1

RACING CLUB CALCIO, JUNIORES – CIPRIANI: «ORGOGLIOSI DEI NOSTRI RAGAZZI IN PROVA AL LANCIANO»

Redazione

Ardea (Rm) – La Juniores Primavera del Racing Club gonfia il petto. Due ragazzi classe 1997 del gruppo di mister Massimo Cipriani, la punta Mario Ferrari e il centrocampista centrale Matteo Gallo, stanno per ultimare una tre-giorni di allenamenti con la Primavera della Virtus Lanciano, compagine di serie B. «Per Mario si tratta della seconda esperienza di questo tipo, dopo quella fatta col Perugia. Segno che il nostro gruppo sta lavorando bene e che ci sono elementi interessanti anche per club professionistici» sottolinea Cipriani. A Lanciano sono andati anche i classe 2000 Samuel Silvi, Matias Pellegrini e Nicolas Pezone che si sono allenati con gli Allievi Nazionali e i classe 2001 Alessandro Mizzoni, Gabriel Peluso, Nicolas Alfaro e Rinaldo Di Carlo che sono stati assieme ai Giovanissimi Nazionali del club abruzzese. Tornando alle questioni della Juniores, la squadra di Cipriani ha battuto con un netto 7-0 interno la Roma VIII grazie ai gol di Ferrari, Cento, Paciotti, Terzini e alla tripletta di Recupero. «Questo è un ragazzo del gruppo Allievi – racconta Cipriani – che io conosco già per averlo allenato un paio di stagioni fa. Lui, Felici e Baldazzi erano con noi nell’ultimo turno di campionato: sono elementi interessanti che hanno dimostrato di poter stare col gruppo Juniores. La partita con la Roma VIII? Nel primo tempo eravamo avanti di un solo gol, all’andata addirittura stavamo perdendo dopo 45’. Poi nel secondo tempo, in entrambe le occasioni, abbiamo cambiato marcia». Il primo posto non sembra alla portata della Juniores Primavera. «Ma siamo matematicamente ai play off e questo è già un buon risultato – dice Cipriani – A questo gruppo manca un po’ di esperienza per categorie importanti, comunque siamo molto contenti di come si stanno comportando questi ragazzi». Nel prossimo turno si va a Nettuno per sfidare il Cretarossa. «Loro sono ultimi e non è sicuro nemmeno che si presentino – racconta Cipriani – Non è semplice preparare una gara così, ma vale sempre tre punti e dovremo essere concentrati per non commettere errori. Successivamente avremo un turno di riposo e poi la sfida all’attuale capolista, la Roma Sei».
 




RACING CLUB, CHIRICO (GIOVANISSIMI REGIONALI B): «LA CLASSIFICA? NON FACCIAMO CALCOLI»

Redazione

Ardea (Rm) – I Giovanissimi regionali B del Racing Club hanno preso davvero un bel passo. Nell’ultimo turno la squadra affidata da fine dicembre a mister Marco Chirico ha piegato il Latina per 1-0 (rete decisiva di Di Carlo dopo una decina di minuti) centrando il terzo successo consecutivo e arrampicandosi al sesto posto in classifica al pari del Centro Sportivo Primavera. «Di fronte avevamo una squadra forte che non a caso occupava il secondo posto prima del match contro di noi, ma i ragazzi hanno iniziato molto bene giocando un primo tempo di ottimo livello. Nel secondo gli ospiti hanno rischiato di più cercando di far valere le loro qualità, ma il mio gruppo ha lottato su tutti i palloni e alla fine credo abbia meritato la vittoria». Nel prossimo turno il Racing si recherà a Velletri, sul campo di una squadra che è addirittura a -1 in classifica e che ha 120 gol sul groppone. «Il suggerimento che ho già dato ai ragazzi è quello di preparare la partita guardando la graduatoria al contrario. Guai a noi se sottovalutiamo l’impegno, non sappiamo che tipo di squadra avremo di fronte – dice Chirico – e abbiamo tutto da perdere. Tra l’altro nessuno vince le partite prima di giocarle, ma bisogna comunque dimostrare sul campo la propria superiorità anche perché la vittoria contro il Velletri varrebbe tre punti come quella di domenica scorsa con il Latina». Chirico, al momento del suo approdo sulla panchina del Racing, aveva chiaramente detto di non pensare alla classifica. Certo, dopo due mesi di lavoro la squadra ha scalato posizioni, è tranquilla per ciò che concerne la salvezza e tutto sommato è a “soli” sei punti dal Latina stesso. «I risultati sono il frutto del lavoro settimanale: sono molto soddisfatto delle risposte che mi stanno dando i ragazzi – rimarca Chirico – sia dal punto di vista mentale che dell’impegno. Il pensiero di salire ancora c’è, ma bisogna ragionare gara dopo gara, senza fare troppi calcoli o fissare obiettivi».
 




