1

ROMA: LA TERZA METROPOLITANA DIVENTA' REALTA'

Redazione

Roma – Sono partiti alle 5,30 del mattino, rispettivamente dai capolinea di Centocelle e Pantano-Monte Compatri, i primi treni della nuova Metro C, la terza linea metropolitana di Roma. Un piccolo intoppo ha coinvolto il primo convoglio partito dalla stazione di Centocelle: anche se "non c'e' stata alcuna interruzione del servizio", come precisa Atac, "il treno si e' fermato alcuni minuti per consentire la soluzione di un problema tecnico proprio per evitare limitazioni e completare la corsa", e "i passeggeri hanno raggiunto il capolinea senza bisogno di cambiare treno". – Inaugurati, dunque, i primi 13 chilometri della terza linea underground della capitale, lungo i quali sono presenti 15 stazioni tutte accessibili ai passeggeri a ridotta mobilita': Parco di Centocelle, Alessandrino, Torre Spaccata, Torre Maura, Giardinetti, Torrenova, Torre Angela, Torre Gaia, Grotte Celoni, Due Leoni/Fontana Candida, Borghesiana, Bolognetta, Graniti, Finocchio, Pantano/Montecompatri. L'intero tracciato si sviluppa parallelo alla via Casilina tra viale Palmiro Togliatti e il confine con il Comune di Montecompatri, correndo in gran parte sui preesistenti binari della Roma-Pantano. I treni sono dotati di tecnologia driverless, non hanno conducente e sono controllati da una postazione remota presente nel deposito di Graniti; partiranno ogni giorno, dalle 5,30 alle 18,30, ogni 12 minuti, ma orari e frequenze sono temporanei in attesa dell'estensione a tutta la giornata. Con l'apertura della Metro C viene potenziata la rete dei bus di superficie, con l'attivazione della linea 50 Express che permette ai viaggiatori, una volta arrivati a Parco di Centocelle, di raggiungere Termini e il centro della citta'. "L'apertura della Metro C fa fare alla nostra città un passo avanti fondamentale per avvicinare il  quadrante est. – Dichiara Paolo Masini, assessore allo Sviluppo delle Periferie, Infrastrutture e Manutenzione Urbana di Roma Capitale – Grazie all'impegno di Roma Capitale, – prosegue Masini – in primo luogo dell'assessore Improta, e alla determinazione del sindaco Marino, si accorcia la distanza con una zona di Roma che per noi rappresenta una priorità massima. La nuova linea della Metro C attraversa quartieri su cui siamo impegnati da molti mesi in una delicata opera di 'ricucitura' del tessuto sociale, culturale e urbano, anche e soprattutto attraverso l'ascolto e il confronto costante con le associazioni di cittadini, i comitati di quartiere, le parrocchie e le altre realtà impegnate sul territorio, con un programma di interventi che già nelle prossime settimane grazie alla collaborazione di tutti gli assessorati farà vedere importanti risultati sul tema del decoro e dell'illuminazione. Oggi, con l'inaugurazione della metro, questo lavoro corre anche sui binari. – L’assessore conclude – Ci piace immaginare questa nuova opera come l'"ago" per il rammendo di questo territorio".