavano assieme già ai tempi del Giardinetti: lui non ha mai ricoperto ruoli all’interno del mondo del calcio, ma si sta adattando in fretta e sta trovando la sua dimensione. In ogni caso si tratta di due persone spinte da una grandissima passione, sempre presenti al campo e assolutamente “limpide” nel loro modo di fare calcio: un punto di partenza fondamentale per la conduzione di una società dilettantistica. Inoltre hanno avuto la fortuna di contare su una base già consolidata di persone che sanno muoversi nei rispettivi ambiti di competenza, così è nato in poco tempo l’Atletico Roma VI”. E grazie anche al certosino lavoro di comunicazione portato avanti da Colasanti sia sulle pagine ufficiali societario di Facebook e Instagram, oltre che sul sito ufficiale (www.asdatleticoroma6.it), il club capitolino in poco tempo è già diventata una realtà di spessore. “A livello di comunicazione, il risultato più importante è stato far capire ai ragazzi che avrebbero potuto avere una continuità rispetto al percorso fatto con la Roma VIII fino alla scorsa stagione. La comunicazione la si deve fare bene su tutti i piani, sia dal punto di vista interno che esterno. Abbiamo spinto tanto, siamo partiti da zero sui social e col sito e adesso siamo arrivati già a buoni livelli, ma vogliamo crescere ancora: lavorare bene sulla comunicazione significa esistere e guadagnare “appeal” sul territorio e non solo”. La chiusura di Colasanti è sul campo: “Abbiamo tre gruppi molto validi, ma soprattutto composti da ragazzi sani dove c’è rispetto e divertimento. Inoltre sono convinto che i tecnici Lancia, Pecoraro e Silvestri, coadiuvati da una figura di grande spessore come il direttore tecnico Roberto Petricone, li faranno crescere ulteriormente. Paradossalmente io a questi ragazzi dico sempre che fanno i “pro…vinciali” o anche i “provinciali d’Elite” perché sono allenati e seguiti davvero con una qualità che non è quella della categoria attuale”.

Continua a leggere

Senza categoria

Rocca Priora RDP (calcio, Promozione), Ceccarelli già decide: “A Marino una vittoria importante”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Reading Time: 2 minutes
image_pdfimage_print

Rocca Priora (Rm) – Dopo le due vittorie in Coppa Italia, il Rocca Priora RDP centra il primo successo anche in campionato: al terzo tentativo (dopo i pari con Vicovaro e Bellegra), la squadra castellana ha conquistato l’intera posta in palio sul campo della Bi.Ti. Marino grazie ad una rete del bomber Fabio Ceccarelli in extremis. In precedenza l’altro grande acquisto estivo Gianmarco Scacchetti aveva impattato l’iniziale vantaggio marinese arrivato nel corso del primo tempo: “Una vittoria importante su un campo difficile – commenta Ceccarelli, inserito dallo staff tecnico del Rocca Priora RDP a inizio ripresa perché ancora non al top della condizione – Nella prima parte di gara la Bi.Ti. ci ha creato delle difficoltà, poi nella ripresa noi abbiamo alzato il nostro baricentro ed abbiamo spinto parecchio con atteggiamento propositivo e modulo estremamente offensivo…Il gol di Scacchetti con un bel tiro dal limite ci ha permesso di pareggiare i conti, poi Rosi, spostato in attacco dal mister, mi ha servito un assist perfetto e ho realizzato la rete decisiva col piede mancino. Un gol che dedico, oltre che ai compagni, a Roberto Matrigiani: una persona che stimo e che mi ha voluto fortemente qui, ora che ha preso altre strade gli auguro le migliori fortune”. Ceccarelli aveva esordito a Bellegra subentrando per una ventina di minuti (e aiutando la squadra a pareggiare l’iniziale svantaggio), quindi la sua condizione è in crescita: “Da tre anni sono molto impegnato con l’attività di famiglia e quindi solo dagli ultimi giorni di settembre ho iniziato a lavorare col gruppo. Quest’anno ho trovato una società che ha tanta voglia di fare bene ed è organizzata: ci tengono tanto e la dimostrazione concreta sta nei tanti dirigenti al seguito delle varie selezioni”. L’attaccante classe 1983, che ha giocato a lungo in serie C in carriera dopo essere cresciuto nelle giovanili della Lazio, è fiducioso sulle prospettive della squadra: “Le prime partite sono state condizionate da tante indisponibilità pesanti. Al completo siamo sicuramente una squadra da primi cinque posti. Ora, comunque, siamo già concentrati sulla prossima sfida con la Virtus Roma Club che segnerà il nostro ritorno al “Montefiore” dopo la rizollatura del campo. Sono pronto per aumentare il minutaggio, sento che la mia condizione è in crescita”.

Continua a leggere

Senza categoria

La Rustica RRdP (calcio, Eccellenza), Valente: “Prima vittoria? Raccolti i frutti del lavoro fatto”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Reading Time: 2 minutes
image_pdfimage_print

Roma – Il La Rustica RRdP ha festeggiato la prima vittoria in campionato. La squadra del presidente Tonino D’Auria ha violato il campo del Centro Sportivo Primavera con un prezioso quanto pesante 2-1: a decidere il match a favore dei capitolini sono stati i sigilli di Cristian Fabiani nel primo tempo e poi, in extremis (dopo il pari locale su calcio di rigore), la punizione di Nanni. “E’ stata una vittoria meritata – dice subito il portiere classe 2000 Gabriele Valente che ha visto la gara dalla panchina – Abbiamo raccolto quello che non avevamo rimediato in precedenza, quando avevamo giocato delle buone partite senza conquistare il successo. Prima dell’1-1 eravamo in totale controllo della partita, ma anche dopo l’episodio del calcio di rigore contro non abbiamo mai sofferto anche se indubbiamente abbiamo perso un po’ di sicurezza. Comunque era il risultato che ci serviva dopo una serie di buone partite in questo inizio di stagione: vincere aiuta a vincere e serve per il morale del gruppo. Dopo il grande lavoro fatto da inizio preparazione, è giusto che iniziamo a raccogliere i frutti”. Sta lavorando tanto e “morde il freno” anche lo stesso Valente: l’ex portiere dello Sporting Genzano (con cui tre anni fa giocò il primo campionato d’Eccellenza) e della Vivace Grottaferrata (nella passata stagione) aspetta ancora il suo momento: “Non sono riuscito ancora a esordire, ma ovviamente rispetto le decisioni di mister Nunzio Iardino. Con l’altro portiere Damiano Fabiani e col preparatore Antonio Lepori si è instaurato un rapporto molto bello, c’è stata sintonia da subito e non ci sono problemi tra noi. Ovviamente con Damiano c’è una sana competizione e per adesso vivo l’attesa dell’esordio con molta serenità: spero di poter dare il mio contributo alla squadra e mi alleno sempre al massimo per farmi trovare pronto. Ringrazio anche tutta la società e in particolare il dg Coccimiglio che mi ha voluto fortemente qui: non sono pentito della scelta fatta in estate”. Domenica prossima il La Rustica RRdP tornerà a giocare in casa col Tor Sapienza terzo della classe nel girone B di Eccellenza: “Conosco il direttore Sergio Moriggi e il collega di reparto Tommaso Maddalena con cui ho lavorato a Ciampino. Sappiamo che avremo di fronte un avversario di ottimo livello, ma noi prepariamo tutte le partite allo stesso modo, ragionando una gara alla volta.

Continua a leggere

I più letti