RACING CLUB, DUE GIOVANISSIMI AL TORNEO DELLE REGIONI – TOVALIERI: «UN ENORME PIACERE»

Redazione

Ardea (Rm) – Il Racing club sarà al “Torneo delle Regioni”. L’ufficialità è arrivata dalle convocazioni del Comitato regionale del Lazio: nella categoria Giovanissimi ci saranno i “cobretti” Samuel Silvi e Luigi Manasse, entrambi classe 2000. Perché “cobretti”? Facile intuirlo: i ragazzi fanno parte del gruppo regionale che sta facendo benissimo nella sua categoria sotto la guida di mister Sandro Tovalieri, per tutti il “Cobra” nella sua lunga carriera da giocatore professionista. «E’ un piacere enorme e una grande soddisfazione che due nostri ragazzi possano partecipare a un torneo di tale prestigio – spiega Tovalieri -, il merito di questa convocazione va tutto a loro che si sono sacrificati e hanno lavorato tantissimo». Il tecnico presenta più nel dettaglio i due ragazzi. «Silvi è il capitano dei Giovanissimi, un difensore centrale che ha buona tecnica ed è bravo nell’anticipo. E’ un vero e proprio “prodotto Racing” visto che da anni è con noi e ormai è uno dei punti di forza del suo gruppo. Deve limare qualche piccolo difetto com’è ovvio che sia per un ragazzo nemmeno quindicenne, ha un carattere esuberante, ma la fascia gli ha sicuramente conferito maggiori responsabilità e l’ho visto più maturo in questa stagione. Manasse è un portiere arrivato quest’anno dall’Aprilia dove aveva giocato nei Nazionali. Dal primo momento che lo abbiamo visto, abbiamo capito che aveva delle qualità, ma è arrivato al Racing con grande umiltà e si è messo in gioco con l’altro bravo portiere del gruppo Giovanissimi, Yuri Gallo. Quando gli è capitato di star fuori, non ha mai creato problemi, ha un forte spirito di gruppo e tecnicamente, avendo un gran fisico, è molto abile nelle uscite alte anche se a volte – sorride Tovalieri – è un po’ troppo sicuro nel giocare la palla coi piedi. Il lavoro fatto con il nostro preparatore Emiliano Peluso, comunque, sta dando i suoi frutti». I Giovanissimi regionali di Tovalieri sono stati gli unici a giocare gare ufficiali nello scorso fine settimana. «Lo scontro diretto ad Aprilia non è andato bene (1-3, ndr), ma la classifica rimane corta e vede Sermoneta a +3 e Aprilia stessa a +1. Non era previsto che lottassimo per il vertice – conclude il “Cobra” -, ma a questo punto ce la vogliamo giocare fino alla fine».
 




