ROMA, UN POSTO AL CALDO PER GLI AMICI A QUATTRO ZAMPE

Redazione

Cosi' i canili a Roma decidono di proteggere cuccioli e cani in difficolta' per sottrarli al freddo. Lo annunciano l' assessore all'ambiente Marco Visconti e il consigliere capitolino Monica Cirinna'. I cuccioli e i cani piu' in difficolta' potranno essere ospitati anche negli ambulatori e le gabbie piu' esposte saranno protette con bandoni e teloni impermeabili fermo restando che i cani in condizioni piu' critiche rimarranno ospiti nelle abitazioni dei volontari




CIAMPINO AEROPORTO, NUOVO VOLO ROMA – BUDAPEST

Redazione

Tutte le compagnie aeree low cost all'assalto di Budapest. La capitale dell'Ungheria – anzi il suo aeroporto – ha da pochi giorni perso uno dei vettori principali, la Malev, che ha dichiarato fallimento. Di proprietà dello Stato ungherese, il vettore è stato costretto a lasciare a terra i passeggeri dopo l'intimazione da parte dell'Unione Europea al pagamento di circa 200 milioni di euro per le sovvenzioni statali. Impossibilitata a pagare il debito, la compagnia ha dichiarato fallimento. Come in un effetto domino, si sono scatenate una serie di conseguenze importanti per il mercato aereo, in particolare per quello legato a Budapest.

Wizz Air è stata una delle prime a decidere di investire sulla città, così come la Ryanair che ha immediatamente lanciato il volo Bergamo Orio al Serio – Budapest.

Appena un giorno dopo quest'annuncio, il vettore low cost ha deciso di lanciare un nuovo collegamento dall'Italia: dal 21 febbraio 2012 ci sarà il collegamento Roma-Budapest, dall'aeroporto romano di Ciampino. Per quanto riguarda gli orari, la partenza dall'Ungheria sarà alle ore 20 con arrivo a Roma alle 21:45 mentre da Roma la partenza è prevista per le 22:10 con arrivo alle 23:55. Il prezzo lancio per questa nuova rotta è di € 9,99. Con il Roma-Budapest passano a 51 i collegamenti operati dalla Ryanair dall'aeroporto di Ciampino. Infine ecco una guida turistica di Budapest, dove prendere spunto per una vacanza nella capitale ungherese: cosa fare, cosa vedere, i principali monumenti e le bellezze di una delle capitali più affascinanti del Vecchio Continente.
 




ROMA, DELIZIE AL DE RUSSIE NEL GIARDINO DEGLI INNAMORATI

Redazione

Per il giorno degli innamorati c’è un classico che non tramonta mai: la cena a lume di candela. Se all’intimità dell’atmosfera unite anche la spettacolare cornice di un giardino ottocentesco e un menu firmato per l’occasione dal celebre chef Fulvio Pierangelini, non potete mancare all’appuntamento proposto da “Le Jardin de Russie”.
Recentemente rinnovato con un look sobrio ed elegante specificatamente creato dalla interior designer Olga Polizzi, il ristorante è ubicato all’interno dell’Hotel de Russie di Roma, in pieno centro storico, aperto ogni giorno a pranzo e a cena. Per il long week-end di San Valentino la proposta è quella di una cena sofisticata nel pieno rispetto della tradizione italiana. In apertura, il bar manager del de Russie, Massimo D’Addezio, propone il “Coup de coeur”, un welcome cocktail creato da una combinazione di champagne, crème de mures e liquore Saint Germain. L’itinerario culinario, con un menù a 95 euro a persona bevande escluse, prevede invece una doppia scelta tra antipasti, primi e secondi:  Insalata di Gamberi e Puntarelle, Salsa agli Agrumi o Tartare di Manzo con Carciofi e Crema alla Senape; Risotto, Fili di Zafferano con Ostriche, Asparagi e Tartufo Nero o Ravioli di Broccoletti con Burrata e Tartufo Nero; San Pietro Speziato con Verdure Caramellate o Tagliata di Fassone, Radicchio Tardivo, un Gioco di pepi. Per concludere in dolcezza la serata, la Crema Caramellata alla Violetta e Petali di Rosa ed il Biscotto Fondente al Cioccolato, Gelato al Frutto della Passione saranno le superbe tentazioni in grado di vezzeggiare i palati più raffinati.




