Connect with us

Rieti

RIETI, TRAFFICO CLANDESTINI: RINTRACCIATO ED ARRESTATO UN IRANIANO

Clicca e condividi l'articolo

Si conclude l'indagine della squadra mobile di Rieti denominata “Iranian connection”

Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Red. Cronache

Rieti – Personale della Squadra Mobile ha rintracciato ed arrestato il cittadino iraniano T.S., di anni 47, in esecuzione di un decreto di custodia cautelare in carcere emesso dal Tribunale di Rieti, poiché resosi responsabile negli anni 2003 e 2004 del reato di associazione a delinquere finalizzato all’ingresso illegale di clandestini sul territorio nazionale.  Nel 2003, infatti, lo straniero, insieme ad altri suoi 16 connazionali, aveva fatto parte di una associazione a delinquere, smascherata dagli investigatori della Squadra Mobile della Questura di Rieti, dedita alla commissione di numerosi reati, tra i quali ricettazione e falsificazione di documenti di identità, il tutto finalizzato all’ingresso illegale sul territorio dello Stato di stranieri.

Conclusa l’indagine, denominata “Iranian connection”, gli Agenti della Squadra Mobile di Rieti avevano deferito alla locale Autorità Giudiziaria i 17 iraniani per rispondere dei gravi reati commessi ottenendo le condanne, tra gli altri, dell’iraniano T.S., domiciliato a Rieti ed in possesso, dapprima, di un permesso di soggiorno per lo status di rifugiato politico poi non riconosciuto, ed attualmente, per motivi umanitari. Nella mattinata dell’8 febbraio 2016, gli investigatori della Squadra Mobile, hanno così rintracciato ed arrestato lo straniero che è stato associato presso la Casa Circondariale Nuovo Complesso di Rieti, ove sconterà la pena comminata di 4 anni e 3 mesi di reclusione.
 

Print Friendly, PDF & Email

Cronaca

Passo Corese, ad aprile arriva la rotatoria: uno snodo chiave per l’arteria della via Salaria atteso da 15 anni

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

PASSO CORESE (RI) – Sarà conclusa ad aprile la rotatoria di Passo Corese uno snodo chiave per lo sviluppo dell’arteria stradale della Salaria, per evitare le purtroppo note code chilometriche che avvengono soprattutto in occasione dei weekend, nel flusso di traffico di ritorno verso la Capitale.

A renderlo noto il deputato M5s Gabriele Lorenzoni che ha fatto visita al cantiere e che aveva denunciato la lentezza delle esecuzioni e le lungaggini burocratiche che caratterizzano l’opera da più di 15 anni. “Ne avevo sollecitato la realizzazione attraverso un’interpellanza urgente in Parlamento nel 2019. – Dichiara Lorenzoni – Avevo promesso, da parte mia, un aggiornamento costante sull’avanzamento dei lavori”.

L’opera più complessa riguarda l’esecuzione delle opere idrauliche atte a garantire il regolare deflusso delle acque del fosso che passa sotto la rotatoria. “Per chi viene da Rieti, – commenta ancora il deputato M5s – una piccola bretella supplementare è prevista per raggiungere l’abitato di Passo Corese senza dover immettersi nella rotatoria”.

Lorenzoni ha fatto inoltre sapere che successivamente alla conclusione della rotatoria inizieranno i lavori per un’altra rotatoria della frazione di Borgo Santa Maria, poco più avanti.

“Sulla Salaria l’attenzione deve rimanere alta – conclude Lorenzoni – affinchè si possa portare a termine quell’ammodernamento e quella messa in sicurezza che i cittadini della provincia di Rieti attendono ormai da tempo immemore”.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Cronaca

Passo Corese: donna si sente sola, chiama i Carabinieri per un po’ di compagnia e loro la raggiungono a casa

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

PASSO CORESE (RI) – Nel tardo pomeriggio di ieri, la Sig.ra Ivana, domiciliata a Passo Corese, 72enne, ha chiamato i Carabinieri perché si sentiva sola.

Il centralinista di turno, percepito lo stato particolarmente triste nel quale si trovava la Signora, ha avvisato il Ten. Carmelo Ceraolo, Comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia, il quale, unitamente al Comandante della Stazione CC di Passo Corese Luogotenente Rosario Caliendo e al Maresciallo Giuseppe Farinelli, Addetto alla Stazione di Fara Sabina, si è recato immediatamente presso il domicilio della Signora Ivana, donandole il calendario storico del 2021.

La donna, commossa dal gesto, ha ringraziato i militari e ha espresso loro il cordoglio per l’uccisione del Carabiniere Iacovacci in Congo.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Cronaca

Terminillo, escursionista salvato dagli uomini della Polizia di Stato dopo essere caduto in un canalone ghiacciato

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

TERMINILLO (RI) – Alpinista salvato dai poliziotti dopo che era rimasto ferito per essere scivolato accidentalmente in un canalone ghiacciato del Monte Terminillo.

Il fatto è successo ieri quando l’escursionista di Rieti si era avventurato nel versante nord-est del Terminillo, dove, a causa del manto nevoso ghiacciato, era scivolato in un canalone e, rimasto ferito, aveva chiesto aiuto al “118”. A quel punto gli operatori sanitari hanno immediatamente avvertito il personale della Polizia di Stato del Posto di Polizia del Terminillo per il suo rintraccio.

Gli uomini della Polizia di Stato, dopo aver contattato telefonicamente il malcapitato ed individuato l’area dell’incidente, hanno organizzato una squadra di soccorso che si è recata immediatamente in una impervia area, irraggiungibile con mezzi motorizzati, denominata Prato Comune, sul versante del Terminillo del Comune di Micigliano.

Gli agenti, coadiuvati da un medico alpinista volontario, dopo trenta minuti di cammino su ghiaccio ed in un ripido pendio sferzato da un forte vento di tramontana, a 1750 metri di altitudine e con una temperatura di -10°, sono riusciti a raggiungere l’alpinista reatino, caricandolo su una barella e trasportandolo a fatica, con esperte manovre di cordata, in un area raggiungibile dall’eliambulanza del “118”, opportunamente richiesta.

L’uomo, a cui è stata certamente salvata la vita e che presentava lesioni al bacino ed alle gambe, in chiaro stato di ipotermia, è stato recuperato dall’elicottero del soccorso sanitario e condotto presso il nosocomio reatino.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

I più letti