L’ARSENAL “SCEGLIE” ANCORA IL RACING CLUB, IL GRANDE EVENTO PREVISTO PER IL 2 E 3 MAGGIO

Redazione

Ardea (Rm) – Il Racing club continua nel suo vertiginoso percorso di crescita, soprattutto a livello di settore giovanile. Oltre alla competitività raggiunta da quasi tutti i gruppi dell’agonistica, la società del presidente Antonio Pezone e del direttore tecnico Sandro Tovalieri è ormai sempre più riconosciuta come club di qualità per il suo lavoro sul settore di base. In quest’ottica può essere interpretata la scelta dell’Arsenal Soccer Schools che, come l’anno scorso, terrà il suo “Arsenal Day” presso il centro sportivo “La Pineta dei Liberti”, quartier generale del Racing Club. La manifestazione, come da spiegazione del club britannico sul sito ufficiale, «è rivolta alle migliori Scuole calcio del centro-sud Italia». L’appuntamento è fissato per il 2 e 3 maggio e il direttore sportivo Marco Ridolfi non nasconde la propria soddisfazione. «Per il secondo anno consecutivo ospiteremo questo importante evento e ovviamente siamo orgogliosi di dare questa opportunità non solo ai nostri tesserati, ma a tutti quelli delle altre società che volessero partecipare. Nella passata stagione l’Arsenal Day ottenne un buon successo, speriamo di poter replicare e migliorare ancora, d’altronde il costo di iscrizione è davvero risibile». L’evento è aperto a tutti gli atleti dai 6 ai 15 anni che desiderano scoprire le metodologie di allenamento del club londinese e prevedrà (in entrambe i pomeriggi) tre ore circa di allenamento coordinato dagli istruttori dei Gunners (alcuni provenienti direttamente dall’Inghilterra, altri che lavorano in Italia per il club londinese) a partire dalle 14 al termine del quale verrà rilasciato un certificato ufficiale Arsenal Soccer Schools per tutti gli iscritti. «Il campo sarà diviso in “stazioni” – spiega Ridolfi – e verranno fatti giochi di reazione, sessioni di tecnica, tiri, passaggi e dribbling, oltre a delle mini partite. Un modo come un altro per conoscere un po’ più da vicino le metologie di lavoro di un grande club mondiale».
Intanto, il settore agonistico del Racing è rimasto quasi totalmente a riposo (e lo stesso accadrà in questo fine settimana). Hanno fatto eccezione i Giovanissimi regionali di mister Tovalieri che non sono andati oltre il 2-2 interno con il Gaeta in una gara in cui sono stati pure sul doppio vantaggio. Il Racing, comunque, continua a guidare la classifica e cercherà sin dal prossimo match di mettere alle spalle questa piccola delusione. 
 




ARDEA, LITORALE: FALSE CONCESSIONI PER DEMANIO MARITTIMO

di Matteo La Stella

Ardea (RM) – Dalle prime ore della mattina di martedì  è in corso una vasta operazione di polizia da parte degli uomini della Guardia Costiera Direzione Marittima del Lazio alla ricerca di materiale probatorio che confermi la falsificazione di atti concessori del demanio marittimo sul litorale di Ardea. Il provvedimento di perquisizione e sequestro, emanato dalla Procura della Repubblica di Velletri ha innescato una serie di controlli a carico di soggetti, società, studi professionali e consorzi nei comuni di Velletri, Ardea ed Anzio.

A dare l'allarme sarebbero stati gli uomini dell'Ufficio locale della Guardia Costiera di Torvajanica, insospettiti dalla presenza di documenti non in regola durante i controlli agli stabilimenti balneari nella zona di competenza. È stata questa la scintilla che ha innescato l'operazione che vede impegnate 7 differenti squadre della Guardia Costiera sul territorio, dai comandi di Civitavecchia, Roma-Fiumicino ed Anzio, manovrati dalla Direzione Marittima in qualità di regista.

Aspettando l'esame della documentazione affidata all'Autorità Giudiziaria, la Guardia Costiera non esclude lo sviluppo di altre operazioni investigative, nell'area a sud della Capitale, per scongiurare la mala-gestione del demanio turistico-ricreativo.




ARDEA – TOR SAN LORENZO, PAPAVERI E PISTOLA: ARRESTATE 2 PERSONE

Redazione
Ardea / Tor San Lorenzo (RM) – Due arresti e numerose persone identificate è il bilancio di un’attività controllo effettuata dai Carabinieri della Compagnia di Anzio, l’altra sera, nei territori di Ardea e Tor San Lorenzo.
I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Anzio hanno arrestato un 47enne indiano, incensurato e gestore di un’attività commerciale nella zona, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di oltre 600 capsule di papaveri da oppio, per un peso complessivo di circa 3,5 Kg.
Secondo le analisi di laboratorio le capsule avrebbero fruttato oltre 1780 dosi droganti a base di morfina. Erano suddivise in buste appositamente sigillate e già pronte per essere immesso sul mercato.

I militari, avendo avuto sentore dell’attività illecita condotta dall’indiano sotto banco, hanno deciso di effettuare una perquisizione, sia personale che domiciliare, rinvenendo e sequestrando l’ingente quantitativo di bulbi di papavero. Ogni fiore essiccato è di fatto il ‘contenitore’ di una piccola dose di sostanza stupefacente. Una volta svuotato del suo liquido e dei semi, mantiene delle tracce di oppio e può essere masticato, fumato o utilizzato per preparare ‘infusi’; la sostanza che si ricava produce gli effetti della morfina e/o eroina. Si tratta, in pratica, di una droga vera e propria che, considerato il basso costo, è in voga soprattutto fra i cittadini extracomunitari, ma non è escluso che ad acquistare le capsule siano anche cittadini italiani.

