Connect with us

Senza categoria

Regionali Sicilia: una partita sul filo dell’astensionismo

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 4 minuti
image_pdfimage_print

Dalle 8 di questa mattina in Sicilia si sono aperti i seggi per le elezioni regionali, che chiuderanno alle 22. Lo scrutinio inizierà domattina alle 8. Sono circa quattro milioni e mezzo i votanti chiamati alle urne. Cinque i candidati alla presidenza: Giancarlo Cancelleri del M5S, Claudio Fava della sinistra, Roberto La Rosa dei Siciliani liberi, Fabrizio Micari del centrosinistra e Nello Musumeci del centrodestra. Settanta i parlamentari da eleggere all’Assemblea regionale, dopo che una legge costituzionale approvata nel 2013 ha ridotto il numero che dalle prime elezioni regionali, il 20 aprile ’47, era di 90.

Alle 12 ha votato il 10,8% degli elettori In Sicilia per le elezioni regionali, alle 12, dopo il riepilogo di tutte le sezioni, ha votato il 10,8% degli elettori (503.537 su 4.661.111) con un lieve calo dello 0,43% rispetto alle regionali del 2012 quando aveva votato l’11,23%. L’unica provincia dove l’affluenza è maggiore è quella di Ragusa: ha votato l’11,24% rispetto al 10,82% del 2012. I dati sono del servizio elettorale della Regione siciliana.

 

Crocetta vota a Gela: “Lascio con animo sereno” “Non sono legato alla poltrona. Lascio con l’animo sereno, di chi ha fatto il proprio dovere. Per me si chiude una fase della mia vita e se ne apre un’altra che trovo molto stimolante perché penso a un impegno politico immediato, diretto, tra la gente, a me più congeniale”. Così il Governatore uscente della Sicilia, Rosario Crocetta, all’uscita dal seggio in contrada Scavone, a Gela, dove ha votato nel pomeriggio.

 

Fotografa scheda in seggio a Modica, denunciata
Una donna è stata sorpresa a fotografare la scheda elettorale mentre esercitava il suo diritto al voto in un seggio a Modica (Rg): A tradirla, il classico ‘clic’ della foto, che ha insospettito il presidente di seggio e gli scrutinatori. L’elettrice è stata fermata e condotta in commissariato.

 

Fico (M5S): “Grave scorrettezza la replica dell’intervista di Berlusconi su Canale 5” “La replica dell’intervista di Maurizio Costanzo a Berlusconi andata in onda questa mattina su canale 5 è una grave scorrettezza. In questo caso a essere tradito è lo spirito delle norme che regolano una campagna elettorale. Ci sono dei principi e dei valori, e c’è il buon senso che dovrebbe ispirare l’attività delle emittenti radiotelevisive, che in questo senso hanno una forte responsabilità. Si tratta di mezzucci di bassa lega compiuti non a caso il giorno stesso di una elezione così importante, nella vana speranza di influenzare il voto. Per fortuna i cittadini non sono…. come le televisioni di Berlusconi credono”. Lo scrive Roberto Fico, deputato M5S e presidente della Vigilanza Rai.

 

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha votato per le regionali siciliane alle 9.35, nel seggio della scuola Giovanni XXIII-Piazzi a Palermo. Il candidato governatore Nello Musumeci (Centrodestra) voterà a Militello (Ct), mentre Claudio Fava (Sinistra) voterà a Gravina di Catania (Ct). Il candidato Fabrizio Micari (Centrosinistra) voterà a Palermo, così come Roberto La Rosa (Siciliani liberi). Il candidato presidente della Regione per il M5s Giancarlo Cancelleri voterà invece a Caltanissetta.

 

Si tratta dell’ultima tornata elettorale prima delle Politiche, l’ultimo test a disposizione di partiti e coalizioni per misurarsi su una legge non troppo lontana dal Rosatellum. In Sicilia la politica italiana si gioca molto e, da domani, i risultati del voto delle Regionali saranno strumento privilegiato per chi, nel Pd, nel centrodestra e anche nel M5S, aspiri a cambiare gli equilibri interni.
Gli ultimi appelli via web di Beppe Grillo e Giancarlo Cancelleri e la polemica sullo scrutinio organizzato a dieci ore dalla chiusura delle urne infiammano la giornata del silenzio elettorale. “Sappiate che questo è un referendum tra un mondo che si sta estinguendo e noi che guardiamo l’orizzonte”, è l’appello anti-astensione che, dal blog, lancia Grillo rivolgendosi soprattutto ai giovani: “Con lo statuto speciale possiamo veramente cercare insieme a voi di cambiarla questa Sicilia. Se ci riusciremo non lo so, voglio essere onesto. Noi potremmo diventare un punto di riferimento”, sottolinea ancora Grillo ripetendo i concetti chiave delle sue tre incursioni in Sicilia. E poco dopo è Giancarlo Cancelleri a rivolgersi alle star tv siciliane – da Ficarra e Picone a Fiorello – chiedendo loro un aiuto per portare gli elettori alle urne.