FRASCATI, RESTAURATI DIPINTI MURALI DI VILLA SORA

Redazione

Completato il restauro dei dipinti murali di Villa Sora a Frascati, complesso nobiliare risalente al 1570 e oggi Istituto scolastico retto dai Padri Salesiani. L’assessore alle Attività produttive di Roma Capitale, Davide Bordoni, ha visitato questa mattina Villa Sora. Gli interventi sono iniziati nell’anno 2008-2009 e sono stati realizzati, sotto l’alta sorveglianza della Soprintendenza ai Beni storico-artistici ed etnoantropologici del Lazio, dagli studenti del corso triennale di restauro del dipinto della Scuola Arti Ornamentali di Via San Giacomo, una delle quattro scuole d’arte e dei mestieri di Roma Capitale. I lavori della villa, che fa parte del novero delle dieci cosiddette “Ville Tuscolane”, sono stati resi possibili grazie a una convenzione tra l’Istituto Salesiano e la Scuola di Arti Ornamentali: la decorazione pittorica della sala, eseguita a tempera e risalente almeno alla prima metà del XVIII secolo, presentava un avanzato stato di degrado dovuto a infiltrazioni di umidità, distacchi dell’intonaco e attacchi microbiologici. Gli allievi hanno ricostruito, con la tecnica “a tratteggio”, le parti mancanti, restaurato le decorazioni originarie e risolto il problema della conservazione dell’affresco, restituendo infine una superficie pittorica cromaticamente omogenea, senza discrepanze tra volta e pareti. “La formazione – ha dichiarato Bordoni – non è solo quella che si fa dentro le mura di un’aula, ma è anche impegno ed esperienza sul campo; quello realizzato dagli allievi della Scuola Arti Ornamentali è stato un lavoro estremamente complesso che, oltre a restituire alla cittadinanza un capolavoro di inestimabile valore storico e artistico, rappresenta un’esperienza fondamentale nel processo formativo e professionale di questi ragazzi. Le Scuole di Arti e Mestieri di Roma Capitale sono una risorsa a disposizione di quanti vogliano specializzarsi in mestieri tradizionali e artigianali che oggigiorno sono un valore aggiunto per essere più competitivi in un mercato del lavoro che richiede figure sempre più performanti; per questo stiamo investendo e crediamo nel futuro delle 4 scuole, che ogni anno formano oltre mille figure professionali giovani e altamente qualificate”.




DA SORA A ROMA, IANNONE CURA SEMPRE LE ANIME MA DA ARCIVESCOVO

Redazione

Cambio di sede per l'amato Vescovo di Sora. Il Papa ha nominato Vicegerente della diocesi di Roma, conferendogli la dignità di Arcivescovo, Mons. Filippo Iannone, finora Vescovo della diocesi di Sora-Aquino-Pontecorvo. Mons. Filippo Iannone assumerà il suo nuovo servizio pastorale a Roma, già da venerdì prossimo 3 febbraio ma, fino alla nomina del nuovo vescovo, continuerà a guidare la Chiesa di Sora-Aquino-Pontecorvo.




ROMA CRIMINALITA' A BRAVETTA: 64 ENNE UCCISO A COLPI DI PISTOLA

Redazione

Roma si tinge ancora di rosso con un nuovo omicidio. In via del Fontanile Arenato 310, a Bravetta, un uomo di 64 anni è stato ucciso a colpi di pistola all’interno del garage condominiale della sua abitazione. L'uomo, che si chiamava Antonio Maria Rinaldi ed era originario di Salerno, aveva precedenti per droga. Era seduto a bordo della sua Smart quando è stato raggiunto da una serie di colpi di pistola, dei quali il più fatale, uno alla testa, ne ha causato il decesso. L’omicidio è avvenuto intorno alle 14,15. A colpirlo sarebbe stato un uomo incampucciato che poi è scappato. Alle indagini partecipano uomini del commissariato Monteverde e della squadra mobile della Capitale. A chiamare le forze dell'ordine è stato un passante che ha sentito gli spari.