I Carabinieri della Stazione di Marina Tor San Lorenzo, invece, nella stessa serata hanno arrestato un 68enne italiano, originario della provincia di Viterbo e con diversi precedenti penali, per la detenzione illegale di una pistola con relativo munizionamento.
Intervenuti per un’accesa discussione tra l’uomo e la moglie, che però abita in un altro appartamento dello stesso stabile, i militari hanno deciso di perquisire la casa.

Nascosta nella camera da letto dell’abitazione dell’uomo, i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato una pistola a tamburo cal. 6 marca Flobert, con all’interno nr. 4 cartucce dello stesso calibro, detenuta senza alcun titolo autorizzativo.

Entrambi gli arrestati, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Velletri, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida. Nelle stesse ore altre pattuglie della Stazione di Tor San Lorenzo e della Tenenza di Ardea hanno eseguito diversi controlli amministrativi, anche con l’ausilio dell’Asl, presso alcuni locali del luogo, nonché elevato diverse contravvenzioni per violazioni al Cds ed identificato numerose persone.

 




RACING CLUB, JUNIORES PRIMAVERA – CIPRIANI: «TRE SETTIMANE PER PREPARARE LA SFIDA COL TIME SPORT»

Redazione

Ardea (Rm) – La Juniores Primavera del Racing Club arriva alla (lunga) pausa decisa dal Comitato regionale da terza in classifica, dietro alla capolista Time Sport e alla Roma Sei. La squadra di mister Massimo Cipriani, nel turno di sabato scorso, ha sconfitto con un tennistico 6-0 interno la malcapitata formazione della Dna Sporting School, squadra di bassa classifica. «E’ stata una buona prestazione da parte dei miei ragazzi – sottolinea l’allenatore -. Siamo andati a segno nel primo tempo con Cento, un rigore di Gallo e Ferrari, poi nella ripresa un altro penalty firmato da Serafini e le reti di La Pietra e Casella hanno completato il tabellino». Sei marcatori diversi su altrettanti reti segnate sono motivo di ulteriore soddisfazione per un allenatore. «Vuol dire che c’è unità di gruppo e che posso disporre di diversi elementi validi – conferma Cipriani – e non è un caso che sabato c’erano in campo alcuni giocatori che hanno avuto meno spazio finora. Sono contento soprattutto della risposta fisica che ho avuto dalla squadra, tra l’altro all’andata con lo stesso avversario vincemmo 2-0 e sciupammo tante occasioni da rete. Questo è il segnale che i ragazzi sono diventati anche più cinici rispetto alla prima parte di stagione». Ora arriva uno stop di tre settimane. «La pausa non è certamente il massimo e noi cercheremo di tenerci allenati disputando alcune amichevoli – sottolinea Cipriani – anche perché il 21 febbraio prossimo ce la dovremo vedere con il Time Sport primo della classe. All’andata, in casa nostra, una serie di episodi negativi ci condannò alla sconfitta, ma sono convinto che i ragazzi possano dare molto fastidio all’avversario e sono curioso di vedere quale sarà la loro risposta contro una squadra di spessore che aveva almeno tre o quattro giocatori di ottimo livello. Abbiamo quattro punti di svantaggio in classifica, è chiaro che si tratta di una gara decisiva per il primo posto del girone». A cui, però, Cipriani non dà un peso fondamentale. «Raggiungere la vetta alla fine della stagione, in realtà, dà solo il vantaggio di giocare un turno in meno di play off – ricorda Cipriani -, ma è chiaro che ci farebbe piacere arrivare in alto».
Intanto il Racing Club sta organizzando la prima edizione del torneo “Frankie Garage” che si disputerà dal 15 maggio al 15 giugno e coinvolgerà tutte le categorie dagli Allievi ai Pulcini 2006. Le società che volessero aderire devono dare conferma entro il 15 marzo, le squadre professionistiche giocheranno sotto età.




RACING CLUB, GIOVANISSIMI REGIONALI AL COMANDO – TOVALIERI: «SIAMO PRIMI CON MERITO»