 

“Grillo e Cancelleri violano il silenzio elettorale, auspico l’intervento delle autorità competenti”, è la reazione dello staff del candidato di centrodestra Nello Musumeci mentre il deputato siciliano della Lega, Alessandro Pagano, incalza: “eccoli qui i campioni della legalità, violano il silenzio”. Un dato, tuttavia, appare alle spalle della polemica: l’astensionismo sarà un fattore chiave del voto con il M5S convinto che più gente andrà votare più aumenteranno le chance di vittoria. Già, perché in Sicilia si produrrà quasi certamente un testa a testa tra centrodestra e M5S.

 

 

E il centrosinistra? Fabrizio Micari, candidato di Pd-Ap, appare, stando alle ultime rilevazioni pubblicate, “condannato” al terzo posto. E la distanza tra Micari e i due favoriti nonché la percentuale che prenderà il Pd rischia di innescare un terremoto interno ai Dem e contro Matteo Renzi. Con una postilla: la performance di Claudia Fava, candidato sostenuto da Mdp e SI, potrebbe perfino insidiare il rettore di Palermo.

 

“Vincerà il centrodestra e a sinistra sarà il caos”, è la previsione del capogruppo FI Renato Brunetta. Alla chiusura dei seggi (alle 22) gli exit poll daranno le prime risposte. Per lo spoglio, però, si dovrà attendere le 8 di lunedì e lo scrutinio posticipato non è piaciuto a tutti. “È sbagliato lasciare le urne chiuse per l’intera notte di domenica, non se ne capisce la ragione. Se qualcuno volesse fare il furbo avrebbe maggiori opportunità”, attacca Erasmo Palazzotto di Sinistra Italiana laddove ieri, Cancelleri si diceva fiducioso nelle forze dell’ordine, ma sottolineava: “Non capisco il motivo di questa decisione”. Una decisione che, al termine della campagna degli “impresentabili” e di tweet violenti, rischia di gettare altra miccia in un pagliaio già in fiamme.

 

Senza categoria

Grottaferrata, da via XxIV Maggio a Squarciarelli: finalmente rifatto il manto stradale!

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuti
image_pdfimage_print

Sono terminati i lavori di rifacimento del manto stradale su via XXIV Maggio, fino alla rotatoria di Squarciarelli, a seguito degli interventi di posa della fibra e di rinnovamento degli impianti da parte rispettivamente di Tim e Enel. “Ringraziamo i cittadini per la pazienza dimostrata in queste settimane – dichiara l’Assessore con delega alle Manutenzioni Stradali Daniele Rossetti –. I lavori sono finalmente conclusi grazie a una governance condivisa dei processi, che di concerto con le società incaricate ci ha permesso di stabilire tempistiche e modalità di intervento”. “Siamo coscienti dei disagi causati dai lavori alla circolazione, ma ciò è inevitabile per garantire la sistemazione e la messa in sicurezza delle strade che la cittadinanza richiede da tempo – dichiara il Sindaco Mirko Di Bernardo –. Senza alcun onere per le casse comunali una delle arterie principali di Grottaferrata è stata risistemata, e con l’inizio del nuovo anno, grazie all’accordo quadro da 4,7 milioni di euro approvato in Giunta, procederemo con il rifacimento di quelle strade che richiedono prioritaria attenzione”.

Continua a leggere

Senza categoria

Cuculi vince la prima prova nazionale di spada, Antoniou si piazza terzo

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 2 minuti

image_pdfimage_print
Frascati (Rm) – Il settore Gpg della spada è vivo più che mai. Nella prima prova nazionale andata in scena a Ravenna (in Emilia Romagna) nello scorso fine settimana, i piccoli atleti del Frascati Scherma si sono segnalati per alcune ottime prestazioni. Semplicemente strepitosa la prova di Emanuele Cuculi che al primo anno di “agonismo” sta mettendo in mostra qualità molto importanti. Nella categoria dei Maschietti, il classe 2012 ha sbaragliato la concorrenza e si è aggiudicato la vittoria bissando quando accaduto a Terni nella prima prova di qualificazione interregionale di qualche settimana fa. Ma sul podio ravennese è salito un altro tesserato frascatano, ovvero il greco Achilleas Antoniou che si è piazzato al terzo posto nella categoria Ragazzi. A completare un quadro davvero positivo per i giovani spadisti del Frascati Scherma ci ha pensato Giulia Marsigli che tra le Giovanissime è arrivata fino ai quarti di finale, concludendo con un notevole settimo posto. Nella stessa categoria da ricordare il 74esimo posto di Ludovica Corina, poi tra le Allieve da menzionare il 33esimo posto di Carlotta Pasqua, tra gli Allievi i piazzamenti di Flavio Pizzuti (125esimo) e Bernardo Corridori (188) e tra i Giovanissimi quelli di Lorenzo Triventi (99esimo), Flavio Pappadia (106) e Marzio De Riso (160).
Un’altra bella soddisfazione è arrivata dalla seconda prova Master che si è tenuta ad Ariccia: nella categoria 3 del fioretto, Maria Franca Col ha raggiunto un’ottima terza posizione grazie ad una prestazione molto proficua. Nella categoria 2 della stessa arma va segnalato il decimo posto di Claudia Lahmann.
Nell’ultimo week-end prima di Natale, non poteva mancare un appuntamento internazionale di prestigio per i giovani atleti del Frascati Scherma impegnati a Dormagen (in Germania) per una prova di Coppa del Mondo Under 20 di sciabola. Cinque gli atleti tuscolani protagonisti sulle pedane teutoniche e il miglior risultato individuale lo ha ottenuto Manuela Spica, capace di arrivare al settimo posto (a cui ha aggiunto anche il quinto posto di squadra), mentre Amelia Giovannelli e Francesca Burli si sono fermate rispettivamente al 43esimo e al 44esimo posto. Due buoni risultati anche nella prova maschile con Lupo Veccia Scavalli ottavo e Leonardo Tocci nono. Quest’ultimo ha partecipato anche alla prova squadre conquistando un bel secondo posto assieme agli altri azzurrini.