“È uno scontro che possiamo e dobbiamo vincere, come dimostrano i risultati di tutte le operazioni condotte dalle forze dell’ordine e della magistratura in questi ultimi mesi”, ha dichiarato il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ricordando l’operazione di oggi contro il clan dei Casamonica. Il primo cittadino ha assicurato che “Roma vincerà questa sfida: ogni forma di criminalità presente nella nostra città deve sapere che non avrà né tregua né scampo rispetto all’azione combinata di tutte le istituzioni che non si devono dividere, che non devono perdersi in polemiche sterili, ma che devono affermare il controllo dello Stato in tutto il territorio cittadino”.




DURO COLPO ALLA CRIMINALITA’ ORGANIZZATA. POLIZIA E CARABINIERI IMPEGNATI IN 39 ARRESTI DI ESPONENTI DEL CLAN CASAMONICA

Redazione 

Maxi operazione di Polizia di Stato e Carabinieri in corso a Roma. Sono 39 le ordinanze di custodia cautelare in carcere che gli uomini del Comando Provinciale dei Carabinieri e della Questura di Roma stanno eseguendo a carico di altrettanti esponenti del Clan dei Casamonica. L’accusa è di associazione finalizzata al traffico di stupefacenti. Per la distribuzione delle dosi era stato organizzato un vero e proprio sistema “a pedaggio”, con check point per pagamento e ritiro dosi, che si articolava su due strade parallele nella zona sud-est della Capitale. In corso anche sequestri di beni. L’area interessata dalle catture è stata cinturata da centinaia di uomini per impedire possibili fughe. Due elicotteri stanno sorvolando la zona mentre sono in corso perquisizioni di un’intera area residenziale nelle disponibilità del clan, anche con le Unità cinofile. Le indagini sono state coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Roma.




MADE IN ITALY, PER MINISTRO CATANIA TEMPI MATURI PER DDL SU DIFESA ALIMENTARE

Redazione

''Il convegno di oggi ha messo in evidenza questioni cruciali sulle quali riflettere per rendere ancora piu' incisiva la lotta alla contraffazione agroalimentare e al cosiddetto Italian sounding. Il prezioso lavoro della Commissione parlamentare e i contributi che ho ascoltato oggi mi convincono del fatto che ci siano tutti i presupposti e le condizioni necessari per lavorare a un'ipotesi di disegno di legge a tutto tondo in difesa del Made in Italy''. Cosi' il ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali, Mario Catania, e' intervenuto alla presentazione della relazione sulla contraffazione nel settore agroalimentare, realizzata dalla Commissione parlamentare di inchiesta sui fenomeni della contraffazione e della pirateria in campo commerciale, che si e' svolta questa mattina a Roma presso la sede della Coldiretti.

''Ci tengo a ribadire che, per quanto riguarda il contrasto ai fenomeni di contraffazione, non siamo all''anno zero', ma anzi sono stati conseguiti obiettivi fondamentali negli ultimi 20-30 anni, sia a livello nazionale che comunitario.

L'Italia – ha aggiunto – vanta una legislazione avanzata e si avvale dell'encomiabile operato di organismi quali il Nucleo antifrodi dei Carabinieri-Nac, il Corpo forestale dello Stato e l'Ispettorato centrale della tutela della qualita' e repressione frodi dei prodotti agroalimentari (Icqrf). Ma dovendo fare i conti con una realta' estremamente complessa e variegata, dobbiamo mettere in campo delle risposte articolate per far fronte a illeciti profondamente diversi tra loro. Credo che sia necessario pensare inoltre ad alcune delle proposte emerse oggi come, ad esempio, l'interdizione dall'attivita' per i soggetti che hanno trasgredito in materia di contraffazione.

Una simile misura costituirebbe un deterrente maggiore rispetto, per esempio, alla semplice sanzione pecuniaria. Non possiamo dimenticare che la vera vittima, oltre al consumatore, e' proprio l'agricoltore italiano che deve essere messo invece al riparo da questi illeciti''.