Redazione

Ardea (Rm) – Un gol di Bilussa a dieci minuti dalla fine del match interno contro il Sermoneta, ex capoclasse, ha consegnato la vetta ai Giovanissimi regionali del Racing Club. I ragazzi di Sandro Tovalieri hanno sfoderato l’ennesima ottima prova della stagione, vincendo uno scontro diretto fondamentale. «E’ stata una gara combattuta, equilibrata, in cui gli avversari hanno fatto qualcosa di più nel primo tempo – spiega Tovalieri -, ma poi nella ripresa siamo andati nettamente meglio noi, creando alcune importanti occasioni e vincendo la gara con merito. Tra l’altro avevamo alcune defezioni e in campo c’erano tre ragazzi del 2001». Il primo posto in classifica, comunque, cambia poco i giudizi sul gruppo di Tovalieri. «I ragazzi stanno facendo un grande campionato – dice il “Cobra” – perché eravamo partiti principalmente con l’ambizione di salvarci al più presto e quindi siamo chiaramente oltre le previsioni. Ora, però, siamo lassù con pieno merito e faremo di tutto per cercare di arrivare fino in fondo. Le concorrenti più pericolose? Direi lo stesso Sermoneta e l’Aprilia, entrambe a due punti di distanza». Nel prossimo turno il Racing club dovrò evitare di scivolare sulla classica “buccia di banana” che il calcio, ogni tanto, si diverte a mettere tra i piedi delle squadre più forti. «Saremo ospiti del Città di Nettuno che finora non è riuscito a conquistare nessun punto. Sulla carta non dovrebbero esserci problemi, ma in queste gare la squadra più forte ha tutto da perdere. Sono fiducioso, comunque, che i ragazzi giocheranno anche questo match con la massima attenzione perché ora non si possono commettere errori. Hanno dimostrato maturità e intelligenza nel corso di tutta la stagione e per questo sono ottimista in vista del prossimo incontro». Per Tovalieri, infine, ci sarà un “aggravio” di fatica (e di responsabilità) da qui alla fine della stagione: il Racing club gli ha affidato anche la guida degli Allievi regionali fascia B, anche loro primi in classifica. Tovalieri sarà affiancato da Maurizio Chio e la coppia sostituirà l’ex allenatore Giacomo Celentano.
 




RACING CLUB, CELENTANO (ALLIEVI REG. B): «IL DERBY? AFFRONTIAMOLO CON SERENITÀ»

Redazione

Ardea (Rm) – Sono sempre primi in classifica gli Allievi regionali B del Racing club. I ragazzi di mister Giacomo Celentano, ormai, non sono più una sorpresa: nell’ultimo turno si sono sbarazzati del Tor de’ Cenci (in campo esterno) col punteggio di 4-1. La parte del leone l’ha fatta Finestauri, autore di una fantastica tripletta, mentre Moscovici ha arrotondato il risultato. «Siamo andati avanti sul 2-0 nel primo tempo – dice Celentano -, poi abbiamo colpito due pali e una traversa e sciupato numerose occasioni. Sull’unica disattenzione gli avversari hanno segnato il gol del 2-1 e all’intervallo mi sono un po’ arrabbiato coi ragazzi. Nella ripresa sono scesi in campo con una determinazione diversa e abbiamo arrotondato il risultato». Il San Donato primo inseguitore rimane ad un punto di distanza, ma all’orizzonte per il Racing c’è il sempre sentito derby col Selva dei Pini. «All’andata finì 1-0 – ricorda Celentano – e sicuramente sarà una partita in cui sia loro che noi teniamo a fare bene. E’ una settimana in cui bisogna tenere i toni bassi e i ragazzi sereni, non c’è bisogno di ulteriore “carica”. Il Selva dei Pini è una squadra che fa dell’agonismo uno dei suoi punti di forza, non sarà facile, ma se giochiamo come sappiamo siamo i favoriti per la vittoria». Il Racing club è ormai in corsa per un posto nel prossimo campionato Elite della categoria. «C’è un gruppo di squadre in corsa, noi siamo lì e certamente vogliamo provarci fino alla fine. Non ci nascondiamo perché se siamo lì dopo un intero girone d’andata vuol dire che abbiamo dei valori, ma non va mai dimenticato che 17 ragazzi della mia rosa non avevano mai fatto i regionali prima di questa stagione e che l’obiettivo era quello di arrivare tra le prime cinque. Per questo – conclude Celentano – voglio complimentarli col mio gruppo anche perché non è facile sopportarmi durante la settimana: li martello continuamente e loro hanno dimostrato di sopportare il sacrificio e capire l’importanza del lavoro durante l’allenamento».
 