Continua a leggere

Senza categoria

Volpi trionfa in Coppa del Mondo, terzi posti per Palumbo e Mormile

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 2 minuti

image_pdfimage_print
Frascati (Rm) – Un fine settimana di podi internazionali per i “big” del Frascati Scherma. A Belgrado (in Serbia) si è tenuta una prova di Coppa del Mondo Assoluta di fioretto femminile e il club tuscolano ha potuto festeggiare il doppio trionfo di Alice Volpi: la senese ha vinto la prova individuale e quella a squadra, ma splendido è stato anche il terzo posto individuale di Francesca Palumbo che ha fatto parte anche della squadra azzurra che ha centrato il successo. Nella stessa prova vanno segnalati il 16esimo posto di Elena Tangherlini e poi le partecipazioni meno brillanti di Ana Beatriz Bulcao (92esima), Camilla Mancini (98) e Maria Marino (102). L’altro podio è arrivato da Orleans (in Francia) dove si è tenuto il Grand Prix Fie Assoluto di sciabola: Chiara Mormile ha ottenuto un ottimo terzo posto, mentre nella stessa prova femminile Benedetta Baldini ha chiuso 81esima, Lucia Lucarini 113esima e Sofia Ciaraglia 123esima. Nella prova maschile buon 14esimo posto di Riccardo Nuccio, mentre Michele Gallo ha chiuso 77esimo. A Tokyo (in Giappone) c’è stata una prova di Coppa del Mondo Assoluta di fioretto maschile con Daniele Garozzo che si è piazzato al quinto posto. A seguire Carlos Llavador (13esimo), Michael Siess (21esimo), Guillaume Bianchi (23), Guilherme Toldo (46), Damiano Rosatelli (48), Cedrik Serri (121) e Ignacio Breteau (144). Nella prova squadre gli azzurri (con Garozzo e Bianchi nel quartetto) sono saliti sul terzo gradino del podio. Tra gli appuntamenti internazionali va ricordata anche la prova del circuito europeo Cadetti di fioretto che si è tenuta a Cabries (in Francia) dove il risultato migliore l’ha ottenuto Mariavittoria Berretta, settima individuale e prima a squadre. Tra i ragazzi Manfredi Di Russo ha terminato 14esimo (e secondo a squadre) con Emanuele Iaquinta 68esimo.
Infine, rientrando in Italia, a Verona si è tenuta la prima prova nazionale Gpg di fioretto con tanti podi per il Frascati Scherma: tra i Maschietti trionfo di Davide Iaquinta, poi a seguire Niccolò Matola (13esimo), Valerio Orazi (33), Adriano Amadio (35), Alessandro Razzauti (38), Marco Simeoni (43), Giorgia Piras (59) e Thomas Gavazzi (100). Tra le Bambine Sveva Pasqualino 11esima e Giulia Furchì 57esima, tra i Giovanissimi Tommaso Monterosso 31esimo, Lorenzo Camplone 38esimo e Daniele Grelli 93esimo, mentre tra le Giovanissime Ludovica Furchì ha terminato nona con Beatrice Zani 14esima, Zoe Capitanelli 43esima, Giulia Lucciola 53esima, Angelica Carcione 77esima e Flavia Martinelli 78esima. Tra i Ragazzi Leonardo Papi quinto, Riccardo Mancini nono, Gabriele Dal Poz 57esimo, Andrea Pasculli 66esimo, Giovanni Tola 83esimo e Riccardo Cerotti 95esimo. Tra le Ragazze Maya Toti 14esima, Valeria Gneo 19esima e Agnese Rutigliano 47esima. Infine tra gli Allievi Davide Alteri quinto, Simone Minetti 13esimo, Damiano Pozzi 56esimo e Gianmarco Cecchi 89esimo, mentre tra le Allieve è arrivato il trionfo di Sofia Mancini con il quinto posto di Gloria Pasqualino, il 16esimo di Mariarosa Salvatore e il 45esimo di Asia Masi.



Continua a leggere

SEGUI SU Facebook

SEGUI SU Twitter

I più letti