 




GRAVE INCIDENTE SUL RACCORDO ANULARE, PERDONO LA VITA 5 RAGAZZI

Redazione

Cinque ragazzi tra i 20 e i 25 anni hanno perso la vita in un incidente stradale stanotte intorno alle 2.00 sul Grande raccordo anulare di Roma. Un camion ha travolto un auto ferma per un guasto nella corsia di emergenza all'altezza dell’uscita Ardeatina, colpendo anche una vettura della polizia stradale che stava prestando assistenza al primo veicolo. Le cinque vittime sarebbero tutti gli occupanti della Citroen C1, schiacciata dal mezzo pesante che trasportava una cella frigo. Le vittime sono state trasportate all'ospedale Sant'Eugenio. Entrambi gli agenti della polizia stradale sono rimasti feriti ma non gravemente.




ROMA, TROVATO UNO DEI DUE MAGREBINI CHE HA COMMESSO L'OMICIDIO DI ZENG E SUA FIGLIA

Redazione

È stato trovato impiccato uno dei due nordafricani ricercati per la rapina nella quale furono uccisi il 4 gennaio il 34enne Zhou Zeng e sua figlia, Joy, di 6 mesi. Il corpo del magrebino è stato scoperto in un casolare al chilometro 14 di via Boccea e la conferma della sua identità è avvenuta tramite l'esame delle impronte digitali. Le ricerche delle forze dell’ordine per trovare i due rapinatori non si sono mai fermate dalla sera del 4 gennaio. Gli investigatori avevano la certezza che i due avessero già colpito con rapine analoghe altri commercianti cinesi, sempre nella stessa zona, il quadrante sud est della Capitale.




ROMA: VILLA CARPEGNA RIAPERTA AL PUBBLICO

Redazione

Oltre mille persone persone questa mattinahanno presenziato alla cerimonia di riapertura di Villa Carpegna, il parco nel quartiere Aurelio di Roma restituito alla citta' dopo i lavori di riqualificazione durati 7 mesi. La secentesca villa cardinalizia e' stata recuperata secondo quanto previsto nei disegni originari, con l'installazione di nuovi arredi per la fruizione e il restauro, con la collaborazione della Sovrintendenza, delle tre fontane storiche.

All'inaugurazione sono intervenuti il sindaco di Roma Gianni Alemanno, l'assessore capitolino all'ambiente Marco Visconti, il presidente del XVI Municipio Daniele Giannini e l'ex assessore all'ambiente Fabio De Lillo.

Grazie a un investimento di 540mila euro stanziati dal dipartimento Ambiente del Campidoglio, sono stati messi in campo interventi che riguardano le alberature, i viali, l'impianto di irrigazione, le scalinate, cestoni e panchine che riproducono i disegni ottocenteschi dell'architetto Andre'. Gruppi di volontari vigileranno sulla sicurezza e il decoro del parco, per segnalare fenomeni di abusivismo e vandalismo. Circa un migliaio di persone questa mattina hanno partecipato alla cerimonia di riapertura di Villa Carpegna, il parco nel quartiere Aurelio di Roma restituito alla citta' dopo i lavori di riqualificazione durati 7 mesi.

La secentesca villa cardinalizia e' stata recuperata secondo quanto previsto nei disegni originari, con l'installazione di nuovi arredi per la fruizione e il restauro, con la collaborazione della Sovrintendenza, delle tre fontane storiche. All'inaugurazione sono intervenuti il sindaco di Roma Gianni Alemanno, l'assessore capitolino all'ambiente Marco Visconti, il presidente del XVI Municipio Daniele Giannini e l'ex assessore all'ambiente Fabio De Lillo. Grazie a un investimento di 540mila euro stanziati dal dipartimento Ambiente del Campidoglio, sono stati messi in campo interventi che riguardano anzitutto le alberature, i viali, l'impianto di irrigazione, le scalinate, cestoni e panchine che riproducono i disegni ottocenteschi dell'architetto Andre'. Gruppi di volontari vigileranno sulla sicurezza e il decoro del parco, per segnalare fenomeni di abusivismo e vandalismo.

Soddisfatto il senatore del Pdl Stefano De Lillo: "Dopo anni di incuria e di abbandono Villa Carpegna e'stata riportata all'antico splendore, grazie ad un importante intervento di riqualificazione dei giardini e alla valorizzazione delle specie arboree presenti. Esprimo il mio plauso per l'iniziativa dell'amministrazione comunale – ha spiegato De Lillo – con il quale viene restituito alla citta' un gioiello ambientale ricco di eccellenze paesaggistiche e architettoniche"