RACING CLUB, IL NEO TECNICO DEI GIOVANISSIMI REGIONALI B CHIRICO: «PRIMO OBIETTIVO? LA CRESCITA»

Redazione

Ardea (Rm) – Si è giocato ieri il recupero del campionato Giovanissimi regionali B tra il Racing Club e il Sermoneta terzo della classe. La gara è finita 0-0, ma è la prestazione dei padroni di casa a rendere molto soddisfatto mister Marco Chirico. «I ragazzi hanno fatto una bellissima partita, mi sono divertito molto e penso meritassimo di vincere nonostante di fronte ci fosse una delle migliori squadre del girone. Dal punto di vista mentale e tecnico, comunque, il mio gruppo ha espresso una prestazione di qualità». Chirico è arrivato da poco più di due settimane sulla panchina dei Giovanissimi regionali e domenica scorsa ha centrato il successo al primo colpo nel match interno col Ferentino (1-0 con gol decisivo di Di Carlo). «Vincere sicuramente aiuta il morale e permette a tutti di lavorare meglio – osserva Chirico -, ma a questa età il risultato non è fondamentale: occorre guardare alla crescita dei ragazzi». Nel prossimo turno il Racing sarà ospite del Terracina quinto in classifica, un altro esame di livello. «Dobbiamo mettere in pratica ciò su cui ci alleniamo settimanalmente e proseguire sulla strada intrapresa: queste – rimarca l’allenatore del Racing – sono le cose più importanti. Che gruppo ho trovato? Parliamo di ragazzi molto giovani che hanno voglia di fare bene e sanno che bisogna lavorare tanto per migliorare». Appena un anno fa Chirico stava allenando in serie D e ora si è tuffato nell’avventura di un torneo di Giovanissimi regionali. «Se la vedo come una retrocessione? Assolutamente no – risponde deciso l’allenatore -, mi è sempre piaciuto lavorare coi ragazzi e comunque tutte le esperienze contribuiscono ad arricchire il bagaglio di un tecnico e di una persona. Tra l’altro la mia scelta è stata dettata anche dalla richiesta del direttore generale Andrea Viola con cui esiste una forte amicizia e poi ho subito capito che qui al Racing c’era una società di spessore. In questi primi giorni di lavoro – conclude Chirico – ho trovato solo tante conferme di ciò: pochi club sono seri ed organizzati come quello del presidente Pezone».
 




IL PERUGIA CALCIO IN RITIRO NEL CENTRO SPORTIVO DEL RACING CLUB! TOVALIERI: «UN GRANDE ORGOGLIO»

Redazione

Ardea (Rm) – Se il 2014 era stato ampiamente soddisfacente come da parole del presidente Antonio Pezone, il nuovo anno del Racing Club si apre letteralmente col botto. Il Perugia del presidente Santopadre, di mister Camplone e (tra gli altri) dell’ex Roma Rodrigo Taddei è arrivato ieri presso il centro sportivo della società di Tor San Lorenzo e ci rimarrà fino a sabato 10 gennaio per un mini-ritiro di preparazione in vista della ripresa del campionato di serie B. Una decisione su cui ha pesato anche la presenza dell’ex “grifone” Sandro Tovalieri, attuale direttore tecnico del Racing che con la maglia del club umbro realizzò anche un gol promozione. «E’ un grande orgoglio per noi ospitare un club di questo livello nel nostro centro sportivo: questa decisione della società umbra fa benissimo a tutto il nostro ambiente e ai nostri piccoli atleti che potranno vedere da vicino calciatori di grande livello come l’ex romanista Taddei». Il “Cobra”, assieme a tutto lo staff dirigenziale e tecnico scelto dal presidente Antonio Pezone, sta vedendo crescere a dismisura la realtà del Racing Club. «Cosa mi auguro dal 2015? Di migliorare ancora anche se sarà sempre più difficile. Ma i presupposti per fare bene ci sono, si possono raggiungere traguardi importanti». Intanto l’anno si è aperto nel migliore dei modi per le tre squadre dell’agonistica che sono state impegnate nei loro campionati. La Juniores Primavera ha violato il campo delle Mole con un netto 5-2, mentre gli Allievi regionali B hanno superato con un chiaro 3-0 la Garbatella. Infine, proprio il gruppo allenato direttamente da Tovalieri, i Giovanissimi regionali, ha battuto 3-0 la Fortitudo Velletri. «Abbiamo giocato una buona gara ricominciando da dove avevamo terminato prima della sosta – dice Tovalieri -. Siamo davanti a tutti, con due punti di vantaggio sulla seconda e cinque sulla terza: abbiamo capito che possiamo giocarcela con tutti, poi il campo ci dirà se saremo riusciti a vincere questo torneo». Intanto si è conclusa ieri la nona edizione della “Roma Xmas Cup” ospitata sempre presso il centro sportivo Racing e dedicata alle categorie dai Giovanissimi fino ai Pulcini.